Sign in to follow this  
Piakos

TESORO DI VIA ALESSANDRINA IN ROMA

Recommended Posts

Il 22 febbraio del 1933, nel corso dello smantellamento degli antichi caseggiati posti sul percorso della nuova Via Dei Fori Imperiali, fortemente voluta dal fascismo, durante la demolizione di un caseggiato al civico 101 di via Alessandrina, un manovale, certo Simonetti, fece cadere a terra una lastra di ferro coperta da una doppia fila di mattoni: dall’apertura fuoriuscì una cascata di monete d’oro e di gioielli.

Era la minima parte di un più cospicuo tesoro privato del Cav. Francesco Martinetti, che aveva vissuto in quell’appartamento dal 1865 fino al giorno della sua morte nel 1895.

Si ebbe notizia anche del rinvenimento sotto il pavimento della abitazione di via Alessandrina 101 da parte del fratello Angelo, subito dopo la morte di Francesco, di una collezione di monete antiche, medievali e moderne in oro, argento e bronzo che molto probabilmente furono oggetto della vendita all’incanto a Roma nel 1907 della Casa d’Aste Sangiorgi.

Il tesoro di via Alessandrina comprende 2529 monete d’oro antiche, medioevali, moderne e

ottocentesche, 81 tra oggetti di oreficeria e gemme, molte delle quali, in seguito riconosciute

provenire da una delle collezioni di glittica più preziose del XVII secolo, la Collezione Boncompagni Ludovisi, di cui si era persa ogni traccia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this