Recommended Posts

Sarei grato a chiunque voglia contribuire con foto di monete appartenenti a questa popolazione.

CONTESTO STORICO

Gli Insubri, o meglio i Celto-Insubri, essendo all'epoca dei fatti già arrivati i Celti in Italia settentrionale, combatterono l'avanzata romana in Italia. Furono sconfitti nel 225 a.C. dall'esercito romano guidato dal console Emilio Papo presso la località di "Campo Regio" (vicino al promontorio di Telamone). Due anni dopo i Romani, insieme ai loro alleati Cenomani, entrarono nel territorio degli Insubri che furono nuovamente sconfitti a Clastidium (Casteggio). Nel 221 a.C. i consoli Gneo Cornelio Scipione Calvo e Marco Claudio Marcello occuparono Milano e gli Insubri, assieme alle altre popolazioni assoggettate, furono costretti all'alleanza con Roma, come di consueto avveniva dopo le vittorie romane. Sul loro territorio i Romani fondarono Cremona e Placentia (Piacenza).

All'arrivo in Italia di Annibale nel 218 a.C. gli Insubri si ribellarono a Roma e poi ancora nel 200 a.C. appoggiarono Amilcare. Alla Battaglia del Lago Trasimeno il console romano Flaminio, che cinque anni prima aveva distrutto Milano, viene ucciso da un cavaliere insubre di nome Ducario.

Solo nel 194 a.C. strinsero definitivamente alleanza con i Romani. Nell'89 a.C. con la lex Pompeia de Transpadanis, gli Insubri ottennero la cittadinanza latina e nel 49 a.C. quella romana. La romanizzazione degli Insubri fu profonda e precoce, come testimoniano gli scrittori e poeti romani originari di questa regione (a partire da Cecilio Stazio, poco dopo la presa di Milano) e le forme architettoniche già dall'età repubblicana.

Tratta da Wikipedia:

it.wikipedia.org/wiki/Insubri

http://it.wikipedia.org/wiki/Insubri

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 5/10/2018 at 10:42, Riccardo Paolucci dice:

Sapete tutti che le monete celtiche sono molto chiacchierate fin dal lontano 1994...

Aaaahh!

E cioè Riccardo...io non ne so molto mA AMBIEREI AGGIORNARMI.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 5/10/2018 at 10:42, Riccardo Paolucci dice:

Sapete tutti che le monete celtiche sono molto chiacchierate fin dal lontano 1994...

Domanda: perché sono "farlocche" o cosa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 28/1/2013 at 20:36, Admin dice:

All'arrivo in Italia di Annibale nel 218 a.C. gli Insubri si ribellarono a Roma e poi ancora nel 200 a.C. appoggiarono Amilcare.

Qualcosa non torna ...A quale Amilcare ti riferisci?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il testo è tratto da Wikipedia come scritto. Però si dovrebbe far riferimento a Barca, ovvero Annibale, l'episodio quello della rivoluzione dei galli post seconda guerra punica..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, Admin dice:

Il testo è tratto da Wikipedia come scritto. Però si dovrebbe far riferimento a Barca, ovvero Annibale, l'episodio quello della rivoluzione dei galli post seconda guerra punica..

Amilcare Barca era il padre di Annibale..

Amilcare morì intorno al 229a.c. ,quindi quasi 10 anni prima del passaggio attraverso le Alpi di Annibale Barca..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, Lugiannoni dice:

Domanda: perché sono "farlocche" o cosa?

 

9 ore fa, Piakos dice:

Aaaahh!

E cioè Riccardo...io non ne so molto mA AMBIEREI AGGIORNARMI.

Ragazzi i falsi delle cosiddette Dramme padane sono stati pubblicati sul Bollettino delle Contraffazioni dell'IAPN già nel 1993 ed in Italia sapevano tutti da dove venivano proprio quelle monete allora fotografate e pubblicate. Si dice il peccato e non il peccatore ma se ne parlò molto, purtroppo, e qualche volta a sproposito ed altre volte a ragione.

Modificato da Riccardo Paolucci

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I falsi di queste dramme o dracme sono abbastanza facili da riconoscere sempre secondo l'IAPN. Tutte le monete con una specie di pallino sul naso di Artemide sono false

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
52 minuti fa, Riccardo Paolucci dice:

I falsi di queste dramme o dracme sono abbastanza facili da riconoscere sempre secondo l'IAPN. Tutte le monete con una specie di pallino sul naso di Artemide sono false

Hai qualche esempio sottomano? Così, giusto per rendercene conto!

Carlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo no Carlo, proverò a scanerizzare una tavola di un vecchio catalogo d'asta del 1996 e vi segnerò tutti gli esemplari discussi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Riccardo Paolucci dice:

Purtroppo no Carlo, proverò a scanerizzare una tavola di un vecchio catalogo d'asta del 1996 e vi segnerò tutti gli esemplari discussi

Ok, segnane solo alcuni, così vediamo le differenze. Purtroppo sono totalmete ignorante in questo tipo di monetazione e, come per Renzo...mi piacerebbe capirne di più. Grazie comunque.

Carlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eccomi qua, purtroppo non riesco a scanerizzare la pagina in questione ma comunque vi segnalo l'asta ANTIQUA CASA D'ASTE SNC n. 4 del maggio 1996. Poi chi vuole delucidazioni in pvt posso dare tutti i chiarimenti in proposito

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 8/10/2018 at 07:17, zeccadibronzo dice:

Amilcare Barca era il padre di Annibale..

Amilcare morì intorno al 229a.c. ,quindi quasi 10 anni prima del passaggio attraverso le Alpi di Annibale Barca..

Si infatti il testo penso si riferisca ad Annibale dopo la seconda guerra punica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora