Cliff

Utente
  • Numero contenuti

    140
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni da Miglior Utente

    20

Cliff è stato il miglior utente nel giorno 15 Ottobre

Cliff ha scritto i contenuti più apprezzati del forum!

Su Cliff

  • Rank
    Utente abituale

Informazioni Utente

  • Sesso
    Maschio / Male

Interessi Numismatici

  • Settore
    Monetazione romana antica / Ancient Roman coinage
  • Settore
    Falsi d'epoca e moderni / Fake
  • Livello Studio
    Studioso autonomo / self-taught

Visite recenti

1985 visite nel profilo
  1. Cliff

    Un'asta tedesca e il mercato dei bronzi romani

    Se mai si farà un lavoro del genere conta pure su di me caro @Spoudaios! Ne uscirebbe sicuramente un articolo interessante ed inusuale, e sarebbe anche divertente lavorarci sopra. Servirebbe però una casa d'asta medio grande che sia disposta a fornire un buon volume di dati, seppur anonimi. Nell'analisi delle due vendite del sesterzio di Livia a distanza di 14 anni fatta sopra manca un elemento importante però secondo me: la notevole differenza della fotografia. Anch'io penso che non l'abbiano ulteriormente lavorata durante questi 14 anni, però l'immagine del 2004 è in bianco e nero ed in bassa definizione: molte lisciature e graffi non sono visibili, le rimodellature delle lettere e delle briglie a bulino sono meno evidenti. Se non evidenziato a catalogo (e Gorny non lo evidenzia di solito) non c'era modo di accorgersi del pesante ritocco tranne che per gli offerenti in sala che potevano osservare la moneta in mano. Io credo che buona parte della differenza di prezzo in questo caso sono state causate da questa differente conoscenza della reale situazione della moneta da parte degli offerenti remoti (unita certo anche a un minor peso che si dava allora a questo tipo di problemi, e che poteva portare a fare offerte più alte da remoto basandosi solo su una piccola foto in bianco e nero e fidandosi di una descrizione sommaria a catalogo).
  2. Pensavate di averci capito qualcosa finalmente in questo vituperato settore del collezionismo numismatico? Ebbene forse ci stavamo sbagliando. O per lo meno guardando i risultati dell'asta Gorny, appena conclusa, viene il dubbio di non averci capito ancora nulla. Non si diceva che il bronzo bulinato ed alterato ormai non piaceva più e nelle aste rimaneva al palo? Guardando qui, invero, non si direbbe... https://www.numisbids.com/n.php?p=lot&sid=2718&lot=735 https://www.numisbids.com/n.php?p=lot&sid=2718&lot=761 https://www.numisbids.com/n.php?p=lot&sid=2718&lot=804 https://www.numisbids.com/n.php?p=lot&sid=2718&lot=815 https://www.numisbids.com/n.php?p=lot&sid=2718&lot=817 Allo stesso tempo non si diceva che tutti ormai cercano l'untouched, il non toccato, e quando qualcosa di integro viene proposto nelle aste molti se lo litigano facendolo schizzare alle stelle? Anche qui, non parrebbe proprio... https://www.numisbids.com/n.php?p=lot&sid=2718&lot=839 Ma allora? Aiuto! Che mal di testa!
  3. Cliff

    Sesterzio di Traiano monumentale a 2000 sterline

    La necessità ci sarebbe ancora, senza dubbio. Se poi si scegliesse la via di una pura distribuzione digitale non ci sarebbero costi di pubblicazione, servirebbe solo un po' di buona volontà e di tempo da parte di un team di professionisti o studiosi con una buona preparazione e autorevolezza per fare screening degli articoli e lavoro editoriale per mettere insieme i contenuti e dargli una veste pubblicabile.
  4. Cliff

    Sesterzio di Traiano monumentale a 2000 sterline

    Per il Bulletin of counterfeits credo che il problema principale sia stato l'avvento di internet e il fatto che chi lo produceva erano vecchi numismatici della precedente generazione che non si è voluta adattare alle nuove tecnologie e all'avvento del web. Inoltre un altro problema era l'impostazione carbonaia e quasi elusiva della cosa, figlia di una concezione della numismatica per le elite e gli addetti ai lavori, con l'esclusione di collezionisti ed appassionati che non andavano fatti entrare nel cerchio ed era meglio che ignorassero i problemi. Il Bulletin era di fatto qualcosa di quasi segreto, destinato solo ai commercianti numismatici associati alla IAPN e la sua distribuzione era strettamente controllata (con tanto di esclusione dalla IAPN per il socio che veniva pescato a diffonderlo esternamente). Era vietato farne fotocopie e pubblicarne foto online o scansioni. Il tutto ha retto fin che ha retto e finchè non è diventato quasi impossibile controllarne la diffusione in maniera ferrea. Quando hanno iniziato a circolare delle versioni in fotocopia fatte per qualche collezionista da qualche commerciante IAPN compiacente e poi finite in vendita in aste numismatiche probabilmente la fronda dei carbonai della IAPN ha deciso di chiudere il bulletin e donare le scansioni di tutti i vecchi numeri al ForgeryNetwork. Uno dei più intransigenti in queste posizioni era Van Der Schuren, commerciante di Bruxelles fiammingo di rara spocchiosità ed antipatia, nonchè segretario della IAPN e fautore della politica carbonaia per il bulletin. Ricordo ancora quando più giovincello mi recai da lui nel suo studio in centro a Bruxelles chiedendogli di poter visionare qualche numero del Bulletin, anche solo lì da lui in negozio. Si arrabbiò moltissimo a quella richiesta precisando con voce alterata che erano documenti riservati ai professionisti numismatici e quasi cacciandomi fuori in strada in malo modo....La proverbiale simpatia fiamminga insomma.
  5. Cliff

    asta ARTEMIDE - L

    E chi lo sa! Ma parlando di Populonia...la cosa avrebbe una certa coerenza...
  6. Cliff

    Sesterzio di Traiano monumentale a 2000 sterline

    Qualcosa sta iniziando ad arrivare sì, certo materiale non si vende più bene e quindi le catene di montaggio che lo producevano (pasticceri, metallurghi, etc..) è meno incentivato a produrlo: i profitti sono minori e si ha difficoltà a smaltirlo per cui cala la motivazione a produrlo. Certe case d'asta di alto livello hanno iniziato a rifiutarlo tout court se è materiale di nuova produzione, il tooling non passa quasi più in determinate aste e lo smoothing viene comunque spesso segnalato a catalogo e non deve essere pesante. Anche le case d'asta di medio livello hanno iniziato a segnalare sempre di più i ritocchi a catalogo e a rifiutare materiale se troppo alterato. Il problema è che di questo materiale ne hanno venduto molto negli scorsi anni e molte collezioni ne sono letteralmente piene, altre ne hanno solo una parte ma hanno comunque il problema dello smaltimento se decidono di provare a disfarsene. Quindi tale materiale continua a tornare sul mercato appena il collezionista si rende conto di cosa ha comprato, del fatto che tale materiale non è più richiesto e che anzi tutti cercano di evitarlo. Appena il fastidio di ritrovarselo nei plateau supera la resistenza alla cessione in remissione è pronto alla svendita pur di liberarsene. Inizialmente le case d'aste provavano a difenderlo con basi sostenute, perchè il collezionista l'aveva pagato caro anni prima e faceva resistenza alla svendita a frazioni dei prezzi pagati. Ma presto si son resi conto che non si vendeva quasi nulla, si avevano percentuali di invenduti altissimi e si perdeva solo tempo. Ultimamente stiamo assistendo a vere e proprie svendite pur di liberarsi finalmente di certe mostruosità del restauro... Purtroppo per un po' ancora sarà così credo e determinato materiale continuerà a tornare come un rigurgito sul mercato. Purtroppo andrebbero ritirate o donate a qualche ente benefico o piccolo museo per toglierle di torno...ma non succederà... Guardate ad esempio l'ultima asta CNG elettronica che collezione di bronzi che mette in vendita nelle imperiali, son tutte monete comprate a caro prezzo in aste anche importanti, ma ahimè scelte tutte senza nessuna cura o cognizione dell'alterazione che avevano subito in restauro. La scelta della casa d'aste è chiara: basi d'asta molto basse, restauri dichiarati a chiare lettere ed anche impietosamente e per i lotto peggiori e più trafficati addirittura la vendita con la clausola SOLD AS IS, NO RETURN ACCEPTED anche su lotti singoli. Per la serie vi abbiamo avvisati, svendita in corso, nessun rimborso... https://www.cngcoins.com/Coins.aspx?CATEGORY_ID=6347&VIEW_TYPE=0 https://www.cngcoins.com/Coin.aspx?CoinID=369306 https://www.cngcoins.com/Coin.aspx?CoinID=369312 https://www.cngcoins.com/Coin.aspx?CoinID=369357
  7. Cliff

    Sesterzio di Traiano monumentale a 2000 sterline

    Pure le foglie sommitali della corona e i capelli sopra l'orecchio di Traiano direi che hanno ricevuto una "ravvivata"...
  8. Cliff

    Sesterzio di Traiano monumentale a 2000 sterline

    Purtroppo questo tipo di monete non vanno più. Fino a qualche anno fa (almeno 7 o 8 però) determinati tipi di monete venivano salvate da pedigree importanti, certi tipi di restauri venivano sdoganati ed accettati "perchè se la moneta così conciata è entrata nella collezione Bement, nella collezione Hunter, in quella Tyzkiewicz allora vuol dire che tale restauro è comunque piaciuto a tali famosi e facoltosi collezionisti e chi siamo noi per sindacarci sopra". Ora non è più così e determinate cose non sono più accettate, fa niente dove è transitata la moneta. E chi aveva acquisito a prezzi forti tali monete tranquillizzato da pedigree altisonanti se ora le rimette sul mercato rimette....mamma mia se rimette... Per la cronaca la moneta da Roma Num parrebbe essere stata venduta (se venduta per davvero e non di facciata per non bruciarla del tutto..) alla base a 2000 sterline, non è arrivata neanche alla stima che era 2500.
  9. Cliff

    asta ARTEMIDE - L

    Non colleziono le etrusche ma la moneta in oggetto assomiglia ad alcune riproduzioni di bronzi romani ottenute per ribattitura a freddo su vecchio tondello in modo da mantenere la patina originale e dargli sopra una nuova impressione. Magari è solo un'impressione fallace, ma forse che i falsari hanno iniziato ad interessarsi anche di bronzi etruschi dopo quelli romani e quelli magno greci?
  10. Cliff

    moneta da Savoca

    Sottoscrivo il buon Riccardo, moneta assolutamente autentica, segni di battitura (stirature del metallo), qualche piccola concrezione di malachite, stacchi netti (almeno al dritto). Rovescio un po' meno netto di conio come capita a volte in questo periodo.
  11. Cliff

    MARCO AURELIO, sesterzio con ROMA

    Io non sarei così negativo su questa moneta: per me la patina potrebbe essere la sua. Pulita il giusto, ravvivata un po' la legenda al dritto nel campo sinistro. Per il resto dovrebbe essere tutto "suo". Al rovescio ci son dei graffi e anche uno in basso a sinistra del dritto, tondello stretto e non particolarmente centrata. Non è peraltro una moneta per cui determinati lavori sarebbero giustificati da un accrescimento del valore e la manodopera qualcosa costa sempre. Per me il suo maggior pregio potrebbe essere la patina se in mano si confermasse autentica.
  12. Cliff

    Il piccolo ripostiglio del grande Follis Tetrarchico

    Belle belle belle! Fames crescit eundo
  13. Cliff

    POSTUMO - VICTORIA AVGVSTI

    Ottimo acquisto, Postumo non è rarissimo in questa tipologia ma è difficile trovarlo in buona conservazione e appena questa cresce i prezzi anche salgono esponenzialmente. Questo mi sembra un buon compromesso come leggibilità (legenda POSTUMUS completa) e le debolezze di conio al rovescio sicuramente hanno aiutato il portafoglio..
  14. Cliff

    Sesterzio di Galba, consiglio per l'acquisto

    Quintus hai un modo di collezionare vecchio stile, da collezionista romantico e la cosa mi piace molto. Ciò è raro al giorno d'oggi e va preservato, ma un occhio all'andamento del mercato anche non guasta. Come si scriveva in altre discussioni è un attimo purtroppo a botte di 100/200 euro stanziare delle belle sommette negli anni senza quasi rendersene conto, in questo momento invece guardando al mercato delle medie conservazioni con un po' d'occhio e pazienza si possono acquistare a poche centinaia di euro monete che fino a qualche anno fa stavano tranquillamente tra i 1000 e i 2000.....e se tra non molto ritornasse l'attenzione alle medie conservazioni per mancanza di materiale alto si scoprirebbe un domani di non aver comprato poi malaccio. Con le basse conservazioni temo invece che la remissione sarebbe certa ed anche percentualmente importante. Insomma collezionare con una mano sul cuore ma anche guardarsi intorno non guasta
  15. Cliff

    Sesterzio di Didia Clara, giusto per parlare

    Il nome è presente nella foto della moneta in alto con il loro logo, in alto al centro della foto tra le due facce della moneta.