danieles1981

Moderatore di sezione
  • Numero contenuti

    1260
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni da Miglior Utente

    36

danieles1981 è stato il miglior utente nel giorno 18 Agosto

danieles1981 ha scritto i contenuti più apprezzati del forum!

Su danieles1981

  • Rank
    Daniele Spedicati
  • Compleanno 26/01/1981

Contatti

  • Website URL
    http://www.ilmonetiere.altervista.org/

Informazioni Utente

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Civitas Lagaris prope Tridentum
  • Nome
    Daniele Spedicati

Interessi Numismatici

  • Settore
    Monetazione moderna estera
  • Settore
    Monetazione moderna italiana
  • Livello Studio
    Studioso autonomo
  • Moderatore della sezione
    Monetazione e Medaglistica dei Moderni Stati Nazionali (dal'900 ad oggi)

Visite recenti

3613 visite nel profilo
  1. Medaglia alla memoria della difesa nazionale del Tirolo del 1866

    Beh, tu rientri tra quelli che le cose le studiano, quindi, se il budget famigliare te lo permette pensaci seriamente, anche per dare lustro alla tua già strepitosa collezione.
  2. Medaglia alla memoria della difesa nazionale del Tirolo del 1866

    Dunque, 2, Verissimo purchè non implichi banca rotta a lui e alla sua famiglia 3, Ragionevolmente vero perchè ce ne sono pieni i giornali di ricconi che sperperano per uno scopo o per un altro (monete, donne, yacht,...) 4, Verissimo. Hai dimenticato il 5 che a quanto pare, a ragione, non è contemplato 5, amano collezionare monete di qualità e ne studiano storia, pregi e difetti...
  3. Magari si tratta di giochi e scherzi della luce e dei suoi riflessi, magari di una patina particolare. La disuniformità della patina però lascia valido ogni dubbio.
  4. Medaglia alla memoria della difesa nazionale del Tirolo del 1866

    E ogni tanto succede anche questo, ma fa parte del mondo collezionistico.
  5. BATZEN

    Il Batzen era una moneta inizialmente d'argento emessa dalla municipalità di Berna dal XV alla metà del XIX secolo. Equivaleva a 4 kreuzer, 2/45 di tallero.
  6. Medaglia alla memoria della difesa nazionale del Tirolo del 1866

    Dico la verità: queste monete estreme non mi fanno impazzire. Belle, per carità, ma con certe cifre puoi mettere in piedi una collezione di monete comuni estremamente completa che, aggiungendo molto tempo disponibile, rischia di diventare tra le piú importanti. Con 30mila euro puoi tranquillamente acquistare il giro tipologico delle monete d'oro di Francesco Giuseppe e pure qualche bel argento.
  7. Moneta napoleonica

    Se c'è la punzonatura ne vedi anche il titolo, ma è una medaglietta postuma... In questa inserzione tutte le info: http://www.ebay.it/itm/mm-26-MEDAGLIA-GETTONE-TOKEN-NAPOLEONE-BONAPARTE-SOVRANO-ELBA-1814-15-ARGENTO-3/311554474804?_trkparms=aid%3D222007%26algo%3DSIM.MBE%26ao%3D1%26asc%3D20140620091323%26meid%3D8e9f40af69af46bfb336bfb69ba48acf%26pid%3D100005%26rk%3D3%26rkt%3D6%26sd%3D222583405729&_trksid=p2047675.c100005.m1851
  8. Medaglia alla memoria della difesa nazionale del Tirolo del 1866

    Personalmente ritengo di si. L'ultima della quale trovo traccia risale al 1992... asta finarte 852, un SPL+ venduta per 16milioni di lire... altri tempi; inutile per fare un raffronto economico
  9. Siamo verso l'inizio della nuova stagione numismatica. Qui è un po' come a scuola, d'estate le monetine si lasciano da parte per dedicarsi al mare, sole, gite e sollazzi d'ogni genere. E con l'inizio della nuova stagione, inizia la pubblicazione dei cataloghi numismatici: fido riferimento per ogni collezionista. I primi anni in raccoglievo (badate bene, ho scritto "raccoglievo" e non "collezionavo"), ogni anno acquistavo ogni uscita dei miei tre cataloghi di riferimento per il regno d'italia (Gigante e Unificato nella sua versione fino al 2002 con cartamoneta italiana, poi il Montenegro). Ma col tempo mi sono reso conto che le monete catalogate erano sempre le stesse, variava leggermente il prezzo, di tanto in tanto la qualità della stampa e della foto. Ma dal 2010 non ho più aggiornato un catalogo. Faccio bene? Faccio male? Perchè dovrei mantenermi aggiornato? Personalmente non aggiorno cataloghi savoia più perchè le varianti oramai sono le solite note e stranote. Il prezzo che varia? Non è una buona motivazione a mio avviso: spendo quando e quanto posso in relazione all'esemplare in oggetto secondo offerta/richiesta. Monete asburgiche: per l'impero austriaco dal 1804, è il solito discorso delle Savoia. Sacro Romano Impero: qui si apre un mondo perchè la vastità del periodo e del territorio (io lo limito dal 1600 al solo circolo imperiale austriaco), non permette la stesura di un catalogo unico, ma ogni tanto (a scadenza varia) esce un catalogo relativo ad un determinato periodo/territorio/autorità. Conclusione personale (cercando di aprire una discussione) anche quest'anno non aggiornerò i cataloghi Savoia, e voi? Perchè?
  10. Medaglia alla memoria della difesa nazionale del Tirolo del 1866

    Ecco @Piakos un po' di informazioni. Il 4 ducati, 13,96grammi di Oro 986, 39,5 millimetri: un modulo formidabile. Ho sotto mano il catalogo (o almeno la terza parte, quella relativa alle monete di Francesco Giuseppe). Asta H.D.Rauch 85 del 26-28 novembre 2009. Di 4 ducati per Venezia non ce ne sono, sono quasi tutte coniazioni di Vienna dal 1863 fino al 1909. Ho poi analizzato la seconda parte dell'asta Varesi 62 del aprile 2013. Il catalogo cartaceo, con copertina rigida, entra di diritto nella mia biblioteca numismatica. Il catalogo in oggetto espone la vendita di monete della dominazione austriaca nei territori dell'Italia settentrionale da Carlo VI (il padre di Maria Teresa, per dare un ordine temporale), fino alla cessione del lombardo veneto del 1866 (grosso modo 150 anni). E qui le prime sorprese (http://www.varesi.it/pdf/asta_62.pdf aggiudicazioni, non trovo catalogo online): - Lotto 756, 4 ducati 1864 Venezia, considerata Rarissima, un BB con nota "fondi ripresi e foro richiuso", partenza 3500, andata invenduta alla battuta. - Lotto 757, 4 ducati 1865 Venezia, R3 anch'essa, stessa indicazioni, stessa base d'asta, stessa sorta... invenduta Venduto invece il lotto 758, come indica @bubbolo, Rarissima Corona 1858 Venezia, Splendido, venduto a 8900 euro. Piccolo modulo ma "spesso", nemmeno artisticamente affascinante... de gustibus... Sfoglio il catalogo delle monete imperiali austriache (die münzen des kaisertums österreich, 1806-1918, edizione 2011). Qui trovo da catalogo: - 4 ducati 1857 Venezia, conservazione stgl (fdc) per un valore di 45mila euro, considerata R4. - 4 ducati 1864 Venezia, stgl, 40mila euro, R3. - 4 ducati 1865 Venezia, stgl, 30mila euro, R3. Se vi accontentate di un VZ (spl), zecca di Vienna annata generica, a meno di 5mila, l'esemplare è vostro, e sul mercato è molto molto comune (in genere FDC, base d'asta sui 2000).
  11. Medaglia alla memoria della difesa nazionale del Tirolo del 1866

    Online di quella famosa asta non ho trovato nulla. E purtroppo non ho le aggiudicazioni. In effetti la moneta che hai postato è decisamente migliore. Quella di @bubbolocredo abbia il tondello deformato e poi riparato.
  12. Ancora ne vendono e, ancor peggio, c'è chi li acquista. Poi magari la vendono per l'argenteria di casa, ma l'uso inappropriato di certi numismatici è imbarazzante. Renzo, dimentichi il Sidol... micidiale per il rame...
  13. Evitiamo le immagini pornografiche, per cortesia. Comunque siiiiiii come questa.... sbavo...
  14. Invidio e non poco le patine brune, azzurre con riflessi brillanti blu e violetto che brillano alla luce fredda.
  15. FRANCESCO GIUSEPPE I - Le immagini di un volto senza tempo

    Grazie Renzo, Sicuramente. Noi, come circolo numismatico, ogni anno ad ottobre facciamo la mostra sociale. E ogni anno ha un tema diverso, tendenzialmente qualcosa di storico relativo al nostro territorio, oppure per commemorare un evento importante per i personaggi legati alla nostra città di Rovereto. In questo periodo è molto facile trovare un argomento, "grazie" (si fa per dire) al centenario della pgm e tutto quello che ha generato nella cultura del popolo rurale e delle piccole città. Quest'anno il tema è la prima guerra mondiale e il fronte sul gruppo montuoso del Pasubio (che rappresenta il confine naturale che apre l'austriaca Rovereto al veneto italiano), teatro di innumerevoli battaglie. Anche quest'anno facciamo il libretto e anche li ho scritto un articoletto che poi proporrò al forum.