Tutte le attività

This stream auto-updates   

  1. Un ora fa
  2. dimenticavo anche l asse di antonino pio con il tevere
  3. le ciotole sono le migliori ! ho il sesterzio di adriano con la galea e quello di otacilia con l ippopotamo , entrambi pagati 5 sterline , ne spendo 50 di ritocco e voila ho 2 sesterzi da 500 euro
  4. Ieri
  5. Nel tentativo di dare uno sbocco pratico/operativo a questa discussione estremamente interessante mi/vi chiedo: sarebbe possibile creare qui sul forum una rubrica (o qualcosa di simile), magari dal titolo CAVEAT, dove segnalare, motivandole, le ragioni per le quali una moneta pare sospetta? Ci sono, e qui mi rivolgo a Renzo @Piakos ed alla sua esperienza e conoscenza, ostacoli legali?
  6. Ringrazio @Lugiannoni per la fiducia, ma la mia risposta non può che rispecchiare quella di @dearitio . Io mi limit a studiare e ad osservare, qualche vlta buttandomi. Ad ogni modo, utilizzare il forum per avere un consiglio su un acquisto meditato penso sia uno dei ruoli da svolgere in una piazza come questa. Io stesso l'ho già fatto in passato e grazie all'inestimabile esperienza (e pazienza) di voi tutti, penso di aver risparmiato qualche soldo laddove non ne valeva la pena (un sesterzio "toned" di Filippo I di qualche tempo fa) e acquistato benino per quanto giudicabile in foto (il sesterzio di Filippo II preso alla base è in collezione ed è una moneta che trovo sempre piuttosto gradevole). Sì, comprare sesterzi è rischioso e forse dannoso, ma io penso che vi sia un'evoluzione in atto nel mercato almeno italiano. Si pensi solo che i puristi, quantomeno, non accettano più alcun intervento che alteri il metallo, nemmeno il classico abbassamento dei fondi che veniva tollerato sino ad alcuni anni fa. Chissà, vedremo e sapremo. Una cosa è certa: Monete false o restaurate/ritoccate gireranno sempre.
  7. Ultima settimana
  8. @Lugiannoni io ti ringrazio per la fiducia , ma credimi, quando si tratta di monete io mi metto in un angolino e seguo........ Di problematiche quando fai un acquisto ce ne sono tante e quelle che fai su internet poi...... Vuoi mettere il sano toccare con mano? Come una nota pubblicità: non ha paragoni. p.s la dicitura "ciotole" è favolosa!
  9. Scherzi a parte, non è pensabile nè auspicabile che il nostro forum si trasformi in una <Agenzia di autenticazione>, oltretutto basandoci solo su foto.. Detto questo, credo che bene fanno @Piakos , @Spoudaios , @Cliff , @dearitio e @Menelao a dare consigli ed a stimolare il senso critico di chi segue le nostre conversazioni e mi auguro che continuino a farlo, Ma se comprare sesterzi, specie in condizioni di conservazione tali da essere spesso il clou di una vendita, già comporta, come ben ci hanno fatto vedere gli amici, una buona percentuale di rischio; figuriamoci cosa succede se uno è tanto improvvido da lasciarsi tentare da offerte "clandestine". A questo punto, meglio le "ciotole" dell'amico @rick2 !
  10. Concordo con il 4° punto, e quindi ne aggiungerei un quinto: 5 - comunque sia, dopo aver messo in atto il punto precedente.....non comprare mai sesterzi!
  11. AHAHA e vabbè dai Lucià non essere così drastico. secondo me c'è una quarta opzione 4 - prima di ogni acquisto chiedere sempre consiglio sul forum
  12. Da questa ulteriore figuraccia quale lezione ne posso <di pirsona pirsonalmente> trarre? 1 - non comprare mai sesterzi dagli sconosciuti; 2 - non comprare mai sesterzi anche se mi possono sembrare fatti come si deve; 3 - non comprare mai sesterzi!
  13. E' falsa pure la seconda...con patina artificiosa anche se molto glamour e un rovescio che rasenta la fattura da produzione bulgara per la bancarella...anche se ben curata l'imitazione. Il diritto è sicuramente più naturale...almeno. Fossero state ' bbone entrambe....a poterle comprare al volo dall'erede di un collezionista fornito anche di documentazione di provenienza...che ne dite? Una volta ...fino a una 15na di anni fa', non sarebbe stata una possibilità del tutto remota...stando dentro l'ambiente. Cetro non sarebbero venuti a cercarci a casa... Per converso per smerciare questa tipologia di materiale...qualcuno potrebbe bussare...
  14. Credo che l'otturazione (o il dente) salterebbe anche sulla buona!
  15. Una volta per sapere se era "buona" una moneta , bastava addentarla. Non vorrei che facendolo su queste due , o parte qualche otturazione o và a finire che son di cioccolata.
  16. Ciao @Lugiannoni , hai fatto bene a rimangiarti la promessa, giacché i tuoi interventi son sempre interessantissimi. Io temo che anche la seconda moneta sia fasulla. Non mi convince la barba riccioluta del nostro Nerone, i capelli ben definiti e quella strana colorazione sabbia che forse il falsario ha voluto mettere per camuffare i dettagli "in eccesso". La patina, inoltre, non mi sembra credibile anche se questo non è elemento che in sé indica falsità. Inoltre, a ore 12 al /R vi è una criccatura del conio che potrebbe derivare da pressatura, anche se non se ne riscontrano altre in foto. Non so, aspettiamo lumi dai nostri esperti. Io me ne sarei comunque tenuto alla larga.
  17. Avevo giurato "solennemente" di non intervenire più sul tema <monetazione romana>; tuttavia, sia perché sbagliando si impara, sia perché da uomo di mare a volte tendo a fare "promesse da marinaio", ho deciso di rimangiarmi la promessa, intervenendo però cautamente. Partendo dall'ipotesi di lavoro, non ancora verificata, che la prima moneta postata sia fasulla e la seconda autentica, proviamo a fare un puro esercizio teorico, mettendo a confronto le due monete. Al dritto si confermano maggiormente il "collo a tubo" evidenziato da @Menelao e gli eccessi nella capigliatura e nel profilo indicati da @Piakos . Al rovescio , in effetti, la seconda moneta apparirebbe meno precisa nella rappresentazioni delle navi, ma forse proprio per questo più "autentica". La nave che entra in porto nella seconda moneta è meno prospetticamente risolta. Inoltre le due onerarie alla destra e alla sinistra del porto della prima moneta presentano a prua delle protuberanze che sembrano indicare un rostro, cosa a cui, colpevolmente, avevo dato poca importanza, ma che nel confronto appare ancor più evidente: le onerarie, così come nella seconda moneta, non avevano il rostro, che era invece caratteristica delle navi da guerra. ONERARIA BIREME DA BATTAGLIA Insomma, sembrerebbe che l'autore del primo conio abbia voluto strafare! Se invece (e qui uso il paracadute o meglio il salvagente) anche la seconda fosse fasulla, allora vorrebbe dire che il secondo incisore è meno bravo del primo, ma più attento ai dettagli reali.
  18. Ma che bella patina? Azzurrite?
  19. Ecco l'altro meraviglioso esemplare: Gran bell'esemplare, questa volta in patina.
  20. Earlier
  21. Continua la serie di errori con un bel 100 AmLire senza passaggio di colori.
  22. @Piakos Ti ringrazio, ma quando parlavo di "descrizione ammirevole" mi riferivo al modo in cui l'incisore (romano o falsario che sia) ha "illustrato" il porto di Ostia.
  23. Luciano...la tua descrizione del porto non è ammirevole, è esercizio di cultura e divulgazione, per le quali ti preghiamo di esprimerti ogni volta con la tua nota competenza.
  24. Palo della luce? A me sembra la ciminiera di un transatlantico della fine 1800 inizi 1900. ih ihiihhhih !
  25. Eh...ma dopo è facile vedere le incongruenze...
  26. Ripagalo con la stessa moneta......(falsa, ovviamente)
  27. Più che collo taurino sembra un palo della luce...
  1. Carica di più