guarracino

Come organizzare le monete in un monetiere?

Recommended Posts

Salve a tutti,

 

da poco tempo mi sono costruito, con gran soddisfazione, un monetiere. Ho preparato 16 cassetti 20x20cm con griglie in legno sostituibili di diverse dimensioni.

Ora, se voglio mettere nello stesso cassetto monete dello stesso periodo mi trovo con monete di dimensioni assai diverse e quindi con spreco di spazio. Se invece metto insieme monete della stessa dimensione devo accostare monete di periodi diversi. Per non parlare di alcune monete periziate, le buste sigillate mi costringono a usare i cassetti con gli spazi pià grandi.

 

Voi come fate?

 

  Un saluto,

 

    Luca

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,

bella questione! Un po' il mio "campo", del quale ne ho fatto quasi una religione. Se pazienti qualche ora raccolgo informazioni e fotografie della mia collezione per meglio comprendere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nella tua segnalazione non hai menzionato al tipo di rivestimento che darai al legno: è fondamentale se vuoi che la moneta via ben esposta e valorizzata dal tuo lavoro.

 

Cerco di esprimere un concetto del tutto personale.

In una collezione numismatica si deve tener conto di 3 fattori:

- preservazione della conservazione dell'esemplare

- catalogazione dell'esemplare

- armonizzazione della collezione e il piacere stesso alla vista

 

La preservazione della conservazione dell'esemplare consiste nella ricerca della miglior modalità di conservazione e riposo della moneta. Partendo dal presupposto che generalmente cerco di raccogliere monete in alto stato di conservazione (dove è possibile e comunque cercando il giusto rapporto tra qualità, prezzo, futuribilità).

La prima importante distinzione da fare è quella per il metallo.

Le monete di argento cerco sempre di lasciarle in riposo direttamente poggiate sul velluto (velluto, non altri materiali), ricordando di girarla ogni 4-6 mesi in modo da consentire l'avvio del processo di patinatura in modo omogeneo (per una bella patina ci vogliono anni e anni, quindi non aver fretta).

Le monete di rame (possibilmente con "rosso" uniformemente preservato), in nichel e altre leghe non nobili le ripongo entro le bustine in acetato ben chiuse impedendo all'aria di entrare.

Le monete d'oro, meno accortezze sul controllo del processo di ossidazione, ma occorre lasciarla nelle taschine in pvc per evitare contatti.

Monete periziate: nota dolente. Sinceramente al 99% le apro tutte. La perizia la tengo solo se ho fatto un'affare (del tipo ho pagato 10 una moneta che vale 200), quindi con la possibilità quasi certa di rivenderla per puro guadagno. In ogni modo, le monete alle quali rimuovo la perizia cerco sempre di fotografarle o effettuarne la scansione prima di rimuovere i sigilli.

 

La catalogazione.

Ogni moneta che si rispetti ha bisogno di un cartellino che ne raccolga le informazioni tecniche e bibliografiche, e anche le informazioni di acquisto ed eventuali altri pedigree (ex passaggi d'aste o ex collezioni eccellenti). Quindi ogni moneta deve essere accompagnata dal proprio cartellino preparato ad arte o al computer o a mano. Non lesinare con la qualità della carta e del pergamino: carta spessa da 200/250grammi, possibilmente color avorio, ruvida o antichizzata (con 10 fogli ci fai 140 cartellini). Valuta la stampa (o la scritta) su 2 facce per aumentare il numero di informazioni stampate.

Le monete d'argento le ripongo nei monetieri con vassoi in velluto. Cartellino a sx e moneta a dx.

Le monete in rame e altri metalli (quindi anche oro), il cartellino segue nell'altra tasca della bustina.

Oltre al cartellino, a mio avviso, è importantissimo avere una traccia virtuale della collezione (basta un foglio excel - anche se avevo sviluppato un software avanzato e completo per la catalogazione). A tal scopo ogni moneta dovrebbe essere numerata con ordine progressivo in modo da catalogarla al meglio.

 

Armonizzazione della collezione

Personalmente, io metto nei monetieri solo le monete d'argento direttamente poggiate sul velluto e accanto il suo cartellino. Le monete in oro le tengo nelle bustine e il cartellino nell'altra tasca, come detto, ma le tengo in una techetta un po' più riservata. Altri metalli, tenuti come le monete d'oro ma in un vassoietto meno pregiato, oppure nei raccoglitori generici.

L'importante, a mio avviso, è non fare un malloppo di tutte le monete. E' importante mantenere un'ordine logico delle monete in collezione. Ad esempio le mie del Regno d'Italia, seguono un andamento per modulo, mentre per l'impero austriaco segue la successione degli imperatori.

 

Ultimamente mi sto concentrando sulla preparazione di un catalogo cartaceo quindi sto preparando per ogni esemplare delle fotografie (fronte e retro ovviamente) e armonizzare il tutto su un documento. Detto la parola "fotografia", anche qui si apre un modo che analizzerò in altro post se vuoi.

 

Non so quanti anni hai ma l'importante è non fare le cose di fretta: prova e riprova 100-1000 volte e una volta che hai trovato qualcosa che ti piace rifai da capo. Ma l'importante è non aver fretta di finire.

  • Like 6

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Nella tua segnalazione non hai menzionato al tipo di rivestimento che darai al legno: è fondamentale se vuoi che la moneta via ben esposta e valorizzata dal tuo lavoro

[....]

Innanzitutto grazie mille per l'esauriente risposta! Cerco di risponde alle domande che mi hai fatto, poi ci medito sù, probabilmente ti farò qualche altra domanda.

 

Il monetiere (costruito da me) è quello fotografato qui sotto. Il fondo di velluto e le griglie in legno non sono incollati in modo da poterli facilmente sostituirli, se necessario.

 

Non ho monete d'oro (magari... forse un giorno, se mi decido a osare...!) ma in argento e rame/bronzo e qualche altro metallo non nobile.

 

Vorrei tenere tutte le monete nel monetiere, visto che c'è spazio (ci sono circa 400 spazi, ho esposte circa 150 monete di varie epoche).

 

Per quanto riguarda i cartellini: ho un archivio informatico consultabile online (scritto da me in PHP/MySQL) con foto professionali e tutte le informazioni (mancano solo gli scan delle fatture, che conservo in cartaceo, ma prima o poi inserico anche quelli...). Posso anche ora generare i cartellini al volo (ho anche questa opzione), ma, secondo te, dovrei stampare i cartellini per tutte le monete e metterli tra la moneta e il velluto, o dovrei "sprecare" uno spazio per i cartellini? Sono un po' perplesso, non pensavo di ospitare anche i cartellini nel monetiere. Visto che in archivio ho le foto e posso fare ricerche, forse basta portare il laptop vicino al monetiere e consultare l'archivio invece di stampare i cartellini?

 

Per le perizie: un po' mi dispiacerebbe rompere i sigilli, ma ho letto che a lungo andare l'argendo può prendere macchie verdi se conservato nella plastica. Ci penso, perché si tratta di monete dal costo relativamente basso (da 50€ a 130€, quelle periziate, e la perizia non l'ho mai pagata).

 

  Un saluto,

 

   Luca

post-1613-0-52917800-1443112258_thumb.jp

post-1613-0-90241600-1443112263_thumb.jp

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Innanzitutto grazie mille per l'esauriente risposta! Cerco di risponde alle domande che mi hai fatto, poi ci medito sù, probabilmente ti farò qualche altra domanda.

 

Il monetiere (costruito da me) è quello fotografato qui sotto. Il fondo di velluto e le griglie in legno non sono incollati in modo da poterli facilmente sostituirli, se necessario.

 

Non ho monete d'oro (magari... forse un giorno, se mi decido a osare...!) ma in argento e rame/bronzo e qualche altro metallo non nobile.

 

Vorrei tenere tutte le monete nel monetiere, visto che c'è spazio (ci sono circa 400 spazi, ho esposte circa 150 monete di varie epoche).

 

Per quanto riguarda i cartellini: ho un archivio informatico consultabile online (scritto da me in PHP/MySQL) con foto professionali e tutte le informazioni (mancano solo gli scan delle fatture, che conservo in cartaceo, ma prima o poi inserico anche quelli...). Posso anche ora generare i cartellini al volo (ho anche questa opzione), ma, secondo te, dovrei stampare i cartellini per tutte le monete e metterli tra la moneta e il velluto, o dovrei "sprecare" uno spazio per i cartellini? Sono un po' perplesso, non pensavo di ospitare anche i cartellini nel monetiere. Visto che in archivio ho le foto e posso fare ricerche, forse basta portare il laptop vicino al monetiere e consultare l'archivio invece di stampare i cartellini?

 

Per le perizie: un po' mi dispiacerebbe rompere i sigilli, ma ho letto che a lungo andare l'argendo può prendere macchie verdi se conservato nella plastica. Ci penso, perché si tratta di monete dal costo relativamente basso (da 50€ a 130€, quelle periziate, e la perizia non l'ho mai pagata).

 

  Un saluto,

 

   Luca

 

Dunque, c'è tutto un po' un mondo dietro come vedi.

Il sigillo ti lega ad un valore pressochè relativo. Il costo della perizia è decisamente trascurabile: non ho mai incontrato un perito che mi vende una moneta e mi fa pagare la perizia. L'argento prende male in quelle plasticacce.

 

Altra cosa, l'archivio digitale informatico: io sono un programmatore software e programmo da più di 20 anni. Sinceramente meglio che il cartellino cartaceo non c'è. Il documento excel è solo un collante col mondo digitale. Il tuo archivio è consultabile sulla rete?

 

La fotografia: tu dici professionale, secondo quale parametro? Le foto le hai fatte te? Se si con che strumenti? Se la foto ti soddisfa meglio così, ma generalmente un fotografia professionale non soddisfa mai... guarda l'allegato per fati una idea di quello che generalmente si avvicina a quello che un collezionista cerca...

post-229-0-27146500-1443133167_thumb.jpg

post-229-0-50754100-1443133328_thumb.jpg

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

@@guarracino il tuo lavoro mi piace molto. Lo fai per passione o per professione? Credo che costruirsi sia tra le esperienze più interessanti, che assorbono energia e costi, ma credo dia una gran soddisfazione a lavoro finito...

Bravo

Tu che collezioni? Hai già in mente come organizzare la tua raccolta nel monetiere?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao @@danieles1981,

 

cerco di risponderti di seguito...

@@guarracino il tuo lavoro mi piace molto. Lo fai per passione o per professione? Credo che costruirsi sia tra le esperienze più interessanti, che assorbono energia e costi, ma credo dia una gran soddisfazione a lavoro finito...

Bravo

Tu che collezioni? Hai già in mente come organizzare la tua raccolta nel monetiere?

Non sono un professionista ma ho abbastanza esperienza in bricolage, modellismo e fai da te. E' la prima volta che costruisco un monetiere, mi sono liberamente ispirato a modelli che ho trovato sui forum (non so se posso citare un sito "concorrente" qui :-X ). Se avessi avuto attrezzatura professionale sarei stato un po' più preciso, ma va bene così.

 

La mia (piccola) collezione ha tre nuclei, forse la giudicherai un po' "schizofrenica", ma è dovuta a come "storicamente" si è evoluta.

  • Monete del regno di Napoli, che di tanto in tanto acquisto.
  • Monete della Magna Grecia. Mi ci appassionai una quindicina di anni fa, poi decisi di smettere dopo una visita con sequestro dei carabinieri. Per fortuna tutto risolto bene in pochi mesi, ma con non poche spese di avvocato. Conservo sempre tutta la documentazione e ho tutti i pezzi acquistati in regola, ma da quanto leggo è un problema non raro tra i collezionisti di monete antiche.
  • Alcune monete del regno d'Italia che provengono da una collezione di un mio zio morto intorno al 1936 (erano  quasi coeve  quando le collezionava). Molte sono in condizioni non eccezionali, alcune sono molto logore, ma le conservo per motivo affettivo: le ho da che ero piccolo e mi hanno ispirato a considerare la numismatica più seriamente (anche se ancora non mi ritengo un esperto).

Dunque, c'è tutto un po' un mondo dietro come vedi.

Il sigillo ti lega ad un valore pressochè relativo. Il costo della perizia è decisamente trascurabile: non ho mai incontrato un perito che mi vende una moneta e mi fa pagare la perizia. L'argento prende male in quelle plasticacce.

 

Altra cosa, l'archivio digitale informatico: io sono un programmatore software e programmo da più di 20 anni. Sinceramente meglio che il cartellino cartaceo non c'è. Il documento excel è solo un collante col mondo digitale. Il tuo archivio è consultabile sulla rete?

 

La fotografia: tu dici professionale, secondo quale parametro? Le foto le hai fatte te? Se si con che strumenti? Se la foto ti soddisfa meglio così, ma generalmente un fotografia professionale non soddisfa mai... guarda l'allegato per fati una idea di quello che generalmente si avvicina a quello che un collezionista cerca...

attachicon.gifImage1.jpg

attachicon.gif190_1.jpg

Ok, considererò di rimuovere i sigilli, ma non ho fretta.

 

Il mio archivio è consultabile online, ma con un link privato. Anch'io ho esperienza di programmazione per lavoro (principalmente C++), MySQL e PHP li ho imparati in quest'occasione.

 

Le foto le fa mia moglie, fotografa di professione. Usa una Canon 5D Mark II con un obiettivo macro EF 100mm f/2.8. Usa luce naturale ma non diretta, senza softbox, con un velo davanti la finestra come diffusore. Mi sembra che il risultato sia buono, o almeno mi soddisfa e evidenzia tutti i dettagli che mi interessano.

 

  Un saluto,

 

     Luca

 


 

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti @@guarracino ė bellissimo il tuo monetiere..dico davvero. Quanto tempo hai impiegato? Dovrei fare una guida su come costruirlo..

P.s puoi citare lamoneta.it tutte le volte che vuoi perché NOI rispettiamo e ammiriamo quel forum e non consideriamo assolutamente un link di un altro sito di numismatica come "spam" nė lo oscuriamo o sostituiamo automaticamente con altri nomi. ..

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Complimenti @@guarracino ė bellissimo il tuo monetiere..dico davvero. Quanto tempo hai impiegato? Dovrei fare una guida su come costruirlo..

P.s puoi citare lamoneta.it tutte le volte che vuoi perché NOI rispettiamo e ammiriamo quel forum e non consideriamo assolutamente un link di un altro sito di numismatica come "spam" nė lo oscuriamo o sostituiamo automaticamente con altri nomi. ..

OK, trovate allora più informazioni qui sul mio monetiere. Ci ho messo 4 giorni circa, ma ho lavorato con strumenti manuali (taglierini, seghetti, colla, morsetti) e non a tempo pieno.

 

  Un saluto,

    Luca

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille. .

Appena torno a casa ti vorrei fare alcune domande

L'argomento è molto interessante ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie mille. .

Appena torno a casa ti vorrei fare alcune domande

L'argomento è molto interessante ;)

Quando vuoi. Da martedì sono fuori per lavoro e con poco WiFi, potrei rispondere in ritardo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Altra cosa, l'archivio digitale informatico: io sono un programmatore software e programmo da più di 20 anni. Sinceramente meglio che il cartellino cartaceo non c'è. Il documento excel è solo un collante col mondo digitale. Il tuo archivio è consultabile sulla rete?

 

La fotografia: tu dici professionale, secondo quale parametro? Le foto le hai fatte te? Se si con che strumenti? Se la foto ti soddisfa meglio così, ma generalmente un fotografia professionale non soddisfa mai... guarda l'allegato per fati una idea di quello che generalmente si avvicina a quello che un collezionista cerca...

Questo è un esempio di foto che ho in archivio (ridotta a 1080x1080 per motivi di spazio disco sul provider).

post-1613-0-17723200-1443189562_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche se non rispecchia la mia idea di "fotografia-numismatica" l'immagine risulta gradevole, ma devi lavorare su una impostazione che ti consente di evitare le ombre.

@@ilnumismatico è un esperto assoluto in questo.

 

Ho trovato nel mio archivio fotografico le foto del monetiere che avevo progettato e iniziato a costruire ma non l'ho mai usato (adesso lo uso come porta attrezzi in cantina)

 

post-229-0-45258000-1443194731_thumb.jpg post-229-0-30956800-1443194738_thumb.jpg

 

avevo pure fatto un progetto in cad-lt

 

post-229-0-05659100-1443194788_thumb.png post-229-0-80743700-1443194796_thumb.png

 

ma non l'ho più nemmeno completato delle testate dei cassetti...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

... comunque, tornando alla mia domanda inziale, pongo un esempio di possibile caso concreto di organizzazione: avendo dei carlini e denari angioni e dei carlini e cavalli aragonesi, è meglio:

  1. avere un cassetto con tutte le monete angioine e uno con tutte quelle aragonesi, oppure...
  2. un cassetto con tutti i carlini d'argento ed un altro con denari in mistura e cavalli in rame?

 Un saluto,

 

    Luca

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ho trovato nel mio archivio fotografico le foto del monetiere che avevo progettato e iniziato a costruire ma non l'ho mai usato (adesso lo uso come porta attrezzi in cantina)

A mio modesto avviso, rispetto a questo modello si potrebbe usare meglio lo spazio. Io ho messo 16 casetti in un'altezza di 24 cm (avrei potuto farlo in 22cm, ma sono stato un po' prudente sulle tolleranze...). Invece mi piace la "cassa" spessa. Io invece ho usato un compensato da 4mm: esteticamente è più bella, ma forse è un po' troppo sottile. Per fortuna l'incollaggio regge e non si sta imbarcando.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche se non rispecchia la mia idea di "fotografia-numismatica" l'immagine risulta gradevole, ma devi lavorare su una impostazione che ti consente di evitare le ombre.

@@ilnumismatico è un esperto assoluto in questo.

mia moglie ha avuto un sussulto di orgoglio e ha ritoccato la foto originale cercando di avvicinarsi al livello di contrasto della moneta di Unberto I (che appare in generale più scura), e questo è il risultato. Va meglio così secondo te?

post-1613-0-37905500-1443199625_thumb.jp

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

@@guarracino

 

... comunque, tornando alla mia domanda inziale, pongo un esempio di possibile caso concreto di organizzazione: avendo dei carlini e denari angioni e dei carlini e cavalli aragonesi, è meglio:

  1. avere un cassetto con tutte le monete angioine e uno con tutte quelle aragonesi, oppure...
  2. un cassetto con tutti i carlini d'argento ed un altro con denari in mistura e cavalli in rame?

 Un saluto,

 

    Luca

 

Per come la vedo io sarebbe ottimale la seconda scelta, sia per dimensioni sia per non avere unite monete di rame con gli argentei.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

... comunque, tornando alla mia domanda inziale, pongo un esempio di possibile caso concreto di organizzazione: avendo dei carlini e denari angioni e dei carlini e cavalli aragonesi, è meglio:

  1. avere un cassetto con tutte le monete angioine e uno con tutte quelle aragonesi, oppure...
  2. un cassetto con tutti i carlini d'argento ed un altro con denari in mistura e cavalli in rame?

 Un saluto,

 

    Luca

 

Su questo credo che sia tutto molto personale. Hai provato a mantenere un andamento che tenga conto del modulo delle monete?

Share this post


Link to post
Share on other sites

mia moglie ha avuto un sussulto di orgoglio e ha ritoccato la foto originale cercando di avvicinarsi al livello di contrasto della moneta di Unberto I (che appare in generale più scura), e questo è il risultato. Va meglio così secondo te?

 

Ahah, genero in effetti questo tipo di reazioni quando espongo le mie foto.

 

Di fatto risulta più scura perchè ho cercato di valorizzare la sua patina bruna e ramata. Ogni moneta, proprio perchè unica ha bisogno della sua luce. Io preferisco la luce fredda artificiale proprio perchè la posso controllare (la luce del sole, seppur naturale, ha tutto lo spettro dei colori ed è molto difficile da controllare).

La seconda foto, va meglio. A mio avviso è già un passo importante quello di eliminare l'ombra e rendere nitido il contorno. Necessario per questo scopo un sistema che lo permette (un vetro sospeso con poggiato sopra la moneta e sfondo bianco (bilanciandolo, mi raccomando).

Ma non voglio distogliere l'attenzione su quello che è la tua sacrosanta domanda iniziale...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

@@guarracino

 

 

Per come la vedo io sarebbe ottimale la seconda scelta, sia per dimensioni sia per non avere unite monete di rame con gli argentei.

 

Ottimale ed esteticamente molto bella..

Share this post


Link to post
Share on other sites

@@guarracino

come ti sei orientato per i cassetti? nel senso  quante monete puoi ospitare per cassetto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

@@guarracino

come ti sei orientato per i cassetti? nel senso  quante monete puoi ospitare per cassetto?

I cassetti sono 20x20cm circa, li suddivido in 4x4=16, 5x5=25 o 6x6=36 spazi. Considerato che i listelli divisori tolgono 2mm, restano spazi di lato 4.8cm, 3.8cm e 3.2cm, rispettivamente. L'opzione 4x4 permette di ospitare le monete periziate, le altre lasciano spazi troppo piccoli. Volendo, si potrebbe anche suddividere in 7x7=49 spazi da 2.7mm, ma mi è sembrato troppo piccolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottimale ed esteticamente molto bella..

Effettivamente, tutti i carlini insieme fanno un bell'effetto. Per ora ne ho meno di 16, quindi posso tenerli tutti nello stesso cassetto, compreso uno periziato.

Per le monete in rame/mistura è un po' meno evidente chi sia il sovrano (una croce da sola non dà molti spunti...), ma mi riesco comunque ad orientare, per ora.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@@guarracino...la collezione è tua, quindi per te dovrebbe essere semplice riconoscere le monete di rame/mistura........e mi sembra ora di fare anche un pò di scuola al figlioletto.....o no.  :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now