Piakos

CI SONO ANCORA MOLTI APPASSIONATI DI MONETE ROMANE ANTICHE?

Recommended Posts

Un caro saluto a tutti.

Desta molta apprensione in molti affezionati delle monete romane imperiali, specialmente quelle di bronzo, il fatto che il mercato sembrerebbe essere in sensibile ribasso.

- Le monete imperiali d'argento soffrono molto le grandi quantità giunte in questi ultimi 20 anni dall'est e dal medio oriente...specialmente dalla Turchia e dalla Grecia.

- Le monete di bronzo soffrono per la nota problematica dei rifacimenti, ripatinature e delle falsificazioni.

Poi entrambe le tipologie sono nell'occhio dei Tutori e del Mibact.

Conseguenze?

Diminuzione dell'interesse e ribasso dei prezzi. Per chi negli ultimi 10 anni si fosse spinto a comprare nelle varie aste a prezzi crescenti e di qualche significato...sorge un problema che si traduce in una sensibile remissione in caso di cessione e, comunque, non fa piacere avere degli oggetti che vengono svalutati.

Sarebbe interessante sentire dei pareri.

@Spoudaios @Cliff @Alberto Campana @Alberto Varesi @rick2 @Arka e chi altri volesse cortesemente darci un parere sulla veridicità e il riscontro di questi temi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo a quanto sopra la categoria degli aurei...

che, oltre ad essere c.que monete antiche sotto l'occhio del Ministero competente,  dicono che abbia, tale categoria,  in seno molti falsi.

Ecco che abbiamo completato una bella compagnia di problemi.

:14_relaxed:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

alla domanda specifica ''ci sono ancora molti appassionati di monete romane antiche ?'' rispondo sì, ci sono molti appassionati di questa monetazione. Dopo il regno è la categoria più ampia. Quelli che soffrono ultimamente sono i sesterzi di un certo valore. Sta accadendo ciò che era accaduto per il regno: chi può si oriente verso esemplari eccezionali. Ma l'eccezionalità deve essere intonsa. Tutti gli altri hanno avuto un deprezzamento più o meno rilevante.

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Arka dice:

alla domanda specifica ''ci sono ancora molti appassionati di monete romane antiche ?'' rispondo sì, ci sono molti appassionati di questa monetazione. Dopo il regno è la categoria più ampia. Quelli che soffrono ultimamente sono i sesterzi di un certo valore. Sta accadendo ciò che era accaduto per il regno: chi può si oriente verso esemplari eccezionali. Ma l'eccezionalità deve essere intonsa. Tutti gli altri hanno avuto un deprezzamento più o meno rilevante.

Arka

Arka mette il dito nella piaga...con obiettività. Però mi chiedo: bronzi belli e intonsi? Addirittura eccezionali? Oggi? O anche negli ultimi anni?

Dove? Quali? Si...forse qualcosina, ma non sufficiente per una collezione e, forse, nemmeno per una raccolta.

Io credo che, come sempre occorre trovare un medium...in medio stat virtus...

Cioè, si finisce sempre per andare verso un estremo. In verità monete intonse nel bronzo romano ce ne sono poche (forse pochissime) e stanno chiuse nelle collezioni.

Ci sono però molte monete belle e che sono state ben pulite, senza toccare (alterare) i rilievi e intaccare (variare)  i campi. Oggi, seguendo la corrente della moda, si dice che tutto o quasi è smoothed (lisciato) o tooled (lavorato).

Occorre tenere presente come sono usciti i bronzi antichi dalla terra: pieni di concrezioni e con qualche ossidazione. Se non le pulisci...non le vedi, non le godi, non sai nemmeno cosa sono.

Quindi le monete ben pulite senza esagerare e senza cedere alle tentazioni di migliorarle...sono, a mio sincero avviso, ben collezionabili. Quelle stuccate, rifatte, ripatinate...non lo sono. C'è una bella differenza tra le due categorie e oggi ormai si tende a fare di tutt'erba un fascio...anche perchè pochi sono in grado di distinguere tra le due tipologie. Ed allora...muore sansone con tutti i Filistei? Io direi di no. Il bronzo ben pulito e non invaso dai bulini, dai bisturi e dagli stucchi e resine varie...andrebbe comprato a buon prezzo e stoccato, anche se qualcuno dovesse dire, grossolanamaente, che è smoothed.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

boh all estero mi pare che il mercato tiri ancora. devo dire che ultimamente faccio fatica a trovare roba a prezzi decenti

roba se ne trova ma molte volte ha prezzi assurdi, quindi tante volte rinuncio

 

in italia con le varie crociate che si son fatte contro i collezionisti di monete romane sopratutto nell altro forum credo che l interesse ci sia ancora ma stian tutti zitti per non attirare l attenzione delle ottuse autrorita` competenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao @rick2 , è che lì in Inghilterra Ti eri abituato troppo bene... :))

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sono ancora abituato bene !

 

ma qui in UK vedo che le cose stanno progredendo.

In italia vedo un generale regredimento di tutto, dalla normativa ad altri aspetti della vita quotidiana.

 

leggo poi discussioni surreali sull altro forum nella sezione legislazione con gente che non ci arriva proprio a capire certi concetti semplici come l impossibilita` di provare la provenienza delle monete o l impraticabilita` di avere montagne di carta straccia a sostegno di una collezione.

noto poi che son sempre gli stessi 2 o 3 a far passare questa interpretazione ridicola nel totale disinteresse degli altri che quando intervengono vengono spesso attaccati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, rick2 dice:

sono ancora abituato bene !

 

ma qui in UK vedo che le cose stanno progredendo.

In italia vedo un generale regredimento di tutto, dalla normativa ad altri aspetti della vita quotidiana.

 

leggo poi discussioni surreali sull altro forum nella sezione legislazione con gente che non ci arriva proprio a capire certi concetti semplici come l impossibilita` di provare la provenienza delle monete o l impraticabilita` di avere montagne di carta straccia a sostegno di una collezione.

noto poi che son sempre gli stessi 2 o 3 a far passare questa interpretazione ridicola nel totale disinteresse degli altri che quando intervengono vengono spesso attaccati.

Caro Rick...con il massimo rispetto per l'altro Sito, storicamente primo nel settore e al quale tutti dobbiamo molto...purtroppo debbo quotare la tua analisi, semplice e nel contempo acuta. Forse anche per questo hai dovuto combattere con molti paletti intorno. Onore a te che sei un irriducibile competente.

:14_relaxed:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:)

 

si ma cosi` si rischia che tutto il settore finisca male per colpa di questi 2 o 3 !

noi, anzi voi rischiate che il futuro venga plasmato dalle irreali opinioni di questi. io onestamente non mi capacito di come ci sia gente con un minimo di intelligenza che ritiene certificati vari e documentazione di tutti i passagi post 1909 una cosa realistica.

comunque vi faccio un esempio pratico. immaginate un classico PM che si ritrova una causa riguardante delle monete romane. questo non sa niente del settore e girovagando per internet trova come riferimento solo le varie discussione dei talebani che sostengono che tutte le monete con piu` di 70 anni sono da proteggere e che sono necessari documenti e certificati dal 1909 in poi. che opinione si fa?

 

dopo non lamentatevi se nessuno colleziona le monete romane

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io vorrei invece avvicinarmi ed iniziare a collezionare..

Ho notato che l' offerta è tanta...forse troppa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sicuramente i prezzi e le valutazioni di stima sono scese.

Per chi ci crede...può essere un'occasione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bisogna saper scegliere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sinceramente: le cose vanno comprate quando calano...vendute quando salgono. Il segreto di pulcinella...che quasi nessuno applica. Gli Italiani, nella specie, sono famosi per salire sul carro tutti insieme quando il carro corre. Cioè quando già si dovrebbe essere scesi...

Sempre sinceramente...se fossi interessato al bronzo imperiale coglierei i tempi per fare la collezione, comprando monete anche toccate (cioè pulite meccanicamente) ma superficialmente.

E' vero che occorre occhio ed esperienza per scegliere nel marasma delle monete restaurate o taroccate.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 04/01/2018 at 22:26, Piakos dice:

Sinceramente: le cose vanno comprate quando calano...vendute quando salgono. Il segreto di pulcinella...che quasi nessuno applica. Gli Italiani, nella specie, sono famosi per salire sul carro tutti insieme quando il carro corre. Cioè quando già si dovrebbe essere scesi...

Sempre sinceramente...se fossi interessato al bronzo imperiale coglierei i tempi per fare la collezione, comprando monete anche toccate (cioè pulite meccanicamente) ma superficialmente.

E' vero che occorre occhio ed esperienza per scegliere nel marasma delle monete restaurate o taroccate.

 

Quoto il buon Piakos. Non è certamente il momento di vendere, perchè c'è questa tendenza ancora a fare di tutta l'erba un fascio e ad accumunare le monete pulite (bene) alle monete smoothed o peggio tooled. Il mercato fa fatica a discriminare perchè un po' manca la conoscenza negli ultimi arrivati e si è persa l'abitudine della sala e di andare a vedere le monete dal vivo: ora tutto è veloce, live, online. E una moneta viene promossa o bocciata dal mercato solo sulla base di una foto, della stima a catalogo e del nome di chi la vende. E' un'arma a doppio taglio e succede anche il contrario dove in rari casi in aste di nome la gente si scanna per una moneta mediocre perchè la descrizione o la foto lasciano pensare altro...

Se non è il momento di vendere potrebbe essere dunque il momento di comprare. Occorre occhio ed esperienza e tastare dove si puo' le monete con mano, ma è vero che ci sono in giro delle belle occasioni con monete valide svendute qui e là a frazioni dei loro realizzi di 10 anni fa (soprattutto nei casi di collezionisti deceduti ed eredi privi di conoscenza del mercato). L'eccezionale continua a vedersi sempre meno ma è vero che tra tanto ciarpame in vendita è presente anche materiale valido venduto sotto costo. Alcuni commercianti vecchi lupi di mare se ne sono accorti ed ultimamente si son messi a "fare fieno" per il loro stock in molte aste internazionali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 10/1/2018 at 17:32, Cliff dice:

Quoto il buon Piakos. Non è certamente il momento di vendere, perchè c'è questa tendenza ancora a fare di tutta l'erba un fascio e ad accumunare le monete pulite (bene) alle monete smoothed o peggio tooled. Il mercato fa fatica a discriminare perchè un po' manca la conoscenza negli ultimi arrivati e si è persa l'abitudine della sala e di andare a vedere le monete dal vivo: ora tutto è veloce, live, online. E una moneta viene promossa o bocciata dal mercato solo sulla base di una foto, della stima a catalogo e del nome di chi la vende. E' un'arma a doppio taglio e succede anche il contrario dove in rari casi in aste di nome la gente si scanna per una moneta mediocre perchè la descrizione o la foto lasciano pensare altro...

Se non è il momento di vendere potrebbe essere dunque il momento di comprare. Occorre occhio ed esperienza e tastare dove si puo' le monete con mano, ma è vero che ci sono in giro delle belle occasioni con monete valide svendute qui e là a frazioni dei loro realizzi di 10 anni fa (soprattutto nei casi di collezionisti deceduti ed eredi privi di conoscenza del mercato). L'eccezionale continua a vedersi sempre meno ma è vero che tra tanto ciarpame in vendita è presente anche materiale valido venduto sotto costo. Alcuni commercianti vecchi lupi di mare se ne sono accorti ed ultimamente si son messi a "fare fieno" per il loro stock in molte aste internazionali.

C'è un altro dato...

poichè la crisi sembra essere alle spalle nel mondo e anche in italia la gente sembra averla digerita o metabolizzata...è altamente probabile che le belle monete (cioè quelle super...) verranno nuovamente tesaurizzate e se ne vedranno sempre meno in giro. Infatti negli ultimi anni complice la crisi economica internazionale si sono viste belle collezioni nelle aste e anche singole belle monete in vendita. Oggi, che il pericolo sembra essere cessato...la spinta a cedere belle cose per realizzare cash a difesa della crisi quasi sicuramente verrà meno.

Per conseguenza ed in crisi di astinenza i collezionisti dovrebbero riposizionarsi su conservazioni umane: lo spl, il q.spl e anche il buon BB dovrebbero tornare di moda anche perchè oggi costano finalmente poco, relativamente ai prezzi anche di 15...10 anni fa', prima che iniziasse una lenta ma inesorabile discesa delle stime e delle quotazioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao,la mia risposta al titolo della discussione è :SI

Forse vi sono più collezionisti di monete antiche(perché hanno "più storia")che di monete medievali e rinascimentali 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, Ras al ghul dice:

ciao,la mia risposta al titolo della discussione è :SI

Concordo, anche se c'è stata una certa selezione.

 

3 ore fa, Ras al ghul dice:

Forse vi sono più collezionisti di monete antiche(perché hanno "più storia")che di monete medievali e rinascimentali

Non credo che sia questa la motivazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, dearitio dice:

Concordo, anche se c'è stata una certa selezione.

 

Non credo che sia questa la motivazione.

Dea....dacci un tuo compiuto parere....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come avevo accennato in altra discussione, in questi periodi è mancata la "terra di mezzo" cioè gli acquisti di un certo ceto sociale.

Negli anni 80 e 90, tutto quello che adesso è considerata passione, veniva vista come forma di investimento.

La corsa agli acquisti ha fatto si che i pezzi pregiati erano irraggiungibili adesso come allora e quelli che ci si potava permettere avessero dei prezzi "gonfiati" dalla richiesta e non dall'effettivo valore.

Nel periodo di vacche magre come ci ritroviamo, il mercato è pieno di materiali ( quadri, ceramiche, monete, francobolli ecc.ecc) che la gente ha svenduto.

Questo ha fatto crollare sia i prezzi che l'interesse.

La collezione credo sia soggettiva e ahimè talvolta influenzata da cattivi consigli.

Lo sbaglio maggiore che possa fare il collezionista è quello di NON avere le idee chiare e voglia di imparare.

Senza queste due cose basilari si rischia di andare fuori strada.

Concludo con una domanda che è figlia del nostro tempo:

Secondo voi ,il fatto che molti negozi compro oro, in voga per 2-3 anni, abbiano chiuso i battenti, che sintomo è?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, dearitio dice:

Secondo voi ,il fatto che molti negozi compro oro, in voga per 2-3 anni, abbiano chiuso i battenti, che sintomo è?

Che, probabilmente, la fase acuta della "lunga crisi" è in via di conclusione ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, zeccadibronzo dice:

Che, probabilmente, la fase acuta della "lunga crisi" è in via di conclusione ...

Io @zeccadibronzo sono più pessimista.

Credo che molte famiglie non hanno più niente da vendere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
39 minuti fa, dearitio dice:

Credo che molte famiglie non hanno più niente da vendere.

Oppure che non ci sia più " necessità di vendere "..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve amici...

bella la discussione.

Non ci sono certezze, ci sono delle probabilità e ognuno vede le cose a suo modo, lo sappiamo tutti.

Per quanto riguarda gli anni dal 1980...purtroppo il lievitare dei prezzi non è addebitabile ai collezionisti, quanto ai commercianti o ai trafficanti che sulla passione dei numismatici hanno picchiato duro e con ingordigia. Che poi i collezionisti abbiano avallato la crescita senza opporsi...sono d'accordo. Non era un investimento, almeno per le monete, piuttosto, insisto sulla  passione. Oggi tutti le monete mezze o a 2/3...cioè dal BB al q.spl. sono crollate perchè, appunto, come dice Dea...la classe che le acquisiva non c'è più. Almeno al momento.  Se tutta la gente che comprava il BB+ e il q.spl. da 500.000 lire fino ai 3 milioni...avesse comprato belle monete anche al doppio e più...negli ultimi anni avrebbe potuto avere delle soddisfazioni anche cospicue. Cosa significa? Che mediamente gli italiani sono un po' strani...credono di essere astuti, invece fuori dalla quotidianità spicciola...non lo sono affatto. Manca la preparazione, il coraggio, la visione oltre il naso...il progetto, la capacità di analizzare e valutare in modo appropriato il mercato. Un esempio? L'italiano compra quando comprano tutti...favorisce il formarsi di bolle tutte italiane...poi, quando tutti vendono...vende. Vedi  gli immobili...o, come dice Dea...l'antiquariato, anche di qualche pregio dove, con prezzi in costante salita...tutti a comprare credendo nell'investimento oltre che nel piacere di possedere begli oggetti e appartamenti belli o da reddito.

Un bel capolavoro!  Come se ne esce....? Non saprei dirlo con esattezza...ma se pure se ne uscisse...sarebbe un miracolo.

Speriamo in bene...ma per l'antiquariato e per il mattone la vedo dura. Forse le monete reagiranno prima. Il che è tutto dire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La moneta è come Shrek, unica nel suo genere. Chi ne subisce il fascino lo subisce per sempre...

Arka

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora