• 0
chino

moneta romana?

Domanda

buongiorno a tutti ho questa moneta, penso che sia antica ma vorrei conoscerne meglio la provenienza e il valore, chi di voi mi puo aiutare grazie a tutti dell aiuto.

chinopost-646-0-68594600-1416848330_thumb.jpgpost-646-0-72649400-1416848336_thumb.jpgpost-646-0-84601000-1416848345_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Recommended Posts

  • 0

ok garzie rick...

aspetto il parere di danieles1981, ho anche una 500 lire tre caravelle ma c'è scritto 1900 e su internet non trovo il valore, help

 

Ciao, scusa il ritardo ma leggo solo ora la discussione.

 

@@bubbolo ha già indicato quanto è sufficiente sapere sapere per definire comune, moderna, economica questa moneta.

Questa moneta sembra provenire dalla zecca di Vienna (notando il piumaggio folto delle code), e il conio stretto sembra di fine anni '60.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Per queste cose la migliore risposta da:

@@rick2

@@bubbolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Grazie... Ma é romano o austriaco e quanto vale?

Grazie

Chino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Leggi qui.

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Tallero_di_Maria_Teresa

 

Non credo VALGA MOLTO.

SENTIAMO @@rick2 che è al corrente dei prezzi commerciali veri.

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

per me e` una moneta moderna

 

dovrebbe valere il suo peso in argento quindi intorno ai 12-15 euro 

ne han battutti tantissimi e mi pare ne stian battendo ancora

 

qui da me si trovano a peso 

in italia c e` sempre la storia del tallero emesso a roma e te li fan pagare un premio che per me e` ingiustificato 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Vedi anche qui: http://www.tuttonumismatica.com/topic/2090-tallero-maria-teresa-1780-provenienza-zecca-di-vienna/?hl=tallero

 

@@danieles1981 è uno studioso del settore e presto interverrà anche lui  ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

no !!!!

 

la prima moneta e` del 1780 ma son state battute ininterrottamente con la stessa data fino al 2010 

quelle del 1780 della prima serie si riconoscono per un IC FK o simile nel campo

 

son monete che son state battute per la circolazione in zone monetarie basate sull argento che non avevano una moneta propria 

per cui nella fine del 1800 le battevano e le esportavano nell africa dell est 

 

vedi poi tutta la storia del tallero italiano in eritrea per esempio

 

dopo la seconda guerra mondiale han continuato a batterle per il mercato numismatico 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

ok garzie rick...

aspetto il parere di danieles1981, ho anche una 500 lire tre caravelle ma c'è scritto 1900 e su internet non trovo il valore, help

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

3 euro o giu` di li di solito le compri a meno del valore dell argento 

 

la data delle 500 lire la trovi sul bordo della moneta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Alcune notizie:

Il Tallero più conosciuto è quello detto “Maria Teresa” dal nome dell’Imperatrice  d’Austria (1740-1780) che ne iniziò la coniazione nel 1753. Fu molto apprezzato in tutti i  paesi che si affacciano sul Mar Arabico, nel Corno d’Africa e in tutto il Medio Oriente dove divenne la moneta commerciale di riferimento.

Successivamente, su concessione della Zecca austriaca, venne coniato in circa 400 milioni di pezzi a Parigi, Milano, Roma, Londra  e in altre zecche, sempre con la data del 1780. I circa 20 milioni di talleri coniati in Italia furono utilizzati nelle colonie del Corno d’Africa, Etiopia, Eritrea e Somalia. Qualche esemplare esce ancora oggi dalla zecca di Vienna ed è destinato ai collezionisti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

tra 10 e 15

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Ahimè @@bubbolo ha ragione. Sono 28 grammi di argento 835, quindi considerandolo un piccolo investimento, se l'argento arriverà a sfiorare 1 euro al grammo (come 3/4 anni fa) potrebbe salire a 25-26 euro...

 

Ne ho presa una qualche settimana fà e l'ho pagata 11 (+7 spedizione) su un'asta ebay...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

io invece all ultimo convegno di londra ne ho lasciate in una ciotola a 35 pence al grammo quindi 10 sterline o 12.7 euro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

se non dico errato mi pare che le prime emesse,non i riconi succesivi,oltre a non aver la x dopo la data siano pure leggermente ovali

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

il tondello e` diverso ma son comunque rotonde 

ad averne 2 in mano ti accorgi della differenza

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

scusate la mia testardaggine ma il suo valore numismatico è pari a 0? cioè i soldi che vale sono SOLO grazie all' argento di cui è fatta o anche grazie a un qualche valore storico-numismatico?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 0

Troppe in giro, come ti hanno detto sopra gli altri amici, per avere un valore numismatico effettivo e, quindi, che si rispecchia anche in un valore economico dignitoso.

Per farla breve e dirla tutta: il valore che si ha da parte quando si comprano monete, anche importanti, è l'ultima cosa che deve assillare o far meditare l'appassionato, altrimenti è meglio non comprare nulla e limitarsi a studiare e a leggere buoni testi (che però costano più o meno anche essi).

Mi rendo conto che agli inizi (se stai effettivamente iniziando...) è difficile non pensare anche alle spese.

Con il tempo ci si fa l'abitudine.

;)

Se poi vogliamo parlare di investimenti o di diversificazioni patrimoniali tramite le monete...allora bisogna comprare cose molto belle (magari anche rare...) e aprire il portafoglio ad organetto. Però, in tal caso, bisogna anche avere maturato una scaltra ed adeguata esperienza ed avere il supporto/conforto di validi ed affidabili esperti.

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora