Giuseppe Gugliandolo

Moderator Section
  • Content Count

    1,130
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    54

Everything posted by Giuseppe Gugliandolo

  1. Si parla sempre di svalutazione e perdita del potere d'acquisto, ma storicamente è mai avvenuto il contrario? è mai successo che una determinata valuta, nel tempo, acquistasse potere d'acquisto e si rivalutasse?
  2. Concordo in pieno, solo che gli ultimi messaggi sembrano quasi un dire "ho ragione io", "no, ho ragione io" quando invece presentando delle monete, corredate da descrizioni storiche e da analisi delle stesse. Sarebbe stato molto più intrigante
  3. Ragazzi, credo sarebbe più divertente ed interessante se anziché le parole facciate parlare le monete, cosa che potrebbe anche prolungare la mirabile sfilza di immagini presenti in discussione.
  4. Invero il simbolo non mi dice molto, però seguo interessato..
  5. Personalmente dalle foto non sono in grado di giudicare, inoltre le foto di quest'asta sono tutte abbastanza particolari per l'illuminazione molto enfatizzata Secondo me siamo al confine tra R4 ed R5, moneta di un certo pregio storico e numismatico, adornata da una conservazione molto molto alta
  6. Organizziamo una colletta Asta particolare però "il sito serve solo a raccogliere le offerte e non viene mostrata l'offerta vincente"
  7. Ritieni sia possibile e/o probabile? Comunque volevo chiederti anche un parere sulla conservazione attribuita da nomisma alle due monete nelle due occasioni in cui sono state proposte...
  8. Io non sono un uomo da vino, preferisco le robe che ti bevi e ti tirano un ceffone bello pesante Tipo il limoncello che mi sono fatto in casa, circa 42% alcool ed un aroma di limone spaventoso, meglio di un profumo. Dei vini gradisco molto i bianchi anche se su tutti preferisco la Malvasia delle Lipari [che se non state attenti vi beccate quella fatta con le uve dell'etna, ma sempre buona rimane]. Quando posso ne porto una a lavoro da dividere coi colleghi più stretti
  9. Alla fine l'esemplare in asta è andato invenduto... quindi le aste negli ultimi anni hanno proposto via via prezzi maggiori [con quale criterio, non mi è chiaro...] per le monete qui postate, ma il mercato non sembra gradire...
  10. In attesa di eventuali risultati aggiungo una nota particolare Il secondo esemplare proposto in foto al primo post, Nomisma 51 [Ottobre 2014] descritto come "Carlo di Borbone (1734-1759) Doppia oncia 1752 sigla A - OA – Spahr 42; MIR 561/1 AU (g 8,82) RRR Minimo graffietto sull’ala al R/ qSPL" e quindi errore perché del tipo A-O e non A-OA, riportata R3, base 10.000 L'esemplare esitato nella citata Nomisma 60 (primo postato) "PALERMO Carlo di Borbone (1734-1759) Doppia oncia 1752 – MIR 561/1; Spahr 42a AU (g 8,83) RRRRR Moneta di grande rarità in bellissima qualità. Da nostre ricerche, questa moneta è nota in appena due esemplari ed è perciò da ritenersi una delle massime rarità della serie borbonica siciliana.SPL/SPL+" riportata quindi non solo come più rara ma anche come più bella, base 12.000
  11. Credo di essermi espresso male: intendo dire pezzi mancanti di difetti deturpanti [perché la stessa assenza di metallo sul campo anziché sul volto trovo abbia un peso differente] Poi se vogliamo cercare il top del top, tempo fa Cavaliere ne aveva in vendita una veramente eccellente che non mi pare avesse difetti di questo genere. Sul pagina facebook del negozio dovrebbero esserci ancora le foto
  12. @ilnumismatico concordo su tutto, l'unica vera problematica, se proprio vogliamo trovarne una, è che la sfogliatura sia proprio sul volto di Ferdinando Esistono 10 Grani del genere assenti di difetti, ma difficilissimo trovarne uno che, per conservazione, sia paragonabile a questo. Il tuo parere sull'esito dell'asta, invece? Avendola avuta in mano magari hai avuto sensazioni differenti da noi che la vediamo solo in foto
  13. È questo che mi turba... la cifra così esosa e che (personalmente) reputo fuori mercato. Stiamo parlando di una mosca bianca [più acquirenti molto (troppo) motivati] o stiamo seguendo una bolla numismatica che andrà via via ad esplodere? Ultimamente molte monete fanno cifre particolarmente alte, sopratutto da Nomisma che propone cifre molto difensive e che, pare, il mercato accolga più che bene [e quasi ne resto stupito]
  14. Sempre nell'ultima nomisma è stato battuto un pezzo eccezionale: un 10 Grani del 1814 (un pelino più raretto del 1815) in conservazione favolosa per la tipologia che presenta sempre difetti. Anche questa ha i suoi: una mancanza di metallo sul busto, qualche graffietto, ma la conservazione e la qualità della coniazione sono eccezionali. Ma al punto da giustificare i 6400 euro + diritti dell'aggiudicazione? Il mercato non doveva essere calante per le siciliane? I moduli importanti destano sempre interesse a prescindere dal metallo? O semplicemente del mercato non si capisce mai nulla? La moneta poi è estremamente interessante per l'iconografia e la corona radiata che non appariva da un pezzo nella monetazione sicula...
  15. La prima delle 2 monete postate era presente nell'ultima Nomisma 60. Non sono riuscito a seguire le aggiudicazioni per questa moneta... è stata venduta? Se si a quanto? Ex NAC 57, 4.800 + diritti se non ricordo male, proposta qua con base 12.000
  16. Non devi scusarti, c'erano diverse foto [di cui alcune minuscole* ed altre a dimensione pizza] quindi ci sta aver frainteso Invece volevo complimentarmi per aver notato il particolare della I tendente in una alla spalla e nell'altra al braccio del genio, non ci avevo nemmeno fatto caso *dovute alla numismatica lacustre
  17. Le foto della numismatica lacustre sono quelle piccole in basso e la posizione delle macchioline è identica a quella delle foto postate da renzo ed estratte dall'asta... mi sembra improbabile che le macchioline possano essere nelle stesse posizioni in monete differenti, sembra proprio lei Se parli di vicereame ti dico sì, se parli di Due Sicilie mi sembra di vedere meno interesse, però se mi sbaglio son felice di cambiare idea
  18. Non so se il sito della numismatica lacustre sia aggiornato, se così non fosse si potrebbe addirittura pensare che sia stata acquistata [a quanto, però? la discrepanza tra le due cifre non è poca e quindi o sarebbe comunque un pezzo "difeso" o si rischia di andarci in perdita] Secondo me in mancanza di investitori mancano i presupposti e visto il calo d'interesse su napoli dell'ultimo periodo la vedo dura riuscire a vendere un pezzo del genere che, una volta acquistato, secondo me si svaluterebbe fin quasi la metà della cifra [a mio modesto avviso] La moneta è notevole e, forse, qualche anno fa nelle giuste mani avrebbe potuto, se non realizzare realmente queste cifre, quantomeno avvicinarsi.
  19. Ragazzi perdonatemi il ritardo In questi giorni so stato un attimino impegnato oltre ché accompagnato da qualche problemino a livello di salute. Vi ringrazio tutti, adesso sono 23
  20. Se guardo cosa mi sono perso nelle aste di una decina di anni fa mi viene da piangere... alle volte oggi la stesa moneta riappare da nomisma. A 3 volte quella cifra, però... @DeAritio in genere le e-live hanno poche novità o monete particolari, se fai una cernita dei lotti spesso ci sono invenduti di vecchie aste che, nelle e-live, presenziano (ogni volta con base minore) finché non vanno via. Nelle ultimissime e-live però qualche lotto più simpatico e qualche bella novità l'hanno inserita.
  21. Allora mi permetto di ringraziare entrambi per condividere con noi monete di questa importanza
  22. Ciao Realino, ultimamente ci delizi con bombe atomiche Devo dire che pensavo facessi principalmente Napoli prima di vedere queste due chicche sicule. Che periodo approfondisci principalmente per le monete sicule?
  23. C'è da dire anche che il livello degli articoli della RIN è abbastanza elevato...
  24. Benvenuto! È sempre un piacere vedere che ci sono nuovi ragazzi preparati sul forum Non conoscevo il libro, ti faccio i miei complimenti! Appena ho modo mi dedicherò alla lettura