Recommended Posts

Salve. Non molti giorni fa ho avuto modo di osservare questa moneta di Orange.

 

post-393-0-11724400-1434809878_thumb.jpg

 

Mistura denaro  – Principato d’Orange Guillaume 1462/1475 -  atelier Orange

D/ croce dentro un cerchio perlinato; intorno: +GVL:EM:D.CAB.

R/ cornetto sospeso con un globetto al centro, dentro un cerchio perlinato; intorno: +PRICEPS:AVRA

Peso: gr 0,5

diametro: mm 15/16

 

e mi è parso che potesse fare al caso mio per sperimentare un trattamento di pulizia con la pasta dentifricia.

L’ho acquistata e per lo scarso valore di mercato non ci avrei rimesso niente se l’operazione non fosse riuscita.

Come si vede, le superfici sono praticamente ricoperte di una sostanza marrone chiaro che potrebbe essere creta.

L’operazione di pulitura non è riuscita, in quanto il dentifricio asporta solo lo sporco di unto ed altre impurità e non sostanze solide come è la creta.

Non era il caso giusto, evidentemente. Allora ho pensato alla già sperimentata pulizia con bisturi e spazzolino morbido. Un ammollo di qualche ora ha dato questo risultato:

 

post-393-0-64460500-1434809955_thumb.jpg

 

Il quale è già accettabile, in quanto ha messo in evidenza la quasi totalità delle immagini impresse.

Il resto delle legende ora è più definito, ma si poteva ancora fare qualcosa.

Ecco che cosa si vede dopo una seconda immersione in acqua distillata:

 

post-393-0-05927800-1434809995_thumb.jpg

 

La moneta è praticamente libera quasi del tutto della creta che ne ricopriva la gran parte delle superfici. I fondi non sono stati ritoccati col bulino e complessivamente il lavoro di pulitura è accettabile.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Personalmente avrei allungato i tempi di immersione nell'acqua (anche 3-4 giorni). Le operazioni successive forse sarebbero state più efficaci. Ma da quanto vedo il risultato mi pare già soddisfacente.

Carlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Personalmente avrei allungato i tempi di immersione nell'acqua (anche 3-4 giorni). Le operazioni successive forse sarebbero state più efficaci. Ma da quanto vedo il risultato mi pare già soddisfacente.

Carlo

Concordo con te che un periodo maggiore di immersione avrebbe favorito una diversa e migliore pulizia della moneta, ma ho ritenuto di fermarmi allo stato attuale per non perdere del tutto quello che era stato per un lungo periodo una parte (estranea) della moneta. Non escludo che potrei farlo in futuro e magari ottenere un risultato migliore. Ad ogni modo ti ringrazio per il suggerimento.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Lorenzo...sei su un livello già avanzato dello "stregone" pulitore, si vedono già i risultati. 

Complimenti.

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this