Quintus

Moderatore di sezione
  • Numero contenuti

    978
  • Iscritto

  • Giorni da Miglior Utente

    57

Quintus è stato il miglior utente nel giorno 24 Giugno

Quintus ha scritto i contenuti più apprezzati del forum!

Reputazione Forum

309 Utente molto apprezzato

1 Seguace

Su Quintus

  • Rank
    Utente storico
  • Compleanno 27 Agosto

Informazioni Utente

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Medicianum

Interessi Numismatici

  • Settore
    Monetazione romana antica
  • Settore
    Monetazione bizantina
  • Livello Studio
    Neofita
  • Moderatore della sezione
    Monetazione Romana - Impero

Visite recenti

1904 visite nel profilo
  1. Quintus

    Finalmente le prime del 2019

    Nonostante tutto non mi dispiace. Polimeri, vero? Ave! Q.
  2. Ciao @Vivant Denon e benvenuto sul forum! Confesso di essere completamente ignorante riguardo l'argomento che tu tratti... ma sono molto curioso! Attendo quindi di vedere e leggere presto qualcosa a riguardo. Grazie! Quintus
  3. Bikini, Isole Marshall, 1° luglio 1946 Inizia la serie di test nucleari denominati "Operazione Crossroads" si riferisce alle detonazioni nucleari condotte dagli Stati Uniti d'America nell'atollo di Bikini nell'estate del 1946. Lo scopo era quello di indagare l'effetto delle bombe nucleari sul mare e su isole, su navi militari e civili e di determinare la possibilità di ripararle e decontaminarle. La serie di esplosioni constava di due detonazioni, ognuna con una potenza di 23 kilotoni: la prima, Able, esplose ad un'altezza di 158 m il 1° luglio del 1946; la seconda, Baker, venne fatta esplodere sott'acqua a 27 m di profondità il 25 luglio del 1946. Il terzo scoppio, denominato Charlie, pianificato per il 1947 venne cancellato a causa dell'impossibilità della United States Navy di decontaminare le navi bersaglio dopo il test Baker. Le esplosioni dell'Operazione Crossroads sono state la 4ª e la 5ª esplosione nucleare nella storia dopo il "Trinity test" e i bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki. Sono stati il primo dei molti test nucleari effettuati nelle Isole Marshall, e sono stati i primi ad essere annunciati in anticipo ai mezzi informativi ed osservati da un pubblico di invitati, tra questi i giornalisti di molti paesi. Durante la preparazione l'atollo all'Operazione Crossroads, i residenti delle isole Bikini vennero deportati su isole disabitate, molto più piccole e prive della laguna centrale protetta da barriere coralline, dove non poterono sviluppare la loro pesca tradizionale. Negli anni cinquanta altre potentissime bombe termonucleari giunsero a cancellare completamente alcune isole delle Bikini, oltre a rendere l'atollo del tutto inadatto all'agricoltura di sussistenza e alla pesca in quanto altamente contaminato. A causa della contaminazione radioattiva, le isole Bikini, rimangono ancora oggi non abitabili anche se vengono visitate sporadicamente da subacquei anche se nel 1997 l'atollo è stato dichiarato nuovamente abitabile. Gli abitanti hanno mosso infruttuosamente causa agli Stati Uniti per essere risarciti. Dal 2013 gli ex-abitanti di Bikini sono coperti per le eventuali cure mediche e ricevono un sussidio di circa 550 dollari al mese per ogni persona. Fonti governative USA dichiarano che il personale partecipante ai test Crossroads è stato efficacemente protetto contro la malattia da radiazione acuta, e che la loro aspettativa di vita è stata ridotta solamente di circa 3 mesi. Atollo Bikini "Atomic Short Snorter", un'affascinante e piuttosto rara banconota dei test della bomba atomica del 1946 sull'atollo di Bikini. Ave! Quintus
  4. Bad Wiessee, Germania, 30 giugno 1934 Nella notte tra il 30 giugno ed il 1° luglio 1934 avvenne a Bad Wiessee (Germania) l'epurazione passata alla storia come "la notte dei lunghi coltelli" (In tedesco: Nacht der langen messer). L'epurazione fu eseguita per ordine di Adolf Hitler dalle SS [1] con lo scopo di eliminare i vertici delle SA [2], responsabili del fallito attentato di Monaco ai danni di Hitler. I vertici delle SA erano riuniti nella cittadina di Bad Wiessee, unitamente ad altri oppositori del regime, vecchi nemici o ex compagni politici di Hitler e anche alcune persone estranee alla vita politica o militare tedesca. Secondo i dati forniti il 13 luglio dallo stesso Cancelliere del Reich, furono assassinate 71 persone, ma il reale totale delle vittime fu stimato tra le 150 e 200, di 85 di esse il nome è noto. [1] Le SS o Schutzstaffel (letteralmente "squadre di protezione" o "squadre di salvaguardia") erano un'organizzazione paramilitare del Partito Nazionalsocialista Tedesco (NSDAP) create nella Germania nazista. Con lo scoppio della seconda guerra mondiale cominciarono ad operare in tutta l'Europa occupata dai tedeschi. [2] Le SA o Sturmabteilung (letteralmente "reparto d'assalto" anche se si è affermato nell'uso comune e nella letteratura scientifica l'espressione "squadre d'assalto") furono il primo gruppo paramilitare del Partito Nazista. Sono conosciute anche come camicie brune a causa del colore della loro divisa. Moneta da 1 marco del Reich, 1934, Stuttgart. Ave! Quintus
  5. Tenochtitlàn, impero Azteco, 29 giugno 1520 Sul balcone del suo palazzo a Tenochtitlàn viene ucciso Montezuma II, l'ultimo imperatore azteco, muore bersagliato da pietre e frecce lanciate dal suo popolo inferocito. Aveva fatto appello alla sua gente in rivolta chiedendo di ritirarsi e per questo fu accusato di complicità con gli spagnoli ed ucciso. Gli aztechi utilizzavano, come moneta i chicchi (o fave) della pianta del cacao. Un documento del 1545, ad esempio, indicava il prezzo di un tacchino in 100 grossi chicchi di cacao o 120 se raggrinziti. 80-100 chicchi potevano essere scambiati con un piccolo mantello o con una canoa piena di acqua fresca. Ave! Quintus
  6. Sarajevo, 28 giugno 1914 L'arciduca d'Austria, Ferdinando d'Asburgo, vine assassinato insieme a sua moglie Sofia. I due sono stati uccisi a rivoltellate dallo studente nazionalista serbo-bosniaco Gavrilo Princip. Questo episodio, che è passato alla storia come l'attentato di Sarajevo, venne in seguito preso come pretesto dall'Impero austro-ungarico per dichiarare guerra alla Serbia, divenendo quindi il "casus belli" della prima guerra mondiale. Ave! Quintus
  7. Quintus

    GALLIENVS, sesterzio IOVI CONSERVATORI

    @Piakos, grazie... ma se fosse stato come tu dici non credo avrei avuto i sester... hem... i soldi per comperarlo! Anche così però, ti assicuro, mi piace un sacco! @Cliff, sai che ne ho cercato uno simile per almeno un paio d'anni e poi, un miracolo... e mi è caduto in tasca da solo!?!? Ave! Quintus
  8. Quintus

    VOLVSIANVS, sesterzio IVNO MARTIALI

    Ciao @Cliff, effettivamente credo sia il tempietto meglio conservato che abbia mai visto. Ora sono alla ricerca del sesterzio di Antonino Pio con il tempio, ma credo sarà difficile e molto costoso trovarlo in una conservazione simile a questa. Ave! Quintus
  9. Sulla banconota che ha postato il nostro @DeAritio sono raffigurati: Al verso: Anna Shepherd, nota anche con lo pseudonimo di Nan (nata a Peterculter l'11 febbraio 1893 e morta ad Aberdeen, il 23 febbraio 1981). E' stata una scrittrice e poetessa scozzese, una delle prime esponenti del modernismo in Scozia. Il paesaggio e l'ambiente scozzesi hanno un ruolo importante nella sua opera letteraria. Shepherd ha scritto tre romanzi ambientati in piccole comunità nella Scozia settentrionale e un libro sulle camminate in montagna basato sulle sue escursioni sui monti Cairngorm. Per la maggior parte della sua vita lavorativa ha insegnato inglese allo Aberdeen College of Education. Al recto: Una coppia di maccarelli o sgombri (Scomber scombrus), è un pesce di mare appartenente alla famiglia Scombridae. È un tipico pesce azzurro, molto comune nelle fredde acque Scozzesi. Ave! Quintus
  10. Una piccola curiosità... LE ORIGINALI BANCONOTE DELLE BANCHE SCOZZESI Attualmente tre banche sono autorizzate a stampare banconote in Scozia: la Bank of Scotland, la Royal Bank of Scotland e la Clydesdale Bank. Le banconote scozzesi hanno alcune caratteristiche peculiari rispetto ad altre banconote: esse infatti non sono emesse da una banca centrale ma da tre "banche retail", inoltre non hanno corso forzoso nel Regno Unito, nemmeno in Scozia: esse sono infatti classificate come cambiali e la legislazione corrente impone alle tre banche che emettono le banconote scozzesi di detenere una quantità di banconote della Banca d'Inghilterra o di oro uguale al valore totale delle banconote emesse. . Bank of Scotland Le banconote emesse dalla Bank of Scotland riportano sul recto il ritratto di Walter Scott per commemorare la sua battaglia per far mantenere alle banche scozzesi il diritto di emettere banconote. Hanno emesso 3 serie, la prima "Tercentenary" del 1995, la seconda "Bridges of Scotland" del 2007 e nel 2016 hanno riemesso i tagli da 5, 10 e 20 sterline della serie "Bridges of Scotland" del 2007 stampandoli su polimero. Le serie "Tercentenary" e "Bridges of Scotland" hanno banconote da 5, 10, 20, 50, e 100 sterline mentre la polimerica solamente 5, 10 e 20 sterline. . Royal Bank of Scotland La serie originale delle banconote emesse dalla Royal Bank of Scotland presenta sul recto il ritratto di Lord Ilay, mentre sul verso sono raffigurati alcuni tra i più famosi castelli della Scozia (serie "Lord Ilay" del 1987). Anche questa banca, nel 2016, ha iniziato a stampare banconote in polimero, questa volta non copiando una vecchia serie ma proponendo 3 nuove banconote da 5, 10 e 20 sterline dove il recto mostra il ritratto di un illustre personaggio scozzese, mentre sul verso sono rappresentati degli animali tipici della Scozia. Occasionalmente la Royal Bank of Scotland ha emesso una piccola quantità di banconote commemorative che sono state rapidamente ritirate dalla circolazione dai collezionisti. La serie "Lord Ilay" ha banconote da 5, 10, 20, 50, e 100 sterline mentre la polimerica solamente 5, 10 e 20 sterline. . Clydesdale Bank La Clydesdale Bank ha tre serie di banconote attualmente in circolazione. La prima serie, chiamata "Famous Scots", raffigura sul recto alcuni insigni personaggi storici della Scozia e oggetti e luoghi a loro collegati sul verso. La serie "World Heritage" del 2009, mostra sul recto altri illustri personaggi scozzesi e sul verso alcuni patrimoni dell'umanità dell'UNESCO in Scozia. A partire dal 2015 anche la Clydesdale Bank ha iniziato ad emettere banconote polimeriche, continuando a rappresentare famosi personaggi scozzesi e patrimoni dell'umanità. Le serie "Famous Scots" e "World Heritage" hanno banconote da 5, 10, 20, 50, e 100 sterline mentre la polimerica solamente 5, 10 e 20 sterline. Sperando di aver fatto cosa gradita. Ave! Quintus
  11. Quintus

    Emissioni del 2020

    Scozia Clydesdale Bank, nuova banconot a polimero da 20 pound. Ave! Quintus
  12. Quintus

    Il ritorno del bulino

    Hai, in parte, ragione... Purtroppo chi vende (e non si fa troppi scrupoli) guarda solo all'incasso e non al danno che fa. Ma è comunque chi poi acquista che favorisce il tutto. Se nessuno acquistasse le monete deturpate non credo che i commercianti sputtanerebbero tempo e soldi per rovinarle. Il mercato MALATO alla fin fine lo fa chi ci spende i soldi. Ave! Quintus P.S. Che ne dici dei miei ultimi acquisti? Mi piacerebbe un tuo parere.
  13. Gallieno Publio Licinio Egnazio Gallieno (In latino: Publius Licinius Egnatius Gallienus, nato nel 218 a.D. e morto a Milano nel 268 a.D.) è stato un imperatore romano, dal 253 al 268 a.D., famoso per la sua riforma dell'esercito e valente condottiero. Salì al potere insieme al padre Valeriano nel 253 a.D. e quando questi, nel 260 a.D., fu catturato dai Sasanidi (dopo sette anni di regno) rimase l'unico imperatore per altri otto anni, fino alla morte quando era cinquantenne. Durante il suo tribolato regno ci furono due secessioni di territori dell'impero (l'Impero delle Gallie a occidente e il Regno di Palmira a oriente) e molti aspiranti imperatori. Gallieno fu un imperatore colto e sotto il suo regno arti e cultura vissero un breve ma intenso periodo di fioritura. A Gallieno si devono due provvedimenti che modificarono l'organizzazione dell'esercito e che contribuirono a superare la crisi militare. Tolse il comando delle legioni ai senatori e lo affidò a generali di estrazione equestre. Organizzò un tipo di difesa più flessibile "in profondità", ovvero, anziché distribuire le truppe su tutto il confine le concentrò nelle retrovie, nei punti strategicamente più importanti, e costituì reparti mobili basati sull'uso prevalente della cavalleria. Rappresentò il punto di svolta nel tragico periodo di crisi che colpì l'Impero romano, dopo la fine della dinastia dei Severi. Non è un caso che proprio Gallieno sia stato il primo a regnare per quindici anni (sette con il padre e otto da solo), cosa assai rara se si considera il primo periodo dell'anarchia militare (dal 235 al 253 a.D.). Era, infatti, dai tempi di Settimio Severo (193 - 211 a.D.) che un Imperatore non regnava tanto a lungo. Pose, inoltre, le basi per un periodo di ripresa e riconquista, come quello degli Imperatori illirici (268 - 285 a.D.) oltre che di restaurazione, come quello tetrarchico di Diocleziano (284 - 305 a.D.). Valore nominale: Sesterzio Diametro: 26 mm circa Peso: 10,24 gr Dritto: IMP C P LIC GALLIENVS AVG , busto a destra laureato, drappeggiato e corazzato Rovescio: IOVI CONSERVATORI, Giove stante a sinistra con fascio di fulmini e scettro, S - C in campo. Zecca: Roma Anno di coniazione: 254 - 255 a.D. Riferimento: RIC 215; Cohen 355 Rarità: Note: Ex Inasta 23, San Marino (2007), 387; Ex Paul-Francis Jacquier 47, Kehl am Rhein (2019), 1447. Ogni commento è il benvenuto! Ave! Quintus
  14. Volusiano Gaio Vibio Afinio Gallo Veldumniano Volusiano (In latino: Gaius Vibius Afinius Gallus Veldumnianus Volusianus, data e luogo di nascita sconosciuti, morto a Terni nell'agosto 253 a.D) è stato un imperatore romano dal 251 al 253 a.D. insieme al padre Gaio Vibio Treboniano Gallo. Volusiano, figlio dell'imperatore romano Treboniano Gallo e di Afinia Bebiana; aveva anche una sorella, di nome Vibia Galla. Ricevette il titolo di Cesare e princeps iuventutis nel 251 a.D., quando il padre assunse il trono e adottò, associandolo al trono come co-augusto, Ostiliano, figlio del suo predecessore Decio. Nel novembre 251 a.D., però, Ostiliano morì a causa della peste che stava flagellando Roma e Volusiano fu elevato dal padre al rango di co-augusto. Nel 253 a.D., allo scopo di combattere il generale ribelle Marco Emilio Emiliano, proclamato imperatore dalle truppe danubiane, Treboniano e Volusiano lasciarono Roma alla testa dell'esercito diretti a nord. Erano da poco giunti ad Interamna Nahars,(l'attuale Terni) si sparse la voce che Emiliano era penetrato in Italia e che si stava avvicinando rapidamente: i soldati di Treboniano, allora, si ribellarono e uccisero lui e Volusiano. Valore nominale: Sesterzio Diametro: 28 mm circa Peso: 18,01 gr Dritto: IMP CAE C VIB VOLVSIANO AVG, busto a destra, laureato, drappeggiato e corazzata visto da tre quarti dietro. Rovescio: IVNO MARTIALI, tempio tondo a due colonne, al centro del quale vi è una statua di Giunone seduta, S - C in campo. Zecca: Roma Anno di coniazione: 251 - 252 a.D. Riferimento: 253 a; Cohen 46 Rarità: R1 Ogni commento è il benvenuto! Ave! Quintus
  15. Quintus

    trovato tesoretto monetale a VULCI

    Molto, molto interessante. Ave! Q.