Recommended Posts

33 minuti fa, tinianum dice:

credo che questo illustri più che abbondantemente lo spessore culturale dell’interlocutore e il suo ego

Lo spessore culturale del suo interlocutore è più che accreditato nel mondo numismatico e non solo , riguardo all'ego credo che spetti ai lettori farsi una propria personale idea su chi abbia dimostrato più "saccenza" il luogo di "competenza".

Ciò premesso, poiché qui siamo abituati ad interloquire in modo amichevole, anche e soprattutto nelle discussioni dove non si condividono le idee altrui, ritengo opportuno ricordare che chi non è in grado o non vuole rispettare questo "modo di relazionarsi"  può liberamente scrivere di numismatica altrove. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poichè il mio invito a moderare I toni non è stato ascoltato, ho dovuto oscurare i messaggi successivi ad esso.

Ribadisco l'invito a parlare di numismatica in toni più sereni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Admin dice:

Poichè il mio invito a moderare I toni non è stato ascoltato, ho dovuto oscurare i messaggi successivi ad esso.

Ribadisco l'invito a parlare di numismatica in toni più sereni.

Ma potete anche continuare a giocare da soli nel vostro cortiletto per quel che mi riguarda....così nessuno vi contraddice. 

Divertitevi...,ciaone. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi spiace di essere stata la causa indiretta di tutto quanto sopra.

Voglio solo precisare alcune cose.

Non temo affatto la dialettica anche aspra avendo fatto per decenni attività politico-amministrativa ma è chiaro che una discussione ha un senso ed un significato se risponde al classico schema: tesi - antitesi - sintesi; ma questo presuppone in entrambi i dialoganti la volontà di capire e cogliere gli argomenti  dell'altro. Se però  uno dei due abbia l è convinto di essere il detentore unico della VERITA', allora lo schema salta.

Poichè sin da quando ho aperto la discussione mi sono posto in posizione dubitativa, cercando insieme ad altri amici risposte convincenti per cercare di chiarire, prima di tutto a me stesso, un problema per il quale non ho tuttora una spiegazione convincente non credo proprio io di essere il "talebano" proprietario della Vera Fede.

Tuttavia, visto che sono più interessato ad una spiegazione valida che non ad avere a tutti i costi ragione, dico che sono sin d'ora disponibile a verificare assieme a lui, , le varie ipotesi e non ha problemi a dargli ragione qualora si possa dimostrare  la bontà delle sue opinioni sperimentalmente, a sostegno delle quali non possono certo bastare dei ragionamenti che somigliano molto a delle vere supercazzole (ecco il perchè del mio richiamo finale al conte Mascetti!).

Tralascio ogni commento sulle offese personali rivoltemi dal sig. Alessandro, rimandando a Dante, Inferno, canto III, verso 51.

P.S. 

Non sono laureato in statistica.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Lugiannoni dice:

Mi spiace di essere stata la causa indiretta di tutto quanto sopra.

Voglio solo precisare alcune cose.

Non temo affatto la dialettica anche aspra avendo fatto per decenni attività politico-amministrativa ma è chiaro che una discussione ha un senso ed un significato se risponde al classico schema: tesi - antitesi - sintesi; ma questo presuppone in entrambi i dialoganti la volontà di capire e cogliere gli argomenti  dell'altro. Se però  uno dei due abbia l è convinto di essere il detentore unico della VERITA', allora lo schema salta.

Poichè sin da quando ho aperto la discussione mi sono posto in posizione dubitativa, cercando insieme ad altri amici risposte convincenti per cercare di chiarire, prima di tutto a me stesso, un problema per il quale non ho tuttora una spiegazione convincente non credo proprio io di essere il "talebano" proprietario della Vera Fede.

Tuttavia, visto che sono più interessato ad una spiegazione valida che non ad avere a tutti i costi ragione, dico che sono sin d'ora disponibile a verificare assieme a lui, , le varie ipotesi e non ha problemi a dargli ragione qualora si possa dimostrare  la bontà delle sue opinioni sperimentalmente, a sostegno delle quali non possono certo bastare dei ragionamenti che somigliano molto a delle vere supercazzole (ecco il perchè del mio richiamo finale al conte Mascetti!).

Tralascio ogni commento sulle offese personali rivoltemi dal sig. Alessandro, rimandando a Dante, Inferno, canto III, verso 51.

P.S. 

Non sono laureato in statistica.

Pensa....e io che invece pensavo l’esatta cosa di lei...però vede, a differenza di lei, non ho tutto questo tempo da buttare via a lavare la testa al proverbiale asino... quindi, quando ne ha voglia, si rilegga quel che ho scritto e se lo immagini o se lo disegni....o trovi qualcuno che lo faccia al posto suo. io la mia l’ho detta e di fare la vox clamantis non ho tempo e voglia. 

Come detto sopra, continuate a giocare nel vostro cortiletto in cui nessuno vi confuta. Io mi ritiro nei misi spazi. 

Aurevoire 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Lugiannoni dice:

Mi spiace che non si voglia lavare la testa, ma tant'è. 

 

Se non mi sbaglio lei dovrebbe essere calvo allora. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.