danieles1981

Medaglia alla memoria della difesa nazionale del Tirolo del 1866

Recommended Posts

Torno all'acquisto dopo quasi 1 anno di assenza dalle aste e dal settore numismatico, acquistando questa medaglietta facile facile.

Purtroppo l'appiccagnolo è stato rimosso, ma avendolo pagato pochissimo, credo che la userò in una bacheca di effigi imperiali austriaco.

Intanto, due informazioni veloci:

La medaglia in questione venne istituita nel 1866 dall'imperatore Francesco Giuseppe per ricompensare i soldati e gli ufficiali dell'esercito imperiale austriaco che si fossero distinti nella difesa del Tirolo durante la guerra contro la Prussia del 1866. I tirolesi si distinsero in questo frangente in particolare nella difesa del confine meridionale con il Regno d'Italia che, alleatosi con la Prussia, minacciava l'Austria dal fronte peninsulare.

600px_1034_1866W.jpg.d91f0d2ef6e22a4cb4809e60ea7beded.jpg

Argento, 31mm, 13,1 gr

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bell'acquisto Daniele.

Sei tornato attivo a quanto vedo...

bentornato tra le monete.

Postaci un oro di Cecco Peppe giovanotto per Venezia....

:14_relaxed::15_yum:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, Piakos dice:

Bell'acquisto Daniele.

Sei tornato attivo a quanto vedo...

bentornato tra le monete.

Postaci un oro di Cecco Peppe giovanotto per Venezia....

:14_relaxed::15_yum:

Ah che sogno... premettiamo che le monete di Franz di Venezia sono particolarmente ambite, la parola "oro" e "giovanotto" poi mi fanno pensare al 4 ducati 1864 (se non erro) che è uno di quei sogni proibiti.

Franz, giovanotto, venezia.... ho un 1/4 di fiorino in altissima conservazione che mi è costato come una buona cena con la famiglia...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, danieles1981 dice:

Ah che sogno... premettiamo che le monete di Franz di Venezia sono particolarmente ambite, la parola "oro" e "giovanotto" poi mi fanno pensare al 4 ducati 1864 (se non erro) che è uno di quei sogni proibiti.

Franz, giovanotto, venezia.... ho un 1/4 di fiorino in altissima conservazione che mi è costato come una buona cena con la famiglia...

A proposito di Cecco Beppe, di Venezia, del 1866 - quando l'Italietta iniziò la sua lunga sequenza di guerre perse o vinte male - mi piacerebbe conoscere la tipologia delle medaglie austro-ungariche al valore concesse ai marinai veneti dopo la battaglia di Lissa, marinai che costituivano il nerbo della marina imperiale e che insegno di vittoria alla fine gridarono:<Viva S.Marco!>..

Di quella battaglia, monumento all'incapacità, alla disorganizzazione e all'impreparazione dell'Italia "unita" mi ha sempre colpito l'ordine dato dall'ammiraglio austriaco Teghettoff al timoniere della nave Erzherzog Ferdinand Max , Vincenzo Vianello, affinchè dirigesse la barra contro la corazzata Re d'Italia:<daghe dentro, Nino, che i butemo a fondi!>. Frase che la dice lunga sulla retorica dell'Unità d'Italia.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, danieles1981 dice:

Ah che sogno... premettiamo che le monete di Franz di Venezia sono particolarmente ambite, la parola "oro" e "giovanotto" poi mi fanno pensare al 4 ducati 1864 (se non erro) che è uno di quei sogni proibiti.

Franz, giovanotto, venezia.... ho un 1/4 di fiorino in altissima conservazione che mi è costato come una buona cena con la famiglia...

 

Ti riferisci a questa:

5983a57f66c3e_franzvevezia.jpg.ee85c067e90fbe8dd92f345ecdcabb68.jpg5983a58aefcc4_franzveneziar.jpg.43dd67bc23ea4972651b459be5a1b127.jpg

Da Nomisma un paio di anni fa' ha fatto uno sproposito. Era in condizione q. fdc (giudizio severo) come si vede dalla foto, ma:

- aveva un colpo sul bordo a h. 11 del diritto e a h11 del diritto e a h. 13,00 del rovescio (potete vederlo con un minimo di attenzione) in parte raddrizzato;

- i fondi erano stati puliti con qualche solvente...nulla di invasivo ma si vedevano le righine della strofinatura;

malgrado ciò un austriaco era venuto apposta per cercare di aggiudicarsela ma si accese la forza della sala e non riuscì a prenderla, credo la moneta abbia fatto intorno ai 24.000 euro. Ne sono rimasto colpito e ne feci un post in le monete più belle nel mondo.

Tu che sei uno specialista dany...che ci dici: immagino che la moneta sia rarissima e molto ambita, altrimenti non si spiega. In effetti non ho trovato altri passaggi in asta di una simile moneta negli ultimi anni e in questa conservazione. Sarebbe interessante anche il parere di @bubbolo , al riguardo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ricordo che su HD Rauch, nel 2008 o 2009 (mi pare) c'è stata una importantissima asta con le rarità (monete e medaglie, alcune anche estreme) di Francesco Giuseppe per Austria, Ungheria e territori Italiani. Vediamo se la trovo online, comunque ho a casa il catalogo che per me è diventato un catalogo di paragone, non tanto per le monete specifiche (che per me restano un sogno) ma per la completezza della raccolta e la qualità degli esemplari.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Su acsearch ho trovato :

image.png.0835585137206ae629c5df19145c392b.png ex Varesi 62, 958 , agg 8900

e un'altro esemplare da Macho e Chlapovic, sempre nel 2013 stima 12000 e invenduto

Poi ci sono dei Ducati:

image.png.aa8a7b6725d75a9364cfd1f018ece571.png 1855/1860 meno rari

In una vendita Fruhwald 106,497 del 2014 ho trovato un 4 ducati _

image.png.ea26ed26bc2d06e23ff33697557fdace.png

Guldenwährung-Prägungen für d.Erblande 4 Dukaten 1865 V, Mzst. Venedig, Frühwald 1113, Henkel- und Tragespuren, gewellt ss  agg 2400

nient'altro per ora

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra di capire che l'eesemplare ex Nomisma da me postato sarebbe quello in migliori condizioni di conservazione...salvo l'approfondimento che sta facendo Daniele ulla vendita rauch.

Facci sapere daniele, posta se puoi l'esemplare 4 ducati rauche e l'aggiudicazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 6/8/2017 at 00:37, Piakos dice:

Mi sembra di capire che l'eesemplare ex Nomisma da me postato sarebbe quello in migliori condizioni di conservazione...salvo l'approfondimento che sta facendo Daniele ulla vendita rauch.

Facci sapere daniele, posta se puoi l'esemplare 4 ducati rauche e l'aggiudicazione.

Online di quella famosa asta non ho trovato nulla. E purtroppo non ho le aggiudicazioni. In effetti la moneta che hai postato è decisamente migliore. Quella di @bubbolocredo abbia il tondello deformato e poi riparato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Insomma...una moneta rara?

Un R3....credo, che in conservazione ottima diventa R4?...e, peraltro, mi sembra che veramente eccezionale forse non esiste, la tiratura fu limitata...poi furono fuse dopo la conquista sabauda ed anche un po' maltrattate. I colpi sul bordo (raddrizzati più o meno) sono sicuramente dovuti al fatto che le monete furono scagliate in terra o conto i muri per sfregio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco @Piakos un po' di informazioni.

Il 4 ducati, 13,96grammi di Oro 986, 39,5 millimetri: un modulo formidabile.

Ho sotto mano il catalogo (o almeno la terza parte, quella relativa alle monete di Francesco Giuseppe). Asta H.D.Rauch 85 del 26-28 novembre 2009. Di 4 ducati per Venezia non ce ne sono, sono quasi tutte coniazioni di Vienna dal 1863 fino al 1909.

Ho poi analizzato la seconda parte dell'asta Varesi 62 del aprile 2013. Il catalogo cartaceo, con copertina rigida, entra di diritto nella mia biblioteca numismatica. Il catalogo in oggetto espone la vendita di monete della dominazione austriaca nei territori dell'Italia settentrionale da Carlo VI (il padre di Maria Teresa, per dare un ordine temporale), fino alla cessione del lombardo veneto del 1866 (grosso modo 150 anni). E qui le prime sorprese (http://www.varesi.it/pdf/asta_62.pdf aggiudicazioni, non trovo catalogo online):

- Lotto 756, 4 ducati 1864 Venezia, considerata Rarissima, un BB con nota "fondi ripresi e foro richiuso", partenza 3500, andata invenduta alla battuta.

- Lotto 757, 4 ducati 1865 Venezia, R3 anch'essa, stessa indicazioni, stessa base d'asta, stessa sorta... invenduta

Venduto invece il lotto 758, come indica @bubbolo, Rarissima Corona 1858 Venezia, Splendido, venduto a 8900 euro. Piccolo modulo ma "spesso", nemmeno artisticamente affascinante... de gustibus...

Sfoglio il catalogo delle monete imperiali austriache (die münzen des kaisertums österreich, 1806-1918, edizione 2011). Qui trovo da catalogo:

- 4 ducati 1857 Venezia, conservazione stgl (fdc) per un valore di 45mila euro, considerata R4.

- 4 ducati 1864 Venezia,  stgl, 40mila euro, R3.

- 4 ducati 1865 Venezia,  stgl, 30mila euro, R3.

Se vi accontentate di un VZ (spl), zecca di Vienna annata generica, a meno di 5mila, l'esemplare è vostro, e sul mercato è molto molto comune (in genere FDC, base d'asta sui 2000).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che dire?

Una moneta misteriosa e rarissima il 4 ducati per Venezia.

Bòh!?

Mi sembra che l'unica aggiudicazione su cui fare riferimento sia quella di Nomisma.

Non ve ne sarebbero altre?

Chiedo ancora a @bubbolo mentre ringrazio Daniele.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, Piakos dice:

Che dire?

Una moneta misteriosa e rarissima il 4 ducati per Venezia.

Bòh!?

Mi sembra che l'unica aggiudicazione su cui fare riferimento sia quella di Nomisma.

Non ve ne sarebbero altre?

Chiedo ancora a @bubbolo mentre ringrazio Daniele.

Personalmente ritengo di si. L'ultima della quale trovo traccia risale al 1992... asta finarte 852, un SPL+ venduta per 16milioni di lire... altri tempi; inutile per fare un raffronto economico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi dispiace ma non ho trovato altro.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, danieles1981 dice:

Personalmente ritengo di si. L'ultima della quale trovo traccia risale al 1992... asta finarte 852, un SPL+ venduta per 16milioni di lire... altri tempi; inutile per fare un raffronto economico

poco più o non molto  meno i 16 meloni del 1992 sarebbero i 30.000 euro di oggi (secono una rivalutazione rele e non con le tabelle istat che non tengono effettivamente conto della svalutazione effettiva del  potere d'acquisto a 360 gradi su ogni bene, compresi quelli di lusso.

QUINDI LE COSE QUADRANO.

Per un 4 ducati Venezia in egregia conservazione ci vorrebbe un 30mila, come - peraltro - mi diceva Rauch un paio di anni fa' a Verona.

Adesso un giochino con Daniele...se tu li avessi da profondere in numismatica...ce li spenderesti? O comunque no, anche ad avere ereditato/vinto belle somme. Intendiamoci...non parlo di diecine di miloni di euro...diciamo qualche milioncino...

:14_relaxed:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dico la verità: queste monete estreme non mi fanno impazzire. Belle, per carità, ma con certe cifre puoi mettere in piedi una collezione di monete comuni estremamente completa che, aggiungendo molto tempo disponibile, rischia di diventare tra le piú importanti. Con 30mila euro puoi tranquillamente acquistare il giro tipologico delle monete d'oro di Francesco Giuseppe e pure qualche bel argento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, danieles1981 dice:

Dico la verità: queste monete estreme non mi fanno impazzire. Belle, per carità, ma con certe cifre puoi mettere in piedi una collezione di monete comuni estremamente completa che, aggiungendo molto tempo disponibile, rischia di diventare tra le piú importanti. Con 30mila euro puoi tranquillamente acquistare il giro tipologico delle monete d'oro di Francesco Giuseppe e pure qualche bel argento.

Chi ha una certa disponibilità temo che voglia quelle...

Forse anche noi, ad avere qualche centinaio da spendere Daniele.

@bubbolo so che tu non ami volare troppo alto, per prudenza e per scelta. Però mi sembra che nei vari post di questi anni...sia qui che in altre sedi...non hai mai contestato la validità di acquisti selettivi, senza farsi prendere per la gola...cioè senza esagerare.

Chi più spende meno spende (cioè meno tempo e soldi rimette)? Vale anche in numismatica?

:14_relaxed:

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, danieles1981 dice:

Dico la verità: queste monete estreme non mi fanno impazzire. Belle, per carità, ma con certe cifre puoi mettere in piedi una collezione di monete comuni estremamente completa che, aggiungendo molto tempo disponibile, rischia di diventare tra le piú importanti. Con 30mila euro puoi tranquillamente acquistare il giro tipologico delle monete d'oro di Francesco Giuseppe e pure qualche bel argento.

Tenderei a condividere la "filosofia" di @danieles1981.  Parliamo, ovviamente, di collezionisti e non di investitori.

In effetti o uno ha una disponibilità all'acquisto illimitata - penso, ad esempio, a VE III o a Faruk o a uno dei molti magnati americani - e allora puoi mettere insieme una collezione completa compresi i pezzi unici; non a caso alcuni dei suddetti magnati hanno messo su collezioni della Magna Grecia e/o della Sicilia da sogno.                                All'opposto credo che un collezionista "normale", pur versando copiosa bava alla vista di certe meraviglie, scelga razionalmente di potenziare numericamente la propria collezione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ADDENDUM  Quanto detto sopra non toglie che ad uno, una volta impinguata considerevolmente la propria collezione e magari anche studiata, non prenda la bizza di vendere tutto per concentrare il ricavato su un'unica meravigliosa, affascinante, sognata moneta!                                                       

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, Lugiannoni dice:

ADDENDUM  Quanto detto sopra non toglie che ad uno, una volta impinguata considerevolmente la propria collezione e magari anche studiata, non prenda la bizza di vendere tutto per concentrare il ricavato su un'unica meravigliosa, affascinante, sognata moneta!                                                       

E ogni tanto succede anche questo, ma fa parte del mondo collezionistico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora