• logo.png

  • Le migliori discussioni

    • Il nuovo Reale di Carlo Emanuele 3°
      Durante il regno di Carlo Emanuele 3°, nel 1768, con la nuova ed imponente riforma monetaria, vengono ritirate tutte le vecchie monete, battute nell'isola prima dell'avvento dei Savoia, durante la dominazione spagnola, tra le quali figuravano persino pezzi d'argento di Carlo V ed il Reale di Ferdinando V che circolava da ben 250 anni. Con la riforma fortemente voluta dal Sovrano vengono coniate nuove monete:

       

      3 in oro (Carlino, mezzo Carlino, Doppietta)

      3 in argento (Scudo, mezzo Scudo, quarto di Scudo)

      3 in mistura (Reale, mezzo Reale, Soldo)

      3 in rame (3 Cagliaresi, 1 Cagliarese, 1/2 Cagliarese)

       

      Il valore delle nuove monete, espresse in Reali ed in Lire, erano:

      Carlino=100 Reali o L. 50

      mezzo Carlino=50 Reali o L. 25

      Doppietta=20 Reali o L. 10

      Scudo=10 Reali o L.4,80

      mezzo Scudo=5 Reali o L.2,40

      1/4 di Scudo=2,5 Reali o L.1,20

      Reale=L. 0,48

      1/2 Reale=L. 0,24

      Soldo=L. 0,10

      3 Cagliaresi=L. 0,05

      1 Cagliarese=L. 0,01

      mezzo Cagliarese=L. 0,005

       

                     Tranne lo Scudo sardo, il Carlino ed il mezzo Carlino, le altre monete d'argento ed in mistura hanno le medesime date di emissione.

                     Dalla comparazione delle nuove monete si evince che l'elemento più importante era il Reale, sia come valore intrinseco perchè praticamente alla portata di tutti, in quanto le pezzature superiori ben poco venivano utilizzate dal popolo se non per importanti transazioni, poi perchè coniato in un numero di esemplari nettamente superiore alle altre monete. Per i cinque anni di emissione uscirono dalla zecca di Torino esattamente 1.710.056 unità.

       

       

      Reale nuovo (2° tipo)

      al D testa del sovrano con lunga capigliatura (più sobria rispetto al vecchio Reale) rivolto a destra ed intorno CAR. EM. D. G. REX. SAR. CYP. ET. IER  in esergo millesimo di coniazione (1768,69,70,71,72)

      al R scudo sardo accartocciato con testine dei quattro mori e sormontato da corona, intorno DUX. SAB. ET. MONISF. PRINC. PED. &

      materiale: mistura (argento 500/1000)

      peso: 3,80-2,28g

      diametro: 22mm

      contorno: cordonato in rilievo.

      assi alla francese

      zecca: Torino

      Incisore: Lorenzo Lavy
      • 6 risposte
    • Montenegro
      L'occupazione italiana del Montenegro e del Sangiaccato avvenne nell’ aprile del 1941 durante l'invasione del Regno di Jugoslavia .

      Nel 1941 gli eserciti dell'Italia fascista, del Terzo Reich, della Bulgaria e dell'Ungheria

      (l'Ungheria partecipò solo all'operazione 25) occuparono i territori balcani e della Grecia.

      Il Regio Esercito Italiano (R.E.I.) era presente con ben 31 Divisioni e 670 mila soldati.

      All’inizio tutto il territorio del Montenegro e il Sangiaccato fu occupato e presidiato dalla Divisione di

      fanteria “Messina”,dai Reali Carabinieri , dalla Polizia, Guardia di Finanza e dalle Unità di cetnici  montenegrini.

      Il 12 luglio 1941 fu proclamato a Cettigne, sotto il protettorato dell’Italia, il “libero e indipendente” Regno di Montenegro.

      Nel medesimo mese, al fine di sostenere le spese dell'occupazione militare , venne deciso di mettere in circolazione  banconote  dell' ex jugoslavia obliterate con timbratura italiana " verificato ".

       
      • 24 risposte
    • Tallero d'Italia, una moneta poco amata e sfortunata
      TALLERO D'ITALIA       

                 Chiamato Italicum per distinguerlo da quello Maria Teresa (o di convenzione), era una bella moneta in argento 835/1000 di 40 mm di diametro e 28,07 g di peso, fatta coniare con Regio Decreto 856 del 21/5/1918 per la colonia d'Eritrea dalla zecca di Roma.

      • 14 risposte
    • Il bolognino
      Come ho fatto cenno del bolognino nella breve esposizione delle monete degli Sforza anconetani, ora qui ne parlo più diffusamente a riprova del fatto che il bolognino era per il suo tempo una moneta abbastanza diffusa in Italia.

      Non sto qui a sottolineare di quale raffinata bellezza sono state coniate alcune monete con particolare riguardo alla lettera A, la quale è spesso la lettera finale di una scritta che sta in circolo sulla parte esterna della moneta, nonchè, con quale cura queste monete sono state eseguite e pensare che siamo nel medioevo!
      • 4 risposte
    • Tetradramma di Aureliano e penso a Zenobia
      Buonasera,

      Posterò una moneta di Aureliano di lecita provenienza e particolare fascino.

      Purtroppo non ho i valori ponderale esatti ma dovremmo essere oltre gli 8 grammi.

      La moneta è un tetradramma di Aureliano e Vaballato per la zecca di Alessandria d'Egitto.

      Vaballato era il figlio della regina di Palmira Zenobia.

      La moneta fu coniata nel 271 quando Aureliano lo nominò restauratore della pace in Oriente per le sue conquiste e le sue operazioni militari contro i parti.

      Successivamente la situazione mutò a causa delle mire usurpatrici di madre e figlio che furono sconfitti da Aureliano e portati prigionieri a Roma successivamente Palmira sarebbe stata annientata con l'abbattimento delle mura.

      La moneta ha come riferimento bibliografico MILNE 4319.

      D. Aureliano nei campi LA (anni di regno)

      R Vaballato nei campi LD

       
      • 2 risposte

Forum

  1. Iniziative e Progetti

    1. La tua collezione esposta on-line

      In questa sezione tutti gli utenti potranno esporre le loro collezioni.

      270
      messaggi
    2. Collaborazione con la Rivista Numismatica Internazionale OMNI

      I responsabili scientifici e i moderatori di questo forum selezioneranno i migliori topic per proporli alla rivista OMNI. Un ottima opportunità per far conoscere le ricerche e gli studi dei numismatici italiani anche all'estero

      164
      messaggi
    3. Dizionario Enciclopedico Numismatico

      In questa sezione, verranno raccolte tutte le definizioni dei termini più usati in numismatica. SI POSSONO INSERIRE SOLO DEFINIZIONI.

      333
      messaggi
    4. Vademecum Numismatico

      In questo spazio web verranno analizzate le problematiche di maggiore interesse per gli appassionati e i collezionisti di monete. Gli utenti potranno solo rispondere ai topic aperti dallo staff.

      503
      messaggi
  2. Monete (sezioni scientifiche)

    1. Monetazione Etrusca e delle popolazioni pre-romane in Italia

      Sezione dedicata alla monetazione etrusca, celtica, sannitica, punica e delle altre popolazioni italiche prima della conquista di Roma.

      466
      messaggi
    2. Monetazione Greca

      La monetazione greca rappresenta il massimo esempio di raffinatezza e perfezione dello stile artistico.

      Gestito da: lorenzo
      1469
      messaggi
    3. Monetazione Romana

      Una delle più grandiose potenze militari della Storia. Roma con le sue antiche monete ci trasmette ancora oggi il fascino e la voglia di approfondire questo bellissimo periodo storico.

      Gestito da: Quintus
      3370
      messaggi
    4. Monetazione Barbarica

      Le monete dei Franchi, Goti, Vandali, Visigoti e di tutte le altre popolazioni barbariche

      513
      messaggi
    5. Monetazione Bizantina/Islamica

      Dall'antica monetazione dell'Impero Romano D'Oriente fino alla monetazione medievale islamica. Un viaggio millenario attraverso una monetazione affascinante e complessa.

      362
      messaggi
    6. Monetazione e Medaglistica Papale

      Le monete e le medaglie dei Papi. La Storia millenaria del potere temporale della Chiesa impressa sulle monete coniate dallo Stato Pontificio e poi dallo Stato della Città del Vaticano.

      482
      messaggi
    7. Monetazione e Medaglistica degli Stati Medievali in Italia fino ai Moti Rivoluzionari

      Dalla monetazione medievale alla nascita dei primi stati nazionali. Dagli anni delle monarchie assolute ai moti rivoluzionari che portarono alla formazioni degli stati liberal-democratici.

      1135
      messaggi
    8. Monetazione e Medaglistica del Sud Italia

      Le monete del Mezzogiorno d'Italia, terra ambita da tutte le più importanti Famiglie Reali d'Europa.

      6141
      messaggi
    9. Monetazione e Medaglistica Sabauda

      Dalle origini dei Signori delle vie di Francia del XI secolo sino al termine del Regno di Sardegna e creazione di quello d'Italia.

      282
      messaggi
    10. Monete e Medaglie delle Monarchie Medievali Europee

      Dalla Francia alla Gran Bretagna, dalla Germania alla Russia, dal Portogallo al Belgio, il periodo delle sanguinose guerre che portarono alle conquiste di imperi sconfinati.

      Gestito da: lorenzo
      447
      messaggi
    11. Monetazione e Medaglistica Napoleonica

      Le monete e le medaglie coniate durante la Rivoluzione Francese e che hanno celebrato l'intera esperienza napoleonica.

      350
      messaggi
    12. Monetazione e Medaglistica Moderna Italiana

      La monetazione che segna il passaggio dagli Stati italici all'unità d'Italia. Qui potranno essere esaminate le monete che hanno attraversato le due guerre mondiali fino all'introduzione dell'euro.

      1287
      messaggi
    13. Monetazione e Medaglistica dei Moderni Stati Nazionali (dal'800 ad oggi)

      Le monete e le medaglie delle nazioni estere. Le monete dei paesi Europei, dal periodo della prima guerra mondiale fino all'introduzione dell'euro.

      Gestito da: danieles1981
      642
      messaggi
    14. Euro

      La nuova moneta europea che ha istituito una valuta comune a molti Paesi europei.

      546
      messaggi
  3. Banconote (sezioni scientifiche)

    1. Cartamoneta pre-unitaria

      I primi esemplari di cartamoneta che iniziarono a circolare negli stati pre-unitaria della nostra penisola.

      Gestito da: DeAritio
      48
      messaggi
    2. Dal Regno d'Italia alla Luogotenenza di Umberto II

      Le banconote dei Savoia. Dall'unificazione nazionale fino a Umberto II

      Gestito da: DeAritio
      157
      messaggi
    3. Banconote circolanti nelle colonie italiane

      I biglietti di occupazione italiana in Grecia,Albania e Africa Orientale.

      Gestito da: DeAritio
      75
      messaggi
    4. Repubblica Italiana

      Nasce la Repubblica Italiana e inizia la Storia della lira stampata.

      Gestito da: DeAritio
      79
      messaggi
    5. Banconote Straniere

      Sezione dedicata alle banconote di tutto il Mondo.

      Gestito da: DeAritio
      127
      messaggi
    6. Euro

      Tutto ciò che riguarda le banconote in circolazione dal 1º gennaio 2002.

      Gestito da: DeAritio
      138
      messaggi
  4. Tematiche numismatiche generali (sezioni scientifiche)

    1. Errori e varianti

      Spazio dedicato alle varianti di monete e di banconote.

      252
      messaggi
    2. Prove, Progetti, Coniazioni private o di Stati non riconosciuti

      Sezione dedicata alle prove ed ai progetti di monete e banconote. Verranno esposte anche le monete e le medaglie di coniazioni private o di Stati non riconosciuti o autoproclamati.

      321
      messaggi
    3. Medaglie e onorificenze militari

      Spazio dedicato allo studio delle varie tipologie di medaglie militari conferite sia in tempi di guerra che di pace. Verranno esposte anche onorificenze nobiliari e degli ordini cavallereschi.

      64
      messaggi
    4. Pesi, gettoni monetali, sigilli e tessere.

      Sezione dedicate ad approfondimenti inerenti a pesi, gettoni monetali, sigilli e tessere.

      135
      messaggi
    5. La numismatica in generale

      Discussioni numismatiche dedicate ad argomenti che riguardano la numismatica in generale e che non possono essere circoscritte nelle singole sezioni scientifiche del forum

      1146
      messaggi
  5. Collezionismo

    1. Catalogazione

      Questo spazio è dedicato alle richieste per la identificazione di monete e banconote.

      1289
      messaggi
    2. Valutazione economica e dello stato di conservazione

      Qui gli utenti potranno chiedere delle indicazioni soggettive agli esperti di questo forum per quantificare sia il valore economico della moneta sia il suo stato di conservazione.

      579
      messaggi
    3. Vera o falsa?

      Qui è possibile postare richieste per sapere se la moneta o la banconota in nostro possesso sia vera o falsa.

      367
      messaggi
    4. Aste Numismatiche

      Qui può essere discusso tutto ciò che riguarda il mondo delle aste numismatiche. In questa sezione, inoltre, verranno presentati i lotti delle più importanti case d'asta. Saranno rimossi i messaggi di reclami, doglianze o similari che non hanno interesse generale.

      Gestito da: danieles1981
      1415
      messaggi
    5. Tecniche di pulizia ed esposizione di monete e banconote

      Qui potete postare le tecniche per la pulizia e l'esposizione delle monete e delle banconote della vostra collezione privata. Questo Forum non consiglia nessuna tecnica di restauro invasiva.

      233
      messaggi
  6. Numismatica e Norme giuridiche (sezioni scientifiche)

    1. Legislazione in ambito numismatico.

      Le norme relativa alla detenzione e al commercio in ambito numismatico.

      1643
      messaggi
  7. Biblioteca Numismatica

    1. Pubblicazioni dei propri studi

      Qui potrete pubblicare i vostri studi numismatici.

      620
      messaggi
    2. Cataloghi, riviste e testi numismatci

      Sezione rivolta allo scambio di informazione e notizie relative a cataloghi, riviste e testi numismatici.

      984
      messaggi
    3. Convegni ed iniziative riguardanti la Numismatica

      Tutte le informazioni necessarie su convegni ed iniziative riguardanti la Numismatica.

      893
      messaggi
  8. Spazio generale

    1. Presentazioni

      Stanza dedicata alle presentazioni che ognuno dovrebbe fare alla community.

      1355
      messaggi
    2. Spazio libero

      Qui potrete parlare liberamente di temi anche diversi dalla numismatica, rispettando comunque le regole della buona comunicazione.

      1608
      messaggi
    3. Le novità del forum

      Tutte le novità del forum verranno presentate in questa sezione

      440
      messaggi
    4. Suggerimenti e proposte

      Aiutataci a migliorare e a rendere sempre più innovativo questo forum.

      389
      messaggi
    5. Problemi tecnici

      Postate qui i problemi tecnici che avete riscontrato durante la navigazioni in questo forum.

      177
      messaggi
  • Spazio Donazioni

    Il forum ha bisogno delle tue donazioni per restare on-line. Aiutaci a tenere in vita questa comunità virtuale con un piccolo gesto di solidarietà. Ti ringrazio per l'attenzione
    Donate Sidebar by DevFuse
  • Il Libro del Mese
    CORPUS NUMMORUM FORUM JULII

    banner.jpg

    Formato: 17x24
    Pagine: 108 su carta patinata lucida 100gr a colori
    Copertina: cartonata con rivestimento stampato plastificata lucida
    Rilegatura: brossura fresata
    Disponibilità: Immediata
    Si potrà ordinare su: Youcanprint.it
    Topic dedicato a questo libro: Clicca qui

    L'autore riserva uno sconto del 10% per gli utenti del forum. Contatta prima l'autore con MP: @Riccardo Paolucci


    Proponi un libro da esporre in vetrina
    Contatta :@Admin o invia email a info@tuttonumismatica.com
    Spazio gratuito

    Le informazioni esposte in questo spazio sono fornite direttamente dall'autore. Il forum non ne verifica la veridicità e non svolge servizi di sponsorizzazione.

  • I Gruppi del Forum

  • Prossimi eventi

  • CanaleCultura - ultimi video

  • Commenti ai video

    • Piakos -
      TG 06-06-09: MANDURIA, IN UNA CASA UN TESORO DI MONETE ANTICHE
      Le monete classiche sono ormai dure...anzi, durissime. Mi chiedo tuttavia.... Internet è piena di queste tipologie offerte ogni giorno... Perchè molti no e qualcuno si...?
    • danieles1981 -
      TG 06-06-09: MANDURIA, IN UNA CASA UN TESORO DI MONETE ANTICHE
      Nella cronaca è stato detto cosa è stato scoperto e a casa di chi. Soprattutto come hanno fatto a scoprirlo. Un plauso al nucleo di tutela del patrimonio artistico e culturale dell'Arma. La cosa che sarebbe stato altrettanto interessante è sapere come il personaggio interessato sia venuto in possesso di tanto materiale. Da questo si possono capire molte cose: è un ladro? un imprudente? uno che aveva raccolto (ovviamente acquistando sui canali ufficiali) in anni o ha ereditato la sua collezione e intende farci qualche soldo? La cosa cambia e di molto, non tanto per l'effetto che questa operazione ha sul Patrimonio nazionale, ma per quello che riguarda la sua persona.
    • Admin -
      Banconote dal Ghetto
      Incredibile...non conoscevo questo spaccato di storia
    • Admin -
      La "fabbrica dei soldi"
      Sarebbe più gisuta chiamarla la fabbrica dei sogni 
    • danieles1981 -
      Francobolli Italia Regno Collezione
      Mi sono sfuggite le produzioni per le colonie e le isole ioniche.
  • Ultime rispsote

    • Un bellissimo lavoro @danieles1981, complimenti, oltre alla notevole iniziativa della tua associazione Le 2 Corone finirono anche nelle tasche di molti reduci e poco tempo dopo....furono carta straccia. Ancora conservo il fascio di banconote che si portò mio nonno dal fronte. Carlo
    • Come mio consueto impegno, in occasione della mostra sociale del circolo numismatico filatelico di Rovereto, ho predisposto una raccolta di ricerche sul tema in oggetto. In allegato l'articolo  Qui, notizie sulla mostra (5-7 ottobre 2018)  http://www.ccnfr.it/xxiv-mostra-di-filatelia-numismatica-e-cartofilia/   Qui, l'intero volumetto con gli altri articoli e la presentazione della mostra (interessante l'articolo sulla filatelia egregiamente proposto da mons Luigi Bressan, arcivescovo emerito di Trento)   http://www.ccnfr.it/wordpress/wp-content/uploads/Mostra-2018.pdf   Della maggior parte degli argomenti proposti, la raccolta di nozioni e articoli in rete è stato fondamentale. Un grazie anche a @DeAritio che mi ha supportato nella predisposizione dell'esposizione.    Caos_Valutario_al_termine_della_Grande_Guerra.pdf
    • Di nulla  !!! La troviamo : 2 e 3 cavalli di Carlo V,  3 cavalli di Filippo II,  Terzo  di scudo e carlino di Filippo IIII,  15 grana ,carlino ,3 cavalli di Filippo IV, 8 grana e 3 cavalli di Carlo II,  carlino di Carlo VI, carlino di Carlo di Borbone,  carlino di Ferdinando  IV            
    • Ti ringrazio @realino santone conoscevo la storia dell'imperatore Costantino e del suo stendardo, non immaginavo che il rovescio della moneta fosse a scopo...devozionale. Pensavo ad altri motivi reconditi ed invece la spiegazione era piuttosto semplice. Il motto risulta anche in altre monete? Carlo
    • Con questo segno vincerai . L'imperatore romano Costantino il Grande ebbe una visione di una croce cristiana accompagnata da questo motto, allora fece apporre questo simbolo sulle insegne nella battaglia decisiva nella quale sconfisse Massenzio.  Allo stesso modo, i cattolicIssimi  sovrani spagnoli decisero di usare questa legenda per dimostrare la loro devozione       
    • Tra le varie monete del Sud Italia in collezione, annovero da vecchia data questo Carlino del Regno di Napoli. Come era consuetudine, questa tipologia di monetazione è caratterizzata dalle tante anomalie del processo di coniazione. La moneta in questione, anche se immagino di buona conservazione, non si discosta da simili problematiche. La cosa che però mi incuriosisce, da profano in questo settore specifico, è il motto "IN  HOC  SIGNO  VINCES" con la croce cantonata da raggi. Consultando il solito manuale Gigante, noto che anche il Carlino di Carlo di Borbone, predecessore di Ferdinando IV, presenta, anche se stilizzato in maniera differente, il medesimo motto. Mi domandavo le origini ed i motivi di tale coniazione. Carlo 
    • Grazie, la mia voleva essere una battuta simpatica comunque grazie per il voto lusinghiero: Buona giornata da federico, che sarei io
    • Chiamarle entrambe carlino non poteva generare problemi o tenendo conto della piccola variazione di peso era abbastanza iniqua? (cosa che non credo dato che esistevano ed esisteranno nei secoli successivi monete dal contenuto d'argento pari alla discrepanza tra le due, circa mezzo grammo)    Quindi anche se era un'operazione onerosa comportava comunque abbastanza introiti Direi che siamo intorno all'8 e mezzo... Mi trattengo un po' che poi mi dicono che sono di parte 
    • Nel 1940 diverse centinaia di prigionieri furono portati da Liverpool, in Inghilterra, e trasportati a Hay, in Australia, un viaggio che durò due mesi. Questi prigionieri erano considerati agenti e spie nemici dall'Inghilterra e trasportati lì per tutta la durata della guerra. In realtà i prigionieri erano rifugiati (la maggior parte ebrei) che fuggivano dai paesi controllati dall'Asse per cercare rifugio. L'Inghilterra temeva che fossero spie e le avesse spedite in questi campi. Il campo 7 era un campo interamente ebraico i cui prigionieri riuscivano a stampare la propria moneta per la circolazione. Nella foto qui sotto è un esempio di una nota da due scellini.Se osservi attentamente il filo spinato attorno al confine puoi vedere la scrittura. Questo è stato aggiunto dal designer della nota. Si legge "siamo qui perché" ripetutamente. Nel filo spinato al centro c'è un altro messaggio (troppo piccolo in questa immagine per vedere) che recita "H.M.S. Dunera Liverpool to Hay "riferendosi alla nave che trasportava i prigionieri. Le banconote furono disegnate da George Teltscher e vennero denominate in tre pence, sei pence, uno, due e cinque scellini. La produzione di queste note è cessata meno di un anno dopo l'inizio.  
    • A tal proposito c'è un bellissimo articolo su romanoimpero che vado a riportare. CULTO DI SALUS Ippocrate, il padre della moderna Medicina, riteneva che Esculapio, figlio di Apollo e Dio della Medicina, presiedesse alla salute degli uomini grazie all'intervento delle sue due figlie, Igea e Panacea. Igea, divenuta poi Salus nella mitologia romana, era il simbolo della moderazione e del corretto comportamento dell'uomo, un certo senso il simbolo della “prevenzione”, nel senso più vero l'ideale del vero uomo romano, colui che usa di tutto senza farsi dominare da niente.
      Al contrario il Cristianesimo incitò all'astinenza dai piaceri per non esserne schiavi, dimenticando che ogni estremo richiama l'estremo opposto. Panacea, da cui gli alchimisti più tardi trassero il concetto di Panacea Universale, conosceva l'uso delle piante magiche e medicamentose, Sicuramente Panacea e Igea erano antiche divinità italiche poi affiliate ad Esculapio.
      Macrobio scrive che anticamente chiunque invocasse la Salus e pertanto la Dea, aveva già assolto ai doveri della festa, cioè aveva onorato gli Dei, il che dà la misura dell'importanza di questa Dea, ma il dovere era soprattutto di interrompere il lavoro per onorare la festa. Dunque per invocare la salute occorreva interrompere di lavorare con conseguente danno economico.
      Igea, figlia di Esculapio e di Lampeggia, Dea della salute, era raffigurata talvolta come una giovane donna prosperosa nell'atto di dissetare un serpente, in altri casi era seduta con la mano sinistra appoggiata a un'asta, mentre con l'altra mano porgeva una patera a un serpente che, lambendola, si innalzava da un'ara posta davanti a lei.
      Si sa che il serpente era il simbolo della Madre Terra, dunque Igea nutriva e dissetava il serpente, cioè la terra, quindi uomini, animali e piante, mentre Panacea era addetta alla cura degli uomini.
      Figlia di Asclepio e di Epione, Igea era Dea della salute e dell'igiene di cui i Romani avevano molto rispetto, essendo un popolo che si lavava sovente, dal più povero al più ricco, e che aveva molta cura della bonifica delle acque.
      Igea veniva invocata per prevenire malattie e danni fisici, mentre il padre Asclepio badava alla cura delle malattie e il ristabilimento della salute. Nella mitologia romana, era in genere indicata come Salus o Valetudo, cioè buona salute. Il concetto di prevenzione per la salute è ben espresso da Plauto: "Valete atque adiuvate ut
      vos serves salus" cioè "datevi da fare se volete conservare la salute" I TEMPLI “Dal colle Quirinale scendeva un piccolo fiume di acqua purissima, Amnia Petronia, che raggiungeva Campo Marzio formando la zona paludosa Palus Caprae.”
      Proprio sulle pendici di questo colle, il console Gaio Giunio Bulico nel 311 a.c. fece erigere un tempio dedicato alla Dea Salus, identificata con la divinità greca Igieia, forse proprio a causa della Palus Capriae.
      "Il tempio della Salute si dimostra da Varrone e da Livio essere stato situato vicino al descritto tempio di Quirino; 105 ed inoltre questo dovendo evidentemente stare pure presso la porta che dal suo nome si chiamava Salutare, e questa collocandosi comunemente nel declivo del colle vicino alla salita delle Quattro Fontane, si viene così a stabilire la situazione del medesimo tempio su quella parte del monte ora occupato dal palazzo Quirinale."
      La Dea Salus garantiva salute e benessere tanto al cittadino quanto all'intero stato romano ed era rappresentata come una giovane e bella donna con in mano una coppa d'acqua, forse acqua di vita, ma pure l'acqua tanto utile alla salute dei romani, come acquedotti, terme, bagni e canalizzazioni. La festa in suo onore si celebrava il 30 marzo. L'augurium salutis, la preghiera e il rito ufficiali con cui si richiedeva alla Dea la salute del popolo romano, fu restaurato, dopo molto tempo che era in disuso, da Augusto nel 29 a.c.e nel 10 a.c. fece erigere in suo onore, un altare sul quale si svolgeva ogni anno una celebrazione, e lo  intitolò alla Salus Augusta, forse perché la salute era merito della Dea ma pure di Augusto che aveva fatto costruire acquedotti e bonificare terre.
      Nel 65 d.c. un gruppo di congiurati rubò dal tempio della Dea Salus a Ferentino, evidentemente un pugnale sacro, e forse l'uccisione sembrava salutare, per togliere di mezzo l'imperatore Nerone. Il colpo andò a vuoto ma Nerone per ringraziamento, dopo l'uccisione dei congiurati, fece edificare a Roma un tempio alla Dea Salus che, a suo vedere, l'aveva protetto. Fonte: www.romanoimpero.com La rappresentazione di Salus nelle monete andò, probabilmente, scemando con l'avvento del cristianesimo. Ave! Q.
  • Aggiornamenti recenti

  • I topic con più letture

  • Discussioni con più risposte

  • Aggiornamenti di stato recenti

    • Giuseppe Gugliandolo

      attendo le spedizioni...
      · 2 risposte
    • Admin

      L'estate sta finendo 😔 ....
      · 4 risposte
    • Riccardo Paolucci  »  Ras al ghul

      Dai Ras, Alberto è un tipo molto scherzoso ed ironico. Non credo che volesse attaccar briga. Lo conosco da talmente tanti anni che ci metto la mano sul fuoco e non me la brucio. Una stretta di mano e passano tutti i sospetti
      · 2 risposte
    • Ras al ghul  »  bubbolo

      Ciao
      nella discussione inerente all'asta Paolucci XIV c'è il post dell'utente Alberto Varesi che non è pertinente alla discussione,oltretutto lo trovo provocatorio nei miei confronti .Presumo che il taglio del forum debba avere una valenza culturale e l'intervento dell'utente Alberto Varesi non ne ha.
      Chiedo,pertanto,che l'intervento dell'utente Varesi venga rimosso.Il caldo gioca brutti scherzi e l'utente in questione vuole "attaccar brighe"con me .
      Cortesemente,se si ripeteranno altri interventi dell'utente Varesi di chiaro intento provocatorio nei miei confronti mi farete il piacere di bannarlo.
      Grazie
      Ras al ghul
      · 3 risposte
    • Ras al ghul  »  Admin

      Ciao
      il caldo dà alla testa: cortesemente ,nella discussione dell'asta di Paolucci XIV, c'è l'ultimo intervento che non è pertinente alla discussione ed è provocatorio. Presumo che sia un reciproco interesse far sì che questo forum abbia una valenza culturale con scambi di opinioni che tengano conto del rispetto delle proprie ma anche delle altrui idee e determinati interventi di natura chiaramente e prettamente provocatori vadano tolti e, se si persevera, vadano bannati  gli utenti che ,a quanto pare, non hanno a cuore il bene del forum.
      Mi auguro di vedere al più presto cancellato l'ultimo intervento effettuato dall'utente che ha cercato di provocarmi credendo di trovare in me una persona con poco acume intellettuale .
      Grazie
      Ras al ghul 
      · 1 risposta
  • Compleanni di oggi

    1. MalissaFre
      MalissaFre
      (37 anni)