R-R

Utente
  • Numero contenuti

    23
  • Iscritto

  • Ultima visita

    Mai

1 Seguace

Su R-R

  • Rank
    Utente normale

Informazioni Utente

  • Sesso
    Maschio / Male

Interessi Numismatici

  • Settore
    Banconote / Banknotes
  • Livello Studio
    Numismatico professionista / Professionals Numismatic

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. allora io non dovrei venire!! io sto nel sottoscala....!!!
  2. R-R

    [RISOLTO] 2 Lire Ape 1958

    solo ora vedo la discussione...e' do un mio parere... la moneta e' originale....ed ho anche capito chi e' il nome "pestigioso" che asserisce che , per lui quasi tutti i 2 lire del 1958 sono false..... personalmente penso che ogni perito...anche i piu' grandi...abbiano delle idee fisse...spesso vere...ma qualche volta no...come, sempre a mio parere, in questo caso; stessa cosa mi capita di sentire, al contrario, sulle 5 lire del 1956....altra nota dolente della monetazione della repubblica...dove negli ultimi anni ho visto diverse monete, anche sigillate da grandi nomi, a mio parere (stavolta magari la fissa errata ce l'ho io!!!) non buone....tutte in alta conservazione...cosa mai vista nei restanti 35 anni di numismatica trascorsi
  3. R-R

    1000 Lire Italia turrita

    Una domanda sorge spontanea.....se sono stati salvati pochissimi pezzi...trafugati nella maniera che sappiano...quindi stropicciati e piegati.....come fanno a presentarsi OGGI tutti gli esemplari che vediamo...e anche in FDS? addirittura mi e' stato proposto un rarissssssimo esemplare di serie sostitutiva!! con la W...sa sostitutiva di cosa???trall'altro, esaminando alcuni degli esemplari FDS....ho verificato che erano senza filigrana..... quindi...meditate gente....meditate!!!
  4. R-R

    l'euro dorato

    io penso che le persone ..diciamo...non ligie al dovere---esistano da tutte le parti.....fra i bancari...fra i medici...avvocati...politici..e magari alcuni anche alla zecca... penso ormai faccia parte della societa' di oggi, dove in qualsiasi settore, ci sia sempre quello che cerca di agire SOLO per il proprio interesse....se guardiamoa d esempio ..la politica!!!! in questo caso sta ai collezionisti capire che determinate "cose"...perche' io non le chiamerei proprio monete..non debbano neanche passare vicino alle mie monete.... purtroppo la sete di primeggiare....di avere qualche cosa di esclusivo che gli altri non hanno....ecco che allora arrivano subito le persone che ti offrono il frutto proibito....l'unicita'....ma non ci si accorge che e' solo una presa in giro, un raggiro per polli. a questo..che dire? vogliono pagare 2500 euro per un abborto di tondello fatto solo per polli??benissimo.....diamoglielo......assieme ad un bel diploma di idiozia!
  5. grazie! purtroppo scrivo " di getto"...e ho la cattiva abitudine di non rileggere...quindi hai voglia di errori.... PERDONATEMI !!!
  6. queste monete, chiamate " MALTAGLIATI" per la loro forma e forgia, venivano prodotte utilizzando vecchie, tosate e usurate monete spagnole , o provenienti da colonie spagnole, da 8..4..2.. reales , gia' di loro monete maltagliate dove spesso e volentieri scritte e disegni erano approssimativi mai completi; su queste monete , venivano poi ribattute immagine e scritte riguardanti il regnante che in quel momento era anche regnante della Sardegna, aumentandone pero' il nominale....e cosi' l' 8 reales diventava 10 Reali sardi....il 4 reales diventava 5 Reali sardi e il 2 reales diventava 2,5 reali sardi. questa tipologia di monete comincio' con Filippo II di Spagna, 1556-1598, che conia appunto monete da 10,5 e 2,5 reali maltagliati; Filippo III , 1598-1621conia incece il solo taglio da 5 Reali; Filippo IV ,1621-1665, conia i taglia da 10,5,2,5 e un taglio nuovo per un maltagliato, quello da 1 reale, conosciuto pero' in un unico esemplare; concludiamo poi la serie dei maltagliati con Carlo II di Spagna, 1665-1700, che conia come, maltagliati, tagli da 10-5-2,5-1
  7. Cari amici del forum, oggi vi voglio proporre una tipologia di monete esteticamente, almeno penso, molto brutte ma con tanto facino , che racchiudono tutta la storia . di soffereze e sfruttamento di un popolo, quello della Sardegna
  8. ora scappo...e' sempre un piacere trascorre , anche se purtroppo sempre poco, del tempo con voi... a presto Riccardo
  9. nel 1898 venne mssa in liquidazione, mentre ne 1906 scomparve definitivamente, dopo aver rimborsato a tutti i clienti i fondi depositati
  10. mentre qui possiamo vedere un documeto della Situazione Patrimocìniale della banca al 30 giugno 1874
  11. qui possiamo vedere una rarissima, forse unica, azione della Banca agricola Sarda del 1886
  12. L'incarico per la stampa di queste banconote fu data alla ditta londinese Bradbury e Wilkinson; i tsgli piu' comuni sono 1 30 lire , emessi a Firenze 1871, roma 1875, oristano 1877-78-78-80 piu' rara e' l'emissione del 50 lire , che generaòmente troviamo sempre con perforazioni triangolari o tonde; emissioni poi ben pi' rare sono i 50 centesimi, 1lira, 2 lire, mentre il 20 lire e il 100 lire sono rarissime, ci sarebbe anche 1 taglio del 250 lire... ma fino ad ora conosciuto solo uno specimen
  13. R-R

    Regno Sardo Piemontese - Regie Finanze

    ed ecco qui invece il biglietto ( l'unico conosciuto fino adesso) circolato, mancante di matrice, con tanti segni inequivocabili di circolazione...firme di girata...rinforzo d'epoca su piega centrale....macchie e ossidazioni da circolazione http://i46.tinypic.com/10qkyvq.jpg[/img]
  14. R-R

    Regno Sardo Piemontese - Regie Finanze

    ecco il 50 lire...comelo si vede sempre...copleto di firme...numerazione e matrice....non entrato in circolazione....
  15. R-R

    Regno Sardo Piemontese - Regie Finanze

    come si possono vedere, anche solo da questi due fogli ( il decvreto e' composto da altri fogli, contenenti solo i nemeri di serie delle banconote da distruggere) vi sono elencai sia i biglietti da 5 scuti, sia i biglietti da 50 lire...questa e' la prova tangibile che anche il biglietto da 50 lire ha circolato...