Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 08/19/2019 in all areas

  1. 4 points
    Buonasera a tutti, Innanzitutto questo è il mio primo post su questo forum e quindi mi devo presentare. Mi chiamo Alessio e sono un appassionato di numismatica romana e, in particolar modo, del secondo secolo. Grazie all'invito dell'amico Quintus (che ringrazio sentitamente per questa proposta), colgo l'opportunità di mettervi a conoscenza del libro sulla monetazione di Faustina II che ho pubblicato su academia.edu al seguente link https://independent.academia.edu/ABusseni In questo lavoro c'é tutta la mia passione ed il mio impegno. Di seguito richiamo l'abstract riportato sul sito. Il presente libro è organizzato in capitoli ai quali corrispondono differenti aree tematiche, sempre correlate tra loro, ciascuna delle quali va a comporre il complesso mosaico necessario alla piena comprensione della monetazione di Faustina II, moglie dell'imperatore Marco Aurelio, nei suoi vari aspetti.In particolare questo studio, dopo un doveroso approfondimento storico/biografico ed una presentazione del sistema monetario vigente nel periodo, si concentra sulle legende e sui ritratti effigiati sulle monete di Faustina II descrivendone le caratteristiche ed individuandone la datazione.Vengono quindi esaminate le implicazioni storiche e le simbologie associate ai diversi tipi rappresentati sui rovesci concludendo, infine, con la definizione della sequenza cronologica dei numerosi figli messi al mondo dall'Augusta.Le peculiarità numismatiche non sono mai considerate fini a loro stesse ma sono sempre osservate ed esaminate in relazione al contesto storico e raffrontate con quanto riportato nei testi antichi e con il contenuto di alcune iscrizioni. Sarò estremamente grato verso tutti coloro che decideranno di dare un'occhiata a questo lavoro e che eventaulmente mi invieranno qualche commento. Grazie infinite Alessio
  2. 4 points
    Direi che per stasera ci possiamo fermare qui So che sono decisamente fuori tema (OT, come si suol oggi dire), ma credo che i membri di questo forum sentano in generale la passione per gli oggetti antichi, che siano monete, banconote o quant'altro, in fondo il fascino dell'antico è un manto molto ampio, che ricopre parecchie passioni A presto
  3. 3 points
    Mi sono fatto un giretto sul sito della Società Numismatica Italiana. A parte la finalità che è da lodare, ma questo vale per tutte le Associazioni culturali, per aderire occorre: " Per associarsi alla Società Numismatica Italiana è necessario compilare un modulo che può essere richiesto alla Segreteria. Ad ogni candidato viene di norma richiesta la presentazione da parte di due Soci effettivi, in regola con i pagamenti delle quote. Anche se priva di questi due nominativi, la domanda può comunque essere presentata al Consiglio, che si riserva di chiedere al candidato ulteriori informazioni." Fino qui non fà una piega. Adesso vi chiedo il perchè di una tale affermazione sopra citata. Chi sono i Numismatici? (nel vero senso del termine)? I Numismatici viaggiano insieme a gruppi di tre? (due paganti e un candidato)? Un Numismatico nel vero senso del termine è anche colui che è in regola con i pagamenti delle quote? Chi NON è un Numismatico nel vero senso del termine ( come me ) , ma presento domanda e mi viene disgraziatamente accettata, pago la quota e ...... Questa non è un attacco contro la Società Numismatica Italiana o tutte le Associazioni del settore , me ne guarderei bene, è solo per dire che non bastano quote sociali a fare i Numismatici. Prima bisogna essere Uomini.
  4. 3 points
    Piccola collezione tematica delle monete della repubblica di Venezia
  5. 2 points
    Oggi, per omaggiare un amico, vorrei presentarvi un bellissimo asse di un''altrettanto bella Faustina! Faustina minore Annia Galeria Faustina, meglio nota come Faustina minore (in Latino: Anna Galeria Faustina iunior) o Faustina II (nata il 16 febbraio 130 a.D. circa e morta ad Halala nel 176 a.D.). Fu una imperatrice romana della dinastia degli Antonini, figlia dell'imperatore Antonino Pio e di Faustina maggiore; moglie dell'imperatore Marco Aurelio e madre dell'imperatore Commodo. Originariamente, Faustina era stata promessa dall'imperatore Adriano a Lucio Vero ma, nel 139 a.D., fu data in fidanzamento al proprio cugino Marco Aurelio che Faustina sposò nel 145 a.D.. Nel 147 a.D. fu elevata al rango di Augusta. Si tramanda che avesse una personalità attiva. La tarda e inaffidabile Historia Augusta racconta di sue relazioni con marinai e gladiatori: spesso ospitati nella sua splendida villa di Gaeta. A riguardo del concepimento di Commodo, l'Historia Augusta riferisce che il futuro imperatore sarebbe stato figlio di un gladiatore (spiegando così il suo interesse per i combattimenti nell'arena) o che Faustina l'avesse concepito da Marco Aurelio dopo aver fatto il bagno nel sangue di un gladiatore giustiziato. Faustina seguì Marco Aurelio nella sua campagna nel nord (170-174 a.D.) come pure nel viaggio in Oriente a seguito della usurpazione di Avidio Cassio (di cui forse fu simpatizzante), durante il quale morì durante una sosta ad Halala, nel sud della Cappadocia, durante l'estate del 176 a.D..Nel luogo della morte, come è stato confermato dagli scavi, l'imperatore istituì la nuova colonia di Faustinopolis. Marco Aurelio così facendo la divinizzò e in suo onore fu costruito un tempio a Roma e fondato un nuovo alimenta (o sussidio) per fanciulle bisognose, il secondo Puellae Faustinae dopo quello dedicato da Antonino Pio a Faustina maggiore. I Bagni di Faustina a Mileto vennero a lei dedicati. Valore nominale: Asse Diametro: 25 mm Peso: 9,18 gr Dritto: FAVSTINA AVG PII AVG FIL; busto drappeggiato a destra Rovescio: VENVS; Venere, con una mela in mano, poggiata ad una colonna, S - C in campo Zecca: Roma Anno di coniazione: 145-161 a.D. Riferimento: BMC 2193 Rarità: Non comune Note: Ogni commento e aiuto nella catalogazione è il benvenuto! Ave! Quintus
  6. 2 points
    Ciao @Ross14! Prima di tutto benvenuto (hai visto cosa ti ho messo come benvenuto in area? Magari mi potresti dare una mano nella catalogazione ) su questo splendido (ma io son di parte) forum! E poi torno, anche qui, a farti i miei complimenti per il tuo libro (che mi son pappato tutto in una notte... facendo si che al lavoro, il giorno dopo, fossi ridotto come un calzino fracico. Libro scritto con tecnica, impegno ma anche con tanto cuore e passione... libro che mi ha trasmesso quella passione che ti fa dire "ancora una pagina" fino a scoprire che sono le 5 e 40 di mattina, che il libro è finito e che tra 2 ore devi uscire di casa per andare a lavorare e non hai chiuso occhio! Quindi, grazie per quello che hai fatto e... buona lettura a tutti gli appassionati. Ave! Quintus
  7. 2 points
    http://www.wikimoneda.com/omni/
  8. 1 point
    Antonino Pio Cesare Tito Elio Adriano Antonino Augusto Pio, nato come Tito Aurelio Fulvo Boionio Arrio Antonino (in latino: Titus Aurelius Fulvus Boionius Arrius Antoninus Pius, nato a Lanuvio il 19 settembre 86 e morto a Lorium il 7 marzo 161). E' stato un imperatore romano dal 138 al 161. Imperatore saggio, l'epiteto "pius" gli venne attribuito per il sentimento di amore filiale che manifestò nei confronti del padre adottivo che fece divinizzare. Il suo regno fu caratterizzato da un'epoca di pace interna e di floridità economica. L'unico fronte in movimento fu quello in Britannia, dove Antonino avanzò oltre il Vallo di Adriano, facendo erigere un altro vallo più a nord, che però fu abbandonato dopo solo venti anni dalla costruzione. Antonino mantenne sempre un atteggiamento deferente verso il senato, amministrò saggiamente l'impero evitando sperperi e non avviò nuove costruzioni importanti o riforme urbanistiche. Fu attento alle tradizioni religiose senza però perseguitare i culti non ufficiali. In questo periodo l'impero ottenne il pieno consenso delle "elite cittadine" e delle province, che beneficiavano ampiamente della Pax Romana. Valore nominale: Sesterzio Diametro: 33 mm Peso: 23,45 gr Dritto: ANTONINVS AVG PIVS P P TR P COS IIII, testa laureata a destra Rovescio: FELICITAS AVG; la Felicitas con capricorno e caduceo. S - C in campo. Zecca: Roma Anno di coniazione: 145-147 a.D. Riferimento: BMC 1678, RIC 770, Cohen 363 Rarità: Non comune Questo è uno dei miei sesterzi preferiti, grande imperatore, bella conservazione, patina fantastica! Voi che ne pensate? Qualcuno mi saprebbe spiegare il significato del capricorno in mano? Ave! Quintus
  9. 1 point
    Salve, allego immagini da collezione privata , dello scudo siciliano in oro di Carlo V , Messina, D/ IMPERATO ° AUGUSTUS , croce coronata, ai lati K V . R/ REX * SICILIE * 1541 , aquila coronata dentro scudo, ai lati sigle I P . Spahr 114-116 ; D.B.S. 131, molto raro
  10. 1 point
    Queste sono signore monetesse! Evvivaaaaaa!
  11. 1 point
    Allora... tutte le monete di bronzo che vengono dalla terra, tranne forse quelle di sabbia...o da terreni sabbiosi argillosi...devono essere pulite altrimenti non sono leggibili. La pulizia è un momento delicato...al meglio lascia comunque delle tracce pur minime, anche se pulite da mono abile e che perde/impiega il tempo per un buon lavoro. Smoothed o tooled non significano la stessa cosa e sono termini che vengono impiegati quando le tracce sono molto evidenti. In questa moneta sopra tutto la diritto è visibile il segno della pulizia...ma per valutare lo smoothed - a mio avviso non evidente - la foto non è sufifciente...occorre avere la moneta in mani o una foto in alta definizione. Ave!
  12. 1 point
    Lavoro interessante e certamente da leggere. Penso possa diventare un riferimento sulla monetazione di Faustina II. Congratulazioni!
  13. 1 point
    No ragazzi...non funziona così...ho parlato di donne libere, non coniugate. Checchè se ne voglia pensare...una donna libera può...e non credo possa essere definita zoccola. Fa' quello che vuole come possono gli uomini. Certo se piglia in giro qualcuno non è il massimo, ma...bisogna vedere chi è quel qualcuno e se anche lui pensa di essere furbo. L'amore è come la guerra ragazzi e come la verità...tutto è lecito, occorre saper trattenere ciò che si ha e nessuna verità è per sempre. Forse voi vi riferite alle traditrici e alle paracule...ma queste sono altre categorie.
  14. 1 point
    Stop banconote da 500 euro (e occhio a quelle nuove da 100 e 200) „ Addio alle 500 euro: i motivi dell'eliminazione L'interruzione della stampa di questa cartamoneta non è certo una notizia nuova: nel 2016, dopo diversi mesi di trattative tra i Paesi dell'Ue, era stato stabilito lo stop alle rotative, dopo che già nel 2013 la Soca, Serious Organized Crime Agency, agenzia britannica che gestisce i mandati internazionali d’arresto, aveva fatto notare come il 90% delle banconote viola fossero in possesso di criminalità organizzata ed evasori. Nel corso del tempo il tema è diventato sempre più rilevante, con le banconote da 500 che sono finite nel mirino proprio perché 'ideali' per spostare grandi quantità di denaro in poco spazio. Rifaccio la stessa domanda: E i 1000 Franchi Svizzeri la Soca li ha mai visti? Non li reputa ingombranti? “ Potrebbe interessarti: http://www.today.it/economia/euro-nuovi-100-200.html Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/Todayit/335145169857930
  15. 1 point
    Questo sesterzio è veramente di alto livello. Complimenti! Relativamente alla simbologia del Capricorno vedi il link seguente. http://traditioromana.blogspot.com/2012/01/lorbis-terrarvm-e-il-capricorno.html Pare che il Capricorno fosse considerato particolarmente di buon auspicio ed anche la propaganda augustea spacciava Augusto come nato sotto il segno del Capricorno (in realtà era della Bilancia...), che rappresenta anche l'orbe terracqueo e per associazione il dominio di Roma. Vedi ad esempio il notissimo denario di Augusto con il Capricorno al rovescio.
  16. 1 point
    Faustina minore Annia Galeria Faustina, meglio nota come Faustina minore (in Latino: Anna Galeria Faustina iunior) o Faustina II (nata il 16 febbraio 130 a.D. circa e morta ad Halala nel 176 a.D.). Fu una imperatrice romana della dinastia degli Antonini, figlia dell'imperatore Antonino Pio e di Faustina maggiore; moglie dell'imperatore Marco Aurelio e madre dell'imperatore Commodo. Originariamente, Faustina era stata promessa dall'imperatore Adriano a Lucio Vero ma, nel 139 a.D., fu data in fidanzamento al proprio cugino Marco Aurelio che Faustina sposò nel 145 a.D.. Nel 147 a.D. fu elevata al rango di Augusta. Si tramanda che avesse una personalità attiva. La tarda e inaffidabile Historia Augusta racconta di sue relazioni con marinai e gladiatori: spesso ospitati nella sua splendida villa di Gaeta. A riguardo del concepimento di Commodo, l'Historia Augusta riferisce che il futuro imperatore sarebbe stato figlio di un gladiatore (spiegando così il suo interesse per i combattimenti nell'arena) o che Faustina l'avesse concepito da Marco Aurelio dopo aver fatto il bagno nel sangue di un gladiatore giustiziato. Faustina seguì Marco Aurelio nella sua campagna nel nord (170-174 a.D.) come pure nel viaggio in Oriente a seguito della usurpazione di Avidio Cassio (di cui forse fu simpatizzante), durante il quale morì durante una sosta ad Halala, nel sud della Cappadocia, durante l'estate del 176 a.D..Nel luogo della morte, come è stato confermato dagli scavi, l'imperatore istituì la nuova colonia di Faustinopolis. Marco Aurelio così facendo la divinizzò e in suo onore fu costruito un tempio a Roma e fondato un nuovo alimenta (o sussidio) per fanciulle bisognose, il secondo Puellae Faustinae dopo quello dedicato da Antonino Pio a Faustina maggiore. I Bagni di Faustina a Mileto vennero a lei dedicati. Valore nominale: Denario Diametro: 17 mm Peso: 3,14 gr Dritto: FAVSTINA AVG PII AVG FIL; busto drappeggiato a destra Rovescio: CONCORDIA; Concordia seduta a sinistra, con un fiore nella mano destra e appoggia il braccio sinistro sulla cornucopia posta sopra un globo Zecca: Roma Anno di coniazione: 149-151 a.D. Riferimento: RIC 502a Rarità: Comune Note: Ogni commento e aiuto nella catalogazione è il benvenuto! Ave! Quintus
  17. 1 point
    Io credo di aver capito che gli piaceva dalla , ma non il cantante.
  18. 1 point
  19. 1 point
    Ciao, Mi sono concentrato sull'aspetto iconografico e quindi sui vari tipi di ritratto (ne ho contati 10) che permettono una datazione abbastanza precisa delle sue monete ( nel libro parlo del metodo utilizzato a questo scopo). Ad esempio, relativamente alla tua domanda sulle varianti, il denario con la concordia ( se non sbaglio Ric 502a - vado a memoria perché sono con il telefono) è riscontrabile con 3 tipi ritrattistici differenti. Ho però preferito non eseguire una catalogazione con le varianti ma estrapolare le informazioni storico/iconografiche contenute nella sua monetazione. In conclusione ho voluto dare al lettore gli strumenti per valutare a pieno ogni moneta di Faustina senza eseguire io stesso una pura lista di tipi e varianti.
  20. 1 point
    @Ross14 benvenuto sul forum e grazie per la tua segnalazione. Mi leggerò il tuo libro questo week end. Ho visto dall'indice che hai dato ampio spazio al contesto storico e al sistema monetale vigente del periodo. Ottimo! L'Augusta in questione fu una donna molto "chiacchierata" e in questi casi si sà le testimonianze storiche a volte sono riportano dicerie dettate dall'invidia o dall'adulazione.
  21. 1 point
    Salve, allego immagini da collezione privata, di una delle più belle monete auree della zecca di Napoli, saluto di re Carlo I D'Angiò ,1266-1285 D/ + KAROL ' ° DEI ° GRA ° IERL'M ° SICILIE ° REX ; stemma di Gerusalemme e Francia . R/ + AVE ° GRACIA ° PLENA ° DOMINUS ° TECUM ; scena dell'annunciazione , sotto vaso con pianta di giglio . valeva 15 carlini in argento, moneta molto rara, rif. P.R. 1 ; MIR 18
  22. 1 point
    Se uno ama la monetazione romana non ci trovo nulla di strano nel collezionare questi medaglioni moderni che, con buona fantasia, la ricordano, ammesso non abbiano costi proibitivi. Qualitativamente parlando però lasciano un po' a desiderare. Ma de gustibus... Carlo
  23. 1 point
    La 'monetona' che mi ha affascinato da piccolo (ne ha una identica mio padre) e che mi ha spinto ad iniziare, una volta avuta la possibilità, questa splendida avventura E' una 'monetona' da 5 once, stupenda nel suo cofanetto, e che qui metto a confronto con una moneta bimetallica (ha il disco centrale in argento) sempre messicana, per evidenziare meglio le dimensioni non certo da borsellino Nonostante le dimensioni esagerate, ha ancora comunque in parte il fascino di una moneta tradizionale, grazie forse al fatto di mantenere lo stesso stile delle sorelle minori http://imageupper.com/i/?S1200010100011H15681414942477514 Ragazzi ho un problema: il sistema non mi fa uppare più di 3,5 MBytes. E' normale?
  24. 1 point
    Ciao carissimo... Il pessimismo cosmico leopardiano aggiunge cupezza ad una discussione che porta luce nelle nostre amatoriali menti. Suvvia, Renzo, ricordati: per quanto potrai camminare non incontrerai mai i confini della tua anima, tanto è profondo il tuo Logos. Logos che per i Cristiani è il Verbo. La cultura giudaico-cristiana non ha soppiantato quella greco-romana, ma le due si sono sincretizzate a vicenda. Dissento...non si tratta di pessimismo amico mio, ma di analisi storica e culturale che presuppone la comprensione profonda di certi fenomeni...ti faccio un esempio ma potrei parlarti per ore: cosa dice tramite la bibbia il Dio ebraico all'uomo: ti ho creato a mia immagine e somiglianza e tu dominerai sulla natura e sulle cose. è insita in ciò la natura economica e tecnica nella visione del mondo... Cosa dice il logos greco all'uomo: tu mortale aggiustati ai ritmi e al divenire della natura e non osare sfidarli o dominarli..tanto meno oltrepassarli, altrimenti sottoscriverai la tua rovina. é insito qui il senso del limite che mano a mano si è perduto in nome di un progresso che è solo tecnico ma non evolutivo. Se poi non si valuta che l'uomo in quanto tale non fa più mondo e storia...idem come sopra. Pessimismo leopardiano? Cosa c'entra? Il verbo? E' il contrario del logos... Gli ateniesi (maestri del logos..) mentre ascoltavano il verbo trasmesso da Paolo nell'agorà: diceva voi non morirete mai perchè risorgerete: alcuni sorrisero...altri semplicemente se ne andarono per non perdere tempo a rispondere, altri non poterono trattenersi e dissero: queste amenità vienicele a raccontare un'altra volta.. Spiegami cono si sono sincretizzate queste cose...che finalmente INIZIAMO UN TOPIC CHE FARà 30.000 LETTURE COME MINIMO...a benficio del forum
  25. 1 point
    Posso solo dire... WOW!!! Ave! Quintus P.S. Sappi che leggo affascinato. Attendo impaziente altre "chicche".
  26. 1 point
    Comune di Anghiari SABATO 7 SETTEMBRE 2019 ad Anghiari (Arezzo), Sala consiliare del Comune, piazza del Popolo n. 9 RENICCI 1943: UN CAMPO D’INTERNAMENTO FASCISTA E BADOGLIANO Giornata di studi in memoria di Beppone Livi e Angiola Crociani Programma: ore 9,30 – Saluto del sindaco dr. Alessandro Polcri, interventi delle autorità e degli organizzatori, presentazione del convegno; ore 10 – Daniele Finzi, Renicci: dalla Scuola alla Scuola; ore 10,30 – Andrea Merendelli, “Trattare” la memoria: Renicci in musica, video, grafica e teatro; ore 11 – coffee break ore 11,15 – Giovanni Galli, La guerra in provincia di Arezzo; ore 11,45 – Alvaro Tacchini, Il Distaccamento Lubiana: l’apporto degli slavi alla Resistenza sull’Alpe di Catenaia; ore 12,15 – Mirco Draghi e Giorgio Sacchetti, Biografie partigiane: Beppone e la Giangia; ore 12,45 – dibattito e interventi del pubblico. Convegno sul Campo di Renicci.pdf
  27. 1 point
    Eccelso, la Ringrazio per le pregiate parole. RingraziandoLa per il suggerimento sono orgoglioso di comunicarLe e comunicarVi d'aver, con successo, contattato l'Associazione Musei d'Arte (A.M.A., appunto) e d'esser con loro giunto ad un accordo per esporre le suddette INESTIMABILI banconote nei maggiori musei del mondo. Già dal prossimo 2 novembre c.a. inizierà il tour espositivo, primo museo ad accogliere codesta meraviglia sarà il Louvre di Parigi. Ave atque vale! Quintus
  28. 1 point
    Birr (chiamato anche tallero). Imperatore d'Etiopia Menelik II (1889-1913). Riconoscere l'anno di questa moneta è un terno al lotto. @ALVARO1971, sai indicarci il diametro, almeno nella parte che riesci a misurare?
  29. 1 point
    Transnistria Stato indipendente dal 1992 ma non riconosciuto dai Paesi membri dell' ONU ( viene considerato "regione" della Repubblica della Moldavia ) e politicamente un buco nero dell' Europa . Banconota celebrativa del 75° Anniversario della Liberazione.
  30. 1 point
    Etiopia Birr o frazione di
  31. 1 point
  32. 1 point
    Complimenti anche da parte mia.
  33. 1 point
  34. 1 point
    Buongiorno, grazie per la risposta, questo era ciò che mi interessava, il resto le considero opinioni personali anche se non mi reputo assolutamente un numismatico, anzi, sono semplicemente un'appassionato. Buon proseguimento di discussione.
  35. 1 point
    Perché sprovveduti? Sono opere, vuoi per scadenza naturale dei diritti o per volontà dell'autore, messe a disposizione della comunità! O vuoi dirmi, per esempio, che tu durante gli studi, non hai mai fatto uso di fotocopie ed hai sempre utilizzato ed acquistato i testi, o parti di essi, richiesti dal docente?
  36. 1 point
    Pienamente d'accordo con Riccardo
  37. 1 point
    Ciao @Lugiannoni Nel periodo dell'incarico a vicerè di Niccolò Ludovisi, in Sardegna regnava Filippo IV detto il grande (1621-1665); parliamo quindi dell'età spagnola della Sardegna (1516-1718). Il regno di questo sovrano, par la Sardegna, purtroppo segnò il più grave disordine monetario, economico, politico ed amministrativo. Tra l'altro il sovrano ebbe a che fare con una circolazione monetaria disastrata che tra falsi, tosature e carenze, non fece altro che inasprire le difficoltà della regione e gli animi dei suoi abitanti. Molte monete circolanti erano già state introdotte da diversi decenni, comunque all'epoca girava la serie dei famosi Patacconi o "maltagliati", iniziata negli ultimi anni del regno di Filippo II. Per la ribattitura erano impiegate monete provenienti da Spagna ed America, dove la quantità di argento era piustosto approssimativo. MALTAGLIATI: 2 tipi, da 10 Reali, che si distinguono per il rovescio; uno ha croce scanalata e accantonata con 4 globetti, l'altra è piena, con le 4 testine di moro. Dal 1641 nei maltagliati da 10, da 5 e da 1 reale, appare per la prima volta la data di immissione spesso non rinvenibile per impronta piuttosto evanescente od erosa. Al D si notava: PHILIP REX ARA ET SARDINIE 1642, al R INIMICOS EIUS INDUAM CONFUSIONE. Quindi giravano 10, 5, 2,5 1 reale, tutti in argento e della zecca di Cagliari. I maltagliati sono stati coniari sui 8, 4, 2 e 1/2 reales spagnoli. MISTURE: Soldo in mistura che corrispondeva a 12 denari (cioè a due monete da 3 cagliaresi). Al D REXPHILIPPUS con busto coronato, al R MONETA SARDINIAE REGNI croce e 4 testine 3 Cagliaresi in mistura, dove è indicato al R il valore espresso in denari dai quattro 6 messi al posto delle testine dei 4 mori. Al D REX PHILIPPUS con busto coronato, 2 Cagliaresi, in mistura con al R le quattro Q indicanti il valore (4 denari) e INI EIUS IND CONF, e al D PHILIPPUS REX e busto coronato con 2 globetti Cagliarese, in mistura con al R croce con 4 globetti e medesime iscrizioni dei 2 cagliaresi Tutte le mistura provengono dalla zecca di Cagliari Il valore della lira sarda nel periodo di Filippo IV era un problema di non facile risoluzione. La moneta aurea era totalmente scomparsa dalla circolazione, e quella d'argento invece talmente defraudata del suo metallo nobile nel suo peso che le unità di misura erano piuttosto ondivaghe. La monetazione in mistura in massima parte era falsa o non aveva più alcun valore. Carlo
  38. 1 point
    Certo....Fabrì, ricordi bene, io avevo messo in evidenza questo conio ma nessuno poi ne ha discusso; non capisco, molte volte quando magari ci sono veramente argomentazioni su cui poter tirar fuori qualche commento, osservazione, o avanzare anche e solo delle ipotesi per portare avanti dei discorsi.......ci si ferma e niente.......mha !! ....E' dall'esame della legenda al rovescio che bisogna ricercare la soluzione: Dal topic in primo piano > le legende sulle monete di Napoli: MAGNA OPERA DOMINI Grande opera del Signore. Le monete che recano questa legenda hanno l’impronta della Pace che, mentre regge una colma cornucopia, dà fuoco, con una torcia ad un mucchio di libri ed armi che le è ai piedi. Le monete furono coniate in occasione della presa di Gand che nel 1539 si era ribellata all’imperatore e si credette di vedere nella figura che brucia i libri e le armi l’abolizione dei privilegi già accordati a questa città, mentre nella legenda si scorse l’allusione all’esercizio di una delle maggiori prerogative sovrane, quale quella, cioè, di infliggere esemplare punizione ad una città infedele e ribelle. A. Sambon, però, confutando questa interpretazione, ha dimostrato che la moneta, con la sua legenda e la sua figurazione, deve essere relativa al perdono accordato ai napoletani nel 1547 dopo la loro insurrezione contro il vicerè Don Pedro di Toledo che tentava di introdurre nel reame il tribunale della Inquisizione. Carlo V; sulla Quadrupla ( 4 scudi) e sulla Doppia ( 2 scudi).
  39. 1 point
    [quote name="Layer" post="18395" timestamp="1389906911"] non ricordo dove, ma di questa particolarità se ne discusse già...  :( [/quote] Certo....Fabrì, ricordi bene, io avevo messo in evidenza questo conio ma nessuno poi ne ha discusso; non capisco, molte volte quando magari ci sono veramente argomentazioni su cui poter tirar fuori qualche commento, osservazione, o avanzare anche e solo delle ipotesi per portare avanti dei discorsi.......ci si ferma e niente.......mha !! :(
  40. 1 point
    A questo punto non rimane altro da fare che mettere su un buon studio su questa tipologia e "presentarlo" ..... sò che c'è la puoi fare, quindi datti da fare
  41. 1 point
    Esatto........altrimenti riempiamo il topic di queste monete e poi ricercare quelle inedite ci si mette tempo......cerchiamo di lasciare commenti solo su quelle inedite, da aggiungere cioè alla bibliografia esistente, logicamente non và rifatto un Corpus...ah...ah....ah....
  42. 1 point
    Sanni scusami ma ti devo correggere il MIR lo riporta al nr. 328 così come lo riporta il PR al nr. 21 è il Corpus a non riportarlo. Daccordo con te sulle Rarità.
  43. 1 point
    Almeno R2 se non anche 3 ......... Fabrì :)posta il tuo Carlino e lascialo in questo topic; non ricordo bene, ma non è per caso lo stesso che ha postato Sanni ?
  44. 1 point
    Sono andato a riprendermi l'asta, e devo dire che in questo caso hanno fatto un buon lavoro segnalando la varietà.
  45. 1 point
    Bravo Fabrizio .... è così che dobbiamo continuare ho controllato nel cataloghi e nel CNI, non è riportato, hai anche il prezzo di aggiudicazione ?
  46. 1 point
    L'ho fatto perché vedo i caratteri troppo piccoli ... ora provvedo. ... fatto! Grazie Sanni
  47. 1 point
    Questa è una moneta che non mi sono mai riuscito a spiegare...come è possibile che l'effige venisse impressa così decentrata rispetto al tondello? Bellissima discussione, complimenti a Pietro che l'ha iniziata e a tutti gli utenti che la stanno portando avanti inserendo delle bellissime monete, io purtroppo posso solo ammirare Gaetano Caro Gaetano, dettagliatamente non saprei risponderti, non sono preparatissimo sulle tecniche di coniazioni, ma come ben sai e ben hai potuto osservare il periodo vicereale di monete coniate male ne è pieno...............i coniatori non erano dei "specializzati".
  48. 1 point
    Intanto grazie per avermi aperto la strada.....ho cambiato l'oggetto del Topic aggiungendo anche "Private" in effetti per chi le possiede anche quelle sono inedite. Ritornando al tuo discorso, infatti avevo scritto, quasi (sulle grandi raccolte) perchè anchè qui dipende da come il collezionista studia la moneta, magari alcune volte sfugge il particolare, oppure, aggiungo, che alcune collezioni contengono monete di cui nemmeno le si è studiate e catalogate in modo corretto. Ti faccio da subito un piccola domandina, per capire anch'io........l'esempio, nemmeno se fosse fatto apposta, è in questa discussione.....il collezionista che ha messo in vendita la sua collezione all'ArtCoins era a conoscenza che il mezzo ducato che ha postato Fabrizio (IlN) con quelle sigle fosse inedito ?
  49. 1 point
    Su questa moneta ci siamo fatti delle lunghe chiacchierate, a suo tempo ...... rimango convinto che questa è una Bovi 76 con qualche piccola diversità nella predisposizione della data, visto la figura di Filippo IV decentrata verso destra che di conseguenza ha fatto si che la data fosse impressa più in alto prima dell'inizio del busto e non appena sotto. Moneta di elevata rarità
  50. 0 points
    Anche se in ritardo tanti auguri di buon compleanno @Riccardo Paolucci
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00