Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 10/05/2019 in all areas

  1. 1 point
    NAXOS dracma arcaica (530 - 510 aC,) ; CALKIDIAN DRACM una delle monete più ambite dal grande collezionismo internazionale che focalizza le monete greche: Dioniso al diritto e il grappolo d'uva al rovescio con l'etnico NAXION retrogrado. Naxos è ritenuta la prima colonia greca ad essere fondata in Sicilia nel 735 a.C dall'etnia Calcidese, proveniente dalla città di Calcide nella lontana Eubea in Grecia, di stirpe ionica. Occorre precisare che la marineria euboica e segnatamente quella calcidese, a far data almeno dal 1000 a.C. esplorava man mano l'intero mediterraneo in concorrenza quasi sempre amichevole con i Fenici e i Rodii, e tutte e tre queste marinerie erano era padrone delle rotte e dei commerci nel mondo antico del mediterraneo. Calcide ha una storia antichissima. Le sue prime tracce abitative, secondo le scoperte archeologiche, risalgono al paleolitico e la sua prima forma di città risale all'inizio del neolitico, attorno al 3000 a.C. Viene citata da Omero nell'Iliade; secondo il poeta, Calcide ha partecipato nella spedizione a Troia con 40 navi comandate da Elefenore. Fu abitata da genti di stirpe ionica. I Calcidesi fondarono numerose colonie nel Mar Mediterraneo soprattutto in Italia e in Sicilia, stringendo intensi legami commerciali e culturali con gli Etruschi. Gli Etruschi usavano come alfabeto quello Calcidese. Fra l'VIII e il VII secolo a.C. nella sola Italia peninsulare e insulare nacquero: Kallipolis (Giarre) Katane (Catania) Kyme (Cuma) - fondata insieme con abitanti di Cuma Eolica, da cui prese il nome Leontinoi (Lentini) Naxos (Giardini Naxos) Pithecusa (Ischia) Rhegion (Reggio Calabria) Zancle (Messina) Osservate di seguito la somiglianza del profilo della moneta con le figure di questa ceramica calcidese: potete vedere che il profilo della figura nera in primo piano è quasi uguale a quella della monete sopra postata: Pittore delle iscrizioni, hydria a figure nere, Monaco di Baviera, Staatliche Antikensammlungen 596. ESEMPIO INSIGNE DI CERAMICA CALCIDESE DI PROBABILISSIMA PROVENIENZA REGGINA (Reghion) ove il pittore delle iscrizione visse e produsse ceramiche meravigliose. Pittore delle iscrizioni è il nome convenzionale attribuito al ceramografo greco antico considerato caposcuola dello stile che Andreas Rumpf, lo studioso che per primo lo ha individuato e classificato, ha chiamato calcidese. Attivo tra il 560 e il 530 a.C.. probabilmente a Reghion ove sono state rinvenute una copiosa quantità di ceramiche calcidesi in genere e numerose di questo pittore. il Pittore delle iscrizioni ha decorato a figure nere vasi di grandi dimensioni come anfore, hydriai, e crateri. Ancora non si conoscono le sue origini; si ritengono opere già mature quelle fino ad oggi attribuite, quindi rimane sconosciuto il periodo di formazione dell'autore; il nome deriva dalle iscrizioni in alfabeto calcidese presenti nel gruppo di vasi a lui attribuiti e chiamato Gruppo delle anfore iscritte. Il Pittore delle iscrizioni è dotato di un originale senso decorativo, che assegna maggiore importanza alle ampie zone colorate rispetto ai contorni e ai dettagli interni delle figure; anche il rapporto tra la forma e la decorazione, tra le zone chiare non dipinte e gli scuri della rappresentazione sono resi in modo attento ed equilibrato. Le influenze corinzie sono numerose, ma giunte attraverso la mediazione attica. SENZA APPROFONDIRE QUESTI TEMI È DIFFICILE COMPRENDERE A PIENO L'ARTE, LA CULTURA E I CONTESTI STORICI E GEOPOLITICI DEL MONDO GRECO ITALIOTA E SICELIOTA...QUINDI ANCHE DELLE RELATIVE CONIAZIONI. UN MONDO INTERO SI APRE E SI RIVELA AL NUMISMATICO CURIOSO ED APPASSIONATO DELLE MONETE DEL MONDO ANTICO. (Continua...)
  2. 0 points
    MORTI NEL DESERTO Altre fughe sono finite in tragedia. Si tratta di militari di cui non si conosce il nome, che avevano tentato di rientrare a piedi in Etiopia, e che sono morti di sete nell’attraversamento del deserto di Marsabit. Le loro spoglie, recuperate, riposano nel Sacrario di Nyeri.
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00