carledo49

Vice Amministratore
  • Numero contenuti

    1390
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni da Miglior Utente

    63

carledo49 è stato il miglior utente nel giorno 18 Novembre

carledo49 ha scritto i contenuti più apprezzati del forum!

6 Seguaci

Su carledo49

  • Rank
    Utente premium
  • Compleanno 05/08/1949

Informazioni Utente

  • Sesso
    Maschio / Male
  • Località
    S. Antioco
  • Nome
    Carlo Edoardo Sulis

Interessi Numismatici

  • Settore
    Monetazione rinascimento/risorgimento / Renaissance Coinage
  • Settore
    Monetazione moderna italiana / Modern Italian Coinage
  • Livello Studio
    Studioso autonomo / self-taught

Donazioni

  • Donazioni
    1 donazione

Visite recenti

5921 visite nel profilo
  1. carledo49

    Reale di mistura di Vittorio Amedeo III

    Le immagini non aiutano per niente, certe cose già di loro sono difficili da evidenziare anche con la moneta in mano, figuriamoci su una foto sfuocata, sgranata e piccola. Oltretutto la moneta è molto consumata e sembra pure presentare degli esuberi di metallo al rovescio che non riesco a quantizzare. Il Pinna/Alagna non riporta una variante così (INIIM o NIIM), anche se mi par di ricordare in una vecchissima discussione di molti anni or sono, esistesse un 1795 (un R5 per interderci) con la parola INIIM ed un 5 molto anomalo. Altro non so. Del Dritto....troppa usura. Ciò che mi lascia perplesso sono le dimensioni (20mm). Troppo piccolo. Potrebbe essere anche un falso d'epoca. Ho provato a richiedere foto decenti...nulla, le uniche sono queste ingrandite, fatte da un cellulare ad un metro di distanza. Carlo
  2. carledo49

    Reale di mistura di Vittorio Amedeo III

    Sicuramente non lo è! Ma su alcune cose rimango perplesso. In prima istanza avevo pensato ad un falso d'epoca, lucidato e rilucidato, poi ad una monetina malamente imitata. Le dimensioni sono notevolmente differenti 24mm contro 20mm. Ho ingrandito anche il diritto e francamente, da ciò che si vede... A paragone confronto un millesimo uguale. Poi inserisco il dritto di questo tondello in esame e lo confronto con un originale. Lascio a chi osserva le conclusioni. Numeri del millesimo differenti, soprattutto il 5, il 7 troppo chiuso, croce in alto, troppo vicino alla M, quasi a toccarne il bordo... Comunque le certezze assolute non le ho, in quanto il modulo è messo molto male e le zone danneggiate ed usurate "potrebbero" in parte giustificare qualcosa, oltre alla foto decisamente sfuocata che non aiuta. Carlo
  3. Una conoscente, sapendo della mia passione numismatica, mi ha inviato attraverso Facebook la foto di un Reale di mistura di Vittorio Amedeo III millesimato 1795. Le foto piccole, sfuocate e sovraesposte non mi dicevano molto. Ingrandendo sino a sgranare l'immagine del rovescio si è risolto, credo, l'arcano. A parte peso e diametro un po' fuori norma, quanto visto mi ha lasciato piuttosto perplesso. Le monete originali riportano la frase INIM EI IND CONF in più il millesimo In questa esaminata si vede chiaramente NIIM EI IND CONF 1795 Una variante (o pseudo tale) del genere non si era mai vista. Le uniche reperibili si basano su punti tra i diversi gruppi di lettere, nulla di più. La moneta originale ha diametro 23-24mm, questa 20mm Come peso ci si rientra un po', 2,3g, anche se è inferiore. Dietro cortese invito ad avere foto più nitide...nessuna risposta. Carlo
  4. carledo49

    Prossima HESS DIVO n°335 del 6/12/2018

    Già, una bella panoramica! Ora è arduo tacere. Carlo
  5. carledo49

    Österreich Joseph I 3 kreuzer 1707 Breslau

    Fai bene ad inserire anche quelle che hai da tempo. Pure gli occhi, oltre che lo spirito, han diritto di godere. Carlo
  6. carledo49

    ALESSANDRO SEVERO, sesterzio pulito o rifatto?

    Mah, per me il bulino non è innocente, oltre a tutto il resto, naturalmente. Rovinare queste monete è come darsi delle martellate sui testicoli. Ma si può? Carlo
  7. carledo49

    Presentazione

    Ciao e benvenuto nel forum. Carlo
  8. carledo49

    ALESSANDRO SEVERO, sesterzio pulito o rifatto?

    Detto papale papale...a me non piace assolutamente. Carlo
  9. carledo49

    La Guerra Fredda- La propaganda nelle banconote

    Non mi piace la politica, ho sempre detestato le ideologie miopi, ma leggendo queste cose...rafforzo i miei convincimenti. Al di là delle considerazioni, direi una bella banconota che dovrebbe avere una maggiore diffusione conoscitiva.
  10. carledo49

    Un medaglione quasi intonso? O un capolavoro di restauro?

    Certo che, chi se l'è aggiudicato, dopo quanto emerso.... Ma sicuramente, nel momento in cui se ne vorrà disfare, un altro grullo lo troverà, facendoci pure un lauto guadagno. Questa è la Numismatica? Carlo
  11. carledo49

    Ciao a tutti, saluti e qualche domanda

    OK, richiesta accettata, ora puoi creare il tuo post. Carlo
  12. carledo49

    Ciao a tutti, saluti e qualche domanda

    Ciao e benvenuto nel forum. Se desideri vendere o scambiare materiale numismatico, dovresti iscriverti nella sezione Occasioni Numismatiche sul web. Lo trovi in alto a destra del portale. E' naturalmente a numero chiuso. Gli iscritti vedranno e decideranno in merito. Specifica il materiale eventualmente corredandolo di foto. Leggi bene anche le descrizioni del gruppo e le clausole. Spero di esserti stato d'aiuto. Carlo
  13. Queste erano ferme per anni; il 2 lire è quello che proviene dal vecchio baule del nonno (80 anni chiusa in carta), la mezza rupia dimenticata in valigetta chiusa in carta velina per 10 anni. Ora giacciono dalla parte opposta, nel vassoio, ma dubito fortemente possa eguagliare l'altro lato. Carlo
  14. carledo49

    Fotografare le monete, attrezzatura, tecnica e consigli

    É piuttosto probabile che non lo producano più a meno che non ti metta in comunicazione con loro via email. Per quanto riguarda un progetto analogo...lo schema da eseguire non è difficile, visto che hai la possibilità di poterlo progettare e costruirlo. Unica cosa da tenere a mente e che la lastrina di vetro inserita tra obiettivo e soggetto da fotografare sia basculante. Carlo
  15. carledo49

    Fotografare le monete, attrezzatura, tecnica e consigli

    Lo stativo è fatto dai Fratelli Lamanna. Non saprei se si riesce a trovarlo usato. So che costa un botto.