Piakos

CLEMENTE XI UN OBELISCO FDC?

Recommended Posts

tante volte abbiamo evidenziato che le monete papali, specialmente le piastre e i relativi sottomultipli dalla fine del 1600 in poi, non sembrano essere apprezzate come sino a qualche anno fa'.

Ciò a meno trattasi di esemplari in grande conservazione...

proviamo qui a esemplificare qualcosa che possa dare un'idea di tale stato ottimale

5a761b6c435d1_piastrapantheoon.png.ccdb932840f11b19f22d6fc2ed188f6f.png5a761b761b41a_piastrapantheon2.png.ac12bbf28bb2e7b01f5107403b906b8d.png

Che dire?

Trattasi della fontanaa e dell'oblisco che si trovano a Roma nella piazza del Pantheon, la fontana fu voluta dal pontefice a maggiore ornamento di uno dei contesti più affascinanti di Roma.

La moneta in post è molto ben conservata...che grading potremmo attribuire?

Siamo nel FdC e dintorni? @Giov60

Share this post


Link to post
Share on other sites

Magnifico esemplare veramente bello!

Non altrettanto si può dire della foto, a risoluzione troppo bassa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Giov60 dice:

Magnifico esemplare veramente bello!

Non altrettanto si può dire della foto, a risoluzione troppo bassa.

Figurati con la foto...:5_smiley:

Io resto dell'idea che la conservazione delle papali belle...sia sottovalutata in alcuni casi. A mio modesto ma convinto parere vi sono esemplari che, in assenza di evidente circolazione, scontano troppo qualche acciaccatura, qualche defoliazione, qualche patina originale che attenua e non fa risaltare adeguatamente il metallo,,,qualche incertezza di conio o di rullo...e cose analoghe. Cioè...le papali non sono per tutti, perchè non tutti sono in grado di valutarle adeguatamente e coerentemente.

Sarei pronto a un simposio, contafili 20X in mano...fino al bioculare...per disquisire de visu.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora Renzo non puoi escludere il forum da questa analisi >:D

Fai una video presentazione della moneta  e caricala ... non fare il timido

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Admin dice:

Allora Renzo non puoi escludere il forum da questa analisi >:D

Fai una video presentazione della moneta  e caricala ... non fare il timido

Ma quale timido! :5_smiley: ma devo avere valida sponda e competente interlocutore.

Se @Giov60 è disponibile...in settimana inizio!

:14_relaxed:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, Giov60 dice:

Disponibile e ... invidioso.

uuuhhhhh!

Parbleu!

Repetita iuvant...

Io resto dell'idea che il grading delle papali nelle cons.ni superiori...sia sottovalutato in alcuni casi. A mio modesto ma convinto parere vi sono esemplari che, in assenza di evidente circolazione, scontano troppo qualche acciaccatura, qualche defoliazione, qualche patina originale che attenua e non fa risaltare adeguatamente il metallo...qualche incertezza di conio o di rullo...e cose analoghe. Cioè...le papali non sono per tutti, perchè non tutti sono in grado di valutarle adeguatamente e coerentemente.

Non è assolutamente possibile valutare le monete pontificie ALLA STREGUA DELLE MONETE OTTOCENTESCHE  o, peggio/meglio...alla stregua di V.E.III, e questo per fatto prettamente tecnico attinente al metallo e alla produzione.

Anzi...a dirla fuori dai denti, come diceva Paleologo (moderatore e vice admin di LM ora ritiratosi) ci sono monete papali che mostrano minori segni e segnetti e sbreghetti di monete del regno e di V.E. III che vengono valutate FdC...o, addirittura FdC assoluto e cose del genere. Mentre le pontificie vengono valutate migliore di spl. al massimo.

C'è qualche quadra che non cosa...:2_grimacing:

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Piakos Azzardo un'ipotesi da osservatore esterno (intendo esterno alle due collezioni: papali e VE III). 

Le papali pur essendo estremamente interessanti e piacevolissime - in certi casi dei veri e propri capolavori -  costituiscono però una raccolta "di nicchia", con un numero di appassionati abbastanza limitato.

Al contrario la platea degli amanti della monetazione di "Sciaboletta" è estremamente diffusa, così come alto, rispetto alle altre,  è il numero delle monete coniate. Essendo quindi in molti casi l'offerta superiore alla domanda, la si rende più appetibile - ed economicamente più redditizia - giocando sul grading.

Share this post


Link to post
Share on other sites
45 minuti fa, Lugiannoni dice:

@Piakos Azzardo un'ipotesi da osservatore esterno (intendo esterno alle due collezioni: papali e VE III). 

Le papali pur essendo estremamente interessanti e piacevolissime - in certi casi dei veri e propri capolavori -  costituiscono però una raccolta "di nicchia", con un numero di appassionati abbastanza limitato.

Al contrario la platea degli amanti della monetazione di "Sciaboletta" è estremamente diffusa, così come alto, rispetto alle altre,  è il numero delle monete coniate. Essendo quindi in molti casi l'offerta superiore alla domanda, la si rende più appetibile - ed economicamente più redditizia - giocando sul grading.

Le papali sono collezionate a livello internazionale, checchè ne dica la monetazione di Pippetto.

Il problema delle pontificie è che i relativi collezionisti, non esigui, hanno sempre avuto il braccino corto, a meno non ci si trovi in presenza di pezzi fascinosi e/o eccezionalmente conservati...allora si aprono i portafoglio ad organetto...molto più che per Re Pippetto.

:10_wink:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Renzo mi potresti dire l'indice di rarità e il range di valore nelle condizioni pari a quella in foto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La rarità in questa conservazione sale ad R4. Io in venti anni ho visto solo questa in q.FdC/FdC. Dicamo un MS64 "amerecano" a voler essere sveri. Mi dicono che ne passò un'altra negli anni 1990 che è finita nella collezione privata di un noto commerciante e specialista. Poi...sicuramente nelle collezioni qualche altra cosa ci sarà...

Per il valore...torna il fatto che i papalisti spesso hanno il braccino corto...e non è un appunto! E' una constatazione.

Un pezzo così in un'asta di livello potrebbe collocarsi sui 5.000/6.000...

sentiamo @Giov60 che è più esperto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 24/2/2018 at 23:01, Piakos dice:

Le papali sono collezionate a livello internazionale, checchè ne dica la monetazione di Pippetto.

Il problema delle pontificie è che i relativi collezionisti, non esigui, hanno sempre avuto il braccino corto, a meno non ci si trovi in presenza di pezzi fascinosi e/o eccezionalmente conservati...allora si aprono i portafoglio ad organetto...molto più che per Re Pippetto.

:10_wink:

 

Quoto e straquoto. Cmq il pezzo da te postato, a vederla in foto, è FDC. Una meraviglia

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro Renzo,

la moneta  sembra eccezionale. Però le foto sono a bassissima definizione e non è possibile dir nulla di serio.

Si tratta di una piastra almeno R2, particolarmente coreografica. La stima è condivisibile per un vero qFDC (il realizzo dipende da molte variabili). Un esemplare molto bello e simile a questo per patina, definito SPL+, fu esitato in asta Nomisma 34 e nuovamente in Nomisma 49 (del 2014) andando invenduto (Stima € 6.000). Ricordo di averlo ammirato ma considerato la stima sopra le righe, come in effetti fu.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest zeccadibronzo

Ma,e scusate l'ignoranza,quel "rosso" che si nota ad ore 13 riguarda un processo di ossidazione? oppure sono particelle di velluto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Giov60 dice:

Caro Renzo,

la moneta  sembra eccezionale. Però le foto sono a bassissima definizione e non è possibile dir nulla di serio.

Si tratta di una piastra almeno R2, particolarmente coreografica. La stima è condivisibile per un vero qFDC (il realizzo dipende da molte variabili). Un esemplare molto bello e simile a questo per patina, definito SPL+, fu esitato in asta Nomisma 34 e nuovamente in Nomisma 49 (del 2014) andando invenduto (Stima € 6.000). Ricordo di averlo ammirato ma considerato la stima sopra le righe, come in effetti fu.

M'beh...il problema è sempre il solito: in alcune aste la stima è il capolinea...mezza battuta in più o in meno.

Diverso se una piastra di questa tipologia conservativa (e coreografica) dovesse partire  da 4.000 o, più scaltramente, da 3.500. In adeguata sede...potrebbe arrivare a superare anche i 6.000 di qualcosina.

La numismatica è terribile...variabili e situazioni misteriche, più semplicemente potremmo concludere che è difficile. :10_wink:

Resta però il discorso di fondo che ho cercato di tessere in questa sezione, anche aprendo una discussione ad hoc: insisto che il grading delle pontificie, segnatamente delle piastre,  delle mezze e dei testoni...non venga correttamente valutato sia nelle stime che nel grading. Questo perchè il numismatico professionale italiano parte dalla scuola delle moderne (anche per influsso inconscio)...specificamente si parte da V.E. III...dove quasi tutti si sono formati. Cosa assolutamente fuori luogo e non corretta tecnicamente nell'argomento.

 

@zeccadibronzo si...non è un problema tecnico. Almeno non mi sembra...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 26/2/2018 at 22:06, Piakos dice:

 

Resta però il discorso di fondo che ho cercato di tessere in questa sezione, anche aprendo una discussione ad hoc: insisto che il grading delle pontificie, segnatamente delle piastre,  delle mezze e dei testoni...non venga correttamente valutato sia nelle stime che nel grading. 

 

 

@Piakos Permettimi un suggerimento "tecnico" che renderebbe, a mio avviso, la discussione un po' meno ristretta ai "fanatici" delle pur bellissime papali.

L'idea potrebbe  essere quella di  postare una serie di monete riportando il grading, la rarità ed il prezzo indicati dalla casa d'aste e su questo aprire la discussione.

Se pole fa?😀

Share this post


Link to post
Share on other sites

La moneta in topic proviene da una trattativa privata...manca la scheda.

E' stata negoziata  come moneta eccezionale per il tipo...poi Fdc o qFdCc...vai a vedere...resta il fatto che già questa qualita nelle piastre papali non è reperibile...se ne vede una ogni tanto..e nemmeno...alcune non si vedono mai.

Credo sia opportuno precisare una cosa...

le monete in grande conservazione non sono una colpa o una eccentricità per ricconi o quanto altro...e sono sicuramente un buon deposito di danaro.

E' evidente che in tutte le cose la bellezza e la conservazione ha un fascino ed un appeal che consente di godere completamente degli oggetti per come sono stati prodotti. Che però in numismatica costano molto...non credo possa essere una penalizzazione. Le cose belle e godibili nella loro integrità...dovrebbero essere la normalità...come disse Cecco:

...e vecchie e laide lasserei altrui....

😀

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Piakos unisco alcune piastre  dall'asta NAC 114 in corso. C ifaresti una tua breve lectio magistralis  a commento (grading, stima, ecc.)?327.thumb.jpg.1d88729472df885f5959ab4a5ac6be5f.jpg

Roma Innocenzo XI (Benedetto Odescalchi), 1676-1689. Piastra anno I, AR 31,94 g. INNOCEN XI PONT MAX AN I Busto a d. con camauro e stola ornata da imprese araldiche; sotto, I HAMERANVS F (Giovanni Hamerani, incisore). Rv. SANCTVS – MATTHÆVS APOST San Matteo nimbato, seduto sulle nubi con penna e Vangelo, volge lo sguardo verso un Angelo alle sue spalle. Sotto, armetta Corsi. Muntoni 42. Berman 2092. q.Spl / Spl

Estimate: 600 EUR   |   Starting price: 480 EUR

331.thumb.jpg.48bb6ab9624badb98b8745021f4a63d9.jpg

Roma Innocenzo XII (Antonio Pignatelli), 1691-1700. Piastra anno VIII/1699, AR 32,06 g. INNOCEN – XII PONT M A VIII Busto a d. con camauro e stola ornata; sotto, HAMERANVS F (Giovanni Hamerani, incisore). Rv. EGREDIATVR POPVLVS ET COLLIGAT La raccolta della manna; all’esergo, MDCIC e, sopra, a d., S V (Ferdinand de Saint Urbain, incisore). Muntoni 17. Berman 2226. Esemplare con fondi lucenti e in stato di conservazione eccezionale, migliore di Spl

Estimate: 2'000 EUR   |   Starting price: 1'600 EUR

 

332.thumb.jpg.3b287b4f7dc6d733e0eb21dd8eca563d.jpg

Roma Innocenzo XII (Antonio Pignatelli), 1691-1700. Piastra anno VIII/1699, AR 32,09 g. INNOCEN – XII PONT M A VIII Busto a d. con camauro e stola ornata; sotto, HAMERANVS F (Giovanni Hamerani, incisore). Rv. VENTI ET MARE OBEDIVNT EI Veduta del porto di Anzio; all’esergo, MD armetta D’Aste CIC. Muntoni 25. Berman 2232. Molto rara. Bella patina di medagliere e conservazione insolita per il tipo. Insignificante segnetto nel campo al dr., altrimenti Spl

Estimate: 4'000 EUR   |   Starting price: 3'200 EUR

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

SONO TRE BELLE PIASTRE...NESSUNA è ECCEZIONALE VERAMENTE...SI VEDE SEMPRE UN MINIMO DI USURA DA CIRCOLAZIONE...basta vedere il bordo in pelliccia del camauro per percepirlo.

In ogni caso:

la prima è uno SPL: ed è difficilissima da trovare in q.FdC....e il prezzo proposto è veramente conveniente...a dimostrazione di quanto queste piastre ormai siano scese nel gradimento dei numismatici. Sette anni fa' una piastra come questa con San matteo al rov. sarebbe stata venduta tranquillamente a 2.000 euro. Credo che ormai il naufragio economico della classe media in Italia e il mancato ricambio rispetto ai collezionisti che hanno smesso...porti al deprezzamento.

 

LE ALTRE DUE SONO SICURAMENTE APPETIBILI E DOVREBBERO TROVARE UN ASSORBIMENTO IN RAGIONE DELLA BUONA QUALITA' ...ma non mi stupirei se non fosse così...per le ragioni appena dette.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nonostante queste ultime foto siano un po scure e la risoluzione non aiuti, sono lontane anni luce dalla prima proposta nel topic (che devo dire mi piacerebbe molto fotografare per mettere in risalto la brillantezza del metallo e la sua patina).
L'ultima ha anche dei problemi nella pasta metallica, problema accentuato anche dai conii a rullo.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stupendi esemplari, tutti e tre, anche se il primo rimane ancora sottostimato come prezzo. Purtroppo la pesante recessione distrugge il collezionismo puro. Per quello venale...è il momento giusto per fare affari.

Carlo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.