DeAritio

Fac simile di banconota

Recommended Posts

Anche senza fare tanti sondaggi di mercato o ricerche specialistiche, cosa attira la nostra attenzione e ci fà fare acrobazie anche se siamo pieni di dolori ?Lo dico io, la vista di qualcosa che luccica o  che assomoglia ad una banconota.L'uso di un fac simile di banconota per pubblicità  è storia vecchia, e, famosa per questo è la ditta Banfi  con il suo 10 Lire,ma, qui voglio circoscrivere l' uso al solo periodo bellico più o meno recente.Eccoci con un pezzo interessante e particolare, si tratta di una falsa banconota americana da 1 Dollaro utilizzata come propaganda anti-americana dai  fedeli al regime e dai tedeschi  in Italia.

Tutti i dollari stampati, portano impresso lo stesso numero di serie D85826026A.

Sul retro la scritta propagandistica: " Le promesse americane sono sempre state vane, sono balle belle e buone, sono bolle di sapone (come questa banconota)".

Gli americani le chiamarono "Bubble Soap Dollars".

Per la cronaca, vi sono altre forme di pensiero che indicano non solo i tedeschi , ma i vespri di combattimento siciliani nell' immediato dell'Operazione Husky, come i fautori dell'iniziativa, mentre altri le attribuiscono al primo dopoguerra come propaganda dell' allora DC.

Personalmente , propendo per un ' azione pubblicitaria  anti-americana su vasta scala studiata  dopo l'8 settembre, infatti la Sicilia è caduta in poco più di un mese , e , men che meno che la DC prendesse le distanze dagli americani.

 

amer001.jpg

  • Mi piace 5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bellissimo topic

 Una storia che non conoscevo

Chissa in che modo venivano fatte circolare queste banconote.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di solito tutto il materiale di propaganda , non più grande di un volantino, veniva aviolanciato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ne ho una la cui foto allego. 
Secondo voi quanto vale?
PS ulteriori notizie che ho trovato:

Durante il secondo conflitto mondiale i tedeschi attuarono una campagna propagandistica contro gli invasori alleati in Italia, scaricando da aerei migliaia di banconote false da 1 dollaro del 1935 con numero di serie D85826026A.

Nel retro stamparono la famosa frase:

“Le promesse americane sono sempre state vane, sono balle belle e buone, sono bolle di sapone (come questa banconota)”.

Gli americani chiamarono questi biglietti “bubble soap dollars”.

Si sa poco niente della produzione di questi biglietti (pare siano stati stampati a Verona).

Le firme sono quelle presenti sul dollaro originale dell'epoca.
Sono di William Alexander Julian (tesoriere) ed Henry Morgenthau Jr (segretario del tesoro).
W.A. Julian fu l'ultimo tesoriere uomo; da allora in poi sono state sempre nominate donne.

Bubble_Soap_Dollar.png

  • Mi piace 2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Michele Giovannini Sicuramente più della mia , visto che le condizioni sono migliori!!!

In questi casi dare una valutazione , visto che si tratta di materiale  che rientra nelle curiosità da inserire in una collezione, è difficile.

In giro in vare aste li ho visti partire a prezzi, per me, sproporzionati  (100€).

Il mio esemplare, per esempio, l'ho avuto in regalo e quindi non posso dirti un prezzo di riferimento.

Se l'avessi acquistato , avrei speso poco , perchè come torno a ripetere lo considero a "contorno" della mia collezione.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dopo quella che viene chiamata propaganda ecco un altro uso del fac simile di  banconota.

Questa tipologia è stata usata durante la guerra del Golfo.

Fronte: banconota dell' Iraq con l'effige di Saddam

Retro : safe conduct pass

In breve, sul retro si esorta alla diserzione e il soldato che si presenta spontaneamente ai posti di blocco deve attenersi alle istruzioni scritte.

saddam001.jpg

saddam1001.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 14/6/2016 at 14:48, Michele Giovannini dice:

Ne ho una la cui foto allego. 
Secondo voi quanto vale?
PS ulteriori notizie che ho trovato:

Durante il secondo conflitto mondiale i tedeschi attuarono una campagna propagandistica contro gli invasori alleati in Italia, scaricando da aerei migliaia di banconote false da 1 dollaro del 1935 con numero di serie D85826026A.

Nel retro stamparono la famosa frase:

“Le promesse americane sono sempre state vane, sono balle belle e buone, sono bolle di sapone (come questa banconota)”.

Gli americani chiamarono questi biglietti “bubble soap dollars”.

Si sa poco niente della produzione di questi biglietti (pare siano stati stampati a Verona).

Le firme sono quelle presenti sul dollaro originale dell'epoca.
Sono di William Alexander Julian (tesoriere) ed Henry Morgenthau Jr (segretario del tesoro).
W.A. Julian fu l'ultimo tesoriere uomo; da allora in poi sono state sempre nominate donne.

Bubble_Soap_Dollar.png

A Verona, qualche anno fa', ho visto passare un fior di stampa a 450 euro.

Credo l'abbia acquisita un commerciante straniero...e, da quanto mi diceva Andrea...un amico specialista nel campo delle banconote, era un prezzo da affare per una conservazione unica.

Siete d'accordo?

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, Piakos dice:

A Verona, qualche anno fa', ho visto passare un fior di stampa a 450 euro.

Credo l'abbia acquisita un commerciante straniero...e, da quanto mi diceva Andrea...un amico specialista nel campo delle banconote, era un prezzo da affare per una conservazione unica.

Siete d'accordo?

 

 

Per il mio modo di interpetare la collezione , la considero di  "contorno", quindi da inserire come una curiosità, per questo ritengo quel prezzo spropositato.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, dearitio dice:

Per il mio modo di interpetare la collezione , la considero di  "contorno", quindi da inserire come una curiosità, per questo ritengo quel prezzo spropositato.

 

 

Sinceramente...sono d'accordo con te.

Temo che la smania per le alte...anzi le altissime conservazioni (perchè quelle solo alte già non riscuotono più gran successo economico...) stai contagiando anche il mondo delle banconote.

Anche se con modalità moderate rispetto alla numismatica che ormai  è considerata una sorta di bene rifugio in un contesto economico generale dove non si sa più dove mettere  il danaro che non serve.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Piakos io ho un idea (forse sbagliata).

Nel caso di banconote emesse in milioni di esemplari non puoi NON avere in collezione il pezzo in fds, poi esistono quei buoni o banconote che sono difficili da reperire che le prendi come le trovi e infine quei pezzi che fanno la storia.

Sicuramente in un discorso di bene rifugio, il metallo fà la differenza.

 

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, dearitio dice:

@Piakos io ho un idea (forse sbagliata).

Nel caso di banconote emesse in milioni di esemplari non puoi NON avere in collezione il pezzo in fds, poi esistono quei buoni o banconote che sono difficili da reperire che le prendi come le trovi e infine quei pezzi che fanno la storia.

Sicuramente in un discorso di bene rifugio, il metallo fà la differenza.

 

 Non fa' una piega.

Quoto!

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco un ulteriore uso del fac simile di banconota.  Questa è una wanted.                         

Questa tipologia tende ad invogliare alla collaborazione.                                                                 

Il periodo è quello successivo alla guerra del Balcani.

yugo001.jpg

yugo2001.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eccezionale..si potrebbe dire che la carta moneta è più esemplificativa della storia rispetto ad altri medium.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Certamente ! L'immagine di una banconota , anche se fac simile,  crea curiosità e attira sempre l'attenzione. In questi casi ti aiutano a ricordare la storia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questa che inserisco adesso , non ha immagini di una banconota , ma , riconduce sempre a quelle operazioni di guerra psicologica. E' un safe conduct pass. Il periodo è quello della guerra in Vietnam. Anche in questo caso le scritte   esortano  alla diserzione e all' abbandono  della guerriglia.

viet001.jpg

viet2001.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eccezionale Dearito!

Bel documento...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco una nuova wanted.                         

Questa tipologia tende ad invogliare alla collaborazione.                                                                 

Il periodo, come in un precedente post, è quello successivo alla guerra del Balcani.

yug001.jpg

yug2001.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un altro safe conduct pass della guerra del Vietnam. La differenza sostanziale riguarda le forze alleate , in quella già postata le nazioni erano 4, adesso sono salite a 6.

safe001.jpg

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bel pezzo perché rappresenta un pezzo di dolorosa storia recente

Ho spostato la discussione nella sezione "numismatica in generale" più opportuna rispetto a "spazio libero"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sicuramente quelle che posto , non sono banconote di propaganda perchè hanno circolato e sono banconote vere e proprie.

La particolarità nasce dal fatto che su di esse sono stati apposti timbri , che a seconda della sponda politica , ispirano sentimenti legati agli ideali.

Forse la data in cui li posto (25 Aprile) non è del tutto casuale.

aprile001.jpg

lire001.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sinceramente...sono sempre più stupito dalla ricchezza di pezzi e di contenuti con i quali Dearitio è in grado di meravigliarci, non ho mai visto tanta ricchezza e varietà di temi in una raccolta.

Siamo a livelli museali...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non mi piacciono molto le banconote, ma francamente la collezione di @dearitio  ha un fascino tutto particolare.

Una raccolta come questa è la dimostrazione concreta di come, attraverso  la Numismatica, si  possa entrare dentro la Storia, una Storia in cui sono palpabili le vite e i drammi di migliaia di persone.

Davvero complimenti.

  • Mi piace 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, Lugiannoni dice:

Una raccolta come questa è la dimostrazione concreta di come, attraverso  la Numismatica, si  possa entrare dentro la Storia, una Storia in cui sono palpabili le vite e i drammi di migliaia di persone.

Hai perfettamente colto nel segno @Lugiannoni .

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vi invito a rileggere questo topic .......

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora