I Migliori Utenti


Gli interventi più apprezzati

Showing content with the highest reputation on 06/01/2020 in tutto il forum

  1. 1 point
    Commodo Cesare Lucio Marco Aurelio Commodo Antonino Augusto, alla nascita Lucio Elio Aurelio Commodo (in latino: Lucius Aelius Aurelius Commodusnato, nato a Lanuvium il 31 agosto 161 a.D. e morto a Roma il 31 dicembre 192 a.D.), è stato un imperatore romano, membro della dinastia degli Antonini e regnò dal 180 al 192. Così come Caligola e Nerone, è descritto dagli storici come stravagante, crudele e depravato. Figlio dell'Imperatore filosofo Marco Aurelio, Commodo fu associato al trono nel 177 a.D. succedendo al padre nel 180 a.D.. Avverso al Senato e da questi odiato, governò in maniera autoritaria, esibendosi anche come gladiatore e in prove di forza e facendosi soprannominare l'Ercole romano. Durante i dodici anni di principato, nonostante la fama di despota, gli sono sono riconosciuti diversi meriti: ad esempio esercitò un'ampia tolleranza religiosa, ponendo fine alle persecuzioni contro i cristiani dopo alcuni anni dall'ascesa al trono, le quali ricominciarono dopo la sua morte. Egli stesso praticò culti orientali e stranieri; il regno di Commodo diede anche un nuovo impulso alle arti che si svilupparono rispetto all'arte dei primi Antonini. Durante il suo regno eresse vari monumenti celebranti le imprese del padre Marco Aurelio, tra i quali la Colonna Aureliana, e forse completò anche la statua equestre di Marco Aurelio che si trova oggi nei Musei Capitolini (una copia è esposta al centro della piazza del Campidoglio). Amato dal popolo e appoggiato dall'esercito, al quale aveva elargito consistenti somme di denaro, riuscì a mantenere il potere tra numerose congiure, fino a quando venne assassinato in un complotto ad opera di alcuni senatori, pretoriani e della sua amante Marcia, finendo strangolato dal suo maestro di lotta, l'ex gladiatore Narcisso, cospirazione che portò al potere Pertinace. Sottoposto a "damnatio memoriae" dal senato, venne riabilitato e divinizzato dall'imperatore Settimio Severo, che voleva ricollegarsi alla dinastia antoniniana cercando il favore dei membri superstiti della famiglia di Commodo e Marco Aurelio. Valore nominale: Sesterzio Diametro: 27 mm circa Peso: 16,98 gr Dritto: M ANTONINVS COMMODVS AVG, busto laureato a destra Rovescio: TR P VII IMP IIII COS III P P, Roma in piedi rivolta a sinistra, tiene nella mano destra la Vittoria e una lancia nella mano sinistra con la punta rivolta verso il basso, S - C in campo Zecca: Roma Anno di coniazione: 181-182 a.D. Riferimento: RIC 324, Cohen 829, BMC 477 Rarità: Note: Felice e Sereno 2020! Ave! Quintus
  2. 1 point
    Treboniano Gallo Gaio Vibio Treboniano Gallo (In latino: Gaius Vibius Trebonianus Gallus, nato a Monte Vibiano Vecchio nel 206 a.D. e morto a Terni nell'agosto 253 a.D.) è stato imperatore romano dal 251 a.D. al 253 a.D. insieme al figlio Volusiano, che Treboniano associò al suo trono insieme al figlio di Decio, Ostiliano. Il suo regno fu caratterizzato da una lunga serie di disastri, come la peste che colpì l'Impero romano per anni, le incursioni delle popolazioni barbare oltre i confini dell'impero e la perdita (secondo alcune fonti avvenuta durante il suo regno) della Siria in favore dei Sasanidi ed il saccheggio di Antiochia. Uomo di indubbie qualità amministrative, il suo programma fu impresso nella dicitura di molte monete che fece battere: Pax aeterna. Valore nominale: Sesterzio Diametro: 27,5 mm circa Peso: 17,78 gr Dritto: IMP CAES C VIBIVS TREBONIANVS GALLUS AVG, busto laureato e drappeggiato a destra Rovescio: VICTORIA AVGG,la Vittoria in piedi rivolta a sinistra, tiene nella mano destra una corona e una fronda di palma nella mano sinistra, S - C in campo Zecca: Roma Anno di coniazione: 251-253 a.D. Riferimento: RIC 125; Cohen 130; Sear 9681 Rarità: Note: (sesterzio di barra) Felice e Sereno 2020! Ave! Quintus
La ricerca dei Migliori Utenti è impostata sull'orario Roma/GMT+01:00