Admin

É reato acquistare monete antiche tramite ebay da venditori non professionisti?

Recommended Posts

In questi giorni comincerò a postare sul forum alcune richieste che sono pervenute alla mia casella di posta.
Moltissimi mi chiedono se é reato acquistare monete romane tramite ebay e da venditori non professionisti.
Ho notato che c'é molta confusione in giro...per cui utilizzo questo topic per mettere un po d'ordine.
Prima però mi piacerebbe ascoltare le risposte degli utenti per capire voi cosa ne pensate a riguardo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'acquisto di monete antiche su ebay o altri siti simili da venditori non professionisti è assolutamente da evitare.

Inoltre è da evitare la vendita da parte di privati di monete antiche , anche se si è in buona fede.

Ho letto di collezionisti che , avendo acquistato all'asta  dei lotti multipli , hanno messo in vendita i doppioni e sono andati incontro a seccature perchè non erano in grado di dimostrare la provenienza delle monete.

Infatti i lotti multipli non sono fotografati oppure la foto mostra un mucchietto di monete non sufficientemente  distinguibili.

Inoltre il consiglio che posso dare per chi acquista monete antiche è :

Salvare la pagina della moneta acquistata. Così, per esempio :

post-244-0-45994000-1394821140_thumb.png

oltre naturalmente alla fattura.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il caso e-bay non può essere generalizzato.

Dipende cosa si acquista, da chi, da dove, la provienza della moneta e con quale documentazione.

In ogni caso e-bay è monitorato legittimamente dai Nuclei preposti all tutela del patrimonio archeologico ed artistico...per cui c'è possibilità di essere controllati specificamente.

Inoltre le monete che girano su e-bay non sempre sono intonse o in uno stato originale.

Eventuali rivalse possono essere difficoltose.

Mi dispiace dover sembrare eccessivamente sintetico e pragmatico ma, con il semplice buon senso chiunque può comprendere che raccogliere monete è una passione meravigliosa...ma se deve essere un problema, cadono molte aspettative.

 

Faccio un  esempio che a ben valutarlo puù essere analogo.

 

Chiunque abbia la possibilità può decidere di comprare una bella automobile nuova o quasi nuova...profittando di una campagna di sconti favorevole, tuttavia:

- il costo dell'assicurazione lievita anche di molto;

- il costo del garage o dell'affitto di un box... se non se ne possiede uno libero;

- la prima o la seconda volta che la si prende ve la battezzano...e allora vai dal carrozziere;

- l'agenzia delle entrate può chiedere come avete fatto ad acquisirla e come farete a mantenerla;

- il rischio di furto;

- l'antifurto satellitare;

- possibili difficoltà di parcheggio e di utilizzo quotidiano;

- asseconda del modello è facile che vi rompano un vetro per strappare qualcosa dal cruscotto o per vedere se c'è qualcosa nel portabagagli...

per concludere:

qualunque acquisizione anche desiderabile...se deve costituire un ulteriore problema in un tempo pieno di problemi...

ognuno tragga le conclusioni che crede.

:)

 

P.S.

Il principale compito in questo Sito è dire delle verità nella massima serentià...al servizio dell'utenza. In casi come e-bay è imperativo fare cenno di una casistica complessa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Considerazioni giustissime...

Quando torno a casa vi posto dei "casi tipo" su cui mi hanno fatto più domande...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se non fosse legale sarebbe vietato !

e difatti ebay vieta la vendita di memorabilia nazisti e droghe di vario genere

 

quindi si deduce che la cosa e` legale 

 

se poi si e` soggetti a sequestro per me la cosa non e` nella legalita` o meno dell acquisto

ma nel come le istituzioni usino questo argomento per far vedere che si combatte la lotta al traffico dei reperti archeologici e si butta tutto nel calderone

 

si vanno a prendere gli sfigati perche` quelli bravi che sanno cosa fare son piu` difficili da prendere

 

e` come mettere in galera un ladro di polli e non perseguire l hacker dei bitcoin per fare un paragone 

 

comunque se io ho comprato un bene lecitamente ho la piena proprieta` e quindi posso disporne come meglio mi pare  e piace

 

 

se fossero vietate le vendite di privati allora si creerebbe un paradosso nel senso che le monete si posson solo comprare e non vendere 

e quindi le monete in vendita da dove proverrebbero ?

 

questa tesi viene spesso sostenuta dai vari commercianti in incognito che ci son sull altro forum che vorrebbero restringere le pratiche commerciali a loro stessi

un po come i farmacisti che non vogliono che le aspirine si vendano al supermercato come qui in uk

risultato le aspirine in italia costano 6 euro , qui da me in uk 25 pence 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
....

 

questa tesi viene spesso sostenuta dai vari commercianti in incognito che ci son sull altro forum che vorrebbero restringere le pratiche commerciali a loro stessi

un po come i farmacisti che non vogliono che le aspirine si vendano al supermercato come qui in uk

risultato le aspirine in italia costano 6 euro , qui da me in uk 25 pence 

 

Ciao Rick...ho capito cosa ci dici per la farmacia...ma non bene i riferimenti incogniti di praticanti altro forum.

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le cose che succedo altrove rimangano altrove :)

Eccco qui il caso su cui mi piacerebbe soffermarmi questo utente ha acquistato un medaglione romano, in conservazione accettabile al prezzo di qualche centinaio di euro.

Su ebay anche i semplici utenti possono aprirsi un negozio virtuale, pur non essendo professionisti del settore, infatti quando uno ha tanta roba la puo vendere tramite un negozio e non singolarmente. questo non implica che egli sia un professionista.

Insomma la questione è che questo qui ha acquistato il medaglione, che gli piace, pensava di averla acquistato da un professionista, così non è, e per questo mi ha chiesto il semplice fatto di acquistare una moneta su ebay da un non professionista è un reato? In questo caso c'era scritto si garantisce l'autenticita per tutta la vita...secondo voi che valenza ha una scritta del genere?

Ebay è uno straordinario strumento, dal punto di vista tecnico splendidamente architettato.

Il problema è chi lo utilizza per venderci e naturalmente è necessaria la cautela per chi acquista.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

........il semplice fatto di acquistare una moneta su ebay da un non professionista è un reato?

In linea di principio assolutamente NO.  Farei piuttosto la debita distinzione sul tipo di monete acquistate, muovendomi cautamente sulle classiche. Pochissimi sono poi coloro i quali potrebbero garantire anche l'origine della moneta venduta. Le transazioni debbono essere "cristalline", e terminare con la relativa dovuta certificazione (fatture, ricevute e garanzie di lecita provenienza). Questa tipologia di venditori può assicurare tutto ciò?

 

In questo caso c'era scritto si garantisce la'autenticita per tutta la vita...secondo voi che valenza ha una scritta del genere?

Una scritta del genere lascia il tempo che trova; oggi assistiamo anche alle contraffazioni delle perizie, figuriamoci quanto possa valere una affermazione simile fatta da un qualunque improvvisato ed estemporaneo venditore. Comunque tutto è relativo, tra i venditori non professionisti possiamo trovare persone serie anche se, per maggior sicurezza, sarebbe preferibile acquistare da professionisti. Questi ultimi avrebbero tanto da perdere nel non fare le cose in regola. E anche qui......ci sono le debite eccezioni su cui preferisco sorvolare.

 

A questo punto invece ci sarebbe da fare una banale considerazione:

Per quale motivo si acquistano monete su eBay? Per fare un affare a tutti i costi? Per pagar meno una bella moneta? Perché c'è il fesso di turno che vende belle e costose monete a prezzi ridicoli in quanto non ne capisce niente? :rolleyes:  In quest' ultimo caso oggi ho seri dubbi!!!

Ma non sarebbe meglio acquistare con maggior sicurezza oltre a garanzie più solide e relative pezze giustificative magari pagando un qualcosa di più?

Tolte le poche "ruzziche" e le comunissime, giusto perché costano poco, il resto consiglierei di prenderlo prudentemente.....altrove, anche per una "tutela" personale.

Carlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In questo caso c'era scritto si garantisce la'autenticita per tutta la vita...secondo voi che valenza ha una scritta del genere?

Nella mia città c'era una galleria d'arte che ai dipinti venduti allegava una dicharazione secondo la quale la galleria li avrebbe sempre ricomprati allo stesso prezzo pagato per acquistarli.

Poi il titolare è morto e la galleria ha chiuso. :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scusate ma mi spiego meglio

nell altro forum ci sono commercianti in incognito che puntualmente postano su questioni come queste dicendo che il commercio deve essere regolato (a loro vantaggio) e che gettano dubbi su ebay visto che gli taglia una grossa fetta del loro business

comunque ebay e` qui per rimanere e uno che ha la piena proprieta` di un bene ne puo` disporre come vuole , senza dover per forza ricorrere a pseudo commercianti professionisti che cercano di vivere parassitariamente grazie alla regolamentazione del mercato

cercare di vietare ebay come canale e` come vietare le e-mail per salvaguardare i posti di lavoro delle poste italiane (notorio carrozzone dove non funziona niente)

un idea ridicola e aberrante in qualsiasi parte del mondo ma che in italia potrebbe anche avere un seguito

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e poi secondo me come forum dovremmo cercare di portare avanti il concetto di compratore in buona fede

 

uno puo` anche comprare una moneta o una cosa rubata su ebay , quello puo` capitare

ma non deve essere trattato come un criminale con perquisizioni alle 6 del mattino e con sequestro a scopo preventivo di tutta la sua collezione e non del singolo pezzo

 

questo e` un comportamento aberrante di uno stato incivile e di istituzioni non degne del nome che portano !  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sull'altro forum avevo scritto di non comprare assolutamente monete antiche su ebay, e mi sono tirato addosso una mezza dozzina di critiche perchè secondo alcuni su ebay operano commercianti serissimi, con partita iva, che rilasciano documentazione , ecc.ecc.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sull'altro forum avevo scritto di non comprare assolutamente monete antiche su ebay, e mi sono tirato addosso una mezza dozzina di critiche perchè secondo alcuni su ebay operano commercianti serissimi, con partita iva, che rilasciano documentazione , ecc.ecc.

 

parere che condivido in pieno visto l andazzo che tira

 

comunque se ci fai caso sull altro forum c e` sempre qualcuno che scredita ebay per spingere all acquisto da commerciante 

 

comunque lasciam perdere l altro forum........

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sulla questione, mi atterrei rigorosamente alla massima latina in medio stat virtus: i farabutti e gli imbroglioni sono equamente distribuiti su eBay e tra i commercianti, così come, al contrario, vi sono fior di serissimi commercianti (e penso siano la stragrande maggioranza) e onesti venditori su eBay. Purtroppo essendo quest'ultimo uno strumento con centinaia di migliaia di utilizzatori accade che un misero 0,1% (ipotetico) di disonesti dà come risultato un numero piuttosto consistente, anche se il rischio è diluito in proporzione.

Certo, non spenderei mai su eBay una cifra superiore ai 50€, tuttavia, come in altro post ebbi modo di dire, ho visto di persona una moneta con tanto di certificato di autenticità rilasciato da "serissimo" professionista pagata molti anni fa alcune decine di milioni di lire e rivelatasi in seguito una patacca.

Insomma, un acquisto oggi è come un lancio col paracadute: di regola si apre, ma.........

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco una discussione vivace che mi ricorda altri lidi...e i soliti problemi sulla numismatica antica...oltre a maggiori problematiche che vertono sulla numismatica molto antica.

 

Come al solito occorre vedere oltre...e il mio precedento intervento era teso in tal senso per chi vuole (ri)leggerlo con specifica attenzione.

:)

 

Poichè vedo che vi sono pareri ed approcci diversi sulla valenza e sulla utilità di e-bay preferisco non approfondire ulteriormente la cosa in questo topic in quanto, nel pieno spirito di amicizia che ci contraddistingue...non vorrei prendere partito o antipaticarmene qualcun altro...

:)  ;)

 

quindi, ribadisco, cerco di andare oltre ed evidenzio la stranezza o, il singolare approccio, che a volte contraddistingue alcuni numismatici...siano dei neofiti, degli svezzati o dei normalissimi collezionisti.

 

Al riguardo osservo che alcune Sezioni dei Fora numismatici, monete romane e greche tanto per fare nomi e cognomi, languono o sono in sonno...malgrado alcuni appassionati cerchino di postare discussioni anche di qualche spessore con frequenze quasi giornaliere, sino a quando lo scoramento da solitudine non sopraggiunge. :-X

Anche se si posta in tre...quattro, o max. cinque utenti...alla fine un po' di stanchezza pervade gli animi.

:-\

Quale è il motivo (peraltro dichiarato da molti... ;) ) che spinge molti appassionati a non scrivere, a non postare foto, a non condividere il materiale e le idee...addirittura a smettere anche di frequentare le sezioni?

Il timore di essere monitorati e/o classificati come collezionisti che - in quanto tali - toglierebbero allo Stato...cioè alla patria, dei tesori numismatici. (Perchè...purtroppo, per alcuni funzionari, tutte le monetre antiche sarebbero comunque dei tesori ??? ).

 

Ebbene...cosa fanno poi alcuni se non molti di codesti timorosi appassionati?

Appunto...non frequentano o non scrivono sui forum (dove si può fare ricerca, cultura e informazione) perchè ci sarebbe un monitoraggio...però:

vagano, ore ed ore, per e- bay alla ricerca dell'affare o di monete (che sembrano) poco costose e le comprano pure, malgrado quell'ambiente sia non solo monitorato ma anche (motivatamente) presidiato.

Non scrivono nei fora...ma frequentano e comprano su e-bay.

 

Geniale?!

 

Per rispetto, prudenza colloquiale, amicalità e sereno approccio mi limito a chiosare con:

no comment!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bene ragazzi. Ora dobbiamo dare una risposta concreta a questo nostro lettore. I vostri consigli gli saranno utili pver il futuro.

Attualmente il medaglione lui lo ha già comprato, gli è arrivato e gli piace pure. Ha scoperto che il venditore non era professionista e come documentazione ha la pagina web dell'inserzione sulla quale si rinviene " si garantisce l'autenticità per la vita". Da qui la sua domanda...

Secondo me il nostro lettore non ha commesso nessun reato. Dobbiamo esaminare la posizione dell'acquirente e non del venditore. Il fatto, che ha acquistato da un privato che vendeva attraverso un negozio, e la scritta "si garantisce l'autenticità per la vita" fanno propendere per la buona fede nell'acquisto. Tenendo conto che il medaglione non rientra tra i beni archeologici tutelati dalla legge. .

Ricordiamo che la buona fede , deve essere valutata nel caso concreto..

p.s off topic: rick2 alla faccia dell'ottimismo :) :) :) , anche con le poste italiane la tua opinione personale è un po' troppo drastica..io, come forum, non la posso condividere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Discussione vivace, tanti pareri diversi, problematica difficile...

Intanto vorrei far presente a Rick2 che Ebay può dare fastidio ai commercianti (anche una fontana di fronte a un osteria lo fa..), ma solo in piccolissima percentuale. Su Ebay nessuno compra monete importanti (l'esempio di Lugiannoni dei 50 euro è perfetto). E quindi il danno è molto relativo.

La vera problematica di Ebay, come già rilevato da Piakos, è l'incertezza da chi si compra e cosa si compra. E in Italia questo è importante.

Nel caso specifico del medaglione, l'aquirente su Ebay non dovrebbe (e qui Rick2 ha ragione) rischiare la ricettazione perchè l'acquisto è stato fatto alla luce del sole. Tuttavia non credo che possa essere escluso l'incauto acquisto, che comunque ha delle conseguenze legali.

 

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve. questa di Arka a me sembra essere la disamina più corretta, in quanto, evidenzia i diversi punti salienti della discussione. Non è comunque detto che anche una buona casa d'aste, che faccia tutto secondo la norma, non cada poi in qualche svista, chiamiamola così, volontaria o involontaria che sia, e mette in commercio qualcosa che è risultato essere un falso (e questo l'ho visto personalmente) oppure che si sia trattato di vendita di materiale oggetto di furto e che non sia stato bene esaminato.

Per quanto riguarda poi il problema della vendita di monete false o falsificate, qui il problema è molto più ampio. MI soffermo solamente, in questa fase all'acquisto (incauto?) di tondelli di non certificata o dubbia provenienza. Non è questo il solo caso di ebay, ma a parere mio è di qualsiasi altro sito che vende monete antiche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A mio avviso, non si rinvengono neanche gli estremi per la contravvenzione dell'incauto acquisto.

l'incauto acquisto può essere mosso solo quando un acquirente , nonostante degli indizi oggettivi, non abbia sospettatto dell'illecita provenienza degli oggetti venduti.

Nel caso concreto, di indizi che oggettivamente dovevano far allertare l'acquirente non ne vedo...

Caso diverso se la descrizione fosse stata : bella moneta romana(e basta), foto di una moneta rara e sporca di terra, unica inserzione del venditore e feedback inesistenti. Qui, dovrebbe scattare il sospetto dell'illecita provenineza della moneta, gli indizi sono evidenti..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bisognerebbe sapere come viene considerata la Baia...nei monitor dei tutori.

Se il Giudicante valuta che la c.d. Baia non è un luogo "opportuno" (anche in virtù di casistiche e sequestri precedenti)  per la numismatica antica...intanto ve le portano tutte via.

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bisognerebbe sapere come viene considerata la Baia...nei monitor dei tutori.

Se il Giudicante valuta che la c.d. Baia non è un luogo "opportuno" (anche in virtù di casistiche e sequestri precedenti)  per la numismatica antica...intanto ve le portano tutte via.

:)

e per quale motivo ?

 

qui si tratta di liberta` individuale 

se io ho un bene ne posso disporre come me ne pare

lo posso tirare in un fiume , vendere su ebay oppure venderlo a un commerciante 

 

non solo ma io come acquirente su ebay devo e ripeto devo essere considerato un acquirente in buona fede e quindi non assoggettabile a reati di incauto acquisto o ricettazione perche` mancano proprio i requisiti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Siamo in Italia, i motivi stanno a zero e, quel che è peggio,  non interessano a nessuno...nemmeno agli appassionati numismatici ed ai Collezionisti, tanto per parlare di cose etremamente concrete.

Conta ciò che accade o non accade.

Questo è il concreto stato delle cose, ecco perchè non esiste una Associazione di Categoria che non sia sotto l'influenza dei tecnici e degli operatori professionali del settore.

Nessuno vuole prendersi la briga di fondarla: non fa comodo ai professionisti per ovvi motivi commerciali mentre i collezionisti aspettano sempre che cada la manna dal cielo.

La Nazione italiana non è mai stata rivoluzionaria o innovatrice ed è pedissequa verso il Sistema, peraltro non è nemeno una nazione intellettuale o appassionata di studi storici, giuridici e sociali.

:)

 

Continuare a dire o a non dire su certi argomenti rischia di diventare un vezzo personale, di chi si sente parte in causa, quindi senza di risvolti pragmatici.

 

Chi acquisisce monete antiche in certi ambienti rischia concretamente di subire dei controlli: questo è un dato di fatto di cui c'è ampia casistica e frequente sperienza anche recente.

Se i controlli evidenziano un possesso non conforme alla legge italiana, possono esservi delle conseguenze.

Poi ci si deve difendere a cara parcella e le monete le portano via i preposti alla tutela del patrimonio artistico ed archeologico, non a chi sta in Germania o in Inghilterra ma a chi è sottoposto alla giurisdizione italiana.

 

Pertanto questo Sito che ha evidente spirito democratico ed è al sevizio dell'utenza senza finalità quantitativve o commerciali ;) , ha il dovere di informare l'utenza - schiettamente - su ciò che accade e sulla sostanza delle cose.

Senza una documentazione legale e cristallina di appoggio, il possesso di monete antiche viene sicuramente contestato e, acquisire monete sul web espone a controlli.

Anche se la moneta acquisita su un sito Web fosse documentalmente ineccepibile... bisognerebbe valutare tutte le altre che fossero possedute dal controllato. Potrebbero essere - per avventura - quelle altre "scoperte", non sempre per cattiva fede, ma spesso per passata noncuranza o superficialità.

E' a tutti noto che la noncuranza e la superficialità non sono delle esimenti e non sono opponibili se non in contesti che dovrebbero essere opportunamente vagliati e studiati.

Tale vaglio e tale studio non compete a Rick, a me o a Carledo o all'Admin...ma a un ottimo porfessionista del Diritto, il cui tempo costerebbe non poco denaro.

E comunque non c'è mai certezza su come le cose possono andare a finire in Tribunale.

Quindi questo Sito ha, ripeto, il dovere di informare la gentile ed egregia Utenza su cosa è accaduto o può accadere.

 

L'unica - allo stato delle cose e per tentare un temperamento - sarebbe di approcciarsi con il Ministero, da parte di una folta rappresentenza di appassionati e collezionisti, che potrebbe delegare dei Portavoce per instaurare un dialogo sereno e costruttivo.

Sicuramente il Ministero non potrebbe non ascoltare e si potrebbe poi informare il mondo della numismatica e della cultura, sullo stato del dialogo.

Una cosa molto semplice ed anche efficace nel funzionamento.

Proprio in quanto si tratterebbe di un meccanismo semplice ed efficace...sembra che piaccia a pochi e non lo voglia veramente nessuno. ;)

In altri lidi...chi provò a parlarne finì sotto attacco e le relative discussioni vennero irrevocabilmente chiuse con pretesti. Questo riferimento non costituisce gossip o dietrologia, in quanto si può ancora andare a leggere come si svilupparono le cose e le dinamiche.

:)

L'dea di dialogo presso le sedi ministeriali, lanciata in altro sito web, poco tempo dopo fu fatta propria da un'associazione numismatica con iscritti tecnicamente misti (tecnici, commercianti, periti, collezionisti, studiosi, scambisti...). In queste legittime e meritorie Associazioni è sempre cosa complessa trovare un comune denominatore, per ovvia divergenza di interessi anche commerciali e di opinioni. La cosa non ha poi avuto felice  esito ed il dialogo con il Minsitero non è concretamente iniziato.

 

Tornando al topic.

Ognuno di noi, per approccio psicologico, può avere piacere a sparare a zero contro la legge italiana, i sequestri, la carenza di libertà, la difficoltà frapposte al collezionismo e contro le guarentigie con cui lo Stato italiano si è dovuto difendere, nel tempo, dal saccheggio del proprio patrimonio culturale.

Tali diatribe non servono a molto...spesso possono essere fuorvianti, in quanto non si capisce cosa si può fare e ci si sente in balia della tempesta.

 

Per stranezza socio culturale e per difesa di interessi di parte...non si cerca invece di assumere iniziative adeguate sul nocciolo del problema.

Da tempo andiamo dicendo che in questo Sito la problematica verrà opportunamente vagliata con il taglio più opportuno.

Si attende una maggiore platea ed una maggiore interazione degli iscritti per procedere, al riguardo, con competenza, concretezza ed in un rapporto dialettico plurimo, sereno e democratico...oltre le solite diatribe fino ad oggi spese sul tema, sicuramente interessanti e divulgative...ma ormai inefficaci nella loro ripetitività.

;)

:)

 

@@aulus

@

@@carnesala

@@Alberto Campana

@@Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I commercianti hanno una loro associazione, la NIP, e, da quel che mi risulta, hanno già avviato contatti con il MIBAC.

I collezionisti, come abbiamo già detto più volte, sono, per la maggior parte,  esseri solitari, che non amano apparire. E questo per riservatezza e per prudenza. Non posso dargli torto.

 

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I commercianti hanno una loro associazione, la NIP, e, da quel che mi risulta, hanno già avviato contatti con il MIBAC.

I collezionisti, come abbiamo già detto più volte, sono, per la maggior parte,  esseri solitari, che non amano apparire. E questo per riservatezza e per prudenza. Non posso dargli torto.

 

Arka

 

Non so se dare o meno torto ai collezionisti.

Forse hanno ragione nell'essere prudenti...in linea di massima.

Purtroppo questa prudenza un pochino ovvia...finisce per ritorcersi contro i medesimi. Per cui gli stessi collezionisti finiscono per avere torto nei confronti della vita e/o di riceverlo (in vario modo) dall'ambiente (sempre il torto).

Su questo credo non possa piovere.

:)

Ovviamente il collezionismo è anche, se non sopra tutto, un gioco.

In tal senso inutile aggiungere altro perchè ognuno giocherà come meglio crede e ritiene opportuno.

In questo caso non si spiega però la miriade di richieste di consigli, pareri e possibili guarentigie e tutele da parte dei collezionisti, in varie sedi.

Le tutele non te le può dare nessuno e molti non avranno nemmeno interesse a dartele...se non ci si organizza ( i collezionisti)  per riceverle.

Insomma...credo che la problematica sia sufficientemente chiara...ove correttamente impostata, come sopra (modestamente e sommessamente) provveduto.

A ben vedere il collezionismo appare ome una pratica nobile...ma vagamente masochista.

 

;)

P.S.

@@Arka

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In questo caso non si spiega però la miriade di richieste di consigli, pareri e possibili guarentigie e tutele da parte dei collezionisti, in varie sedi.

Collezionisti smaliziati, preparati e conoscitori delle problematiche legislative non sono numerosi, anzi, oserei dire che sono in netta minoranza nella totalità; da qui, appunto, le numerose richieste di approfondimenti, di indicazioni e di interpretazioni.  

La tutela assoluta non l'abbiamo in nessun caso, neppure con le tre caravelle d'argento di oltre 50 anni fa incartate ed impacchettate dalle relative fatture, ricevute e certificati di origine.

Gli unici collezionisti al riparo dalle intemperie sono solo quelli dell'Euro (ma ancora per 37 anni per i commemorativi del 2001, non di più ;D )

 

A ben vedere il collezionismo appare come una pratica nobile...ma vagamente masochista.

Su questo, caro Renzo, come darti torto? Ho timore che hai toccato il nocciolo della questione :rolleyes: 

Carlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora