Piakos

Vice Amministratore
  • Numero contenuti

    4070
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni da Miglior Utente

    168

Piakos è stato il miglior utente nel giorno 16 Maggio

Piakos ha scritto i contenuti più apprezzati del forum!

Su Piakos

  • Rank
    Utente platinum

Informazioni Utente

  • Nome
    Renzo Apolloni

Interessi Numismatici

  • Moderatore della sezione
    Vademecum

Donazioni

  • Donazioni
    1 donazione

Visite recenti

15293 visite nel profilo
  1. @come finisce il più delle volte questo balletto? Non a caso abbiamo aperto anche questa nuova diccussione che, in vario modo, si riallaccia al tema qui ultimo. A mio sommesso ma convinto avviso un tema ambientale cruciale e strategico.
  2. Muovo io di nuovo la palla per l'amico Franco, rinviandola in spaccata nel suo campo. Temo che ormai i campi o filoni ancora vivi e, forse, in qualche modo vegeti siano: - il 2 sicuramente; - il 3 per il terzo stato...cioè per chi vuole spendere poco, con la sicurezza di rimettere molto in futuro (salvo eccezioni che non contano)... - il 4, per la massima parte assimilabile al 2... - gli altri, più o meno, sono assimilabili tra di loro e con gli altri. In tale trambusto di scarse o non prolifiche opzioni...dubito che in italia possano muoversi stabilmente più di 3.000 persone (poco più o poco meno...) ...compreso il mondo fessbùk, i trafficanti, i trafficoni, i mediatori e coloro che credono di mangiare pane e volpe prima di passare dallo "sprovveduto" di turno. poi se non è proprio duro di comprendonio...anche lo sprovveduto crederà di farsi furbo...e sotto che la giostra gira ancora (?). Ergo...sfrondando...i 3.000 probbaili collezionisti potrebbero diventare 1.500? O sono ottimista? E questo sarebbe un mercato? @Layer @Neapolis ...potrebbero dare, per esperienza vasta, buon contributo alla discussione.
  3. Nel ringraziare Alberto per l'efficace chiosa, cito ed evidenzio la frase che si potrebbe porre a sigillo finale dell'intera discussione.
  4. Ciao Gian...saremmo ben lieti di contribuire e non vogliamo sembrarti macchinosi o rigidini... Ma in questo sito è gradita una presentazione, per cui se volessi andare nell'apposita sezione per presentarti e raccontarci il tuo ambito numismatico, oltre al valore venale delle monete, ci motiveresti a rispondere con maggiore entusiasmo. Comunque benvenuto....
  5. Riprendo da altra discussione in questa stessa sezione...ove Roberto, in arte @bubbolo evidenziava la mancata vendita di libri di numismatica in un'asta... Caro Roberto...non si vendono più le monete, almeno certe monete di cui abbiamo parlato sopra...figurarsi i libri che ne parlano (di monete...). Sinceramente ho una brutta impressione di ordine generale...cioè la quantità dei collezionisti veri che ancora operano in italia, al netto degli operatori, dei commercianti, dei trafficanti, di quelli chi iniziano a comprare q.cosa e poi smettono subito o quasi subito in quanto pentiti, (qualcuno anche disilluso...) ecc. Direi che potremmo discuterne sulla scorta delle reciproche esperienze...anche e perchè, sinceramente, non si è mai capito bene quanto sia il numero degli appassionati che cerca di assemblare e coltivare una raccolta numismatica in Italia... Sicuramente, per la mia pur non eccezionale esperienza, la sensazione che mi ha accompagnato negli anni è stato di lenta ma costante riduzione di un numero mai eccessivo, anche considerando la numismatica solamente una nicchia dell'antiquariato storico e d'arte. Ovviamente non si pretende di individuare delle quantità esatte: nessuno può dire se i collezionisti ( cioè coloro che tendono ad assemblare una raccolta che abbia un significato) siano 284 o 3.721. La mia impressione, tanto per andarci giù con chiarezza , è che - più o meno - intorno a questi numeri ce la giochiamo: intesi come un possibile minimo e un probabile massimo. Al riguardo chiamo a testimonianza in questo topic anche l'amico Franco, qui in arte @f.dc ...per iniziare al meglio l'analisi di un dato ambientale fondamentale....oltre all'esperienza che potrebbe comunicare un tecnico assoluto come @Alberto Varesi .
  6. Libri? Caro Roberto...non si vendono più le monete, almeno certe monete di cui abbiamo parlato sopra...figurarsi i libri che ne parlano (di monete...). Sinceramente ho una brutta impressione di ordine generale...cioè la quantità dei collezionisti veri che ancora operano in italia, al netto degli operatori, dei commercianti, dei trafficanti, di quelli chi iniziano a comprare q.cosa e poi smettono subito o quasi subito in quanto pentiti, (qualcuno anche disilluso...) ecc. Direi che potremmo aprire una discussione ad hoc...
  7. Un classico... si ritrovano qualche moneta o una moneta...vogliono capire valori e rarità...e arrivederci. Potremmo imporre almeno la presentazione prima di dialogare. Anzi...io direi di farlo. Quando qualcuno chiede notizie su monete una tantum invitatelo a presentarsi nella sezione, altrimenti non rispondete.
  8. Fosse 'bbona....non sarebbe nemmeno il massimo. Ma non lo è....
  9. Che è molto interessante e che, per una raccolta sistematica, diventa una ciliegia.
  10. la differenza di tono della moneta nelle 2 immagini è solo una differenza di luce...
  11. Scusate ragazzi...ma quale è la foto del patinè...
  12. E' ora di tentare una sintesi. Grazie alle numerose risposte e alla partecipazione a questa discussione emergerebbe che: - almeno in Italia la nota crisi ha picchiato duro sul collezionismo numismatico medio...e forse anche su quello di fascia medio-alta atteso che, a livello meramente economico, ci sono ben altre preoccupazioni e priorità rispetto all'acquisizione di nuove monete da mettere in collezione...cosa questa ben evidenziata dall'amico Alberto @Alberto Varesi . Sempre Alberto ci evidenzia, altresì, che i prezzi stanno tornando (o sono tornati ) al livello di 20 anni fa'; - ne è conseguito che le tipologie in conservazione media o medio bassa non vadano più di moda (per usare una sorta di eufemismo) con conseguente riduzione dell'interesse e, quindi, dei prezzi e con maggiore incidenza dell'invenduto nelle aste. Tale situazione spesso ha portato ad una remissione, anche significativa, per coloro che hanno disperso/disperdono il materiale numismatico acquisito negli ultimi 20 anni (almeno); - le pastoie burocratiche del c.d. "codice urbani", che regolamenta anche la numismatica, oltre alla maggiore attenzione del Ministero verso le monete antiche, hanno avuto la conseguenza di spaventare non pochi appassionati con un conseguente abbandono del collezionismo. Altri ancora hanno venduto o stanno vendendo in quanto sconfortati...proprio in considerazione del calo costante dell'interesse per le monete, specificamente negli ultimi 5 anni; - altra ovvia conseguenza è l'esiguo numero degli interessati rispetto alla mole di materiale numismatico immesso nel mercato nelle molteplici aste, come ci riferisce esplictamente l'amico Giovanni @Giov60 ; - mancherebbe anche un adeguato ricambio di appassionati nel Collezionismo numismatico che sempre di più sembra ritirarsi sui gruppi Facebook (Fessbuc come li chiama con qualche ironia l'amico Roberto @bubbolo) ; tale dinamica in effetti non sembra dare adeguata garanzia per un rafforzamento del mercato. Trattasi in realtà di flussi dove in molti si limitano a "trafficare" piuttosto che a fare vera numismatica sia da studio che da collezione; al riguardo ne ha parlato anche @Layer ; - per difendere i prezzi rispetto ad una diga che appare franare può capitare che gli operatori siano portati a difendere i prezzi...anche comprandosi reciprocamente - a qualche asta - le monete messe all'incanto; cosa per la verità legittima anche se discutibile sia nell'efficacia che per deontologia; - per converso e per cercare di fare business viene sopravalutato il materiale in condizione ottimale...diciamo dal q. fdc in su, in quanto già lo spl. per alcune tipologie non desta più adeguato interesse. - infine l'amico Franco @f.dc ci ha ricordato, tra l'altro, che le monete veramente belle e/o interessanti, purtroppo quasi sempre poche , presenti in una collezione, possono costituire una sorta di polizza assicurativa...in quanto potrebbero essere le uniche ad avere una significativa rivalutazione e, sopra tutto, ad attirare l'interesse degli appassionati in caso di vendita di una collezione; Ovvia deduzione per tutto quanto sopra sintetizzato è una indubbia carenza d'attenzione/interesse verso la numismatica italiana (salvo per le monete classiche e , in parte, rinascimentali) da parte del mercato internazionale, altrimenti tal mercato compenserebbe lo scarso interesse sopra evidenziato. In massima parte tale debacle non colpisce le monete eccezionali o di indubbia ottima conservazione o fascino, sempre presente però il rischio di una speculazione e/o relativa sopra valutazione...con delle iperboli di prezzo che potrebbero non trovare ripetizione nel tempo breve o medio in caso di cessione. Quindi anche questa dinamica potrebbe rilevarsi un ulteriore punto debole del mercato. Se si dirada il collezionismo nella persone dei collezionisti...chi è che un domani pagherà da 10.000 a 30.000 euro per delle monete anche superbe? Chissà che può dirci Albero @Alberto Varesi...al riguardo? Ad esempio una quadrupla veramente bella interesserà sempre a qualcuno...ma un 100 lire aquila sabauda anche FdC o un 8 lire della Repubblica Ligure favoloso? Non so cosa ne pensate...ma: 1) sembrerebbe di vedere una numismatica (solamente italiana?) fortemente riflessiva se non in crisi; 2) trattasi di una crisi fisiologica e periodica che preparerà un nuovo inizio...come altre volte è accaduto, o le monete - in qualche modo - seguiranno la crisi del libro? (sempre e solo per fare un altro esempio...un po' forzato ma per rendere anche l'idea della crisi culturale e della memoria storica.) Ecco due quesiti, anche per divertirci a esercitarci nelle previsioni...ove possibili.
  13. Condivido. Mi hai dato un'idea Roberto... Ma, a dire la verità, sia tu che @f.dc potreste tenere una conferenza non solo ai bambini e questa sarebbe un'altra ottima idea.
  14. A voler dire la verità...ne ho viste fatte meglio, che - veramente - avrebbero potuto passare anche in ottime aste...una infatti fu ritirata anche a Zurigo.
  15. @bubbolo dixit: Ho provato a migliorarle ma è come cercare di migliorare la "Première Dame" per farla sembrare sua nipote. Ah ah ah! Che spirito il nostro Roberto... @vespa: non è una presa in giro amico vespa...le monete che hai postato non sono buone.