Sannio

User
  • Content Count

    272
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    17

Sannio last won the day on August 4 2016

Sannio had the most liked content!

Community Reputation

89 Utente molto apprezzato

2 Followers

About Sannio

  • Rank
    Expert user

User information

  • Gender
    Maschio / Male

Numismatists interests

  • Numismatic studies
    Monetazione del Sud Italia / South Italy Coinage
  • Numismatic studies
    Monetazione greca antica / Ancient Greek Coinage
  • Study level
    Neofita

Donations

  • Donations
    4 donazioni

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Da quel poco che ho potuto costatare è che risultano due coni del D/ (caratteri e regnante) sia per 1688, sia per 1689. Appena becco un 1690 il confronto sarà più esauriente.
  2. Il prezzo, a mio parere, è quello finito perché di 6 Carlini 1799 migliori ce ne sono veramente pochi e quei pochi esistenti raggiungono costi stellari. Se fosse stato un reale qSPL la base non sarebbe stata certamente quella ... come minimo partiva con circa il doppio.
  3. Qual è il Vostro parere su questo 6 Carlini? Io penso che la valutazione (non il prezzo) sia un po' troppo generosa. http://nomisma.bidinside.com/it/lot/546781/napoli-repubblica-napoletana-1799-mezza-/
  4. Beh ... Io la differenza la noto sopratutto nella capigliatura.
  5. Le mie ... solo ipotesi e fantasticherie. Questa duscussiine la tiriamo su appena mi capita a tiro un 1690 di qualità e ad un buon prezzo.
  6. @Neapolis Diametro: 20 mm Peso: 2,01 g Come ho già scritto, la moneta proviene dalla Spagna perciò possiamo fantasticare con molte ipotesi circa la sua produzione. 1 - Protrebbe essere stato il prodotto del primo conio, visto che l'effigie è perfettamente identica agli altri 1688; 2 - Potrebbe essere approdato in Spagna come prototipo; 3 - Siamo certi che questa serie di 8 Grani (al momento il solo) siano stati coniati a Napoli e non in Spagna con identiche sigle? 4 - Forse, in zecca, accortisi dei caratteri piccoli al D/ l'hanno modificato in seguito; infatti, l'anomalia, se così vogliamo definirla, si presenta solo al /D e non al R/. 5 - Esemplare di estrema rarità? 6 - ... ... ... dimmi tu.
  7. Sì, il problema è sapere quanti ce ne sono con i caratteri piccoli e grandi. Ho fatto un giro per trovare tutti i 1688 e l'unico con questa particolarità è quello che ho postato proveniente dalla Spagna. Se non è un falso ... ma lo escludo, dovrebbe essere, al momento, l'unico. Tu che ne pensi?
  8. Quello che hai postato è della NAC 2012 ... l'immagine è un po' piccola, ma ne ho trovato un altro 1688 su Artemide ed ho utilizzato quello. L'immagine di Carlo II corrisponde, ma i caratteri del D/ sono diversi. Ecco il confronto:
  9. Eh ... a trovarlo un altro 1688 con pari qualità! Però ... se me fornisci Tu lo faccio volentieri.
  10. Le griglie sulle due monete sono perfettamente sovrapponibili. Da ciò è possibile comprendere diversità e similitudine tra i due coni utilizzati.
  11. Certo, i caratteri sono più sottili e piccoli, ma anche il busto e i capelli presentano diversità. Più tardi, il tempo necessario per metterlo a punto, posterò un dettagliato confronto sovrapposto tra il 1688 e 1689.
  12. ... penso di sì, ma al momento non sono nella possibilità di fartelo vedere. Al prossimo giro!
  13. Ho trovato questa discussione per puro caso. Anche se dopo un anno di oblio non voluto la riapro per rispondere al tuo indiretto quesito circa i caratteri più grandi e piccoli. Senza dubbio il 1688 allegato ha i caratteri piccoli e la capigliatura diversa dal /D 1689.