Lugiannoni

Moderatore Globale
  • Numero contenuti

    1909
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni da Miglior Utente

    197

Tutti i contenuti di Lugiannoni

  1. Lugiannoni

    Set di bancconote dell Impero romano!

    Sarei tentato di suggerire una ipotesi che, se confermata, aprirebbe un nuovo orizzonte alla storia romana e non solo. E se fossero non tanto delle imitative, ma piuttosto - e ne vedrei conferma nell'uso di triplici sistemi numeral-linguistici - la prima, sinora sconosciuta edizione di un gioco destinato non solo all'uso interno, come erano i latruncoli, ma anche all'export il cui nome (del gioco) era Monopolicus?
  2. Lugiannoni

    Set di bancconote dell Impero romano!

    Mi permetta, pregiatissimo Quintus, di lodare la Sua puntuale e sottile notazione che colloca, come da Lei supra affermato, le emissioni in oggetto in un ben definito e corretto arco temporale. Resta comunque confermata l'esimia rarità delle monete testè presentate che, voglio sperare, possano andare ad impreziosire una pubblica raccolta. A questo proposito mi permetta di suggerire la romana AMA. Vale!
  3. Lugiannoni

    Set di bancconote dell Impero romano!

    Non c Mi spiace contraddirti, ma questi documenti dell'epoca - e quindi incontrovertibili - dimostrano senza ombra di dubbio che i romani scrivevano IIX e non, come si è finora erroneamente pensato, VIII ! E' uno scoop storico eccezionale!
  4. In una precedente discussione <Piombino: l'apparizione "fulminea" di una S.Anastasia... > ho descritto il principe Giovan Battista Ludovisi, evidenziando <..sue donnesche imprese...> come avrebbe detto Leporello (Mozart-Da Ponte Don Giovanni), nonchè, come scrisse un cronista del suo tempo, <aver avuto poco cervello> nel dilapidare l'enorme fortuna ereditata dal padre Niccolò. Tuttavia, esaminandolo da un punto di vista strettamente numismatico e iconografico, G. B. Ludovisi fu un innovatore, nel senso che superò la monotonia della precedente monetazione paterna, basata essenzialmente su soli due tipi base: volto di profilo / stemma; stemma / Immacolata, creando una maggiore varietà di tipi. Oltre al mezzo tollero con lo stemma della comunità piombinese (ora al British) fece coniare uno splendido tollero con al R/ una veduta del porto di Piombino. La moneta, in realtà nasce piuttosto per bassi motivi economici; poichè riprendeva la tipologia del contemporaneo tollero granducale la speranza non troppo celata era quella di inserirsi nel giro della monetazione per l'Oriente, cui appunto il tollero di Cosimo III era destinato, lucrando sul titolo più basso di questo tipo di monetazione. Esemplari conosciuti: due (Roma e Vienna). Un'altra tipologia piuttosto originale fu quella dei due mezzi giulij. Mentre al dritto c'è lo scudo con lo stemma di famiglia (nel primo caso Ludovisi/D'Aytona, nel secondo Ludovisi)) al rovescio troviamo in uno il monogramma MA dedicato alla moglie Maria d'Aytona mentre nell'altro il monogramma JBL, facilmente comprensibile. Inutile dire che di entrambi conosciamo pochissimi esemplari (sul MIR sono indicati R5!).
  5. Lugiannoni

    LUTTO

    Condoglianze alla famiglia.
  6. Lugiannoni

    Pezzetti di cartagine???

    Non sono rare ed il loro valore, dato anche lo stato di conservazione, oscillante tra 20 e 30 € . Condivido comunque quanto detto da @Piakos : le monete, specie quelle antiche, hanno un interesse storico-culturale che travalica il semplice valore economico del momento.
  7. Lugiannoni

    Pezzetti di cartagine???

    La prima (D/palma e due globetti - R/testa di cavallo) dovrebbe essere sardo-punica mentre la seconda (D/ testadi Kore - R/ testa di cavallo) siculo-punica. La stessa tipologia si trova però anche nella zecca di Cartagine, ma punterei sulla zecca siciliana.
  8. Lugiannoni

    Sterlina d'oro del 1883 capovolta

    Con l'ingrandimento la cosa è più chiara. Si tratta di una sterlina coniata nella zecca di Melbourne (Australia); resta confermato quanto già detto sul valore.
  9. Bella domanda! Credo che forse potrebbe risponderti meglio De Luca @Menelao.
  10. Siracusa, Ierone II (274-216), D/ Testadi Kora; R/ toro cozzante, sopra clava e due lettere: lambda epsilon; in esergo lettera (non leggibile)
  11. Lugiannoni

    Sterlina d'oro del 1883 capovolta

    Non si vede bene la data della moneta in questione. Intanto va detto che le sterline di Vittoria con testa coronata iniziano nel 1887, quindi quella di cui si parla potrebbe essere 1888. Il Krause non riporta particolarità per questo anno. Resta il fatto che comunque sia il valore resta quello del peso in oro.
  12. Lugiannoni

    Sterlina d'oro del 1883 capovolta

    Puoi per favore postare la foto?
  13. Lugiannoni

    Auguri @Quintus

    Anche da parte mia auguroni in ritardo ma non meno sinceri! P.S. Non ti fidare del consiglio di @Cliff; se il sesterzio, come probabile, fosse fasullo, le vertebre cervicali si salderebbero tra loro per la vergogna!
  14. Per chi non è praticissimo dell'inglese o lo parla come Sordi in "Un americano a Roma". La biblioteca personale formata dal libraio numismatico George F. Kolbe sarà venduta all'asta sabato 26 ottobre 2019. La vendita sarà condotta da Kolbe & Fanning Numismatic Booksellers e conterrà un catalogo cartaceo e offerte online in diretta. Il catalogo sarà disponibile entro l'inizio di ottobre, ma si consiglia ai clienti di salvare la data in quanto ci aspettiamo un forte interesse per la vendita. La Kolbe Library è stata catalogata dallo stesso George nel suo libro del 2012, The Reference Library of a Numismatic Bookseller (ormai esaurito). L'asta presenterà non solo le opere discusse in quel volume, ma anche altri oggetti acquisiti negli anni successivi. Saranno inoltre presenti diversi oggetti collezionabili non inclusi nel volume della Reference Library, come le fotografie della convenzione ANA, un bel cofanetto per le monete e uno scudo Fractional Currency (?) molto ben conservato. Il catalogo di vendita è stato scritto da David Fanning, utilizzando come base il libro di George. La vendita sarà di notevole importanza per le bibliografie numismatiche di tutto il mondo, e comprenderà anche edizioni speciali eccezionali di riferimenti numismatici standard e specializzati, cataloghi di vendita annotati, biografie numismatiche, cataloghi privati rari e insoliti, effemeridi numismatiche e altro materiale d'archivio accumulato in oltre mezzo secolo di carriera. Kolbe & Fanning annuncia inoltre che l'intera tiratura dei cataloghi George Frederick Kolbe / David F. F. Fanning / Kolbe & Fanning sarà presto disponibile online sul portale numismatico Newman. Questo considerevole progetto di scansione è in corso in questo momento e dovrebbe essere completato nel prossimo futuro. I dettagli sulla prossima vendita all'asta seguiranno nelle prossime settimane. Per iscriversi per ricevere gli annunci occasionali via e-mail di Kolbe & Fanning, visitate numislit.com o inviate un'e-mail a Maria Fanning all'indirizzo maria@numislit.com. Saremo lieti della vostra partecipazione! Tradotto con www.DeepL.com/Translator
  15. Per chi fosse interessato, nell'ultimo numero di OMNI c'è un mio lavoro sui conii di un gruppo di monete populoniesi oltre ad un lavoro dell'amico De Luca. [Non unisco il link per il banale motivo che non so farlo!]
  16. Lugiannoni

    Libri, PDF e...

    Quindi, se ho capito bene, quando voglio ascoltare, che so, la 7^ di Bruckner o la 5^ di Beethoven dovrei andare a Berlino o a Dresda e qualora non fossero in programma, far venire a casa mia i Berliner o la Sächsische Staatskapelle, con relativi direttori, tipo Thielemann o Muti o Baremboin? Perchè è evidente che tra ascolto diretto di un orchestra e CD vi è lo stesso rapporto che esiste tra frusciante libro e PDF o, peggio ancora, fotocopia. Io abito in una cittadina di provincia e per poter studiare la monetazione che mi interessa dovrei essere perennemente in viaggio e acquistare decine e decine di volumi, con costi che noi miseri mortali difficilmente potremmo sostenere. Infine anch'io qualche scuola l'ho fatta, pur senza andare ai Parioli (fare tutti i giorni 200 km sarebbe stato un po' stancante), a partire da un piccolo liceo scientifico di provincia dove tenevamo anche noi la giacca (magari non firmata e a volte riciclata dal proprio padre) e la cravatta, e che, con libri in parte nuovi in parte usati, in parte fotocopiati o ciclostilati ha sfornato - parlo solo della mia classe - due sindaci, un ammiraglio, tre dirigenti d'azienda, due medici, quattro professori universitari, ecc. (eravamo una classe numerosa, tipica della scuola statale). Poi l'Università: lì non c'erano ancora i PDF ma le fotocopie, addirittura usate, erano pane quotidiano e, tutto sommato la mia porca figura credo di averla fatta, tra soddisfazioni professionali, pubblicazioni, riconoscimenti. Quindi evitiamo di fare gli "sboroni", please!
  17. Non per fare il cerchiobottista, ma mi pare che la ragione stia sia dalla parte di @Riccardo Paolucci che da quella di @Andrea keber e @carledo49. Per molte collezioni, di nicchia e non, la ricerca spasmodica del FDC, ma non solo questa, crea non poche difficoltà ai Collezionisti (con la C maiuscola). D'altra parte i prezzi raggiunti dal mercato (non mi riferisco ovviamente alle monete "da ciotola" costringono a guardare con un occhio l'interesse per l'accrescimento della propria raccolta e con l'altro la speranza, in futuro, di recuperare almeno quel poco o tanto che si è investito. Lo vedo per la mia collezione , dove il problema del FDC, ma nemmeno quello del SPL non si pone nemmeno, e i prezzi ballano sul qBB!
  18. Lugiannoni

    IVLIA MAMAEA, sesterzio FELICITAS PVBLICA

    Per completezza storica, aggiungiamo che la sua eccessiva volontà di potere causò la tragica fine, nel 235, sua e del giovane figlio, l'imperatore Alessandro Severo, ritenuto succube della madre. Entrambi furono assassinati a Mogontiacum dalle truppe in rivolta. Del resto è anche vero che tra il II e III secolo gli imperatori duravano meno di un gatto in autostrada!
  19. Lugiannoni

    Tanti auguriiiiii!

    @carledo49 Augurissimi!!!!!!
  20. Ringrazio e ricambio; il tuo lavoro, come i precedenti, è estremamente interessante ed apre un innovativo campo di ricerche.
  21. E' uscito il n. 13 di OMNI, come sempre ricco di studi interessanti. http://www.wikimoneda.com/OMNI/revues/OMNI_13.pdf
  22. Lugiannoni

    GIULIANO L'APOSTATA, pareri su doppia maiorina

    Da profano, mi pare molto bella e ben conservata. Sulla valutazione non saprei proprio che dire.
  23. Lugiannoni

    Statere/didramma di Neapolis

    Non era necessaria la correzione, in quanto lo statere equivaleva a due dracme attiche; anche il peso sembrerebbe rientrare nella banda di oscillazione delle didracme/stateri. Quella che posto, ad esempio, è 7,06 gr. Indubbiamente monete di notevole fascino.
  24. Condivido. Un grande interprete. Mi risulta che il celebre monologo non fosse previsto dal copione e fu Rutger ad improvvisarlo!