4mori

User
  • Content Count

    147
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    9

4mori last won the day on April 4 2015

4mori had the most liked content!

About 4mori

  • Rank
    Usual user
  • Birthday 12/24/1976

User information

  • Gender
    Maschio / Male

Numismatists interests

  • Numismatic studies
    Prove e progetti / Probe
  • Numismatic studies
    Errori e varianti di conio / Errors and variations of minting
  • Study level
    Neofita

Recent Profile Visitors

3,201 profile views
  1. No certo, ma è interessante sicuramente, poi sarebbe interessante sapere la traduzione della leggenda cufica che è riprodotta al rovescio, forse è scritto il valore della moneta, ma dubito perchè la leggenda è sempre uguale, allora potrebbe essere il nome dell'autorità emittente o l'anno.
  2. Ritengo che abbiano più un valore storico che veniale, infatti questa tipologia di monete non è molto ricercata dai collezionisti, ma è vero che è difficile da reperire in FDC, per quanto riguarda le monete prova nell'asta Varesi n° 59 del 23/11/2011 i vari lotti da 1 somalo al centesimo, sono stati aggiudicati per cifre che vanno dai 550 euro ai 300 euro.
  3. Ancora nulla di questi famosi barili d'oro, pensare che il tesoro era in casa e non c'è stato bisogno neanche di cercare l'isola dei pirati................. si riuscira mai a vedere la fine di questa storia, e si riuscira un giorno a vedere di nuovo il museo della Zecca aperto al pubblico con degli esemplari magari rinvenuti in questi barili?
  4. Di questa monetazione, che come detto nei precedenti post è molto di nicchia è stata emessa dalla Zecca di Roma per un paese Estero, come già avvenuto in precedenza nel periodo del Regno. Oltre alla monetazione per così dire ufficiale è anche correlata una monetazione di prova di questa monetazione, infatti 1 somalo e 50 centesimi sono state coniate in mistura con la dicitura prova sul lato sinistro difronte all'animale, mentre nelle monete da 10, 5 e 1 centesimo coniate in Bronzo la dicitura prova si trova a destra della proboscide dell'elefante. Come era consuetudine in quegli anni quindi la Zecca ha realizzato anche monete con la dicitura prova e creato quindi anche della monetazione Somala delle particolarità rispetto alla monetazione comune.
  5. Noi oggi abbiamo il taglio da 500 euro massimo, pensa allora con untaglio del genere si potevano comprare addirittura dei terreni credo, infatti il mondo di internet e la moneta elettronica hanno molto cambiato la percezione del denaro contante e al giorno d'oggi non è più necessario avere dei biglietti con valori facciali cosi alti, visto che per gli acquisti più importanti si usano bonifici o assegni o comunque le carte di credito. Ma il fatto che tali banconote esistano ci fa pensare anche al modo di vivere di quegli anni e come potevano andare le cose in quel periodo nel Nostro paese, dove il possessore di un biglietto da 1000 lire era sicuramente una persona agiata che poterva permettersi di vivere in una certa agiatezza. Oltre a questo bisogna osservare nel dettaglio la banconota che anche se priva di colorazione nei disegni del contorno esprime messaggi appartenenti all'Italia intera e quindi rimane sempre un opera d'arte della nostra Nazione. BELLA...........................
  6. Attendo con ansia di poter vedere altre CC del nordEuropa che magari hai trovati in circolazione in Belgio, magari riesci a trovare qualche Lussemburghese, che in Italia sono abbastanza difficili da reperire.
  7. Monetazione interessante, infatti si tratta di un pezzo di storia del nosto paese, anche se molto dolorosa. p.s. la foto delle 2 lire non è corretta.
  8. Come preannunciato nell'ultimo numero cartaceo della rivista, sarebbe divenuta on-line da settembre, nel sito http://www.ilgiornaledellanumismatica.it/?cat=85, dove ho potuto vedere una prima anticipazione, devo dire che il sito rispecchia un po le caratteristiche della rivista, ma non è paragonabile alla versione cartacea, infatti sono un sostenitore convinto che con tutte le problematiche e tutti i difetti che una versione cartacea possa avere, sia conto volte meglio di quella on-line, e leggere un articolo sul cartaceo non è mai paragonabile alla lettura sul web. Rinnovo i miei auguri alla redazione per questa nuova avventura, ma resto convinto che sarebbe stato meglio avere il giornale tra le mani.
  9. Condivido in pieno i pareri sulle altre due riviste di settore presenti sul mercato Italiano in questo periodo, una mensile e l'altra bimestrale, entrambe belle ed interessanti. Il punto resta sul fatto che una è pubblicatà a San Marino e si puo ricevere solo su abbonamento, l'altra è principalmente dedicata solo ad un periodo della monetazione ed anchessa è su abbonamento, quello che manca in Italia è una rivivsta che spazi un po su tutti i settori della numismatica e che si possa trovare in edicola senza il bisogno di doversi abbonare.
  10. Una moneta carica di storia quella del Belgio, infatti la Grande Guerra ha lasciato un segno profondo in Europa ancora oggi, per la mia terra posso sottolineare la presenza sul fronte Italiano della Brigata Sassari composta tutta da Sardi, il sacrificio dei miei conterranei, non chè parenti, infatti in quasi tutte le famiglie sarde c'è un Nonno che ha fatto questa Guerra, ha lasciato un segno nella storia della Sardegna. Con la speranza che anche le monete CC ci ricordino che la Guerra è meglio evitarla sempre.
  11. Come ben spiegato da @@aniumatron questa è una moneta considerata CC, il fatto che tu l'abbia trovata in Belgio lo dimostra, ma per quanto riguarda l'Italia le cose sono un po diverse, infatti se vai ad acquistare questa moneta il suo valore è minimo, ma trovarla in circolazione penso che per ora sia un po difficile da noi, col tempo come del resto le altre monete penso che si riuscirà a trovare anche in Italia, anche se non nelle condizioni della tua. Volevo sottolinieare che ormai con il fatto che si possono emettere due CC all'anno il numero delle monete emesse per tipologia si è ridotto di molto e quindi diventa sempre più difficile trovare monete CC in circolazione per le annate più recenti.
  12. 4mori

    difetto di conio?

    Bravo, hai fatto bene, a mio parere non bisogna perdere nessuna occasione e quando si trovano monete particolari anche se non di alto valore o rarità è sempre meglio metterle da parte.
  13. Non sono quello che definirei monete, a mio parere non sono di alcun interesse ne valore, non devrebbero neanche essere annoverate in numismatica, sarebbe più onesto se fossero definiti ricordini del paese di produzione.
  14. Prego, sono due immagini scattate sempre alla mostra itinerante che la GdF ha allestito a Milano dal Titolo "Il Vero e il Falso"
  15. Bello ed interessante anche questo articolo, sulla validita della Lira Napoleonica dopo l'introduzione della Lira negli stati pre unitari, complimenti all'autore dell'articolo.