Lugiannoni

Moderatore Globale
  • Numero contenuti

    2011
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni da Miglior Utente

    213

Lugiannoni è stato il miglior utente nel giorno 27 Ottobre

Lugiannoni ha scritto i contenuti più apprezzati del forum!

Reputazione Forum

944 Utente molto apprezzato

Su Lugiannoni

  • Rank
    Utente aureus
  • Compleanno 20/02/1946

Informazioni Utente

  • Sesso
    Maschio
  • Località
    Piombino
  • Nome
    Luciano Giannoni

Interessi Numismatici

  • Settore
    Monetazione napoleonica
  • Settore
    Monetazione etrusca
  • Livello Studio
    Studioso autonomo

Donazioni

  • Donazioni
    1 donazione

Visite recenti

14604 visite nel profilo
  1. Nel lontano 2016 in occasione dell'anniversario della battaglia aprii una discussione su Teutoburgo e sulle monete che si suppone - ma non è certissimo - portino la contromarca di Varo. Se a qualcuno riesce potremmo unire le due discussioni.
  2. Lugiannoni

    Auguri @Ross14

    Tanti auguri!
  3. Lugiannoni

    Auguri a @VivantDenon

    Tantissimi auguri al grognard Alain!
  4. Concordo con @Realino Santone. Partecipai al convegno di Correggio che fu estremamente interessante e approvo l'idea di raccogliere nel volumr non solo gli interventi di quella giornata, ma anche un nutrito numero di altri interventi "sul tema£. Complimenti all'Accademia Italiana di Studi Numismatici e, ovviamente, ai vari autori.
  5. Di fronte a simili capolavori ogni commento è superfluo; in quel periodo la Sicilia e Siracusa in particolare produssero capolavori assoluti. Di certo vi era un ambiente culturale capace di valorizzare ed esprimere artisti quali Evainetos, Eukleidias, Eutidamos, Kimon.... Di Kimon posto il decadramma che a mio avviso è il top del top della produzione siracusana; quello che più mi ha colpito, al di la della bellezza del volto frontale (!) della ninfa, è la capacità di "cogliere l'attimo" nella corsa della quadriga: il vincitore, appena superata la meta si volge indietro, i capelli mossi dal vento e dalla velocità, per assicurarsi di non avere concorrenti.
  6. Lugiannoni

    asta In Asta 90

    Se non altro sono onesti a scriverlo!
  7. Lugiannoni

    Mi presento

    Seppur in ritardo, un cordiale benvenuto!
  8. @Piakos Renzo sono d'accordo con te; il mio accenno alla speculazione era riferito ai casi in cui una moneta bellissima ma comune, o quasi, può venire contrabbandata e venduta come R4 o R5. So bene che poi vi sono commercianti e venditori seri ed onesti e sarebbe sbagliato fare d'ogni erba un fascio. Per quel che riguarda la classificazione direi vale la locuzione latina "in medio stat virtus" e quindi mi terrei su valori intermedi tra la tua e quella di @Realino Santone.
  9. @Piakos io penso che non si debba confondere i due piani: conservazione e rarità. La eventuale <scarsezza> di certe monete comuni allo stato FDC può essere incontestabile e già, infatti, influisce notevolmente sulla valutazione, ma questo non ha nulla a che fare con la rarità. Sta semmai al collezionista-acquirente scegliere tra la rarità o la perfetta conservazione, tra il brilluccichio del fondo specchio ed il privilegio di un pezzo unico. E' evidente che anche in questo caso emergerà - e lo dico senza voler stabilire una graduatoria tra i due - la differenza tra il collezionista <investitore> ed il collezionista <studioso>. Importante è non mescolare, per puri fini speculativi, i due piani. Zecca di Montalcino mezzo giulio AR. R5 (UNICO) Vittorio Emanuele III - lire 100 AU "Unicuique suum" !
  10. Co Concordo con @Realino Santone: la sua indicazione delle quantità rispetto alla rarità mi pare corretta. Dal momento che i criteri con i quali si valuta lo stato di consevazione sono spesso come la trippa, che si tira come ci fa comodo, almeno sul concetto di rarità un elemento di oggettività non guasta. Se, ad esempio, si alzano le quantità del R5 a 2-7, a cascata avremmo le R oltre i 20 esemplari...
  11. P.S. Dopo aver scritto ho letto @carledo49 e sono felice di concordare con lui.
  12. Provo a dire la mia. Penso che rarità e conservazione siano un po' come le famose pere e mele che alle elementari ci insegnavano a non sommare. Mi spiego. Una moneta può aver una conservazione eccezionale, come se fosse appena uscita dai conii: allora avrà una valutazione "SPL+++++++++" o "FDC non plus ultra" e i maniaci del fior di conio si combatteranno all'ultimo euro, però se di quel tipo monetale se ne conoscono 14.697 non andrà oltre l'R. Al contrario un quattrinello un po' consumato e sdrucito di cui però si conoscono due soli esemplari, per quanto MB sarà sempre e comunque un R5. Poi nulla vieta che la prima moneta sia valutata (e pagata) $20.000 e l'altra 120; comunque sia la prima sarà sempre una semplice popolana mentre la seconda sarà, anche se decaduta, una principessa di sangue reale.
  13. Come ho scritto in precedenza questa moneta, messa in asta Artemide LII, potrebbe essere collegata a quella postata all'inizio; monete sulle quali si sta studiando ma che presentano problemi metrologici non indifferenti essendo impossibile comprendere quali possano essere il loro peso medio e quello modale, dal momento che sono esemplari unici. Questo perchè nelle serie antiche il coefficiente di variabilità nei pesi è piuttosto alto. Tanto per fare un esempio, nelle Metus da XX unità si oscilla tra un minimo di gr 4,05 ed un massimo di 9,32! Speriamo di poter disporre di altri esemplari che ci aiutino a capirne di più.
  14. Gran belle monete. Per quanto riguarda Populonia un <cinghiale> (lotto 9) ma già passato in asta dalla stessa casa nella vendita XVI e di cui si conoscono 8/9 esemplari.Una particolare Metus da xx unità al lotto 12 ed il fiore all'occhiello è il lotto 11, pezzo per ora unico proveniente dalla vendita Artemide LII. Tra l'altro ricordo di aver scritto qui un post su questa moneta. lotto 9 . lotto 11
  15. Lugiannoni

    Buona sera a tutti

    Ben arrivato!