Sign in to follow this  
carnesala

Ristorante monete e metaldetector...

Recommended Posts

http://www.corrierediragusa.it/articoli/cronache/ragusa/34557-noto-ristoratore-48enne-di-ragusa-vendeva-reperti-archeologici-online-e-stato-denunciato-dai-carabinieri-per-ricettazione.html

L'articolo di stampa è -more solito - incompleto e lacunoso e si conclude con un'interpretazione sui generis della legislazione in materia, ma questa volta un plauso va ai Carabinieri del NTPC di Siracusa.

Mi auguro che il processo possa svolgersi in fretta e che le monete, previa confisca, vengano studiate, catalogate e soprattutto esposte; perché se dovessero finire in uno scantinato polveroso, la loro fine sarebbe ingloriosa e soprattutto...incerta...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un plauso a chi ha salvato questi beni....

ma dopo la confisca dove verranno esposti questi reperti? a quale museo verranno affidati per la conservazione?

io vorrei collegarmi ad un database online per prendere visione di tutti questi beni confiscati in tutta italia, che se vengono classificati come beni culturali devono essere posti alla fruizione del pubblico

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, carnesala dice:

Caro Admin, ti sfugge il fatto che qui siamo in Italia, non in Svizzera o in altro paese civile...

 

A volte ho questi sintomi di smarrimento, poi rinvengo e realizzo di essere ancora in Italia..;)

Però non sarebbe male avere un database suddiviso per sezioni (quadri, ceramiche, vasellame, monete, ecc ecc) con fotografie, catalogazioni, e coordinate del sito di ritrovamento e di presunta provenienza e dove prendere visone di tutti i reperti confiscati e in custodia allo Stato Italiano che data la loro finalità li deve destinare alla pubblica fruizione...chissà magari qualcuno ci legge e li viene in mente di realizzarlo..

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Admin dice:

A volte ho questi sintomi di smarrimento, poi rinvengo e realizzo di essere ancora in Italia..;)

Però non sarebbe male avere un database suddiviso per sezioni (quadri, ceramiche, vasellame, monete, ecc ecc) con fotografie, catalogazioni, e coordinate del sito di ritrovamento e di presunta provenienza e dove prendere visone di tutti i reperti confiscati e in custodia allo Stato Italiano che data la loro finalità li deve destinare alla pubblica fruizione...chissà magari qualcuno ci legge e li viene in mente di realizzarlo..

Claudio, le soprintendenze ed i musei sono oberati di materiali provenienti da scavi effettuati nel corso degli  anni, da recuperi e da sequestri.

In realtà, di tutti questi materiali, i sequestri sono i meno utili da un punto di vista scientifico, poichè nel 90% dei casi si tratta di materiali fuori contesto e di cui si può solo intuire la provenienza.

Ameno che non si tratti di oggetti (monete, sculture, ecc.) di particolare e riconoscibile pregio artistico, tutto il rimanente è destinato a bui depositi o a piccoli antiquaria di provincia.

E allora? Allora continuo a insistere su una mia vecchia idea: lo Stato, escludendo quel 10% cui sopra facevo cenno, potrebbe rivendere in centri autorizzati tutto il restante 90%, ponendo ovviamente i necessari vincoli di conservazione e studio.

Le somme così realizzate potrebbero essere destinate al restauro ed alla valorizzazione dei materiali di cui conosciamo storia e provenienza.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quoto...tutti Voi.

Amici e Colleghi di professione e/o di passione numismatica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

...la foto sarà di repertorio, perché le monete sono circa 400; oppure le monete erano 400, ma ne hanno dichiarate 99... Mah?!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this