Piakos

Vice Admin
  • Content Count

    5,888
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    263

Everything posted by Piakos

  1. Di grande interesse...non ho capito perchè non hanno inondato l'Inghilterra con questo materiale.
  2. Augurissimi!!! Ross festeggiamo...postaci qualcosa! E risponderemo volentieri.
  3. Ci può stare. Leggermente cara...sono circa 80 euro. Va Bene! Complimenti...pezzo coerente con lo spirito e il compendio collezionistico di Quintus. Ave!
  4. Ecco una moneta importante , significativa non solo per la bellezza monetata e qui fissata dall'incisore in metallo nobile. E' una quadrupla pontificia: monete d'oro di grande modulo...rarissime sopra tutto in grande conservazione...di interesse anche internazionale. Questa quadrupla papale di Clemente IX mostra al diritto (in realtà rovescio) lo stemma del pontefice; al rovescio (o diritto) la Vergine su crescente lunare: CANDOR LUCIS AETERNAE. Moneta di grande rarità...(almeno R3 a voler essere severi) e in grande conservazione, siamo intorno al FdC e probabilmente il miglior esemplare conosciuto o, sicuramente, il migliore comparso negli ultimi 25 anni, sussiste comunque una leggera sofferenza del metallo al rovescio a dx nel campo...probabile incidente di produzione con la tecnica a rullo che, almeno , è inconfutabile sintomo di autenticità, considerando che le quadruple papali state oggetto di falsificazione atteso il loro costo e l'interesse che suscitano nella numismatica operativa. Abbiamo insistito sulla conservazione perchè con i rilievi integri è possibile valutare la piena bellezza dell'immagine incisa e lo splendore del barocco...che allora, nel periodo della coniazione di questa moneta; era uno stile e un movimento di modernità nobilitato a Roma dal Bernini e dal Borromini. Le quadruple papali riscuotono da sempre e, segnatamente da qualche anno, il favore del collezionismo di elite...atteso che solo quel mondo può permettersele, in realtà vorremo possederle in molti. Hanno un fascino particolare che potrebbe anche essere descritto nella radice...ma lo faremo un'altra volta: ora occupiamo ci di questa moneta. Questa moneta e la Storia. La seconda cosa che può dare corpo alla bellezza sopra decantata è...il crescente lunare che lungi dall'essere solamente un escamotage estetico è, in realtà, un simbolo di antico e colto significato come vedremo di seguito. Il Concilio di Efeso, sulla base di forti pressioni popolari che "reclamavano" per l'assenza di "divinità femminili" nel Cristianesimo, proclamò MARIA "Madre di Dio". Tale rassicurante e superstiziosa venerazione colmava il "vuoto" lasciato dalle varie Dee della religione pagana. Maria prese dunque il posto, nella devozione popolare, di Diana, Iside, Artemide, e varie altre dee. Maria nacque senza peccato? “Quando una donna sarà rimasta incinta e darà alla luce un maschio, sarà immonda per sette giorni; . . . Quando i giorni della sua purificazione . . . saranno compiuti, porterà al sacerdote all’ingresso della tenda del convegno un agnello . . . Se non ha mezzi da offrire un agnello, prenderà due tortore o due colombi: uno per l’olocausto e l’altro per il sacrificio espiatorio. Il sacerdote farà il rito espiatorio per lei ed essa sarà monda”. (Lev. 12:2, 6, 8) “Quando venne il tempo della loro purificazione secondo la Legge di Mosè, [Giuseppe e Maria] portarono il bambino [Gesù] a Gerusalemme per offrirlo al Signore . . . e per offrire in sacrificio una coppia di tortore o di giovani colombi [una come olocausto, l’altra come offerta espiatoria per Maria”. Luca 2:22, 24. tuttavialtlt Nascente luna, in cielo esigua, come il sopracciglio della giovinetta. Gabriele D'Annunzio, Lungo l'Affrico, da Alcyone. La luna crescente è la luna della speranza...e della promessa così come i fedeli imploravano Artemide e poi Maria madre di Gesù: pensare alle partorienti e non solo...pensate agli innamorati..ma pensate anche a chi invocava il ritorno dal mare per i propri mariti e per i propri padri. Pensate a Telemaco...sulla spiaggia di Itaca, giusto erede, ad attendere Ulisse e ad invocare gli Dei, con la luna crescente, a protezione e a svelare la promessa. Sono convinto che la numismatica non può e non deve essere solamente disquisizione tecnicatuttavia specifica: incisore, variante, lettere da una parte o lettere diverse dall'altra, metallo, difetti, rarità...ma rivestono contenuto estetico, artistico e storico, quindi culturale notevole che, purtroppo, spesso viene ignorato anche se le monete più importanti e non solo, hanno sempre riferimenti afferenti la storia dell'arte e della cultura che non andrebbero ignorati. Per comprendere le monete occorre sopra tutto formare un occhio attento e colto..oltre il solo metallo. Lo stile e le incisioni sono importanti come il metallo per capire le monete stesse, falsi compresi. INFO: abbiamo duplicato qui questo post con qualche accrescimento e già pubblicato nella Sezione competente di questo forum nell'intento di promuovere questa discussione sulle monete più belle nel mondo...che ha il principale scopo di accrescere l'occhio e la cultura degli appassionati, correlando le monete più affascinanti al periodo storico coevo e alla storia dell'arte.
  5. Costo? Elemento base. Il tempo è danaro, il mondo oggi non lo si capisce senza danaro. La numismatica è danaro. Tutto è in relazione al danaro. Il resto... è personale (e non interessa a nessuno...o è un optional. Purtroppo!
  6. Non dico niente...troppo caro in questa conservazione, considerando che sicuramente lo difenderanno e ci sono le commissioni. Si cura remissione.. sicura immissione. Una moneta e un prezzo per il colelzionismo di 10 anni fa'---oggi no. Meglio lasciar stare le cose molto rare per quando si avranno maggiori possibilità... Fidati.
  7. Non sapevo Daniele che tu avessi una collezione del Regno... Intendi Re Pippetto?
  8. Interessante Daniele. Mi dici qauale è la moneta dei tuoi sogni? Forse il modulo grande in oro di Francesco Giuseppe (giovane) con la V di Venezia sotto il busto?
  9. Tanto materiale...molto. Stime un pochino alte rispetto alla concorrenza nello stesso periodo.
  10. @Un saluto a tutti. E' senz'altro giunto il momento di vivificare questa Sezione che in passato ha ospitato interessanti discussioni. Ecco una chicca, significativa non solo per la bellezza monetata e qui fissata dall'incisore in metallo nobile. E' una Quadrupla papale di Clemente IX al iritto (in realtà rovescio) lo stemma del pontefice; al rovescio (o diritto) la Vergine su crescente lunare: CANDOR LUCIS AETERNAE. Moneta di grande rarità...almeno R3 a voler essere severi e in grande conservazione, siamo intorno al FdC e probabilmente il miglior esemplare conosciuto o, sicuramente, il migliore comparso negli ultimi 25 anni, sussiste comunque una leggera defoliazione del metallo al rovescio a dx, nel campo...incidente di produzione con la tecnica a rullo che, tuttavia, è inconfutabile sintomo di autenticità. Abbiamo insistito sulla conservazione perchè con i rilievi integri è possibile valutare la piena bellezza dell'immagine incisa e lo splendore del barocco...che allora era stile e movimento di modernità. Le Le quadruple papali riscuotono da sempre e, segnatamente da qualche anno, il favore del collezionismo di elite...atteso che solo quel mondo può permettersele, in realtà vorremo possederle in molti. Hanno un fascino particolare che potrebbe anche essere descritto nella radice...ma lo faremo un'altra volta: ora occupiamo ci di questa moneta. Questa moneta e la Storia. La seconda cosa che può dare corpo alla bellezza sopra decantata è...il crescente lunare che lungi dall'essere solamente un escamotage estetico è, in realtà, un simbolo di antico e colto significato come vedremo di seguito. Il Concilio di Efeso, sulla base di forti pressioni popolari che "reclamavano" per l'assenza di "divinità femminili" nel Cristianesimo, proclamò MARIA "Madre di Dio". Tale rassicurante e superstiziosa venerazione colmava il "vuoto" lasciato dalle varie Dee della religione pagana. Maria prese dunque il posto, nella devozione popolare, di Diana, Iside, Artemide, e varie altre dee. Maria nacque senza peccato? “Quando una donna sarà rimasta incinta e darà alla luce un maschio, sarà immonda per sette giorni; . . . Quando i giorni della sua purificazione . . . saranno compiuti, porterà al sacerdote all’ingresso della tenda del convegno un agnello . . . Se non ha mezzi da offrire un agnello, prenderà due tortore o due colombi: uno per l’olocausto e l’altro per il sacrificio espiatorio. Il sacerdote farà il rito espiatorio per lei ed essa sarà monda”. (Lev. 12:2, 6, 8) “Quando venne il tempo della loro purificazione secondo la Legge di Mosè, [Giuseppe e Maria] portarono il bambino [Gesù] a Gerusalemme per offrirlo al Signore . . . e per offrire in sacrificio una coppia di tortore o di giovani colombi [una come olocausto, l’altra come offerta espiatoria per Maria”. Luca 2:22, 24.Insistiamo Nascente luna, in cielo esigua, come il sopracciglio della giovinetta. ltlt Nascente luna, in cielo esigua, come il sopracciglio della giovinetta. Gabriele D'Annunzio, Lungo l'Affrico, da Alcyone. La luna crescente è la luna della speranza...e della promessa così come i fedeli imploravano Artemide e poi Maria madre di Gesù: pensare alle partorienti e non solo...pensate agli innamorati..ma pensate anche a chi invocava il ritorno dal mare per i propri mariti e per i propri padri. Pensate a Telemaco...sulla spiaggia di Itaca, giusto erede, ad attendere Ulisse e ad invocare gli Dei, con la luna crescente, a protezione e a svelare la promessa. (Continua...) @GAUDEN @Quintus @ilnumismatico @Giuseppe Gugliandolo @Giov60 @realino santone Sono convinto che la numismatica non può e non deve essere solamente disquisizione tecnica specifica: incisore, variante, lettere da una parte o lettere diverse dall'altra, metallo, difetti, rarità...ma rivestono contenuto estetico, artistico e storico, quindi culturale notevole che, purtroppo, spesso viene ignorato anche se le monete più importanti e non solo, hanno sempre riferimenti afferenti la storia dell'arte e della cultura che non andrebbero ignorati. Per comprendere le monete occorre sopra tutto formare un occhio attento e colto..oltre il solo metallo. Lo stile e le incisioni sono importanti come il metallo per capire le monete stesse, falsi compresi.
  11. @giacutuli...batti un colpo!? @bubbolo...tutto ok? Ti ho perso di vosta da un bel po'...sono preoccupato. Ecco un'occasione per farti vivo!
  12. Allora parliamo la stessa lingua. Okkappa! Ave Quintus! P.S. Dearitio? Quando saluto Quintus...non è riferito a chi ha scritto il post al quale rispondo...è una specie di Celia tra me e Quintus...una coglioneria.
  13. Hanno intercettato Luciano che scavava qualche buon metro sottoterra...e hanno pensato fosse l'abate Farìa...quello del Conte di Montecristo. Aaaaaauuuuhhhh! Buona questa! Forza Luciano!
  14. Io quando arrivo ad un certo punto...inizio ad interessarmi ad altre tipologie. Poi posso mantenere o cedere il pregresso. Ovviamente se lo faccio io...non è detto che debbano farlo gli altri... E' solo uno scambio di pareri ed esperienze.
  15. Carissimi... @DeAritio @ilnumismatico ed eccellentissimi.. in soldoni credo che Dearitio volesse essere umoristicamente critico con lo stato dichiarato della moneta..e, poi, sull'intervento successivo abbia glissato. Il fatto che io possa essere preciso (per la q.cosa accetto anche la celia) è un dato che deriva dal prezzo preteso, che spesso oggi per belle monete è da futuro remoto, per signore che non appaiono vergini...e nemmeno inesperte. Per converso dai soprastanti giudizi...celia e simpatiche battute a parte non è che appaia una risposta tecnica. SE poi si ritiene di non volerla dare...per qualunque motivo, per la serie: guadatela da solo ...tanto vale esprimersi. Se ingrandite la foto: il colpo sulla narice lo vedi...e a voler essere inaccontentabili indico che anche il ciuffo sulla fronte ha delle schiacciature da probabile incidente e poi tutto il viso in profilo è pieno di buchetti e graffietti che non sono mica segni di contatto...no no ed uniti ai colpetti e al panneggio che scompare, indicano uso della moneta e scarsa attenzione nel conservarla. Motivi per cui se questa moneta è FdC e dintorni stretti: Cleopatra era una clarissa in clausura e l'avevano chiusa a chiave per evitare incontri con i frati. I difettucci (piccini picciò) da me elencati sono lì...se sono difetti e non usura o sono caratteristiche della monetazione potete dirlo voi che siete sicuramente più esperti...ma allora indichiamoli chiaramente. Io leggo che vogliono 15.000 euro di base oltre i diritti...se qualcun altro - magari di passaggio o nascosto dal telefono - non alza poi la mano...e credo che a queste somme guardare la moneta e trarne un giudizio sia ciò che va fatto con chiarezza ...anche fosse solo per palestra ed esercizio nostro e degli utenti che possono leggerci. Così impariamo tutti qualcosa che è cosa santa e giusta. Io sono per la democrazia in numismatica. Ave Quintus!
  16. Naples, Ferdinand II (1830-1859). 30 ducats 1852, Naples.Av. Tête nue à droite. Rv. Génie debout de face tenant un bouclier et la main sur une colonne surmontée d’une couronne.Mont. 675, Fr. 866.Top pop : Le seul exemplaire gradé.NGC MS 62. Type rare, Superbe à Fleur de coin. Dicite dicite...loro dicono che è MS62 ed è l'unico esemplare in questa conservazione...o sarebbe...in compenso il bordo è un po' stortignaccolo, sopratutto ad h. 11,00 - 14,00 ...la narice sembra aver preso un colpetto...il panneggio sulla coscia del genio è evano...nella migliore delle ipotesi...circolato nella peggiore...la zona del bacino e del pancino non è il punto forte del pezzo...comunque bella moneta. La stima come quantificata: per Goudury...se li conosco...prelude all'auspicio di un forte incremento...farà frumento? @D.B.G @ilnumismatico @realino santone @Reale Presidio @carledo49 @GAUDEN e chi altri...
  17. Postiamo un altro tipo della dracma Calcidese di Naxos (città siceliota...cioè dei Greci antichi in Sicilia) emessa intorno al 520 a.C. E' stata licitata recentemente il 1 ottobre scorso alla NAC di Zurigo...stima intorno ai 60.000 franche mi pare...ha realizzato 90.000 fr. sv. I tratti arcaici del profilo umano sono tipici e impossibili da non riconoscere...e in questi tratti arcaici trova fondamento il fascino di questa moneta...peraltro non di grande modulo. Il profilo rappresenta Dioniso (il Dio del vono e dell'ebrezza...dell'irrazionale insito nell'uomo) e al rovescio il grappolo d'uva simboleggia la materia da cui trarre il vino.
  18. Puntuale, tecnica ed esauriente l'esposizione de ilnumismatico. Si potrebbe ancora ragionare sempre d'amore come diceva Dante, rivolgendosi a Guido e Lapo con i quali sognava di trovarsi in vasel che ad ogni vento...in dolce compagnia. Poichè per l'appassionato numismatico le monete sono amore e si capisce dall'enfasi di ilnumismatico che ama le monete per come ne parla, si potrebbe cercare di cogliere il senso di una nebulosa: sembra assodato che la numismatica italiana soffre anche per mancanza di un costante e assiduo interesse del mercato internazionale che, ad esempio, è tornato con vigore sulle monete greche di grande livello e di grande pedigree. Ma sintonizzandoci sul Mercato italiano notiamo che sul listino Lagomaggiore la moneta in topic non ha avuto buon esito al prezzo...nemmeno con uno sconto, anche contenuto. che potesse essere concesso a un compratore fidelizzato e di mano forte. Quindi la si propone tramite Montenegro...ok, grandissimo e colto operatore storico, ma...proprio per ottenere una migliore visione internazionale si poteva optare per altra Casa che tratta collezioni anche molto importanti a Milano. Questa l'avrebbe forse fatta partire da 15.000 di stima e senza difese...ma in compenso e con la massima probabilità la moneta avrebbe avuto una migliore visibilità, anche fori dai confini. Ecco...forse ci siamo dati la risposta al quesito ragionandoci sopra. Diciamo che in 28.000 c'è già una difesa e si sperano in un paio di battute che poi con una gestione salamonica delle commissioni si arriverebbe a dama. Uno potrebbe dire: e allora? Se ti sei risposto da solo qual'è sta' nebulosa? Eccola: ma oltre i soliti POCHI (su 5 dita? O sei?) ) che porrebbero tuttavia non essere interessati a questa moneta...in Italia esiste un mercato tale per cui la moneta in topic può considerarsi liquida a 35.000 euro od oltre? Liquida si intende che con la massima probabilità troverebbe un compratore. Perchè se questa vendibilità non sussiste: non è un investimento ma un peccato di gola...e beato chi può commetterlo a cuor leggero. E perchè non è andata slabbata negli United States?....non essendo rarissima e nemmeno molto rara e nemmeno un tetradramma greco firmato o ultrararo...avrebbe facilmente passato la libera circolazione delle soprintendenze per l'esportazione. La numismatica ha una logica...Ce l'ha? O è una mano di dadi?
  19. Dall'asta Montenegro prossima ESCE QUESTA CHICCA...CHE POI NON MI SEMBRA UN FDC ASSOLUTO MS70...io avrei preferito definirla...moneta in straordinaria conservazione...qualche difetto sul bordo lo vedo...qualche segnetto e piccolo sbreghetto anche al diritto lo vedo...e non sono orbo! Complimenti comunque a Montenegro per questa eccezionale monete ben conservata...sicuramente egregia... ma: considerando che non mi sembra a Napoli da qualche anno almeno...non vi siano più collezionisti appassionati spendaccioni...anzi, specificamente sopra la soglia dei 3.000 euro è difficile vendere... se non dai 1.500 euro, è ancora attivo e vivace il piccolo cabotaggio di spesa. Dovrebbe quindi rivolgersi ad un mercato nazionale? Bòh! Mi sembra che la numismatica italica stia soffrendo. Forse il Mercato internazionale? Su Napoli? O forse vi è uno zoccolo duro...maniacale sulle conservazione che spera anche in un investimento? Sì...ma non è una moneta rara...nella sua tipologia...e sicuramente a questo livello ve ne saranno altre, che anche se non appaiono però sicuramente esistono. Credo che mettere soldi qui sopra possa essere rischioso. Quale allora il senso? C'è un senso vero e non immaginario? Chi può dire q.cosina al riguardo? @Layer @ilnumismatico @Neapolis @Giuseppe Gugliandolo @realino santone @carledo49 @Alberto Varesi @Arka @D.B.G e chi altri...
  20. Le aste sono ormai molte...tante. Ogni giorno c'è un'asta...mi chiedo: ma chi compra? Anche a dare una percentuale del 70% di venduto...dove vanno a finire tutte queste monete? Ma quanti sono gli interessati nel mondo? Boh!? peraltro con la numismatica italiana in forte crisi. Confesso che questo è forse il mistero numero uno della numismatica...di cui non sono riuscito a cogliere il senso effettivo e la sua incidenza reale. A meno di rovesciare la soglia dal 70% al 30% di venduto vero ai collezionisti. Qui troverei un riscontro...sulla scorta della mia odierna esperienza. Chi conosce tale risposta...e chi ha il coraggio numismatico di rispondere pro veritate? O chiunque voglia riepondere...scusandomi con chi mi possa essere dimenticato di citare.. @carledo49 @Arka @Andrea keber @realino santone @Alberto Varesi @Alberto Campana
  21. Credo anche io che dovrebbero avere un forte interesse futuro..e comunque sono documenti storici ed artistici ove sarebbe interessante fare uno studio e pubblicarci qualcosa.