Spoudaios

User
  • Content Count

    535
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    43

Spoudaios last won the day on June 24

Spoudaios had the most liked content!

1 Follower

About Spoudaios

  • Rank
    Super user

User information

  • Gender
    Maschio

Numismatists interests

  • Numismatic studies
    Monetazione romana antica
  • Numismatic studies
    Monetazione bizantina
  • Study level
    Neofita

Recent Profile Visitors

2,381 profile views
  1. La FELICITAS PVBLICA, in questo caso seduta con caduceo e cornucopia, è un motivo ampiamente usato dalla Mamaea. In altri sesterzi, si presenta come in piedi, gambe incrociate, poggiata su una colonna con caduceo in mano (simile raffigurazione della SECVRITAS). La pettinatura "a melone" e il diadema, tipica della prima metà del III secolo, ci trasmette l'immagine di una plenipotenziaria atta a restituire dignità alla carica imperiale dopo gli eccessi di Elagabalo. Andrà male, come già accennato da Luciano.
  2. Ciao @Quintus, l'esemplare che hai postato presenta un bel ritratto con un'escrescenza di metallo al rovescio proprio sull'orecchio. Non ti saprei dire il motivo, però. Se siamo nel 300 A.D., è un anno esemplare di ordine e stabilità per la Tetrarchia. Galerio ha vinto i Persiani a Oriente, Massimiano è a Roma per i lavori delle Terme di Diocleziano dopo aver sedato la tribù berbera dei Quinquegentiani (o la federazione di tribù berbere sotto questo nome), Costanzo Cloro ha respinto da poco i barbari sul Reno. La zecca è sempre quella di frontiera, Treviri, è dopo aver battuto i "nemici esterni", i tetrarchi si preparano ad affrontare quelli "interni". L'inflazione e i cristiani. La classificazione la devo controllare a casa con il RIC sotto mano. Anche questo un esemplare gradevole da aggiungere alla collezione. Ciao!
  3. Visto ora, ricopio per comodità: 27 Old Gloucester Street, London
  4. Complimenti! Locale bellissimo. L'indirizzo per chi volesse farci un salto?
  5. Dalla mia grama esperienza, vorrai dire. Bell'esemplare, patina distribuita e stacco notevole soprattutto al rovescio. Il malleator doveva avere una buona mano. Schiacciatura di conio al dritto che non lo rende affatto meno godibile. Siamo all'inizio della seconda Tetrarchia: Diocleziano e Massimiano si sono ritirati e nella zecca di Roma, sotto l'amminstrazione del Cesare Severo II, si continuano le coniazioni della Rpima Tetrarchia per la Sacra Moneta, a simboleggiare l'editto (fallimentare) sui prezzi e la riforma monetaria. La zecca segue il criterio della seniority: gli Augusti si coniano nella prima (come in questo caso) e seconda officina, i Cesari nella terza e quarta officina. L'esemplare è parte della prima emissione della Roma post-abdicazione dioclezianea, e le monete qui vanno tutte da scarse a rare (nel RIC). SIamo nel 305 (dopo il 1 maggio). La classificazione del RIC è corretta: siamo al RIC VII 120a Roma. Non è corretta la dicitura della legenda al dritto che è quella di Costanzo da Cesare. Qui è Augusto e la legenda è IMP C CONSTANTIVS PF AVG Esemplare molto bello. Bravo @Quintus!
  6. @Quintus, grazie a te che condividi le tue monete, sempre interessanti, e mantieni viva la sezione del Forum. Lo stile degli esemplari citati è simile, ma conio di dritto e di rovescio non corrispondono al tuo. Il RIC è vago sull'organizzazione della zecca, salvo la preponderanza della seconda officina sulla prima per questa emissione. Direi che è piuttosto raretta anche perchè Galerio era probabilmente il meno battuto a Treviri. Complimenti!
  7. P.s., catalogazione errata. Il tuo esemplare viene subito prima del RIC 530b. Probabilmente, all'interno della zecca, questa emissione venne curata massicciamente nella seconda officina e solo saltuariamente nella prima. Forse vigeva il criterio della seniority (prima officina agli Augusti, seconda ai Cesari), che spiegherebbe la relativa rarità del pezzo per la prima officina, ma dovrei verificare.
  8. Catalogazione corretta, anche se la varietà è data dall'officina non inserita nel RIC (la prima bel tuo caso, la seconda sul RIC). Non so per il R4, ma il tuo è il nono esemplare di otto censiti, di cui due proveniente da hoard francese e altri sei passati in asta. Buon tondello, peso leggermente superiore alla norma e slittamento di conio importante al rovescio. Esemplare interessante. Coniato per Galerio Cesare, l'autorità emittente è il Cesare Costanzo Cloro che proprio in quegli anni aveva sede della corte e campo militare Treviri. Fra l'altro, nel 302-303, non si segnalano avvenimenti importanti in quella provincia romana, proprio mentre Massimiano e Diocleziano festeggiavano i vicennalia a Roma e, nel febbraio 303, sarebbe iniziata la persecuzione nei confronti dei cristiani. Bell'esemplare, complimenti!
  9. Ciao Mauro e benvenuto. Sarebbero utili peso e diametro, ma potrebbe essere un esemplare del Regno Armeno di Cilicia.
  10. Ottimo Renzo. Colgo la palla al balzo: allora ci vediamo a Verona insieme a Carlo, Realino e agli altri amici, sì?
  11. Qui parliamo di un collezionismo di nicchia se due collezionisti determinano la dinamica dei prezzi. Questo ha pro e contro, naturalmente. Per il ricambio generazionale, discorso complesso.
  12. L'hanno raschiata, ma è certamente un buon esemplare antiocheno. Io voglio essere più generoso di @Riccardo Paolucci: arriverei a € 200. C'è però qualcosa che stona...la foto è un ritaglio? Ce ne sono di migliori? E anche vedere il bordo non sarebbe male. Ciao!
  13. Spoudaios

    AUGURI

    Auguri, seppur in ritardo!
  14. Gradevole anche se foto meno in ombra non sarebbero male. La stima di @Riccardo Paolucci mi pare consona.
  15. Alcune monete sono interessanti. Mi piace il sesterzio di Filippo I, mi sembra piuttosto integro e interessante. Da Tintinna ho comprato in passato. Fra le altre, ha monete in conservazioni modeste, ma tendenzialmente integre. Insomma, da studio, come piacciono a me.