• Annunci

    • Admin

      MOSTRA IL TUO BANNER QUI   16/01/2018

      HAI UN NEGOZIO NUMISMATICO? VUOI SPONSORIZZARE UN'ASTA NUMISMATICA? PUBBLICA IL TUO BANNER GRATUITAMENTE  E SENZA NESSUNA SPESA - INFO@TUTTONUMISMATICA.COM
Spoudaios

Doppia Maiorina di Giuliano: anche le maiorine non sfuggono

Recommended Posts

Buongiorno,

propongo qui una doppia maiorina di Giuliano, moneta (forse) in genere esente da grossi ritocchi. Eppure...ve la propongo, certo che gli esperti non tarderanno a scovare lo scovabile. :)

 

Ciao.

 

Gionata

 

 

image00320.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il profilo è rifatto....dalla fronte, all'occhio e a scendre fino alla punta della barba,

Il resto del lato diritto è comunque ripassato.

Lo stato di conservazione originale era simile al rovescio...poco più o meno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vedo tracce di pulizia, ma il profilo mi sembra (e ribadisco mi sembra, perchè giudichiamo una foto) quello originale. Spesso nel tardo impero, e in particolare nella zecca di Heraclea, si ritoccava il conio di dritto, ma non quello del rovescio. Così la moneta appare molto più consumata sul rovescio, ma in realtà è uscita così dal conio.

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io mi sono insospettito sul naso bocca barba. ..

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

infatti non hanno insistito sui capelli per non esagerare e lasciare un'impressione di originalità.

:12_slight_smile:

 

 

Cita

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E sia!  Sveliamo l'arcano.

Prima di tutto la fonte: sul fatto che la moneta fosse ritoccata, non ho avuto dubbi perché è molto opportunamente segnalato.

Si tratta, difatti, del lotto 320 dell'asta 54 Nomisma (già menzionata nell'apposita sezione del forum).

Ecco la descrizione:

"Giuliano II (360-363) Doppia maiorina (Heraclea) Busto diademato a d. - R/ Toro stante a d. – RIC 104 AE (g 8,70) Ritoccata al R/"

Ebbene sì, cosa incredibile, ma vera! La casa d'aste riferisce il ritocco al rovescio.

Dunque, tre sono le questioni che mi vengono in mente:

1) Dove è il ritocco al rovescio? Io ho pensato a qualche interventuccio sulla parte iniziale di "SECVRITAS...".

2) Se i sospetti, legittimi, sul dritto ci sono, ma il dritto non è stato effettivamente ritoccato, allora il "ritocco" è d'epoca come sostenuto da @Arka ?

3) Altra banale possibilità: refuso della casa d'aste. Il ritocco a cui si riferisce è al dritto e non al rovescio.

A voi l'ardua sentenza. :12_slight_smile:

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Resto della mia idea. Pulizia non ritocco e rovescio proveniente da conio usurato.

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La rispetto Arka,,,

ma con quei labbroni e quel nasone...un po' strani...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera Piakos. In rete ci sono siti che illustrano monete passate nelle aste. Cliccando Julian II Heraclea si possono vedere molti esemplari di questa moneta e vedere lo stile della zecca.

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

a tal proposito vedete questa.

Jean Elsen & ses Fils S.A.

asta 108, lotto 429, 19/03/2011 

 

955156.jpg

qualche somiglianza con quella postata ad inizio topic?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sempre Heraclea ma con "stile" diverso

CGB.fr , web shop

385443.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Soprattutto con la prima, sì. Ma mi domando: la moneta postata all'inizio ha un ritocco al rovescio come indica la casa d'aste? Ripeto, se c'è, non mi pare molto visibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Spoudaios dice:

Soprattutto con la prima, sì. 

mi scuso se sto dicendo una fesseria ma a me le monete sembrano proprio uguali e posto quelle che per me sono le simiglianze.

image00320.jpg.011a40a3ea2cd9071f4bbd6bda583dc9 (1).jpg

da quello che si vede dal confronto, ritenendo le foto della stessa moneta, al dritto hanno spianato qualche incrostazione mentre al rovescio hanno "riempito" qualche solco facendo diminuire i rilievi. lo stile dell'effige potrebbe essere quello tipico, magari un po' particolare ma dovuto alla mano dell'incisore.

parlando di stile a me piace di più il tipo cgb 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In effetti, ieri avevo dato un'occhiata frettolosa, ma sembra essere proprio lei.

Dunque il "ritocco" menzionato dalla casa d'aste è il riempimento? Certo che i rilievi sono diminuiti parecchio in cinque anni. In cosa è consistito esattamente l'intervento, secondo voi?

Questa ricostruzione della microstoria della moneta è molto interessante.:14_relaxed:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nessun cambiamento. Solo luce diversa.

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Arka ha ragione...le differenze sono dovute alla luce.

Io resto della mia idea.

A rovescio non si poteva fare gran che, a meno di un lavoro che non valeva la candela dello scarso valore della moneta. Al diritto in pulizia è stato arato, raspato, modificato ed accentuato più di qualcosa che enfatizza lo stile (già di per sè) grossolaneggiante...del nummo maggiore.

Il ritocchino di cui parla la Casa, sarebbe il minore dei mali...in una moneta che ha 1.700 anni un ritocchino potremmo anche tollerarlo.

:12_slight_smile:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sicuramente avete ragione voi però al rovescio qualche solco mi sembrava che fosse stato "riempito" e quindi ho ricollegato a questo il "ritocco" di cui parla la casa d'aste.

ho evidenziato i fondi della moneta con dei filtri visivi che evidenziano le imperfezioni e poi ho segnato la parte dove "sembra" avvenuto il ritocco

image.jpeg

 

Confermate l'effetto luce?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guarda le ombre. Nell'immagine superiore sono praticamente assenti, quindi la luce viene dall'alto e da più fonti che neutralizzano le ombre. In quella inferiore la luce è radente e proveniente dalla parte superiore del rovescio. Questo fa grande differenza nella resa della moneta e sia i fotografi che alcune case d'asta lo sanno benissimo.

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per quanto riguarda il rovescio mi riferivo al mancato lavoro di ripristino della raffigurazione. Che i fondo sono ripassati mi sembra che era stato dato per scontato sin dall'inizio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno amici del forum,

vi propongo un'altra doppia maiorina di Giuliano con qualche "anomalia".

Lotto 1044, Roma Numismatics Auction XII.

Il nostro povero Giuliano ha fatto nottataccia (ed era, difatti, sua abitudine lavorare e dedicarsi ai suoi scritti anche di notte come conferma Ammiano Marcellino) solo che in questo caso gli è venuta una borsa attorno agli occhi.

Origine? Ritocco moderno andato male, errore originario del coniatore, altro? :12_slight_smile:

Ciao.

 

image01044.jpg

Modificato da Spoudaios

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche il bue Apis ha avuto una nottataccia !  

Sembra la mucca Carolina .

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E, difatti, mi sembrava che qualcosa non andasse. Che ne dite dell'eccesso di metallo al dritto? E al bue cosa è successo? :12_slight_smile:

Vi propongo un'altra doppia maiorina. Stessa asta, lotto 1043. Mi ha colpito lo stato di conservazione dichiarato, un bel qFDC. Che ve ne pare? Avanti con considerazioni, commenti, critiche. :12_slight_smile:

Ciao.

 

 

image01043.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora