rick2

dirham abbaside con i 2 lati fatti dallo stesso conio !

Recommended Posts

lotto 739 della prox asta di busso peusch

mi e` scappato l occhio

tra l altro credo che non sia neanche stata decifrata la legenda

 

'Abbasids
al-Mu'tamid 'alâ llah, 256-279 H./870-892 AD. Medallion in the sole name of al-Muwaffaq billâh with two identical sides, with only one unread marginal legend. 4.47 g.; Very unusual Very fine Slightly crimped

This coin was struck and not composed of two soldered bracteates as other medieval Islamic medals were produced. There is also no trace of a flattened side indicating that one side was struck after the other. Dirhams struck with the same die on both sides should present a technical impossibility which should not exist. However the present coin stands not in isolation as this phenomenon is known from Khazar dirhams in Swedish finds (e. g. Stora Velinge I) but equally from dirham within the Islamic World. The known cases always date to the second half of the 3rd century H. An old attempt of an Iranian numismatist to read the marginal legend is enclosed.

post-329-0-15575300-1412270166_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

lotto 739 della prox asta di busso peusch

mi e` scappato l occhio

tra l altro credo che non sia neanche stata decifrata la legenda

 

'Abbasids

al-Mu'tamid 'alâ llah, 256-279 H./870-892 AD. Medallion in the sole name of al-Muwaffaq billâh with two identical sides, with only one unread marginal legend. 4.47 g.; Very unusual Very fine Slightly crimped

This coin was struck and not composed of two soldered bracteates as other medieval Islamic medals were produced. There is also no trace of a flattened side indicating that one side was struck after the other. Dirhams struck with the same die on both sides should present a technical impossibility which should not exist. However the present coin stands not in isolation as this phenomenon is known from Khazar dirhams in Swedish finds (e. g. Stora Velinge I) but equally from dirham within the Islamic World. The known cases always date to the second half of the 3rd century H. An old attempt of an Iranian numismatist to read the marginal legend is enclosed.

Ciao @@rick2, come pensi l'abbiano realizzato?

Share this post


Link to post
Share on other sites

ci ho pensato un po su 

e per me han battuto prima un lato , poi l han messo in qualche materiale che potrebbe assorbire un colpo senza pero` danneggiare l altro lato 

tipo argilla o legno tenero e poi han battuto l altro lato

 

 

per me basta uno strato di 1 cm per supportare l altro lato , poi si poteva anche usare l altra parte del conio 

 

 

 

ho pensato anche alla possibilita` che sian stati prodotti 2 conii uguali magari usando un punzone unico

pero` se fosse stato possibile una produzione in serie dei conii allora non avremmo tutte queste differenze di conio tra varie monete ma avremmo monete tutte uguali come quelle odierne 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ci son anche altre 2 cose interessanti 

 

1) e` che questi dirham vengon trovati in svezia e nella scandinavia 

a testimonianza delle vie di commercio dei grandi fiumi orientali che arrivavano al mar nero 

 

2) che la parte di testo nella legenda marginale non sia ancora stata decifrata

Share this post


Link to post
Share on other sites

ci ho pensato un po su 

e per me han battuto prima un lato , poi l han messo in qualche materiale che potrebbe assorbire un colpo senza pero` danneggiare l altro lato 

tipo argilla o legno tenero e poi han battuto l altro lato

 

 

per me basta uno strato di 1 cm per supportare l altro lato , poi si poteva anche usare l altra parte del conio 

 

 

 

ho pensato anche alla possibilita` che sian stati prodotti 2 conii uguali magari usando un punzone unico

pero` se fosse stato possibile una produzione in serie dei conii allora non avremmo tutte queste differenze di conio tra varie monete ma avremmo monete tutte uguali come quelle odierne

Anch'io ero arrivato ad una conclusione simile, però non mi convince del tutto.

Mi spiego. Mettiamo che la parte incisa sia sul conio d'incudine; una volta battuta la prima faccia con il conio di martello liscio, al momento di girarla per incidere l'altro lato, la faccia già incisa riceve un colpo che, seppur con il conio liscio, dovrebbe schiacciarla. La cosa potrebbe forse attenuarsi - come tu suggerisci - interponendo un materiale elastico (argilla o legno), ma non sono sicuro che il risultato sia quello che vediamo. Va detto  comunque che un lato (quello a sn nella foto) sembrerebbe presentare uno schiacciamento delle scritte lievemente più accentuato.

Forse dovremmo valutare come meno problematica  l'ipotesi dei due conii (incudine e martello) incisi con lo stesso punzone.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ci avevo pensato anche io 

ma se fosse stato cosi semplice riprodurre conii uguali allora non avremmo cosi tante varianti di conio 

sarebbe stata una tecnica diffusa anche perche` economicamente sarebbe stato piu` conveniente produrre conii in serie invece che produrne uno alla volta 

 

non solo ma utilizzando un conio sempre uguale si sarebbero ridotte di molto le falsificazioni 

in poche parole avresti potuto confrontare una moneta con un altra molto semplicemente 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ci avevo pensato anche io 

ma se fosse stato cosi semplice riprodurre conii uguali allora non avremmo cosi tante varianti di conio 

sarebbe stata una tecnica diffusa anche perche` economicamente sarebbe stato piu` conveniente produrre conii in serie invece che produrne uno alla volta 

 

non solo ma utilizzando un conio sempre uguale si sarebbero ridotte di molto le falsificazioni 

in poche parole avresti potuto confrontare una moneta con un altra molto semplicemente 

Hai ragione; il mio era solo un tentativo per dare una spiegazione tecnico-razionale al problema.

Resta il fatto che la tua ipotesi, per quanto unica accettabile attualmente , presuppone una serie di passaggi abbastanza laboriosi e poco razionali da un punto di vista operativo.

Evidentemente o avevano tempo da perdere o si erano persi un conio ed avevano urgenza di stampare!

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi sa che di queste ne han fatte poche e potevan esser medaglioncini o pezzi di presentazione

tieni presente che al tempo (al contrario di oggi) l islam era tecnologicamente piu` avanzato e prendeva spunti ta tutte le culture che lo circondavano (occidentale e indiana)

 

ho anche pensato che se tu avessi fatto uno strato di argilla di 1 o 2 cm e messo uno strato di olio per me avresti avuto abbastanza resistenza da sopportare un colpo da 40-50kg per cm quadrato e la moneta si sarebbe battuta

 

l argilla poi se indurita avrebbe protetto i contorni e si sarebbe rotta al colpo ma sempre opponendo una resistenza sufficiente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.