dearitio

Responsabile scientifico
  • Numero contenuti

    274
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni da Miglior Utente

    32

dearitio è stato il miglior utente nel giorno 24 Marzo

dearitio ha scritto i contenuti più apprezzati del forum!

4 Seguaci

Su dearitio

  • Rank
    Utente avanzato
  • Compleanno 10/01/1967

Informazioni Utente

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Arezzo

Interessi Numismatici

  • Settore
    Banconote
  • Settore
    Banconote
  • Livello Studio
    Studioso autonomo
  • Responsabile Scientifico di
    Sezione Banconote

Visite recenti

847 visite nel profilo
  1. Continua la serie delle Isole Jonie , con nell' ovale la figura di un personaggio mitologico (Zeus?)
  2. La forbice di valutazione mi sembra un pò alta....
  3. Dipende sempre dal tipo di colla usata. Il rischio è di buttare via , buoni, panno verde e ferro. Comunque a meno di particolari rarità , secondo me sono compromessi. Sarebbe interessante una foto.
  4. Di solito i Paoli hanno scritte proprie fatte a mano e timbri sul retro , quindi se li bagni , puoi salutarli. Un conto è la colla e un conto è la soluzione, che bagnata, permette al francobollo di non staccarsi dalla busta. Quest' ultima con un eccesso di acqua tende a scomparire, e poi è sufficiente far asciugare il francobollo , ma te mi parli di punti di colla su panno . Con il vinavil o similari è un problema e soprattutto non usare acqua o soluzioni similari. Mi auguro per te di sbagliarmi , ma c'è poco da fare.
  5. Ciao @nicolamassa : partendo dal presupposto che i Paoli sono compromessi, ti conviene circoscrivere i punti di colla e provare con un bisturi a togliere l'eccesso. Il risultato non è garantito , ma è l'unica alternativa al panno verde. Queste sono le mode tipo anni 50 , quando mettevano di tutto nei quadretti, ma se ti può consolare banconote incollate nel panno ancora non l'avevo sentita.
  6. Altre occasioni.
  7. Spero sia un complimento , @Piakos .
  8. Isole Ionie: I valori da 5 e 10 dacme riportano le stesse immagini sia fronte che retro. Nel riquadro di fronte è raffigurata la testa di un celebre condottiero..........
  9. Benvenuto nel forum@lamanna921 , non è il mio campo , ma spero di aver il piacere di leggere i tuoi post e le risposte dei nostri amici/esperti.
  10. In questo biglietto, oltre il mitico Verdi, troviamo una particolarità sul contrassegno di Stato. Creato con il D.M del 14-08-1947, recita che: "In un disco del diametro di 22mm, stampato tipograficamente ed impresso in un colore rosso vermiglione,un volto di giovane donna,di prospetto, raffigurante un immagine mitologica, denominata Medusa..."
  11. Ciao @Egisto , dando una rapida occhiata, posso confermare che si tratta di una raccolta di monete comuni. Parlo ovviamente delle monete Italiane ed europee, per le asiatiche non ho cataloghi per un confronto e della medaglistica sono all'oscuro. Spero per te di sbagliarmi , ma secondo me il pezzo che ha un pò di valore, ristretto a qualche euro, è il 1/2 JFK se è d'argento. Dalla foto credo lo sia.
  12. @zeccadibronzo Non hai niente da scusarti , rileggendo quello che ho scritto effettimamente sono stato molto ( molto ) generico.
  13. Forse sono stato frainteso. Se parliamo di investimento ci sono sicuramente altre opportunità al di fuori del Collezionismo. Il mio voleva essere un rapporto tra il peso metallo/ prezzo acquisto / valore nominale , il tutto rapportato tra tutte le emissioni auree delle Zecche €. Esempio : il Vaticano lo stesso peso e lo stesso valore nominale lo fà pagare € 195, la Grecia per il suo 50€ d'oro (peso di 1 g ) vuole 61 €. Ricordiamoci una cosa importante e fondamentale: In caso di crisi ( speriamo non sia questo nè il caso e nè il momento ) ogni moneta , a prescindere dal costo di acquisto, ha come valore economico, la cifra riportata sulla medesima.
  14. Tralasciando i gusti personali , rigiro la domanda: Ritenete equi e potenzialmente speculativi (?) 3 grammi d'oro in versione FS a 175 €, visto quello che c'è in giro ? P.S (forse era meglio dire convenienti invece di speculativi).