Piakos

Vice Amministratore
  • Numero contenuti

    5451
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni da Miglior Utente

    232

Piakos è stato il miglior utente nel giorno 13 Gennaio

Piakos ha scritto i contenuti più apprezzati del forum!

Su Piakos

  • Rank
    Colonna portante

Informazioni Utente

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    lazio
  • Nome
    Renzo Apolloni

Interessi Numismatici

  • Settore
    Monetazione papale
  • Settore
    Monetazione greca antica
  • Livello Studio
    Studioso autonomo
  • Moderatore della sezione
    Vademecum

Donazioni

  • Donazioni
    1 donazione

Visite recenti

19091 visite nel profilo
  1. Piakos

    CNG - TRITON XXII (8-9 Gennaio)

    Con la normativa in tema di collezionismo all'esame del senato...dubito che ci sia più qualcosa di divertente.
  2. Piakos

    Doppia Oncia 1752 - Antonio Oca

    Che tristezza! redo si debba rivedere il concetto di tesaurizzazione nella numismatica. Tesaurizzazione un ciufolo! Tutta la numismatica che non ha un respiro internzionale vero...andrà a ramengo...raga. tanto per la cronaca...non escludo il bulino nella parruccheria della seconda,
  3. Piakos

    Auguroni DeAritio!!

    Mi associo agli auguri per un grande studioso...
  4. Piakos

    Doppia Oncia 1752 - Antonio Oca

    Grazie Guglia, molto interessante. Sei un ottimo studioso della specialità. Complimenti. Valori di queste due monetine? Oggi i valori sono una componente importante e interessano molto.
  5. Piakos

    CARLO D'ANGIO' SALUTO 'ORO FDC

    Molto molto interessante. Grazie
  6. Piakos

    I grandi collezionisti italiani di numismatica

    Grande Riccardo... temo che, sempre più, costoro investano nel loro piacere...piuttosto che per le loro finanze. atteso che: 1) il mercato d'arte, d'antiquariato, numismatico (che è una nicchia dell'antiquariato) italiano è in ritirata costante. 2) Ultimamente ho sentito questa frase detta da un grosso operatore numismatico italico: l'Italia è morta! 3) qualche mese fa' uno di voi, non rammento chi, sul tema ebbe a dire: in un paese in declino costante e irreversibile cosa vogliamo aspettarci dalla numismatica? Semplice: che sia in declino anch'essa...e che lo sarà ancor di più nel futuro prossimo. 4) Uno dei motivi, per le monete costose, è il timore di apparire...di essere poi interrogati sulla provenienza della provvista che è stata necessaria all'acquisto delle monete. In una simile micragna è ovvio che i pochi che ancora operano per le proprie collezioni ci vadano con i piedi di piombo.
  7. Piakos

    mostra tesoretto di Racalmuto

    Antonio Cava e il suo più stretto entourage oltre ad un giovane promettente commerciante di Napoli, hanno Messina nel mirino. Un valore aggiunto per il convegno.
  8. Piakos

    CARLO D'ANGIO' SALUTO 'ORO FDC

    Grande Luciano...ragazzi.
  9. Piakos

    mostra tesoretto di Racalmuto

    Sarebbe bello andarci insieme qui con gli amici del forum... in fondo che ci vuole? Una macchina in buone condizioni vola sulla Salerno Reggio C.
  10. Grande Giuseppe....ci fosse una moneta con il ritratto di Corradino di Svevia...per me non avrebbe prezzo!
  11. Estimate: 4'000 EUR | Starting price: 3'200 EUR EUR or bid on this lot at the auctioneer's website ITALIEN. NEAPEL UND SIZILIEN. Karl I. von Anjou, 1266-1285. Saluto d'oro o. J., Neapel. 4,37 g. Fb. 808; Pannuti/Riccio 1.GOLD. R Prachtexemplar. Vorzüglich-Stempelglanz1278 führte Karl I. von Anjou mit dem Saluto d'oro einen neuen, einprägsamen Münztyp ein. Dabei griff er auf Personal der Münzstätten Messina und Brindisi zurück, das auch den nicht minder berühmten Augustalis Friedrichs II. hergestellt hatte. König Karl soll persönlich die ersten Bildentwürfe der neuen Münze begutachtet haben. Dabei war er sehr angetan von der Gestaltung seines Künstlers Giovanni Fortino, auch wenn sich die beiden in anderen Punkten nicht immer einigen konnten, wie uns die Quellen berichten. Die Rückseite der Münze zeigt die biblische Verkündigungsszene (Annuntiation): Der Erzengel Gabriel erscheint der Jungfrau Maria und verkündet, daß sie ein Kind bekommen wird - Jesus Christus. Geradezu bahnbrechend aber war die königliche Anordnung, daß das Münzbild immer aufrecht stehen sollte, wenn man die Münze in der Hand drehte. Karl I. ordnete damit als erster mittelalterlicher Herrscher wieder die eindeutig festgelegte "Stempelstellung" an, die es bereits in der Antike in der Form fixierter Stempelpaare gegeben hatte. POCHE MA CHIARE DOMANDE? per quanto in foto siamo veramente in un esemplare eccezionale tra splendido / FdC? La stima è sopravalutata? Non è una moneta rara..
  12. Stima 20.000 euro ITALIEN. NEAPEL UND SIZILIEN. Karl I. von Anjou, 1266-1285. Reale d'oro o. J., Messina. 5,30 g. Gekröntes und geharnischtes Brustbild r. mit umgelegtem Mantel, umher Schrift//Wappenschild, umher Schrift. Fb. 653; Kowalski in SNR 53 (1974), 4P1/A12; Spahr 7.GOLD. Von größter Seltenheit. Feine Goldpatina, fast vorzüglichKarl von Anjou (König von Neapel und Sizilien), aus einer Nebenlinie der französischen Kapetinger, prägte Goldmünzen in der Nachfolge der Augustalen Friedrich II. von Hohenstaufen Poche ma chiare domande. Quanto vale oggi veramente in un mercato internazionale...ammesso che ne abbia come tale. Quanto varrebbe al convegno di Messina? C'è ancora mercato vero per queste monete oggi nel sud dell'Italia? Rarità in questa conservazione? Importanza numismatica? .
  13. Piakos

    Antonino Pio per Marco Aurelio - Sesterzio

    Questa moneta non emoziona nemmeno me...ma, poichè le monete più belle costano, e spesso costano troppo...ci può stare che si cerchi di comprare comunque qualcosa. Rammento, tuttavia, che con monete così occorre potersi premettere di non recuperare il proprio danaro in eventuali dismissioni . Non hanno effettiva commercialità...e gli operatori si arricchioscono di più con monete del genere che hanno pagato niente o poco più di niente...piuttosto che con belle monete che hanno sempre un prezzo alla fonte, oggi in special modo. Compro un Marco Aurelio eccezionale? Se non è raro o di particolare importanza, mi costa comunque un 5.000 euro. Chi me lo vende a meno? Oggi nessuno...a meno non trovo la vedova che non capisce cosa ha in mano: ipotesi sempre più remota. A quanto lo posso rivendere? A 7.000? Uhm...difficile. Alla fine lo lascio nello stock perchè almeno fa vetrina...prima o poi qualcuno lo comprerà. Compro un Marco Aurelio come quello in topic...dalla immensa dignità numismatica, storica e culturale in quanto tale. Esteticamente...non ci siamo. Ma se mi viene gratis in un giro di cambi...o se l'ho pagato 10 euro (probabile) in un lotto o in un compendio o in una collezione...quello che prendo in più è tutto guadagno. Provate a moltiplicare la cosa per 100 monete al mese. Ecco come si può avere un forte agio in numismatica...apposta c'è la baia e ci sono i gruppi social su fèssbùc...e traffici vari. Il problema sarà che mio figlio dovrà rivenderlo a 10 euro. metti che ne ho comprate un migliaio in tanti anni...quanto si è rimesso? Uno dice: ma a me non importa...io colleziono per me e non per vendere...mio figlio o chi atri si arrangeranno...e forse me le faccio mettere nella bara. Ok. Nulla da eccepire. Legittimo e definitvo...od esaustivo. Io non me lo posso permettere... Uno dice: Piakos! Cosa è? Un paradosso. No...sono soldi.
  14. Piakos

    CNG - TRITON XXII (8-9 Gennaio)

    Dai...facciamone una noi...