Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 08/17/2019 in all areas

  1. 3 points
    Terminata la ristrutturazione dei locali della RARE BOOKS & FINE ARTS in quel di Londra, siamo riusciti ad aprire l'atelier, ERA ORA. In Studio ci sarà fissa Laura che è stata mia preziosissima assistente a Leeds quando c'era la Riccardo Paolucci & Son
  2. 2 points
    Ciao DBG ...come ho scritto sopra, io studiato su quello che potevo ed oggi ho una cultura grande nella media mentre se sei giovane tu avrai una cultura più grande della mia perchè non hai perso tempo come ho fatto io, vagando di biblioteca in biblioteca... o comprando testi assurdi e rari! consiglio mio? avanti a tutta forza e non ti curar di lor ...ma guarda e passa! Buon fortuna.
  3. 2 points
    Vedi caro @Andrea keber io ho fatto il Liceo Scientifico fino al IV anno a Roma al San Gabriele in Viale Parioli dove la retta negli anni '70 costava 2 milioni l'anno, eri obbligato ad andare a scuola in giacca e cravatta ed i libri li dovevi comprare, TUTTI. Così è stato dopo all'Università, dove a parte i tre testi di Numismatica (Bernareggi, Breglia e Ercolani Cocchi), il resto è costato una tombola; Università che allora se un professore riusciva ad aver pagato il viaggio ed il soggiorno in Yemen si partiva per un campo archeologico a proprie spese (mica come adesso che Archeologia è diventata una barzelletta ed una leccata ai posteriori dei docenti). Anche nella vita lavorativa ho sempre acquistato tutti i testi che mi servivano, l'unico nella mia Biblioteca che era in fotocopie era il Baumgartner su Lubiana (fotocopia per gentile concessione di Giulio Bernardi), ma il resto l'ho sempre acquistato ed in ORIGINALE nemmeno in copie anastatiche (che per me non sono altro che fotocopie rilegate). Il libro va preso in mano, aperto e sfogliato. I pdf e le fotocopie le lascio ad illustri e sapienti numismatici
  4. 2 points
  5. 1 point
    E' con sommo piacere che siamo stati accettati all'ABA (ANTIQUARIAN BOOKSELLERS' ASSOCIATION). Massima soddisfazione ed un ulteriore successo per la nostra carriera numismatica
  6. 1 point
    Giulia Mamaea Giulia Avita Mamaea o Mamea ( In latino: Iulia Avita Mamaea; nata nel 180 a.D. e morta il 18 o 19 marzo 235 a.D.) è stata Augusta dell'Impero Romano e membro della dinastia dei Severi Figlia della siriana Giulia Mesa e di Giulio Avito, Mamea era nipote dell'imperatore Settimio Severo e sorella di Giulia Soemia. Sposò Gessio Marciano, da cui ebbe un figlio, il futuro imperatore Alessandro Severo. Come membro della famiglia imperiale, assistette da una posizione privilegiata agli eventi che portarono alla morte dell'imperatore Caracalla, figlio di Severo, e all'ascesa al trono di Eliogabalo, nipote di Giulia Mesa. Il nuovo imperatore e la madre Soemia si dimostrarono incapaci, e il favore della potente Giulia Mesa ricadde su Alessandro, il quale divenne imperatore nel 222 a.D., alla morte del cugino per mano della Guardia Pretoriana. Poiché Alessandro aveva all'epoca quattordici anni, la madre Mamea regnò nel nome del figlio. La monetazione in suo onore la raffigura con la tipica pettinatura "a melone", tipicizzata da una treccia ripiegata in basso. A volte porta un copricapo lunato. È raffigurata assieme alle figure di Giunone conservatrice, Venere felice, Vesta, Pudicizia, "Felicitas publica", volte ad esaltare il suo ruolo ufficiale di nume tutelare del "ritorno all'ordine" dopo gli eccessi di Eliogabalo. Valore nominale: Sesterzio Diametro: 30 mm Peso: 16,46 gr Dritto: IVLIA MAMA-EA AVGVSTA; busto a destra con diadema e drappeggiato Rovescio: FELICITAS PVBLICA, La Felicitas seduta a sinistra, con caduceo e cornucopia, S - C in campo. Zecca: Roma Anno di coniazione: 230 a.D. Riferimento: RIC 679, Cohen 26, BMC 661 Rarità: C Ogni commento, approvazione o critica è il benvenuto! Ave! Quintus
  7. 1 point
    Comprali i libri, le opere in pdf lasciale agli sprovveduti
  8. 1 point
    Buonasera, non credo di infrangere nessuna legge visto che sono testi scaricabili dal portale dello stato , inoltre fotografo alcune pagine e immagini su alcuni testi in mio possesso che per comodità non posso portarmi dietro quando mi servono. La mia domanda era nata in considerazione del fatto che qualcuno può credere seriamente che l'apprendimento da testi digitalizzati sia penalizzato rispetto all'apprendimento da cartaceo.
  9. 1 point
    complimenti
  10. 1 point
    Negli ultimi 3 anni sono apparse diverse copie in vendita alle Aste in giro per il mondo. Bisogna armarsi di pazienza e cercare. Noi sfortunatamente per te non l'abbiamo nel nostro stock ma ti posso consigliare qualche indirizzo a cui chiedere https://www.vcoins.com/it/stores/charles_davis-44/ancient-coins/Default.aspx? http://www.mevius.nl/ http://www.douglassaville.com/ http://www.dr-dieterle.de/ http://www.coinsjacquier.com/index.php/en/ https://www.numislit.com/ https://cngcoins.com/ http://www.workmansbooks.com/catalogs.html In bocca al lupo
  11. 1 point
    Quasi settanta volte il suo reale prezzo. Comunque la raccomandata è gratuita ed è un grossissimo risparmio. Quasi quasi ci faccio un pensierino.
  12. 0 points
    Il problema vero è che non c'è ricambio generazionale di giovani collezionisti
This leaderboard is set to Rome/GMT+01:00