Sign in to follow this  
Guest elledi

COME NASCE UN LIBRO DI NUMISMATICA

Recommended Posts

Bene anzi benissimo...io sono molto curioso...

Descrivici il lavoro che c'è dietro la pubblicazione di un libro....molti altri utenti di questo forum hanno pubblicazioni all'attivo..quindi avranno modo di intervenire... :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest elledi

In primis, lo scrittore deve mettere in conto i molteplici bastoni tra le ruote che la numismatica pone a chi vuole studiarla: si tratta ad esempio di faticose ricerche, foto che ci vengono dal passato illeggibili e idem per gli schizzi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per caso si debbono mettere in conto anche eventuali difficoltà provenienti dall'ambiente che potrebbe in parte non gradire il libro e gli argomenti...o la loro diffusione?

In questo caso che fai?

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest elledi

Per caso si debbono mettere in conto anche eventuali difficoltà provenienti dall'ambiente che potrebbe in parte non gradire il libro e gli argomenti...o la loro diffusione?

In questo caso che fai?

:)

Va beh, di questo ne parliamo dopo. Adesso parliamo di come nasce un libro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest elledi

Prima cosa. Bibliografia. Cercare di recuperare tutto quello che è stato scritto fino a questo momento sull'argomento.

Per esempio. Prove e Progetti Casa Savoia.

Da impazzire e da scoraggiarsi subito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest elledi

Primo problema: trovare il Lanfranco.

Comunque trovare tutti i libri che servono costa tempo e anche parecchi soldini. Un po' aiuta la rete che una volta non esisteva.

Ovviamente serve un buon pc. Meglio due. Uno fisso ed uno portatile.

Pen drive...almeno 32 gb......

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest elledi

Poi ovviamente si deve seguire un metodo di lavoro...

Per prima cosa non cercate di fare tutto e subito. Preparatevi un piano di lavoro.

Io per esempio mi sono aperto sul pc tanti files per ogni sovrano (mi riferisco a casa Savoia)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest elledi

Poi ho preparato il telaio della scheda da utilizzare per la descrizione delle monete.

Il passo successivo è quello di individuare e schedare tutte le monete note. per ognuna bisogna poi fare i riferimenti bibliografici.

Nel mio caso, per la bibliografia ho preso inizialmente il Pagani, telaio fondamentale ancora oggi e poi il Simonetti. lanfranco mi serviva per...la ciliegina sulla torta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest elledi

Una volta impostate tutte le schede delle monete conosciute, passo ad inserire quelle non censite in passato...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da non sottovalutare, poi, gli svarioni e le affermazioni campate in aria di alcuni "testi sacri"...  In quel caso bisogna andare a vedere dove è cominciata la filiera!  ;D

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest elledi

Una volta impostate tutte le schede delle monete conosciute, passo ad inserire quelle non censite in passato...

Qui la bibliografia diventa ancora più fondamentale, perchè spesso siamo di fronte ad inediti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un notevolissimo problema e' il reperimento delle foto delle monete. Per quelle appartenenti ai privati bisogna essere introdotti nell'ambiente  per quelle appartenenti a collezioni pubbliche bisogna sperare nella benevolenza del curatore di turno o semplicemente nei casi più disperati desistere...sic

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest elledi

Un notevolissimo problema e' il reperimento delle foto delle monete. Per quelle appartenenti ai privati bisogna essere introdotti nell'ambiente  per quelle appartenenti a collezioni pubbliche bisogna sperare nella benevolenza del curatore di turno o semplicemente nei casi più disperati desistere...sic

Per i miei libri devo ringraziare tantissimo Alberto Varesi, poi Umberto Moruzzi e le case d'Asta InAsta e Nomisma. Tutti con grande signorilità e disponibilità mi hanno concesso l'utilizzo a titolo gratuito delle foto delle monete. Poi moltissimi collezionisti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest elledi

Una volta acquisito il materiale cartaceo e bibliografico occorre leggere tutto, attentamente  e selezionare quanto di interesse, aste comprese.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest elledi

Cosa faccio io? Prendo ad esempio una annata di una rivista, che so, Cronaca Numismatica e sfoglio le pagine. Ogni notizia utile viene acquisita e riportata nel file di riferimento. Esempio: Casa Savoia. Tutto quello che li riguarda finisce nel file apposito suddiviso in base ai vari sovrani...sembra difficile da capire ma vi assicuro che è di grande praticità...il computer...magari l'avesse avuto Pagani o Simonetti... ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

leggo con interesse e attendo aggiornamenti :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Riccardo Paolucci dice:

mi pare che siamo fermi a 5 anni fa!!!

Temo che Elledi non interagisca più da svariati anni. Il seguito....lo scriverà qualche altro, magari tu stesso che hai già scritto altri libri.

Carlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bèh io posso parlare per me, per la mia esperienza.

Da quando ho cominciato a collezionare e dopo a svolgere la Numismatica come professione, mi sono creato una Biblioteca. nel mio caso una Biblioteca sulle zecche del Friuli-Venezia Giulia. Non faccio per vantarmi ma c'era tutto, tutto quello che ho inserito nella Bibliografia numismatica medioevale e moderna del Friuli Venezia Giulia. Ed. Società Friulana di Archeologia, Udine, 2003.  La mia biblioteca sulle zecche friulane non era seconda a quella di nessun'altro. Già dall'ormai lontano 1999 mi era frullata in testa l'idea di un Corpus sulle monete friulane. Ho cominciato a prendere appunti, a schedare migliaia di monete dal Medioevo fino agli inizi del 1800. Con qualche problema in Italia e con molta più facilità all'estero ho visitato collezioni museali, tanti collezionisti hanno messo a mia disposizione le loro raccolte ed ho esaminato e schedato altre monete, tante. Nel 2004 ho consegnato le bozze per il MIR sulle zecca minori del Triveneto all'amico @Alberto Varesi, ma il bruttone del nord-ovest non ha mai pubblicato il volume. Quest'anno mi sono deciso ed ho consegnato le bozze ad un editore che, fortunatamente, dopo lunga trattativa ha pubblicato il Corpus. Non vi dico le estenuanti trattative per poter imporre il mio volere all'editore...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
41 minuti fa, Riccardo Paolucci dice:

ho consegnato le bozze ad un editore che, fortunatamente, dopo lunga trattativa ha pubblicato il Corpus. Non vi dico le estenuanti trattative per poter imporre il mio volere all'editore...

? 🤔

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, andreakeber dice:

? 🤔

@andreakebercopie per me, copie per deposito legale, percentuali sulle vendite...estenuante

Edited by Riccardo Paolucci

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
2 ore fa, Riccardo Paolucci dice:

copie per deposito legale

infatti volevo capire come funziona adesso (l'editore ha da poco cambiato le regole...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this