Quintus

Moderator Section
  • Content Count

    521
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    28

Quintus last won the day on May 5

Quintus had the most liked content!

About Quintus

  • Rank
    Super user
  • Birthday August 27

User information

  • Gender
    Maschio

Numismatists interests

  • Numismatic studies
    Monetazione romana antica
  • Numismatic studies
    Monetazione bizantina
  • Study level
    Neofita
  • Moderatore della sezione
    Monetazione Romana - Impero

Recent Profile Visitors

790 profile views
  1. Ciao a tutti. Giringirando mi sono imbattuto in un sesterzio di Gallieno che mi pare alquanto "strano". Premesso che conosco chi lo vende (venditore straniero non professionista) e che, normalmente, non vende fregature anche se spesso le sue monete non sono propriamente "intonse", anzi, alcune sono, purtroppo, "smanazzate" alla grande. Al solito mette foto-francobollo, credo per non far notare le maialate fatte! Io ho provato ad ingrandirle leggermente per meglio valutare i particolari, ma il risultato è quel che è. Non ho troppa esperienza in falsi, ma data la poca "incisività" dei rilievi, l'evanescenza del nastro dei capelli, le stranezza delle lettere. Mi da tanto l'idea di una fusione fatta male. Voi che ne dite? @Piakos @Cliff e tutti gli altri, ogni commento è il benvenuto. Ave! Quintus
  2. Grazie per i complimenti! Graditi soprattutto quelli di un esperto del calibro di @Piakos Spero, a breve, di potervi proporre qualche altra bel sesterzio del periodo, se non dello stesso imperatore. Ave! Quintus
  3. Alessandro Severo Marco Aurelio Severo Alessandro Augusto (in latino: Marcus Aurelius Severus Alexander Augustus, nato ad Arca Caesarea il 1º ottobre 208 a.D. e morto a Mogontiacum il 18 o 19 marzo 235 a.D.). Nato come Marco Bassiano Alessiano (Marcus Bassianus Alexianus) ma meglio noto semplicemente come Alessandro Severo (Alexander Severus), è stato un imperatore romano, appartenente alla dinastia dei Severi, che regnò dal 222 a.D. al 235 a.D., anno della sua morte. Adottato dal cugino e imperatore Eliogabalo, dopo il suo assassinio, Alessandro salì al trono. Data la sua giovane età (fu imperatore a soli tredici anni), il potere fu effettivamente esercitato dalle donne della sua famiglia, la nonna Giulia Mesa e la madre Giulia Mamea. Passato alla storia come esempio di buon imperatore, rispettò le prerogative del senato e si prese cura dei sudditi, non aumentò il carico fiscale e favorì il sincretismo religioso, infatti nel suo larario trovò posto anche una statua di Gesù Cristo, insieme a quella di Abramo. Come Antonino Pio, di carattere fu mite e buono, ebbe nobili inclinazioni, anche quando giudicò su colpe gravissime, non comminò mai la pena di morte. L'imperatore non fu però all'altezza dei problemi militari che dovette affrontare. Nel 226 la dinastia dei Sassanidi iniziò un'offensiva che strappò ai Romani la Cappadocia e la Mesopotamia, arrivando addirittura a minacciare la Siria. Severo riuscì ad arginare l'invasione, ma dovette rapidamente trasferirsi sul fronte del Reno per difendere la Gallia dall'aggressione dei Germani. Nel 235 fu assassinato dai soldati durante una campagna contro le tribù germaniche in quanto stava trattando un accordo col nemico ed essi trovavano troppo esitante la sua condotta in guerra. Al suo posto salì al trono un generale di origine barbarica e di grandi capacità militari, Massimino il Trace. Valore nominale: Sesterzio Diametro: 29 mm Peso: 19,74 gr Dritto: IMP SEV ALE – XANDER AVG; busto laureato a destra drappeggiato sulla spalla sinistra Rovescio: P M TR – VIII COS III P P, l'imperatore sulla quadriga volta a destra, S - C in campo. Zecca: Roma Anno di coniazione: 229 a.D. Riferimento: RIC 495, Cohen 377 Rarità: R Ogni commento, approvazione e/o critica è il benvenuto! Ave! Quintus
  4. Già, soprattutto "amavano" non essere scorticati vivi qualora la statua non fosse piaciuta al committente! Però il loro "lifting marmoreo" aveva dei limiti... visto? Ave! Quintus
  5. Forse non bellissima al giorno d'oggi ma pare che al tempo fosse una bellezza. Questa è un'altra foto della testa che hai messo tu! E questa è una pregevole statua di Sallustia che si trova oggi presso i Musei Vaticani, più esattamente nel Cortile Belvedere, dove Sallustia è rappresentata nelle vesti di Venus Felix, accompagnata da Cupido. La sua pettinatura, ornata da diadema, forma delle trecce che ricadono sul collo. La parte superiore del corpo è nuda, accanto ha un Cupido, in basso un'iscrizione, la dedica di due liberti dell'imperatrice: "A Venere felice Sallustia ed Helpido hanno consacrato questa statua" Elpidio e Sallustia. Al giorno d'oggi non la consideriamo bellissima ma, forse, al tempo era considerata una bella donna. Onestamente io ne vedo di molto peggio anche al giorno d'oggi! Ave! Quintus
  6. SALLUSTIA ORBIANA Gnea Seia Erennia Sallustia Barbia Orbiana (in latino: Gnaea Seia Herennia Sallustia Barbia Orbiana; nata nel 226 a.D. circa) è stata imperatrice romana, moglie dell'imperatore Alessandro Severo. Orbiana era figlia di famiglia aristocratica; suo padre, Seio Sallustio, era un prefetto del pretorio. Nel 225 a.D. sposò il sedicenne imperatore Alessandro Severo, ricevendo così il titolo di augusta; il padre, Sallustio, fece una rapida carriera divenendo persino caesare. Secondo Erodiano, Orbiana, entrò in contrasto con la potente suocera, Giulia Mamea, che desiderava il titolo di augusta solo per sé, al contrario, Alessandro, ne era follemente innamorato. Mamea, che aveva regnato da dietro il trono del figlio da quando questi era stato eletto imperatore all'età di tredici anni, entrò in contrasto anche con Sallustio. Nel 227 a.D. Sallustio fu accusato di aver tramato di rovesciare il trono di Alessandro con l'aiuto della guardia pretoriana e fu messo a morte e contemporaneamente, Mamea, ordinò che Orbiana venisse mandata in esilio in Libia malgrado Alessandro avesse tentato di difendere la moglie prima di cedere alla madre. Come augusta, Orbiana venne ritratta su diverse emissioni monetarie, le quali, causa il suo breve regno, sono piuttosto rare. Principalmente si tratta di emissioni celebranti la concordia augustorum, la "concordia degli augusti", frequentemente troviamo la raffigurazione di Orbiana e Alessandro che si stringono la mano in un gesto di concordia. Valore nominale: Sesterzio Diametro: 30 mm Peso: 23,31 gr Dritto: SALL BARBIA ORBIANA AVG; busto a destra drappeggiato e con diadema Rovescio: CONCORDIA AVGVSTORVM, la Concordia con patera e doppia cornucopia, S - C in campo. Zecca: Roma Anno di coniazione: 225 a.D. Riferimento: RIC 655 Rarità: ? Ogni commento, approvazione e/o critica è il benvenuto! Ave! Quintus
  7. Mmmmm.... monetazione barbarica o numismatica in generale? 'spe che chiediamo lumi... @Admin tu che sei il nostro Vate (senza R :-D), dove mettiamo codesta discussione? Ave! Q.
  8. Perfetto, ora ho capito qualcosa ma non ho capito cosa c'entra il Norico con la sezione "Monetazione Etrusca e delle popolazioni pre-romane in Italia"!!! Ave! Quintus
  9. Diciamo che... 1) Acquisto da privati. Ti devono dare a loro volta il certificato avuto dal venditore professionale (italiano o straniero) e/o copia della ricevuta di acquisto oppure uan dichiarazione del venditore (anche privato) di lecita provenienza. Io, onestamente, tendo a non acquistare mai da privati italiani. E tengo traccia di tutto quello che spendo all'estero per dimostrare la lecita provenienza. Inoltre stampati le pagine da internet dove si vede la moneta in vendita per dimostrare (senza ombra di dubbio) che non è acquistata in italia. 2) Acquista solo da venditori professionali che rilasciano sia attestato di lecita provenienza (in Italia) che fa fattura. E tieniti stretti tutte le fatture e ricevute! Ave! Quintus
  10. A Natale 2018 gli hanno rubato tanti lotti di un asta, stavano per essere spediti. Gli hanno fregato 586 di circa 1600 dell'asta... una tragedia. Ave! Q.
  11. Hai proprio ragione, temo ormai sia impossibile! Parole sante! Ave! Q.
  12. Caro Carlo, qui non si tratta di monotonia ma di bruttezza! Brutte davanti, brutte dietro, brutti i colori, brutto il ritratto... persino il "tratteggio" viola a destra sul F/ (che immagino sia una banda anti-falsificazione) fa veramente schifo. Vuoi mettere questa pena con un 50 Yuan del 1980? Questa era una moneta "comunista" dove si celebrava sia la classe "dirigente" (ma in terza fila) che i contadini che gli operai... e non quella nuova dove si celebra il "partito". Ave! Q.
  13. @DeAritio La prossima volta... picchiami a sangue, così soffro meno! Sigh! Q.