NeroCupo

User
  • Content Count

    21
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

NeroCupo last won the day on September 10

NeroCupo had the most liked content!

Community Reputation

5 Status neutrale

About NeroCupo

  • Rank
    Normal user

User information

  • Gender
    Maschio

Numismatists interests

  • Numismatic studies
    Monetazione moderna italiana
  • Numismatic studies
    Monetazione moderna estera
  • Study level
    Neofita

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Stavo giusto per postare un'immagine con il primo post di questa discussione senza ovviamente alcun pulsantino di modifica Pecchè noi utonti nun pozziamo modificare i propri messaggi come su qualunque altro rispettabile forum, magari limitando il tempo utile per la modifica a 15 minuti dopo l'inserimento?
  2. Buongiorno, come da titolo Come si fa a modificare un proprio post? Normalmente c'è un pulsante "modifica", ma non lo vedo da nessuna parte all'interno del post stesso. Qualcuno può illuminarmi? Grazie Nero
  3. La differenza comunque è enorme in questo caso: magari in questo caso l'artista ha ritratto se stesso per una sorta di autoesaltazione, chissà :) Ave Nero
  4. Approfitto per parlare di un'altra bella Bibbia in latino, forse non così sontuosa, ma comunque con il fascino tipico delle cinquecentine Queste Bibbie, oltre a offrire un viaggio nel tempo, donano piacevoli emozioni quando ci si rende conto che vivere la Religione di allora era qualcosa di completamente diverso da quanto accade oggi: permeava infatti il tessuto di tutta la vita, non era certo ridotta ad un semplice formalismo come oggi accade.
  5. Sì, credo sia qualcosa di simile Anche se con i libri non possiamo certo ardire ad arrivare tanto in là nel tempo (io arrivo appena a sfiorare i 500 anni, altro che 2000), il pensiero vola comunque verso coloro che l'hanno stampata, acquistata e poi fatta passare di generazione in generazione, attraverso il tempo fino a noi. Devo però dire che la carta stampata, anche se più recente, ha alcuni vantaggi: ad esempio trasporta con sè il profumo del passato, sprigionando in alcuni casi, quando si sfogliano le pagine del Libro, aromi che possono derivare dal fumo dei caminetti usati all'epoca, ad altri di difficile identificazione, ma sicuramente molto diversi da quelli che si possono ottenere sfogliando un libro moderno. Inoltre, una volta le Bibbie erano usate per annotarvi sopra la storia della famiglia (una volta non c'era l'anagrafe comunale), che marcano ancor di più la sensazione di poter viaggiare all'indietro nei secoli, come testimoniano queste immagini Ave Nero
  6. Buongiorno @danieles1981, quanto pessimismo nelle sue parole C'è fortunatamente da dire che, molte volte, si acquistano le once a poco più del loro valore intrinseco, come è successo fortunatamente a me per le once messicane non a fondo specchio Poi, con la rivalutazione del metallo stesso, ora hanno un valore molto più elevato di quanto ho pagato anni fa. In fondo, se dobbiamo pensare in maniera critica, allora anche nella numismatica 'standard' nulla è sicuro, in fondo: almeno nel caso di monetone in argento, possiamo sempre pensare a fonderle se proprio non sappiamo cosa farne
  7. Bene, non è proprio una Bibbia in latino, bensì un 'Commnetarium', ovvero uno scritto tramite il quale si cercava di spiegare in parole povere il contenuto della Bibbia vera e propria. In particolare, questa famosa edizione del 1734 è formata da otto tomi rilegati a due a due, con molte illustrazioni ripiegate. Non credo servano parole per decantarne il fascino
  8. @Spoudaios e @Piakos : se il buongiorno si vede dal mattino, adesso mi prendo un sacchetto di patatine, mi metto comodo e mi metto a seguire quella che sembra essere a tutti gli effetti una conversazione da non perdere @Admin certo, adesso vedo se riesco a postarne una carina @Quintus Ave! Cercherà di non deluderti
  9. Sono d'accordo che non si possano considerare vere e proprie monete, ma in fondo uniscono il fascino del metallo nobile con quelo della numismatica, almeno a mio modesto parere. PS: Come si fa a modificare un proprio messaggio?
  10. La 'monetona' che mi ha affascinato da piccolo (ne ha una identica mio padre) e che mi ha spinto ad iniziare, una volta avuta la possibilità, questa splendida avventura E' una 'monetona' da 5 once, stupenda nel suo cofanetto, e che qui metto a confronto con una moneta bimetallica (ha il disco centrale in argento) sempre messicana, per evidenziare meglio le dimensioni non certo da borsellino Nonostante le dimensioni esagerate, ha ancora comunque in parte il fascino di una moneta tradizionale, grazie forse al fatto di mantenere lo stesso stile delle sorelle minori http://imageupper.com/i/?S1200010100011H15681414942477514 Ragazzi ho un problema: il sistema non mi fa uppare più di 3,5 MBytes. E' normale?
  11. Altre quattro once della stessa serie ma del 1992, anche queste a fondo specchio. Notarsi che nel 1992 il valore facciale di un'oncia era di $100 (sono pesos: il Messico è stato il primo a utilizzare questo simbolo per la propria valuta, ancora prima degli USA), mentre nel 1997 era di $5, ovviamente derivato dalla notevole inflazione e dal cambio da Peso a Nuovo Peso nel 1993. Il termine 'peso' è derivato dalla corrispondente parola, che ha lo stesso significato che nella lingua italiana :)
  12. Ok, allora iniziamo :) Io direi che le once in argento più vicine alla monetazione standard possano essere quelle messicane, dedicate alle civiltà precolombiane, e questo per vari motivi: Arrivano da un paese (il Messico) con una grande tradizione di monetazione in argento 'reale', visti anche i giacimenti presenti sul territorio Alune di queste once arrivano quasi a trent'anni, essendo una delle prime nazioni ad affacciarsi a questo genere di monetazione Molte di queste monete non hanno mai visto una capsula, e arrivano abbastanza vissute Ci sono più sottounità: da un'oncia, da mezza oncia e da un quarto di oncia Ci sono due categorie: quelle 'normali', destinate a un mercato popolare, e quelle a fondo specchio, in tiratura limitata e decisamente più care. Posto qui ad esempio tre monete del 1997, relative al 'Disco de la muerte', nei tre formati del punto (4) Una curiosità: Il Krause indica secondo me una tiratura molto inferiore a quella reale, che, sempre secondo me, riguarda invece le tirature a fondo specchio. Non si spiegherebbe altrimenti la facilità nella reperibilità di dette monete
  13. Nessuno è interessato a questo genere di monetazione? So che a volte è arduo considerarle vere e proprie monete, ma alcune hanno una loro ragion di esistere, una storia sulle loro spalle Che ne pensate?
  14. La carta antica ha un fascino irresistibile, vi prego, continuate...
  15. Direi che per stasera ci possiamo fermare qui So che sono decisamente fuori tema (OT, come si suol oggi dire), ma credo che i membri di questo forum sentano in generale la passione per gli oggetti antichi, che siano monete, banconote o quant'altro, in fondo il fascino dell'antico è un manto molto ampio, che ricopre parecchie passioni A presto