Search the Community

Showing results for tags 'regno di napoli'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Tuttonumismatica.com

  • Initiatives and Projects
    • La tua collezione esposta on-line
    • Collaborazione con la Rivista Numismatica Internazionale OMNI
    • Dizionario Enciclopedico Numismatico
    • Vademecum Numismatico
  • Coins (scientific sections)
    • Monetazione Etrusca e delle popolazioni pre-romane in Italia
    • Monetazione Greca
    • Monetazione Romana
    • Monetazione Barbarica
    • Monetazione Bizantina/Islamica
    • Monetazione e Medaglistica Papale
    • Monetazione e Medaglistica degli Stati Medievali in Italia fino ai Moti Rivoluzionari
    • Monetazione e Medaglistica del Sud Italia
    • Monetazione e Medaglistica Sabauda
    • Monete e Medaglie delle Monarchie Medievali Europee
    • Monetazione e Medaglistica Napoleonica
    • Monetazione e Medaglistica Moderna Italiana
    • Monetazione e Medaglistica dei Moderni Stati Nazionali (dal'800 ad oggi)
    • Euro
  • Banknotes (scientific sections)
    • Cartamoneta pre-unitaria
    • Dal Regno d'Italia alla Luogotenenza di Umberto II
    • Banconote circolanti nelle colonie italiane
    • Repubblica Italiana
    • Banconote Straniere
    • Euro
  • General numismatic topics (scientific sections)
    • Errori e varianti
    • Prove, Progetti, Coniazioni private o di Stati non riconosciuti
    • Medaglie e onorificenze militari
    • Pesi, gettoni monetali, sigilli e tessere.
    • La numismatica in generale
  • Collectibles
    • Catalogazione
    • Valutazione economica e dello stato di conservazione
    • Vera o falsa?
    • Aste Numismatiche
    • Tecniche di pulizia ed esposizione di monete e banconote
    • Il collezionista curioso
  • Numismatics and legal norms (scientific sections)
    • Legislazione in ambito numismatico.
  • Numismatic library
    • Pubblicazioni dei propri studi
    • Cataloghi, riviste e testi numismatci
    • Convegni ed iniziative riguardanti la Numismatica
  • General area
    • Presentazioni
    • Spazio libero
    • Le novità del forum
    • Suggerimenti e proposte
    • Problemi tecnici

Calendars

  • Aste Numismatiche
  • Eventi Numismatici
  • Pubblicazione Libro

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Place


Name


Scientific director of


Moderatore della sezione


Donations

Found 8 results

  1. Come primo post vi propongo questa affascinante monetazione,rappresentata su questo forum in maniera eccellente in altri post e in particolare, per chi volesse approfondire; La moneta in mio possesso, per ora unica rappresentante dei Reali Presidii , si presenta con le solite corrosioni, ma ancora molto gradevole come aspetto generale. Peso 2.65 gr. Diam 20.75 mm. Grazie a chi avrà la voglia e il tempo di leggere e commentare..
  2. Buonasera . Si tratta quantomeno di una curiosità,per questa moneta da 12 Cavalli dalla forma a "scodella" . Potrebbe essere coeva o postuma? Quali le motivazioni che hanno spinto qualcuno a dare questa forma. Poteva essere funzionale a qualche utilizzo o semplice "divertimento". peso di 5,60 g.
  3. Le condizioni non sono certo al top,ma questa mancanza è compensata ampiamente dalla rarità ( almeno credo ). 17mm per 1,4g
  4. Curioso "errore" sulla sigla del maestro di Zecca Antonio Planelli. Ferdinando IV riserva sempre molte sorprese..
  5. Buonasera. Cavallo di Ferdinando l ,credo zecca dell'Aquila, con una ribatittura della lettera V di Equitas. Si può notare che nella prima battitura troviamo "Eqitus" corretto poi in "Equitas" Ho controllato in C.N.I. (che fatica!!), il Pannuti_Riccio,Sanbon e il Rasile senza trovare riscontri. @realino santone sicuramente saprà,in quanto esperto di monetazione Aragonese,fornire più informazioni in merito.
  6. Buonasera. Mi piacerebbe conoscere il parere degli esperti della seziona circa la mancanza dei punti dopo la C e il 3. Ho controllato sia il C.N.I. che Pannuti-Riccio e Gigante ma non risulta nulla in merito.
  7. In alcune discussioni di questo forum si è parlato dello Stato dei Presidi e della sua monetazione settecentesca. Poichè vi è spesso confusione su questa piccola entità ci tengo (anche per motivi bassamente campanilistici) a fare alcune precisazioni. Lo Stato dei Presidi nasce nel 1557 per volere di Filippo II di Spagna. In un'epoca in cui la navigazione era essenzialmente costiera, vi era un'esigenza strategica ad avere (quando possibile) lungo le rotte dei porti sicuri sia dalle tempeste che dalle incursioni piratesche dei turchi (nota contemporanea: non sono granchè migliorati!). In questo caso la Spagna era interessata alla rotta da e per Napoli, quindi in cambio dell'aiuto prestato al Granducato per la conquista della Repubblica senese, il sovrano spagnolo chiese ed ottenne Orbetello e l'Argentario. Successivamente, data la posizione strategica dell'Elba - appartenente alla Signoria piombinese - e per controbilanciare l'importanza dell'enclave fiorentina di Cosmopoli (oggi Portoferraio) sul territorio elbano, la Spagna ottenne un piccolo territorio sull'altro versante dell'Elba ove costruì le fortificazioni di Longone (oggi Porto Azzurro) a protezione del golfo di Mola. Come si vede dalla cartina allegata (Stato dei Presidi in rosso e Stato di Piombino in blu). i due piccoli stati non hanno confini comuni tranne, appunto, l'enclave spagnola di Longone.
  8. Cari utenti, vorrei condividere con voi l'incontro con un venditore che ho avuto oggi pomeriggio. Era da un po' che per variare dai soliti siti di aste e da Ebay, scandagliavo quotidianamente gli annunci di monete in vendita su subito.it. Tra i tanti annunci - spazzatura troneggiava la seguente offerta: "Vendo splendida moneta Ferdinando IV, 1767 molto rara. Accetto offerte in privato. Chiamare solo dopo le 19" con relative due foto: http://www.subito.it/hobby-collezionismo/piastra-ferdinando-iv-1767-molto-rara-napoli-124946562.htm Dopo vari tira e molla mi incontro con G. che risulta essere un giovane ragazzo e insieme andiamo in un "compro oro" li in zona per "parlarne da vicino" come mi aveva detto telefonicamente quando chiedevo ripetutamente delle guide sui prezzi. il negozio è di poco piu' grande di un confessionale da chiesa e in un angolo ci dava le spalle un omaccione grosso sulla 50ina che si presentava come "il zio" di G. Dopo avermi fatto accomodare non senza emozione tirano fuori da un velluto blu notte due piastre, entrambe di Ferdinando. La prima è la su menzionata piastra del 1767 e l'altra è una piastra successiva (del 98 se nn sbaglio) in ottime condizioni la seconda , come da foto la prima. Mi ero un po' documentato sulla piastra e avevo visto che è difficile da reperire in condizioni superiori al BB mentre la quotazione varia dai 180/200 euro fino ad arrivare sopra i 1,000 per quelle in condizioni SPL. La moneta vista dal vivo è molto poco attraente. il ritratto di Ferdinando è quasi del tutto scomparso, l'argento ha un colore biancastro di consumato. sul fronte non mi sento di darle più di un QMB. Dall'altro lo stemma dei Borbone è in condizioni decisamente migliori anche se i rilievi sono consumatissimi. Un BB pieno. penso...varrà al max un 250 euro proprio volendola strapagare. "Quanto volete per questa piastra allora?" esordisco io. Parla il giovane: "Dicci tu, tanto i prezzi e le quotazioni le conosciamo tutti" "vogliamo fare un 180 / 200 euro?" dico io silenzio restano un momento cosi' attoniti poi si animano d'improvviso. Il giovane tremando come una foglia: "no, ma credo che ti sei sbagliato, hai visto un altra moneta!" si guarda con" il zio " "noi per questa qui abbiamo avuto offerte già a 800 euro da un noto numismatico di Corso Umberto! No nooo ti stai sbagliando ma hai capito di che stiamo parlando?" "seeeeiii , e uno di Firenze la voleva per 1,300 euro!" aggiunge il zio "noi le vendiamo 1,500 tutte e due" Si riprende le monete stizzito. " seeeiii 1,500 prendere o lasciare" Incasso tutto il loro sfogo e poi ribadisco la mia intenzione di comprare solo la piastra del 67 e dico di essere pronto a salire fino a 300 euro ma non di più. A quel punto gli faccio notare che a 3/500 euro ne trovo di piu' belle della loro e faccio per mostrargli un sito dove ce n'è una in vendita a 500 euro in condizioni molto superiori della loro, ma il zio mi blocca e se ne esce con una perla: " Sient'à mme tu te staje pigliann na piastra che è comm nu diamant ca nisciun sap o valor! C'è chi dice 1000 c'è chi dice 100 . E' na pietra misteriosa, per cui tu te la prendi mo a 1,300 e la rivendi poi a 2000" Niente da fare insomma, ribadisco che 300 è il max e mi salutano un po' scocciati. Quanto vale secondo voi la piastra?