Sign in to follow this  
Piakos

Roma, Alessandro VII pontefice - Fabio Chigi di Siena (1655 - 1677) , piastra con variante

Recommended Posts

Salve. Ad esclusivo uso degli appassionati della monetazione pontificia postiamo anche qui un interessante topic, già approcciato in altra sezione.

Roma, Alessandro VII pontefice -Fabio Chigi di Siena (1655 - 1677) , piastra - variante con S. Pietro nimbato, Munt. 7, oltre i 32 gr.

Alòex VII 2.jpg

 

Nell'individuare le monete che possano vantare un fascino ed un'importanza iconografica particolare, riteniamo opportuno spaziare nelle tipologie.
Riteniamo non opportuno e nemmeno scientifico postare, ad esempio, solo monete greche...o comunque classiche, pur nella convinzione che le coniazioni greche e romane abbiano una rilevanza ed una bellezza particolari e suggestive.

Postiamo quindi questa piastra che, oltre alla indubbia gradevolezza e alla complessità iconografica ha il pregio di esemplificare al meglio - nel lato del diritto - il barocco nella monetazione internazionale coeva.
La raffigurazione ha un grande "movimento" estetico...una dinamica moderna.
Questa piastra con grande probabilità deriva da un cartone del Bernini e dei suoi allievi.
Abbiamo detto della modernità del diritto: che ha un'impostazione architettonica riconoscibile in molte impostazioni scultoreo decorative del maestro visibili in alcune chiese di Roma. Mentre il rovescio, con la donazione del ricco al povero, avendo un' impostazione narrativa ha un'impronta stilistica manieristica (cioè post rinascimentale).

In passato, un sondaggio tra numismatici specialisti della monetazione pontificia, tenutosi su un altro sito web specializzato, elesse questa piastra come la più bella tra le papali e, una delle monete che non sfigurerebbe in qualunque "concorso" numismatico.
Non ho scelto la moneta per questa passata elezione, ma in quanto sono convinto che siamo davanti ad un capolavoro della numismatica.

In effetti una gran bella moneta che nell'esempio qui postato ha una grande conservazione e, quindi, può essere apprezzata nella pienezza del proprio fulgore.
La piastra in foto è stata aggiudicata in un'asta Nomisma di qualche  anno fa'. Al riguardo occorre evidenziare che Nomisma è una grande Casa d'aste che si caratterizza molto spesso per licitare monete di grande qualità ed importanza per il mercato italiano.

 

Abbiamo detto che la piastra in esame molto probabilmente è stata incisa sulla scorta di un disegno (cartone) di Gianlorenzo Bernini e/o dei suoi allievi.
Proviamo ad impostare tale probabilità su basi scientifiche e comparative.

Alòex VII 2.jpg

 

apostolo.jpg "Testa d' Apostolo", olio su tela dipinto dal Bernini
nel 1627-29 circa (collezione privata).

 

apostolo 2.jpg "I Santi Andrea e Tomaso Apostoli", olio su tela
dipinto da Gian Lorenzo Bernini nel 1626-27,
conservato nella National Gallery di Londra.

 

E' ovvio che non è possibile raffrontare dipinti e immagini monetate nell'attesa di vedere riprodotte le stesse identiche raffigurazioni, peraltro la resa pittorica non può essere la stessa e le dimensioni di una tela offrono ben altre possibilità di realizzazione. Tuttavia il raffronto tra il S. Pietro nimbato della moneta e le due teste di apostoli barbati mostra delle affinità.

Evidenziamo inoltre che con l'elezione di Fabio Chigi, che sceglie il nome di Alessandro VII nel 1655, torna un papa umanista, che come Maffeo Barberini -  trent'anni prima - si circonda di artisti e architetti per l'esecuzione di ambiziosi progetti urbanistici.
La collaborazione del Bernini con Alessandro VII (il Pontefice che ha emesso la piastra in esame) fu notevole ed assidua, sia in S. Pietro (interni ed esterni) che in molte altre chiese romane.

 

 

 

 

Alessandro VII .jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il '600 a Roma vide la presenza di grandi artisti come il Bernini ed il Borromini ed è naturale che  chi ha realizzato i conii della moneta abbia partecipato a quello straordinario momento artistico, cogliendone richiami e suggestioni.

Veramente un piccolo capolavoro; a me ha sempre colpito la soluzione, tutta di ispirazione scultorea, dello stemma papale che sembra quasi rialzarsi per andare verso S. Pietro. Ma del resto la stessa soluzione del Santo  che prende "fisicamente" lo stemma Chigi - quindi il Papa stesso - sotto il suo mantello oltre ad essere artisticamente perfetta, esplicita anche un potente messaggio: Alessandro VII è sotto la mia protezione ed è il mio erede in Terra.

@Piakos davvero complimenti per la scelta!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si tratta decisamente di una bella piastra in grande conservazione. Magnifica anche la patina. A mio modesto avviso la moneta soffre un po' nella sua esecuzione, di bassi rilievi rispetto a quanto i valenti incisori del tempo erano in grado di eseguire: forse il desiderio di coniarne un numero non trascurabile di esemplari ha consigliato l'artefice a non eccedere (infatti maggiori i rilievi minore la durata del conio).

Posto anche l'altra variante di conio col S. Pietro senza nimbo (in realtà varia anche il conio di R/): un buon esemplare esitato una decina di anni fa da NAC (ad un prezzo importante) anche se ... meno bello dell'esemplare di Piakos.

A proposito: non è indicato l'incisore e non credo si tratti di Alberto Hamerani né di Gaspare Mola. Chi allora?

image00562.jpg

Edited by Giov60

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buon contributo Giovanni e bello il confronto.

Per i rilievi...è un tema molto dibattuto nella monetazione pontificia. Come noto c'è chi sostiene che le coniazioni monetali dei romani pontefici sono assimilabili forse più alle medaglie che alle monete di serie, proprio in virtù dei rilievi che finiscono per essere spesso sopra lo standard del circolante.

:14_relaxed:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this