Cliff

User
  • Content Count

    178
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    27

Cliff last won the day on July 9

Cliff had the most liked content!

About Cliff

  • Rank
    Usual user

User information

  • Gender
    Maschio / Male

Numismatists interests

  • Numismatic studies
    Monetazione romana antica / Ancient Roman coinage
  • Numismatic studies
    Falsi d'epoca e moderni / Fake
  • Study level
    Studioso autonomo / self-taught

Recent Profile Visitors

2,396 profile views
  1. Per la cronaca... Medaglione di Geta che parrebbe esser stato venduto qualche giorno fa a 37.000 sterline piu' diritti, circa 50.000 euro quindi. Immagino che i vari attori di questo successo commerciale avranno brindato a questo successo. Credo che il precedente proprietario conferente da Inasta (e anche gli amanti di un certo tipo di numismatica..) siano invece meno entusiasti.
  2. Ma questo sicuramente Mi sembrava tuttavia un po' eccessivo parlare di ritocchi sul ritratto, il bulino qui per fortuna l'han lasciato a casa. Pulitura sì, come d'uopo per il 99,9% delle monete antiche, ma niente di esagerato o stravolgente dell'integrità della moneta. Un bel sesterzione di Galba piacevole e collezionabile, con un bel modulo e un ritratto vigoroso, conservazione BB reale nel complesso. Se pagato il giusto direi comunque un ottimo acquisto per un nominale sicuramente difficile da acquisire. Perchè mica dovremo tutti collezionare solo lo SPL untouched, no?
  3. Purtroppo al peggio alla fine ci si abitua e in qualche modo l'occhio inizia a sdoganarlo...è triste ma è così...serve allenamento e caffeina in giuste dosi... Vogliamo parlare invece di questi altri esemplari: https://auctions.bertolamifinearts.com/it/lot/56387/nero-54-68-aureus-rome-ad-64-68-av-g-/ https://auctions.bertolamifinearts.com/it/lot/56401/vespasian-69-79-sestertius-rome-ad-71-/
  4. Mah...mi sembra che sia un giudizio eccessivamente severo, le monete antiche furono prodotte ed hanno caratteristiche ben diverse dalle monete moderne/ post 1500, credo sia giusto ricordarlo. Consiglio la lettura del bel volume di Angelo Finetti "Numismatica e tecnologia" sulle tecniche di coniazione antiche, è stato ristampato non da molto da Carocci. Altrimenti sarà sempre una caccia alle streghe se cerchiamo di valutare le monete antiche applicandoci i metri di valutazione delle monete moderne. Nello specifico non vedo ritocchi o ritocchini qui (non ha patina e si vedrebbero altrimenti), come non vedo lisciature graffi o altri segni di abbassatura dei campi se non in maniera limitata intorno alle lettere della parte alta del rovescio. Il rovescio non è ribattuto ma è una doppia battitura da conio che ha lasciato la doppia impressione sulla parte bassa inferiore destra del rovescio (il tondello si è leggermente mosso in quella direzione durante il colpo di martello). Per il resto vedo una moneta dal grande modulo, ottima centratura, e ritratto in stile severo e canonico di Galba. E' stata probabilmente spatinata per pulirla già da qualche tempo (Anni '60?) visto che nel frattempo si è già riossidata ed è comparso un leggero velo di cuprite che la rendono comunque gradevole e non brillante. Al rovescio sono presenti delle corrosioni. In dipendenza dal prezzo di acquisto (come sempre) mi sembra comunque un dignitoso e completo sesterzio di Galba, probabilmente molto appagante in mano data l'ampiezza del tondello e il peso. Ampiamente collezionabile e superiore alla media dei sesterzi che si vedono girare per questo imperatore. Poi, come sempre, se il budget di acquisto fosse dai 3/5 mila euro in su si puo' trovare di meglio, basta pagare. Con 20/30 mila invece si puo' puntare a qualche pezzo top per i sesterzi di questo imperatore, se guardiamo al mercato.
  5. L'Adriano della discussione è un ottimo denario per me, ottima battuta, ottimo argento, bei rilievi. Lo stile del ritratto può piacere o meno (il conio è comunque conosciuto, ma Adriano ha innumerevoli ritratti con stili anche molto diversi). Sulle falsificazioni dei denari consiglio sempre il bel libellum: http://www.arborsapientiae.com/libro/17036/e-falso-il-mio-denario-guida-ll-autentificazione-delle-monete-d-argento-dell-antichit-c-traver-fabrega.html Il resto mi sembra un po' terrorismo psicologico qui, dato che siamo di fronte a un'ottima moneta per integrità, autenticità e conservazione.
  6. La cosa che mi piace sottolineare in questo caso, forse non chiara dagli stralci di catalogo riportati, è che nel febbraio 2018 questo medaglione è stato venduto come FALSO da Inasta (ossia come medaglia moderna, inserito a catalogo nella categoria "medaglie"). Al netto dell'operazione commerciale di imbellettamento e restauro su cui non mi soffermo troppo (hanno al solito un po' ecceduto, ma ho visto di peggio) ma voi ci pensate al povero conferente di Inasta che si è visto vendere il medaglione come falso moderno?
  7. Senza entrare nel merito del prezzo entrambi gli Adriano presentati sopra sono caratterizzati da un ritratto in bello stile e da ottima conservazione generale. Quindi per me sono due ottimi aurei a livello di integrità e stile, indipendentemente poi se sono costati molto oppure poco.
  8. Il busto dell'Adriano è differente nel panneggio, non sono la stessa moneta come già detto da Andrea Keber. Indipendentemente da ciò, sono due belle monete. Complimenti a chi le ha acquistate ;)
  9. Intendi dire quindi che è una moneta da 20/30.000 euro per te Riccardo?
  10. Amen quindi? Ma per voi è un refreshing e carrozzeria su un tondello di questa tipologia comunque originale come base o potrebbe esserci il dubbio che si sia partiti anche da qualcos'altro?
  11. Ringrazio @ilnumismatico per la richiesta fatta al venditore e la nuova foto fornita. Grazie a questa e con una piccola ricerca su Acsearch non ci è voluto molto a risalire alla provenienza della moneta (da qualche parte doveva pur uscire ed essendo il venditore canadese difficilmente viene da un ritrovamento locale...) che è anche abbastanza recente. Proviene dunque dall'ultima asta Bertolami (ancora loro.. ) battuta a Londra lo scorso 8 Novembre 2018, eccola qui con il suo realizzo: https://www.sixbid.com/browse.html?auction=5395&category=170798&lot=4511544 Ora tralasciando l'aspetto del ricarico applicato sulla rivendita attuale (circa il doppio di quanto è stata pagata a novembre in asta..), che puo' essere anche giustificabile in determinate dinamiche del mercato e se consideriamo il differente canale di vendita (a prezzo fisso in negozio online su Vcoins, che è di norma una bottega cara che trattiene anche una percentuale sulle vendite dei negozi online ospitati), torniamo a parlare della moneta nella nuova foto che perlomeno è più chiara e luminosa e con luce azimutale e non radente. Per continuare la discussione ho evidenziato in giallo qui una zona della legenda del dritto che parrebbe rilavorata (maggiore spaziatura delle lettere, diversa grafia e fondi lisciati intorno). Ho cerchiato poi di rosso alcune lettere che mi sembrano un po' strane: una S serpentiforme con la parte inferiore molto più corta, una P abbozzata,imprecisa e quasi obliqua, una P apparentemente ben fatta ma stranamente molto più piccola delle altre due lettere vicine (una M e una C) e senza nessun problema di spazio al bordo che giustificherebbe una riduzione della dimensione. Che ne dite? E' un pour parler...
  12. Un altro particolare che stona un po': il modulo di 36mm che per un emissione della Judea Capta è davvero eccezionale. Di solito son tutte piccoline queste emissioni della Judea Capta: dai 30 ai 32 mm sono la normalità, già un 33mm si puo' considerare un buon tondello. Qui addirittura abbiamo un 36mm, una padella! La cosa dovrebbe far schizzare ulteriormente verso l'alto il prezzo, e invece....è ancora al palo a 5700 euro. La cosa non quadra...
  13. Recentemente ho trovato in vendita in un noto store online questo sesterzio di Vespasiano, la famosa ed iconica Judea Capta, in condizioni apparentemente davvero fuori dell'ordinario. Rilievi alti, bel ritratto, patina accattivante con ancora si direbbe del terriccio periferico. Ne sono stato subito incuriosito e quasi rapito. Eccola: https://www.vcoins.com/en/stores/praefectus_coins/130/product/vespasian_6979_sestertius_judaea_capta/1085076/Default.aspx Poi però, memore di altre lezioni prese in passato in numismatica, ho iniziato a farmi qualche domanda.... Una moneta del genere se integra e senza problematiche in questo tipo di conservazione è una moneta che fa facilmente 20/30mila dollari in rinomate aste internazionali e soprattutto in USA dove le monete a tematica giudaica hanno da sempre grandissimo successo. Quindi o questa è una occasione pazzesca e il commerciante ne ha clamorosamente sbagliato il prezzo mettendola in vendita a 5700 euro oppure...va guardata meglio. Dato che siamo su una piattaforma di vendita internazionale e il commerciante è un professionista americano in monete antiche ho pensato che le probabilità che ne abbia clamorosamente sbagliato il prezzo sono probabilmente non così alte. Quindi cosa c'è di meglio che parlarne un po' qui con voi per schiarirmi le idee? Avanti quindi, non fate i timidi e sentiamo cosa ne pensate da questa foto Tutto è ben accetto e non ci sono risposte giuste o sbagliate.
  14. Cliff

    Di cosa si tratta

    Il valore dovrebbe essere intorno ai 5 euro più o meno.