Sign in to follow this  
Admin

Moneta dello Stato vaticano sede vacante 1846 [FALSO]

Recommended Posts

Salve a tutti,

scudo papale sede vacante 1846 coniato con le armi del cardinale  Tomasso Riario-Sforza, la foto ritrae un falso.

Si denota sul dritto l’ombrello basilicale, detto anche “ombrellino” o “baldacchino” che è considerato l’emblema della Chiesa Romana e delle Basiliche romane. Deriva dal parasole vero e proprio ed è segno di onore e riguardo, e come tale veniva utilizzato nell’accoglienza del papa. Dal XIX secolo è concesso come emblema a tutte le chiese elevate al rango di Basilica (che è un titolo onorifico per chiese particolarmente insigni).

Sul retro la celeberrima frase NON RELINQUAM VOS ORPHANOS.

179787.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Salve a tutti,

inauguro questa sezione con l'immagine di un bellissimo scudo papale sede vacante 1846 coniato con le armi del cardinale  Tomasso Riario-Sforza.

Si denota sul dritto l’ombrello basilicale, detto anche “ombrellino” o “baldacchino” che è considerato l’emblema della Chiesa Romana e delle Basiliche romane. Deriva dal parasole vero e proprio ed è segno di onore e riguardo, e come tale veniva utilizzato nell’accoglienza del papa. Dal XIX secolo è concesso come emblema a tutte le chiese elevate al rango di Basilica (che è un titolo onorifico per chiese particolarmente insigni).

Sul retro la celeberrima frase NON RELINQUAM VOS ORPHANOS.

179787.jpg

Uhm, quello scudo secondo me sarebbe da far valutare dal vivo da qualcuno esperto.

E' noto almeno un buon falso di questo tipo; che ricordi la differenza di peso non era evidente, ma lo stile della rosetta centrale dello stemma è abbastanza divera.

Chiaramente da delle immagini non si può essere in grado di dare pareri "definitivi", almeno io difficilmente lo sono.

Posto comunque il D/ di un discreto esemplare che ritengo autentico per confronti

post-315-1392073800,06_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

La moneta inizialmente postata da admin è sicuramente presa da un sito esterno e non mi pare neppure sia una foto reale ma piuttosto una rappresentazione grafica molto curata nei particolari, ma non nei dettagli (da cui appunto lo stile della rosetta da te citato); non si notano le ombre e le piccole e normali imperfezioni dei rilievi, i piccoli segnetti da circolazione e la patina).

La tua, invece, è una gran bella moneta ;)

Carlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, certo che non ne faccio una questione importante.

Era solo un'osservazione per far presente che effettivamente esistono dei falsi, molti dei quali passati per la nota vendita online qualche anno fà, e fatti non male.

Ho postato un esemplare per confronto con i dettagli principali da verificare, in modo che caso mai qualcuno fosse interessato a questa moneta abbia anche una qualche informazione e faccia attenzione. Oltretutto non necessariamente esiste solo "quel" falso... il tutto senza voler "impaurire" nessuno, solo per dire di fare attenzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao amici scusate per non aver riportato l'indicazione dell'asta, le indicazioni sono queste:

Casa D'aste: Stack's

Asta: March 2009 Coin Galleries Sale (11.03.2009)

Lotto: 522

Stimata: 200 USD

Descrizione originale:

Description

PAPAL STATES. Sede Vacante, 1846.

Scudo, 1846 R. Arms of Tomasso Cardinal Riario-Sforza. Rv. Dove of the Holy Spirit descending, NON RELINQVAM VOS ORPHANOS, I Will Not Leave You Orphans. KM 1335. Cleaned. Extremely Fine. (200-300)

Grazie a Beppe per la foto di confronto... :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ehm.... mi sa che tu abbia beccato in pieno il falso a cui accennavo, ritirato da Stack dopo le contestazioni dell'acquirente !

C'era stata una discreta discussione in merito nel 2009 in altro sito, dovresti trovarla ancora.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ehm.... mi sa che tu abbia beccato in pieno il falso a cui accennavo, ritirato da Stack dopo le contestazioni dell'acquirente !

C'era stata una discreta discussione in merito nel 2009 in altro sito, dovresti trovarla ancora.

Grazie mille Beppe, roba da non crederci, volevo inserire una foto di apertura della sezione papale, ma in realtà ho inserito la foto di un clamoroso falso  :o

si vede che mi occupo di monetazione romana antica  ;D, comunque il topic è servito per mettere in evidenzia un falso , sposterò la presente discussione nella sezione falsi.

Ringrazio ancora Beppe...la tua segnalazione è stata molto utile...

A presto,

Admin

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'impostazione della discussione è buona, credo si possa recuperare e se tu volessi farlo invio anche la foto del R/ del mio: questo proviene da un'asta Nomisma del 1995.

Il falso di Stack non è tanto banale, tant'è che era stato proposto da un'asta ben nota; al tempo ricordo che apparve qualche altro esemplare, poi non ne ho più visti.

Tuttavia potrebbe ancora rivedersi in giro, non si sa mai, meglio sapere che esiste.

post-315-1392073805,25_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si infatti Beppe, questo "falso" è abbastanza insidioso, inoltre in alcuni siti viene ancora presentato come moneta "originale"

Io ho inserisco le foto di questo scudo tra le segnalazioni di monete false, questo per far capire agli utenti e visitatori che l'esemplare non è genuino e di stare attenti...

Strano che una casa d'aste così importante sia caduta nell'errore, ma l'importante è che dopo la segnalazione dell'acquirente abbia posto rimedio  :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riprendo questa discussione perché l'argomento mi ha interessato.
Il "falso" in questione era sottopeso (g 24.92 invece dei canonici 26.9, dunque quasi 2 g in meno) ed era stato questo l'elemento che ne ha permesso l'identificazione.
Segnalo che nel settembre 2011 ne ho trovato uno in vendita presso uno dei maggiori commercianti ed esperti decimalisti italiani, che avendolo pesato su mia richiesta e avendolo trovato sottopeso e con l'aspetto morfologico del falso (i petali "gonfi", come da foto comparativa allegata: a sin. il falso con un fiore nello scudo con petali bombati e mancante del puntino centrale; a dx originale) non ha voluto riconoscerlo come falso, sostenendo la tesi di una variante di conio su tondello carente (?).
post-435-1392075844,9_thumb.jpgDevo ammettere che l'ipotesi di un riconio da coni originali e tondello di 25.0 g (peso standard per gli scudi dopo la convenzione Latina) non è così balzana, per quanto neppure così probabile. Va riconosciuto che la moneta da me visionata non aveva caratteristiche che richiamassero un falso, e perciò anche l'ipotesi sopra riportata può rivestire un certo significato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uhm... giusto, gli esemplari "diversi" sono sottopeso, quando ho scritto sono andato a memoria, ma non è tanto o solo quello che inducono a considerarli falsi: il sottopeso è stato accertato dopo che già i dubbi erano stati espressi in base alle differenze della rosa centrale ma ci sono anche altri dettagli leggermente diversi tipo i riccioli a chiusura dello stemma in fondo ed altri piccoli particolari.

Gli scudi della convenzione monetaria latina erano di 25 grammi e se ne trovi uno a 24,92 grammi potrai constatare che la differenza di peso è dovuta ad un'usura abbastanza evidente, oltre al fatto che non si capisce perchè un "riconio" debba avere quelle differenze seppur piccole nell'impronta e nemmeno perchè debba essere stato riconiato su un tondello da 25 grammi circa, con la rigatura al bordo anzichè le scritte come negli scudi, e che mi risulta di diametro anche un pò inferiore.

Ci manca che ti dicano che era una prova e siamo a posto  :rolleyes:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seguo la monetazione delle sedi vacanti dell' '800 e garantisco che l'esemplare visionato era ben impresso, senza bombature (se non i petali, ma quelli sono un altra cosa) e con un ottimo aspetto dell'Argento (anche se non patinato).

Avendo subito puntato al D e al centro (il fiore), da quel momento in poi ho considerato la moneta come un falso. Oltretutto per una tiratura di 3950 esemplari una coppia di conj è più che sufficiente: la variante non si spiegherebbe. Però, per  aver ingannato un NIP di grande esperienza vi assicuro essere una moneta veramente pericolosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seguo la monetazione delle sedi vacanti dell' '800 e garantisco che l'esemplare visionato era ben impresso, senza bombature (se non i petali, ma quelli sono un altra cosa) e con un ottimo aspetto dell'Argento (anche se non patinato).

Avendo subito puntato al D e al centro (il fiore), da quel momento in poi ho considerato la moneta come un falso. Oltretutto per una tiratura di 3950 esemplari una coppia di conj è più che sufficiente: la variante non si spiegherebbe. Però, per  aver ingannato un NIP di grande esperienza vi assicuro essere una moneta veramente pericolosa.

Giov, la moneta è un falso molto pericoloso e non facile da individuare se non lo conosci, su questo sono perfettamente d'accordo.

Dato che ti occupi delle SV (che io ho un pò escluso) e tanto per scambiare due chiacchere ti posto le immagini di uno scudo SV che acquistai parecchi anni fa nel negozio di un noto numismatico (NIP ecc... ecc...) che ormai credo non sia nemmeno più in attività, solo che con la moglie fra i piedi non mi soffermai troppo sui dettagli  :rolleyes:

A me sembra un discreto esemplare, anche se probabilmente riparato da appiccagnolatura (quello l'avevo visto).

Te lo dico subito, c'è solo un piccolo problema.... pesa 25,96 anzichè 26,43 e la differenza nel peso non penso sia imputabile ad eventuali riparazioni e secondo me è piuttosto inquietante per il peso normalmente rilevabile in quel periodo e quei tipi.

Insomma, a tutt'oggi anch'io non sò se è un falso o meno .... ma ormai è passato tanto tempo e credo se ne possa parlare senza tema di "irritare" qualcuno  :)

post-315-1392075846,83_thumb.jpg

post-315-1392075849,39_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' un bell'esemplare.

La sensazione che mi dà la foto della moneta è buona. E' certamente coniata e le irregolarità sul bordo possono effettivamente far pensare ad appicagnolatura (ma bisognerebbe dare un'occhiata al contorno).

Ad ore 7 in basso (con il rovescio in alto) si scorge una piccola fenditura del contorno (frequente nei tondelli di queste monete) che potrebbe aver contribuito al peso calante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per le tue osservazioni; se poi qualche altro utente volesse esprimere un parere lo apprezzerei  ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this