Quintus

Admin Tecnico
  • Numero contenuti

    1105
  • Iscritto

  • Giorni da Miglior Utente

    65

Quintus è stato il miglior utente nel giorno 13 Novembre

Quintus ha scritto i contenuti più apprezzati del forum!

Reputazione Forum

354 Utente molto apprezzato

2 Seguaci

Su Quintus

  • Rank
    Admin Tecnico
  • Compleanno 27 Agosto

Informazioni Utente

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Medicianum

Interessi Numismatici

  • Settore
    Monetazione romana antica
  • Settore
    Monetazione bizantina
  • Livello Studio
    Neofita

Visite recenti

2145 visite nel profilo
  1. Ma guarda te che caso... che lo abbia chiesto proprio a te! Ma quanto sono vigliacco?!!? Dopo gli splendidi lavori su Faustina iunior, Marco Aurelio, etc etc... a quando qualcosa su Lucio Vero e Antonino Pio? Ave! Quintus Aemilius Laetus
  2. @Ross14, ci sai dire qualcosa riguardo alla rappresentazione sul R/? Ave! Quintus Aemilius Laetus
  3. Quintus

    asta TINTINNA 92

    Ho dato un occhiata, parlando di romane, tanti bei denarii, antoninianii e follis, anche della tetrarchia. Quasi tutte monete più che piacevoli, alcune belle. Quindi per le romane imperiali... pollice in su! Vale certo la pena farci un giro e spendere qualche soldino. Ave! Quintus
  4. Continuiamo a farci del male... o meglio, continuo a farmi del male. Questa è una moneta rara ed irraggiungibile. Sono almeno 3 anni che sogno di averne una come quella passata all'asta Morton & Eden n.108... Ulpia Marciana (sorella di Traiano) Sesterzio, Roma, c. 113-117 D/DIVA AVGVSTA MARCIANA, busto drappeggiato e diademato a destra R/CONSECRATIO, S-C, aquila in piedi con la testa girata a sinistra e ali spiegate 25,20 g, RIC 748; BMC 1084; C. 6 Alcune zone con corrosione e segni minori, il bordo con evidenza di limatura leggera, altrimenti estremamente fine con patina verde liscia e un ritratto eccezionale, molto rara Asta Morton & Eden 108, Lotto 192 Valutata 10.000/15.000 sterline. Prezzo iniziale 8.000 sterline. Battuta a 26.000 sterline + diritti. Che ne dite? Vale la pena di cambiare auto con un modello decente oppure andare in bici e avere una Marciana nel cassetto per farvi sognare la notte? A voi i commenti! Ave! Quintus Aemilius Laetus
  5. Quintus

    Dupondio di Livia ( o almeno dicono)

    Bello... peccato, avevi iniziato sulla strada giusta e poi ti sei fatto irretire dalle siciliane! E non parlo delle signorine... Ave! Quintus Aemilius Laetus
  6. Si, pure quello delle 50 lire del 17 a.C. , tanto sempre repubblica era. Quasi quasi ci provo pure io. Dovrei avere ancora un 500 lire da qualche parte... Ave! Quintus
  7. Dovrebbe essere... Bulgaria - Blgarska Narodna Banka - 100 Leva - 1951 Ma anche in questo caso attendiamo conferma da @DeAritio, soprattutto per l'anno di emissione. Ave! Quintus
  8. Quintus

    100 njeqind leke

    Dovrebbero essere... Albania - BANKA E SHQIPERISE - 100 Leke - 1993 @DeAritio, giusto? Ave! Quintus
  9. A me affascina, al di la del mero aspetto estetico, il significato dell'allegoria del rovescio. "Due Vittorie Alate si fronteggiano, tenendo insieme un globo cinto da una ghirlanda con la scritta S P Q R / VIC / PARTHI / CAE; sotto un Partiano, sconfitto, indossa il bashlyk (cappuccio di lana o più raramente in cotone o cuoio, appuntito, con due lati lunghi che possono essere avvolti intorno al collo come una sciarpa), seduto a sinistra su un mucchio di armi ed in atteggiamento di lutto" Ave! Quintus
  10. Dalla Nomos, asta 21 chiusa oggi un altro medaglione che mi lascia senza parole. Marcus Aurelius, 161-180. Medallion (Orichalcum, 39 mm, 52.00 g, 11 h), Rome, 168. D/M ANTONINVS AVG ARM PARTH MAX Laureate and cuirassed bust of Marcus Aurelius to right, with some slight drapery. R/TR P XXI IMP IIII COS III Two winged Victories facing each other, jointly holding wreathed globe inscribed S P Q R / VIC /PARTHI/CAE; below, defeated Parthian wearing bashlyk, seated to left in attitude of mourning on a pile of arms. Banti 475. Cohen -. Gnecchi 48. Very rare. This medallion commemorates the victories of Marcus' co-emperor, Lucius Verus, over the Parthians. Ave! Quintus
  11. Quintus

    Antonino Pio e la Clementia

    Denario ben conservato, ben leggibile, il ritratto di Antonino Pio (uno dei miei Imperatori preferiti) mi piace. Ottimo elemento da collezionare! Anche le foto non sono affatto male! Ave! Quintus
  12. Quintus

    Antonino Pio e la Clementia

    La Clementia è il valore o virtù della clemenza ovvero il moderare l'animo nei confronti dello sconfitto senza esercitare vendetta oppure la pietà del "superiore" che lenisce le pene dell'"inferiore". È spesso accompagnata dalla Benevolentia o Magnitudo animi. E' il comportamento di un uomo di potere che, in una determinata situazione, non si fa dominare da ira e crudeltà mostrando invece benevolenza, per esempio il comportamento del buon paterfamilias nei confronti dei figli "alieni iuris" o del buon romano verso i vinti. Uno dei campioni di Clementia fu Cesare, seguito nell'esempio, ma non sempre con successo, da Augusto. In molti affermano che la Clementia di Cesare fosse in realtà una strategia di potere, così come effettivamente era. Cesare era molto intelligente ed aveva capito che la durezza provocava odio e ulteriore conflitto, tanto più che sui vinti c'era l'abitudine alla inflessibilità. Cesare perdonava i vinti e i nemici che si arrendevano a lui, il che facilitava molto la resa. Tuttavia sappiamo che il crudele trova mille scuse per esercitare la sua crudeltà, gli piace esercitarla e non può farne a meno. Solo chi ha la clemenza dentro può esercitarla fuori. Cicerone afferma che bisogna essere clementi con chi si arrende e si sottomette e spietati con chi invece si ribella: gli hostes. Questo è il comportamento dei Romani nei confronti delle popolazioni vinte soprattutto quando l'impero si sarà ampiamente esteso e concederà anche agli stranieri posizioni di rilievo nella politica romana. Quindi grande accoglienza e possibilità a chi si arrende e si romanizza, distruzione a chi si oppone. Ave! Quintus
  13. Quintus

    ANTONINVS PIVS, sesterzio PAX AVG

    "Antonino ricevette a Roma la visita di Farasmane (re degli Iberi, una popolazione transcaucasica), che si mostrò verso di lui più deferente di quanto non fosse stato verso Adriano. Nominò Pacoro re dei Lazi (popolazione stanziata sulla riva sud-orientale del Mar Nero), riuscì con una semplice lettera a distogliere il re dei Parti (Vologese III), dall'invadere l'Armenia e bastò la sua autorità per richiamare il re Abgaro (re dell'Osroene in Mesopotamia), dall'Oriente. Pose anche sul trono d'Armenia il re filo-romano Soemo. Fu anche arbitro nelle contese tra i vari sovrani. Rifiutò seccamente di restituire al re dei Parti il trono regale che era stato preso come parte del bottino da Traiano, ridiede il governo del Bosforo a Remetalce (Re del Bosforo Cimmerio, odierna Crimea, dal 131 al 153), risolvendo le pendenze che questi aveva con Eupatore, mandò nel Ponto rinforzi agli Olbiopoliti (abitanti di Olbia o Olbiopolis, antica colonia greca che sorgeva presso le foci del Dnieper e del Bug, sul Mar Nero), che erano in lotta contro i Taurosciti, e sconfisse questi ultimi costringendoli anche a dare ostaggi. Il suo prestigio presso i popoli stranieri, insomma, fu senza precedenti, in virtù soprattutto del fatto che amò sempre la pace, tanto da ripetere spesso il detto di Scipione che dice: «Preferisco salvare un solo cittadino che uccidere mille nemici»." (Historia Augusta, Vita di Antonino Pio, 9.)
  14. Ennesimo medaglione, anche questo non certo FDC, ma di un certo valore sia economico che storico. Paul-Francis Jacquier Numismatique Antique, Auction 44, 13 Sep 2018, Battuto a 13.500€ + diritti. LUCIO VERO, 161-169. Medaglione di bronzo, Roma, 164 dC Dr / L AVREL VERVS AVG ARME - NIACVS IMP II TR P IIII COS II Busto a testa scoperta in armatura a scaglie in ¾ vista posteriore a sinistra, parte del paludamentum visibile sulla spalla destra. Rv / FELI-C AVG. Nave con una vela fluttuante, sei rematori e un timoniere che siede nella cabina di poppa con la mano destra tesa, guidando su linee ondulate a sinistra; a poppa due stendardi e un aplustrum, a prua Victoria a sinistra, dandole le spalle un uomo (hortator) che indica la velocità del timone. 41,45 g. Esemplare unico inedito (?) Eccellente, nobile ritratto di Lucius Verus, rappresentazione molto dettagliata di una nave. Meravigliosa patina verde scuro, quasi estremamente fine. Voi che ne dite? Vi piace? E' originale o gently smoothed? Ave! Quintus
  15. Ma hai chiesto loro spiegazioni? Come ti hanno giustificato questa differenza dalla loro altra perizia? Non l'hai tenuta in frigorifero e ti è andata a male? Ave! Quintus