Admin

Ci STIAMO MIGLIORANDO...

Il luogo dell'incontro   

4 members have voted

  1. 1. Dove ci ci incontriamo?

    • Baratti - Populonia
      1
    • Roma
      3
    • Milano
      0
    • Napoli
      0


Recommended Posts

 Ciao ragazzi,

il forum si sta migliorando è verrà presto presentato in un progetto a respiro internazionale...

Ci saranno miglioramenti grafici

E' stata introdotta la nuova sezione NUMISMATICA IN GENERALE  dove troverete anche il vademecum di @@Piakos

Ci sarà anche un nuovo spazio dedicato ad un grande progetto che vi dirò più in avanti...

 

Per migliorarci però abbiamo bisogno delle vostre critiche..Diteci cosa non vi piace del forum e cosa vorreste migliorare...

 

Avanti sù non siate timidi...

 

La pagina facebook del forum ha raggiunto i 5780 fans e qui siamo fermi a meno di 900  : QUESTION :  : FIRE :

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottime iniziative Claudio...

Sarebbe interessante sentire, tra i tanti, anche @@carledo49...

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

manca ancora la massa critica , ci son ancora troppo pochi messaggi

 

tra l altro noto comunque che anche gli altri forum non stan meglio 

in tutti si registra un calo degli interventi e dei partecipanti 

 

se guardate le statistiche son terrificanti e` come se l interesse si stia spostando su altri lidi

 

su facebook invece noto molta vivacita` nei gruppi di numismatica 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Com'è la qualità degli interventi su facebook..?

 

Arka

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sì infatti @@rick2 noto anche io una scarsa voglia di partecipare sui forum, forse dovuta al fatto che si preferisce chiacchierare piuttosto che ragionare, condividere e trasmettere il sapere...

Allora bisogna inventarsi qualcosa per attirare e per far rimanere attivi gli utenti. ..si ma cosa?

Nel prossimo post butto giù qualche proposta

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Arka 

 

penosa e` dir poco 

io mi son cancellato dalla maggior parte dei gruppi dopo che ho visto 2 bronzetti del cavolo da 2 euro andare a 18 euro piu` spese di spedizione al farlocco di turno (e come al solito beccandomi un warning dall amministratore di turno che sosteneva che non han bisogno di fenomeni e che i 2 bronzetti a 18 euro erano ancora sottovalutati e valevan molto di piu`)

 

altri che chiedon valutazioni false (sapendole gia`) per cercare il pirla a cui piazzare la loro roba

altri che mettono inserzioni con prezzi ridicoli

poi materiale scadente !  tutta roba da monete al kilo ! 

 

purtroppo l elefante nella stanza e` sempre quello 

dato il comportamento mafioso che lo stato italiano tiene nei confronti dei collezionisti tutto oramai si sta spostando underground e non passa pubblicamente 

con le varie conseguenze che ne derivano , le discussioni sono stupide come quella sulla conservazione della 100 lire del 1956 

e nessuno fa esperienza vedendo monete di un certo livello 

Share this post


Link to post
Share on other sites

tra l altro noto che la numismatica in italia e` piu` sviluppata rispetto ai paesi anglofoni 

il mercatino del cordusio di milano (citta` con 3 milioni di abitanti) anche se si e` dimezzato rispetto agli anni 90 e` comunque 3 volte piu` grande del corrispondente mercatino di londra (citta` con 9 milioni di abitanti)

e lo stesso lo si vede nei forum con quelli italiani che han molti piu` utenti e son molto piu` attivi rispetto ai forum in inglese

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io noto che la Spagna ha una grande passione numismatica, forum pieni, iniziative interessanti e grandi numismatici al servizio dei neofiti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sono stati effettuati piccoli aggiustamenti alla classificazione dei periodi numismatici del forum, a breve vi presenterò le prime novità sostanziali... : SILENT :

Share this post


Link to post
Share on other sites

e ben presto arriveremo a quota 1000 utenti e 20000 messaggi....mica male o no?

 

Grazie a tutti e in particolar modo allo staff, siete grandi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eppure...mi consento una considerazione.

 

Questo Forum viaggia al minimo delle potenzialità...

A parte la Sezione per Napoli dove sopra tutto @@Neapolis e @@Layer, con il contributo di altri validi specialisti, svolgono un lavoro costante e in raccordo tra loro, colmo di contributi (forza ragazzi... ;)  ) , per il resto si leggono interventi spesso brillanti e anche impegnativi, che rammentano il fuoriclasse che cerca di andare in porta a prescindere dalla squadra.

Mi ci metto io per primo, nel senso che non riesco ad essere continuo in alcuni spazi e/o a coinvolgere altri amici.  :)

 

Ci sono tra noi sicuramente una decina di amici generosi e disponibili (oltre che egregi) e non possiamo che ringraziarli per la loro presenza costante. Poi almeno altri dieci numismatici che periodicamente si affacciano e danno dei contributi.

Oltre ai saltuari e a chi va e viene.

Ma...l'impressione è che si vada senza aver progettato un viaggio...e senza che si cerchi di coinvolgere in questo viaggio altri numismatici potenzialmente utili in quanto amici, conoscenti o colleghi...cercando di promuovere il sito.

Non so...forse mi sbaglio.

Sarebbe interessante e sopra tutto utile se ognuno potesse dare un parere...anche spassionato e fuori dai denti su questo forum e su ciò che vi sembra non funzionare o non essere sufficiente. Critiche, suggerimenti, censure, idee, possibilità, pronostici...non si offende nessuno, anzi... ;)

La prima cosa che vien da dire potrebbe essere: siamo pochi.

Si...è vero, non siamo in molti. Ma credo non sia veramente questo il busillis...eppoi, anche a volerci limitare ai numeri ci potremmo chiedere: perchè?

 

:)

 

@@Neapolis

@@Arka

@@Layer

@@carledo49

@@bubbolo

@@Lugiannoni

@@rick2

@@danieles1981

@@Cliff

@@elmetto2007

@@lorenzo

@@Alberto Campana

@@NumismaFabio

@@Alberto Varesi

 

e chi più ne vuol dire ne dica...a prescindere dalla lista che è del tutto indicativa e messa in ordine casuale.

:P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro piakos è il destino di tutti i fora, quello che vi sia uno zoccolo duro che porta avanti argomenti spesso in solitaria, altre volte in compagnia di qualche appassionato studioso di quella parte della Numismatica. Tuttavia, l'argomento non ha una vita lunga se non quando è portato avanti dal solito esperto di quel dato argomento e questo lo fa da solo.

Il più delle volte mi è parso di parlare a me stesso e da principio mi è costato accettare un tale silenzio, poi, invece, sono giunto alla conclusione che va bene anche così, in quanto, raccontare cose sulle monete a qualcuno può servire e per questa ragione non è tempo perso.

Che un argomento non faccia adepti se non di rado è un elemento dei fora di normale amministrazione e la questione di sollecitare l'interesse generale è una utopia.

Non si smuove quasi niente e quel poco che riesce a far interessare qualcuno è di per sè sufficiente.

Non credo di dire cose nuove, sto solo ripetendo quanto viene sempre detto qui ed altrove.

Lo studioso, comunque, non si pone alcun problema: sa quale è il suo compito e prescinde dall'eco che quello che dice provocherà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un noto spot televisivo recitava: meglio la qualità senza risparmio o il risparmio senza la qualità?  Tradotto secondo le nostre esigenze: meglio la qualità ad oltranza o la scadente quantità?  Siam portati a pensare che la virtù stia nel mezzo!  Pura utopia a mio modesto avviso!

Oramai partecipo da più di due anni a questo forum, con alti e bassi picchi di coinvolgimento (questi ultimi dettati più da gravi problematiche famigliari che da mera volontà o interesse personale). Nelle nostre discussioni si è voluto prediligere un taglio professionale, tecnico, scientifico, storico ed artistico. Giustissimo, se non altro per distinguerci dalla miriade di “fora” che imperversano nel web. Fatto bene? L’idea era giusta nella sostanza ed anche in partenza, ma a parte un avviamento brioso, nel prosieguo……un crollo nello “share” .

Analizzando crudelmente la passione numismatica c’è da dire che questa effettivamente non è un sentimento che alberga nell’animo di tutti coloro che si autodefiniscono collezionisti, numismatici, studiosi o artisti; è un qualcosa che reprimiamo e che egoisticamente non diffondiamo. I veri studiosi ed i Maestri ben difficilmente diffondono (gratuitamente) il loro sapere. Se lo fanno…..beh, ci han resi partecipi solo dell’uno per mille delle loro conoscenze. Oserei dire….un fatto egoistico.

Allora ritorniamo all’eterno dualismo qualità o quantità.

La prima ci distinguerà ma ci farà arrivare all’oblio per scarsa partecipazione, la seconda ci esalterà come massa critica ma ci trasformerà in una casba. E allora che fare? Bella domanda!

 

Navigando nella casba spesso mi irrito tantissimo quando qualcuno posta una moneta e, come prima cosa, domanda "quanto vale?  Com’è?  Ho fatto bene a prenderla?".

Mi irritano i forumisti che disprezzano le monete (altrui) che sono poco appariscenti, comuni e modeste nella forma e nella sostanza.

Mi irritano i “pontificatori” che, senza uno straccio di prova a supporto, tengono lezioni magistrali basate sul nulla, sul millantato credito o sulla pochezza intellettuale e storica. Sono presuntuosi, permalosi, supponenti e saccenti, affetti dalla sindrome del “piacere sentirsi parlare”.

Mi irrito oltre misura quando trovo i maleducati che oltre a mancare di rispetto al prossimo fanno il loro miserevole mestiere per puro divertimento o sadismo.

Mi irritano i saccenti che ti snobbano e ti danno pure del cretino quando non ti allinei alle loro teorie.

Forse sono troppe la cose che mi irritano? E già, man mano che si va avanti negli anni si tende a non sopportare più nulla, o meglio…..si abbassa a dismisura la soglia di tolleranza.

 

Navigando invece in un forum prettamente tecnico e scientifico osservo purtroppo interventi che muoiono sul nascere, meritevoli di sviluppo e critica,  argomenti che vengono glissati dai più preparati nel settore perché gelosi del loro sapere ed argomenti che meritano approfondimenti perché estremamente interessanti completamente abbandonati. Tutto questo stato di cose evidentemente non stimola chi scrive in quanto, oltre alla fatica ed allo sforzo di pubblicare, non viene letto se non da pochissimi e non ha alcun contraddittorio. Giustamente le “penne” illustri si domandano a che titolo spendersi tanto per pubblicare se nessuno interloquisce. Ma questo lo vediamo anche in numerosi altri “fora”, scrivono pochissimo, non si espongono e preferiscono farlo solo se è garantita ottima visibilità. Ma insomma, tutto sommato forse un po’ di ragione ce l’hanno.

 

La soluzione ottimale per noi? Francamente alzo le braccia. Tutto questo stato di cose porta ad un lento e ad un inesorabile disamore che a volte sfocia nell’abbandono della Numismatica “partecipata”.  Scrivere di numismatica sarà anche un passatempo senza tante pretese però in un terreno scarsamente fertile anche il diletto alla fine va a farsi…….

Carlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

..... e come non darti ragione, Carlo? Faccio mie le tue osservazioni, ma ho bisogno di rivedere il tiro. Che quasi sempre l'esame di un argomento si risolve in un soliloquio è vero, che non c'è la spinta nel neofita ad intraprendere una ricerca seria e approfondita è vero, che una discussione di un certo spessore presto si riduce ad un povero andare avanti senza tanta soddisfazione è vero.... allora che deve fare colui che non posso chiamare esperto, dato che di esperti non ce ne possono essere in un campo in continua evoluzione, che deve fare il cosiddetto esperto deve continuare a dare il suo contributo senza aspettarsi nulla in cambio. La gratifica semmai se la può dare da sè col fare un servizio utile a tutti e proseguire secondo un itineraio solo suo. In definitiva, esistono scuole di numismatica, che non siano l'Università? Non direi: lo studioso autonomo è definito così per sua natura.

Quindi, ritorno a dire: chi può e se la sente proceda con i suoi studi e li proponga agli altri. Se poi c'è chi chiede quanto vale la mia moneta oppure faccio bene a comprarla, è autentica e via di questo passo, bè!, che dirgli..... la moneta con te, amico, è muta, non sai capire il suo linguaggio ed è solo un numero, il suo prezzo di mercato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La discussione provocata da @@Piakos è impegnativa e interviene col bisturi nel corpo del forum ed altrettanto, con più o meno disincanto, fanno @@lorenzo e @@carledo49.

Tuttavia io, per mio carattere, tendo - forse sbagliando - ad evitare l'eccessivo autocriticismo. Mi spiego: una cosa è una sana e continua autocritica che di per sè stimola e d aiuta a migliorare.

Altra cosa rischia di essere l'esercizio continuo e - mi si perdoni - vagamente masochistico, volto ad individuare sempre e solo gli elementi negativi.

Sia chiaro, non mi rivolgo a nessuno degli amici intervenuti che stimo ed apprezzo per i contributi che danno continuativamente a questo forum; non vorrei però che una giusta ricerca tendenziale (e come tale fisiologicamente non raggiungibile) di una situazione "ottimale" ci porti, alla lunga, a concludere che siccome questa situazione ottimale (= alta qualità + alto numero "utenti") non si riesce a raggiungere, tanto vale chiudere bottega.

Come ho avuto modo di scrivere altre volte, questo forum ha fatto una scelta che è quella di privilegiare la qualità. Questo ovviamente comporta la rinuncia al chiacchericcio, al <quanto vale?> o al <è BB+ o qBB?> (peraltro domande l ecite finchè restano entro limiti quantitativi non prevalenti).

Chi sceglie di realizzare un film "d'autore" sa di non poter contare su masse di pubblico incontenibili; se tutti i registi avessero scelto la strada dei fratelli Vanzina oggi il cinema sarebbe una triste sequela di scemenze.

Con questo, dobbiamo accontentarci? No di certo, anzi dobbiamo cercare di tenere sempre più alto il livello del forum e per "alto" non intendo criptico ed incomprensibile ai più, ma piuttosto con contenuti sempre più significativi presentati con sempre maggior lucidità e chiarezza.

Proprio perchè la Numismatica è quel coacervo di conoscenza e superficialità, di onestà e furberie al limite della truffa, di studiosi e di affaristi (e potrei continuare a lungo con queste antinomie) dobbiamo, a mio parere, continuare sulla nostra scelta iniziale.

A volte le discussioni che apriamo non hanno seguito, altre volte ricevono risposte incongrue ma assai più di frequente vedo accendersi la discussione, approfondirsi i temi.

Mi pare, del resto, che complessivamente ognuno di noi dia il meglio delle proprie conoscenze; se poi queste hanno dei limiti è naturale, purchè si faccia salva l'onestà intellettuale.

E questo, sinceramente, mi sembra uno dei punti di forza del nostro forum. :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie amici per le vostre risposte che condivido in pieno.

Il forum nasce e rimarrà un luogo virtuale che privilegia la qualità, naturalmente come dice @@lorenzo la maggior parte di noi sono studiosi autonomi e quindi il prodotto finale come osserva @@carledo49, rientra nello spazio intermedio tra il tecnico e lo scientifico anche senza la guida dei Maestri , che rimango nella loro torre di avorio.

La mancanza di interazione è fisiologica all'età del forum, siamo pochi ma bisogna tener presente che siamo sul web (uno spazio infinito) da due anni pieni e solo qualche mese fa abbiamo raggiunto il terzo anno. Abbiamo raggiunto traguardi che molti neanche si immaginavano, abbiamo realizzato cose egregie e molte sono in divenire..

Una volta preso coscienza del fatto che si deve migliorare (come da titolo di questo topic) bisogna però mettere sul campo delle idee per farlo, ed in questo io mi rispecchio tanto con @@Lugiannoni.

 

Cosa fare?

 

Secondo me, come primo punto ma non unico, bisogna attivarsi ognuno nel proprio piccolo, e mi rivolgo anche agli utenti che scrivono sul forum, nel diffondere il nome del forum. Coinvolgere amici e conoscenti ad intrattenersi nelle discussioni aperte sul forum. A sviluppare progetti, idee ed iniziative numismatiche insieme..

 

Chi ci ha provato a coinvolgere altri potrebbe indicarci quali difficoltà ha trovato?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La discussione si sta rivelando di estremo interesse e non poteva essere altrimenti quando scendono in topic calibri di livello.

C'è già materia d' approfondimento e  anche per qualche conclusione, tuttavia mi taccio in attesa di altri interventi che potrebbero essere vivificanti e di ulteriore interesse.

Forza amici!

L'agone è libero...ognuno dica la sua.

L'argomento si presta ed è utile.

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una scelta qualitativa non incontrera' mai masse oceaniche. La preparazione notevole che molti dei presenti hanno su questo forum non permette un'interlocuzione "serena" da parte dei piu' sia per la frammentazione degli scibili che necessariamente devono incontrare almeno due interessati per interloquire, sia per un certo - e non criticabile mio avviso-, timore riverenziale da parte di chi volesse avviarsi. 

 

Personalmente apprezzo molto il clima e lo spirito con cui il forum si è presentato e, con coerenza, ha proseguito confermandosi nelle intenzioni, ma non puo', a mio sommesso avviso, destare stupore la lenta crescita delle adesioni nonchè il poco fervore partecipativo dato il taglio "alto" prescelto. 

 

Non ho soluzioni, tantomeno ricette o consigli. Esprimo opinabilissimi punti di vista, condividendo in pieno, contenuti e spirito, la posizione di @@Lugiannoni.

 

 

 

--snipped---

 

Chi ci ha provato a coinvolgere altri potrebbe indicarci quali difficoltà ha trovato?

 

rispondo @@Admin per questo stralcio di citazione.

Ci ho provato, a piu' riprese, ottenendo dei picche decisi. Persone di sostanza scottate da e nell'altro forum ove hanno fatto scelta definitiva di rimanere come lettori abbandonando la partecipazione attiva e non piu' interessate ad un coinvolgimento. Anche questo probabilmente  "gioca a sfavore" del secondo arrivato. Alcune dinamiche sgradevoli e/o disdicevoli occorse con qualche frequenza altrove hanno ingenerato repulsione nell'impegnarsi oltre.

E come qualcuno, mi pare Riccardo, ha gia' riportato, un calo nella frequenza e nella partecipazione è tangibile anche altrove.

Edited by f.dc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie @f.dc

hai meso in luce un punto fondamentalee e non sei l'unico che mi riferisce che molti studiosi di spessore hanno gettato la spugna forse perché delusi da esperienze fatte altrove...

Secondo voi è possibile rimotivarli?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Breve inciso:

Uno dei motivi per cui qualcuno di noi è stato repentinamente messo in condizione di non operatività (topic, post e Messaggistica Privata) in altra nota sede web...risiede nel timore (a mio avviso distruttivo) che questo sito potesse essere reso noto.

Ecco come vanno le cose... :)

@@Admin Comunque, io non frammenterei al momento questa interessantissima e strategica discussione...in attesa di ulteriori interventi e pareri che potrebbero essere importanti e/o decisivi. 

Le somme e il da farsi...potremo tirarle e valutarlo in conclusione.

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credo personalmente molto lontana, ma non per questo irraggiungibile, una "numismatica 2.0"; confido nello spirito degli appassionati piu' giovani ma non posso fare di a meno di ammirare la tenacia con cui chi è piu' vecchio, e non parlo di anagrafica, tiene le posizioni.

Quando sento una giovane e valida penna numismatica dire  "miro all'accademia e non al collezionista", penso con amarezza che di strada da spianare ce ne sia ancora tanta.  

Edited by f.dc

Share this post


Link to post
Share on other sites

........ e si! lo spirito dei giovani. Un atteggiamento questo che nasce da un imprinting che il più delle volte manca. So di storie personali dove il padre ha trasmesso al figlio la sua passione per lo studio delle monete e questo ha determinato la formazione di solide basi per una crescita vigorosa in una determinata parte della Numismatica. Così è tutto più facile, ma se crediamo che un forum assolva alla stessa funzione, ci sbagliamo. Il compito del forum e quello di insegnare, sollecitare alla ricerca e di formare le basi. Questo è un altro motivo per il quale non mi preoccupo più se sono da solo a trattare un argomento. Il punto, semmai, può essere un altro: il numismatico è prima di tutto uno storico, quindi, un ricercatore per quanto può, un attento analista dell'oggetto che ha in osservazione, poi, è un insegnante e per fare questo deve essere preparato e non dire cose che possano essere facilmente smentite e che possono essere soggette a revisione solo nel tempo alla luce di nuovi elementi di studio e di analisi.

Un forum come il nostro è per forza di cose selettivo e non generalista, per scelta e per vocazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nemmeno io ho ricette che possano sicuramente funzionare. Da imprenditore posso solo dire che chi è abbastanza caparbio di solito riesce... E una dose di ottimismo non guasta mai.  ;)

 

Arka

Share this post


Link to post
Share on other sites

............ non occorrono ricette, i forums sono luoghi dove chiunque può iscriversi e chiunque è libero di interloquire con il prossimo o meno.....tutto qui !! chi vuole scrivere, lo faccia, chi no ... lasci stare.

Dall'altra parte nel corso degli anni si è creato un gruppo, anche amici (e molte volte tra amici si litiga e si discute anche) ed è così che è cresciuto.

Fanno degli incontri anche occasionali, convegni ecc.ecc. ma ci sono persone che anche casualmente s'incontrano e discutono di Numismatica.

Da questa parte ancora questo non è emerso, il forum è giovane ma manca la coesione e qualche incontro tra i frequentatori....a me da l'impressione che si scrive giusto perchè a volte non lo si fa spesso .... diciamo che non vedo uno sforzo "costante" da parte di chi dovrebbe prendere le prime posizioni di partenza di una gara.

 

Ho provato, ho continuato ad aprire discussioni interessanti (almeno parlo per la mia sezione) ma se anche l'amico Fabrizio "latita" ahimè....non saprei proprio con chi parlare....ma il problema non è questo alla fine.

 

Un caro saluto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie @f.dc

hai messo in luce un punto fondamentale e non sei l'unico che mi riferisce che molti studiosi di spessore hanno gettato la spugna forse perché delusi da esperienze fatte altrove...

Secondo voi è possibile rimotivarli?

 

.... questo è quello che per me diventa davvero incomprensibile ........ ma cosa significa ? 

Questi sono luoghi nei quali chi li frequentai deve aver il piacere di scrivere e portare a conoscenza della comunità le proprie idee, i propri studi, accettando critiche e punti di vista anche dall'altro che legge e tenta di discutere con lui....se questo non avviene e proprio lo studioso stesso che vuole chiudersi a "riccio"  e scegliere la strada del silenzio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.