Marte

Utente
  • Numero contenuti

    39
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni da Miglior Utente

    4

Tutti i contenuti di Marte

  1. Eccolo un'altra moneta in argento con l'elmo: Etruria, Populonia AR 5 Units. Late 5th - 4th centuries BC. Crested Corinthian helmet to left, mark of value below cheek guard / Blank. Unpublished in the standard references, including I. Vecchi, Etruscan Coins I. 3.59g, 14mm.Extremely Fine; sound metal, test(?) scratch on reverse. Unique and of considerable numismatic importance.Ex collection of a British Connoisseur, part II, Artemide Aste s.r.l. (San Marino), Auction 52, 26-7 October 2019, lot 18;Privately purchased from Spink & Son Ltd, 1968.This hitherto unknown type is of a very accomplished glyptic classical art style that was achieved at Etruria in the 5th and 4th centuries BC, on a weight standard that places it a prior to the late 5th or 4th century BC, similar to the other 5-Unit issues, cf. EC I, p. 87, 9 and pp. 90-91, 12 and 13. This weight standard is close to the Sicilian and Tarantine silver Litra, theoretically of about 0.86g. The only other recorded Etruscan silver coin with an obverse depicting a Corinthian helmet type, without a crest, is also from the third part of the same British Connoisseur collection which appeared in Artemide Aste 53, in the Republic of San Marino on 2-3 May, 2020, lot 8 (0.41g). This smaller example is notable as it displays three value mark pellets which may be interpreted as a Trias on approximately double the Litra standard of the 5th century BC attested for at Tarentum and several Sicilian mints where an underlying Italic metric system survived the introduction of purely Greek silver denominations from circa 550 BC. It is by no means a common occurrence to discover new Etruscan coin types; this beautiful coin represents an important addition to the corpus of Etruscan coinage. https://www.sixbid.com/en/roma-numismatics-ltd/7787/greek/6354764/etruria-populonia-ar-5-units
  2. Buona serata Porgo alla Vostra attenzione un 10 Assi di Populonia testa di Aplu dal peso di 4,34 g (Numero di Catalogo: HN Italy 168; SNG ANS 26; SNG Cop. 38) che presenta moltissimi "puntini" o bolle, un po' troppi. Che ne dite ?
  3. Grazie @Lugiannoni per i tuoi preziosi consigli.
  4. Buongiorno Cosa ne pensi @Lugiannoni : dovrebbe essere buona, il prezzo è conforme ? Grazie mille. PS: certamente le foto non sono molto d'aiuto!
  5. Buona serata Ho visto un 5 Assi di Populonia che viene venduto ad un prezzo abbordabile circa 150€ e viene definita dal venditore: ETRURIA, Populonia, 3rd cent. BC. AR 5 Asses (10mm, 1.60 g.) Diademed and bearded head right; V (mark of value) to left / Blank. HN Italy 174. Ex-CNG from the Continental Collection. Fine, toned, porous, irregular flan. Rare. Come viene detto, questa moneta è passata anche per un'asta prestigiosa, quindi il prezzo mi sembra basso, poi mi posso sbagliare. Quindi mi rivolgo a Voi per chiedere un parere qualità-prezzo. Poi magari non acquisterò la moneta, ma in questo modo inizio a capire le valutazioni un aspetto anche questo importante dello studio di una moneta. Grazie dell'aiuto.
  6. Quindi @Lugiannoni se ho capito bene (affidandoci naturalmente al tuo "occhiometro" ben allenato) è solo un problema qualitativo di una moneta antica. Devo dire, forse per la poca esperienza che ho, che difetti di questo genere ne ho visti pochissimi (al momento solo questo). Grazie
  7. Populonia. 3rd century BC. Sembella or 1/4 obol (?) (Silver, 6 mm, 0.15 g). Head of young Herakles (Hercle) to left; around, border of pellets. Rev. Blank. Apparently hitherto unpublished and unknown, but cf. Vecchi EC I, p. 287, 126 (as or obol) for the general series. Of great rarity, at present unique. Clear and with a dark patina as found. About extremely fine.From the collection of a German who enjoyed buying multiple lots of unidentified coins in Munich during the 1990s.We would like to thank Italo Vecchi for his advice about this coin; he will be publishing it in EC I Supplement, forthcoming in 2021. https://www.sixbid.com/en/nomos-ag/7445/greek-coins/6083445/b-etruria-b Notizia molto interessante e rara se confermata.
  8. Scusa se ti disturbo @Lugiannoni ma vorrei chiederti un parere. Grazie.
  9. Marte

    trovato tesoretto monetale a VULCI

    Vi posto un video sul tesoretto https://m.youtube.com/watch?v=YjPJzIdG4EE
  10. Buongiorno Forse dal titolo musicale molti avranno già capito di cosa si tratterà in questa "discussione": delle bolle di fusione su una moneta di Vetulonia. La moneta in questione è un sestante in bronzo (lo metto, perché magari qualche utente nuovo ed inesperto, un po' più di me, non lo sa) del 215-211 a.C. circa, dal diametro di 20 mm e dal peso di 8,93 g. Al dritto abbiamo la testa di Nettuno con la legenda in etrusco "vatl" che sta per l'abbreviazione di Vetulonia, mentre al rovescio c'è il tridente tra due delfini (Rif.: Vecchi V 9. SNG ANS 100. SNG France 58. Historia Numorum Italy 203). Ora quello che manca domandavo è possibile che abbia tutte quelle bolle sul rovescio? Sembra una cartina orografica più che una moneta. Oppure dovremmo preoccuparci perché ha preso il morbillo in età avanzata ? Grazie.
  11. Buongiorno Vorrei chiederVi un parere su questa monetina malconcia in bronzo di 3,04 g di peso e di 13 mm di diametro, con al dritto una testa elmata di Atena verso destra e al rovescio una civetta stante verso destra. Viene classificata come probabile della Val di Chiana. Cosa ne pensate? Come paragone allego due monete del monetiere di Firenze. Grazie
  12. Non lo sapevo, ma forse tra le qualità di un numismatico adesso dovremmo anche annovera il vaticinio e la supervista? Ditelo subito, così sono in tempo a cambiare "hobby" (passione)! Credo però che alcune case d'asta, visti i rottami che propongono, queste qualità le ritengano plausibili.
  13. Buongiorno Pensando di fare cosa gradita vi posto un articolo sulla "moneta vetuloniese e la circolazione monetaria tra fine III e II a.C. a Vetulonia" che potrà rimanere nel forum per le future consultazioni. Buona lettura. FOLDER-it-2013-291.pdf
  14. Buongiorno Questa moneta è veramente complicata da capire. Viene dichiarata come: Etruria, uncertain mint Æ 2.5 Units (Centesimae). Late 4th century BC. Young male head right; CII before / Incuse six-pointed star within linear border. EC I, 15.4 (this coin); HN Italy 89. 1.31g, 14mm. Fine. Very Rare. This coin cited in I. Vecchi, Etruscan Coinage Part 1 (2013); Ex Roma Numismatics Ltd., E-Sale 21, 31 October 2015, lot 26. Per me potrebbe essere qualunque cosa, tale è la sua usura. Qualcuno, per favore, riuscirebbe ad inviare una foto di questa moneta più decente per fare un confronto ? Grazie.
  15. Buongiorno Navigando mi sono imbattuto in una particolare oncia provenienti da Vetulonia. Facendo qualche ricerca sbrigativa ho saputo che il periodo di emissione era tra il 217 a.C. e il 215 a.C. , peso circa 8.72 g e dal diametro di circa 20 mm (Vecchi-V# 1, HN Italy# 198, EC# 21, Vicari# 160, SNG Fire# 653). Vorrei chiederVi se avete più informazioni su questa moneta. Grazie.
  16. @Lugiannoni la seconda moneta è ossidata così per essere stata sottoposta a certi agenti come l'acqua marina? Oppure dal momento che era composta da una lega a base d'argento contente un metallo soggetto ad una forte ossidazione? Grazie.
  17. Per il momento @Lugiannoni con il "gentil sesso" ancora me la cavo, quindi non conosco i prezzi di quei giochi..... Comunque sia ho aperto questa discussione perché, pur non essendo un esperto, credo che quel falso sia fatto benino e possa anche mettere in difficoltà (non dico gli esperti che sono ahimè una minoranza) moltissimi. E poi è "firmato"..... con una firma tutto ha più valore:
  18. Buona serata Vorrei chiederVi se ci possono essere monete etrusche in bronzo raffiguranti Metus, perché ho trovato due monete in asta che lo sembrano proprio: https://www.sixbid.com/en/roma-numismatics-ltd/7420/greek/6069061/etruria-populonia-pb-20-asses https://www.sixbid.com/en/roma-numismatics-ltd/7420/greek/6069056/etruria-populonia-pb-didrachm-of Ora queste potrebbero essere dei "cuori" in bronzo di monete suberate in argento oppure sono state realizzate proprio così come sono? Grazie.
  19. Buona serata Abitualmente le copie delle monete antiche non sono una cosa buona a meno che non siano dichiarate e utilizzate come falsi da studio. Mi sono imbattuto in un falso con un bel pedigree: https://www.vcoins.com/en/stores/marti_classical_numismatics/258/product/19th_c_bmc_electrotype__etruria_populonia_ar_10_asses__medusa/996872/Default.aspx L'aspetto interessante è, oltre la bellezza della pseudo moneta (che potrebbe ingannare molti), la conoscenza del suo creatore che solitamente rimane sconosciuto. Posto il falso da studio e la moneta originale BMC Electrotype. Unsigned British Museum electrotype Etruria Populonia AR 10 asses Circa 700-480 BC, Populonia mint. 19th Century by Robert Ready or his sons. (24mm x 18.5mm, 7.56 g.)
  20. Buongiorno Ho trovato un breve ma interessante articolo su un iscrizione celtica operata su un semisse del III secolo a.C. ritrovato ad Arretium (Arezzo). Forse qualcuno l'avrà già letto , ma dal momento che non c'è traccia sul forum ho pensato di postarlo a futura memoria o meglio per una futura consultazione di tutti. Buona lettura. Areuizie_Ariouistos_un_capo_gallico_in_u.pdf
  21. Grazie @Lugiannoni. Ho postato quella moneta perché non mi convinceva e non mi convince neppure adesso. Poi viene venduta a circa 300€: se qualcosa è troppo bello per essere vero la maggior parte delle volte è una fregatura Tra l'altro le foto sfocate sembrano messe: 1 per ostacolare una corretta valutazione; 2 per fare credere al compratore che le foto sono state realizzate da uno non esperto, quindi per avvalorare l'ipotesi che chi vende non sa bene che cosa ha tra le mani, e se dovesse sbagliare pazienza, dal momento che non è un esperto. Furberie studiate a tavolino.
  22. Buona serata Ho notato questa monetina che viene spacciata per: "ETRURIA, Populonia. Circa 211-206 BC. AV 25 Asses (1.44 g). Second Punic War issue. Lion's head right; X-XV (mark of value) below and behind / Blank. Vecchi I 47; HN Italy 128; SNG ANS 2; SNG France -; SNG Copenhagen 36. Superb EF. This Etruscan gold coin dates from the Second Punic War. The series it belongs to has denominational marks related to the bronze As, issued on the Roman sextantal standard (an As of two ounces) introduced circa 211 BC. Issued contemporaneously with the Roman Head of Mars/Eagle types of 60, 40 and 20 Asses, they probably did not circulate long after the cessation of the Roman types, as by circa 209 BC relations between Rome and Etruria had been strained considerably. The Etruscan types of the series differ from their Roman counterparts by the archaizing blank reverse which is shared by the silver coinage of Populonia as well, but is without parallel outside Etruria". Personalmente avrei dei dubbi: saranno le foto (sono perplesso anche sullo stesso materiale, sembra bronzo) o forse la provenienza asiatica, tuttavia mi sembra strana. Cosa ne pensate?
  23. Quindi @Piakos @Lugiannoni mi confermate che non è di Ikuvium, o meglio non abbiamo ancora elementi per attribuirla ad Ikuvium ? E che forse la casa d'asta si è spinta un po' in là con questa attribuzione? Certamente tutti possiamo commettere errori, chi è infallibile? Ma comunque non sono io in errore questa volta ?
  24. Buona sera Ho visto sull'ultima asta di Artemide un bronzo che viene attribuito ad Ikuvium ma non ricordo questa tipologia. Inoltre mi sembra che i bronzi a forma ovale sono ancora da attribuire a quale entità statale dell'Italia Centrale appartenessero. https://www.deamoneta.com/auctions/view/709/7 Cosa ne dite?
  25. Ho trovato una sorellina sempre sulla baia: https://www.ebay.it/itm/AR-20-ASSES-ETRURIA-POPULONIA-211-206-BC-GORGONEION-SILVER-COIN-NOVELTY-STRIKE/383522110643?hash=item594bb2fcb3:g:iFIAAOSwnexepyQ2 Però a onor del vero il venditore si è espresso chiaramente sulla moneta: ALL OF OUR COINS ARE HIGH QUALITY, HIGH STANDARD, HAND STRUCK NOVELTY INTERPRETATIONS OF MUSEUM PIECES. THE COINS INTENTIONALLY DIFFERENTIATE IN WEIGHT AND SIZE FROM THE MUSEUM COINS, SO THEY CANNOT BE USED AS A COUNTERFEIT. COINLANDIA IS ADDING VALUE FOR THE COIN COLLECTORS BY OFFERING QUALITY AND UNTOUCHED AUTHENTIC FEEL. Forse doveva aggiungere anche "material", ma si intuisce.