Recommended Posts

ciao Pietro,

per il PR con manca intendo che non riporta SICIL,

al  n.148 riporta per il D idem n. 145 SICI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, zeccadibronzo dice:

Attendo con molto interesse e curiosità questa nuova pubblicazione in quanto,credo,ci sia bisogno di nuova "linfa" dopo anni di sostanziale immobilità...

E'....si, ecco perchè mi sono preso l'impegno, molto da rivedere.....che poi è stato rivisitato dal sottoscritto, ... e moltissime novità; non è solo un catalogo, ma un Manuale vero e proprio dove leggendolo attentamente, chiunque capirà i motivi di determinate coniazioni rimaste irrisolte anche nel passato. Non osserverete solo alcune, oppure determinate monete,.....ma tutte le monete del periodo preso in considerazione...all'incirca più di 1000 monete. Tra queste almeno un centinaio, che fin d'ora, si sono osservate solo in B/N e/o con disegni.

A presto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, realino santone dice:

PR scan.jpeg

Ti ripeto Realino...non è così: nel PR scrivendo in questo modo è ovvio che sembrano tutti con SICI......anche il MIR lascia intendere che l'unica variante sia nel 1790, dove troviamo sia SICI che SICIL. Ma per fugare ogni dubbio, ecco cosa c'è e che riporterò nel mio lavoro:

Con SICI > 1788 - 1789 -1790 con inclusa la variante senza valore nell'88 (R5)

Con SICIL > 1790 - 1791 - 1792; il 91 porta con se una variante estremamente rara con FERDINAN : (doppio punto) - il 92 ha due differenti posizioni nella data..che può essere congiunta oppure disunita.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Infatti quello intendevo,

se uno legge solo il PR senza il CNI

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Neapolis dice:

il 91 porta con se una variante estremamente rara con FERDINAN : (doppio punto)

Porta anche la variante in oggetto allora,quella senza punti...😁😎

 

1 ora fa, Neapolis dice:

Manuale vero e proprio dove leggendolo attentamente, chiunque capirà i motivi di determinate coniazioni rimaste irrisolte anche nel passato. Non osserverete solo alcune, oppure determinate monete,.....ma tutte le monete del periodo preso in considerazione...all'incirca più di 1000 monete. Tra queste almeno un centinaio, che fin d'ora, si sono osservate solo in B/N e/o con disegni.

Si preannuncia un grande lavoro allora...

Sarà in vendita da Giugno ?(post Veronafil,se ho capito bene)

Modificato da zeccadibronzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Neapolis dice:

E'....si, ecco perchè mi sono preso l'impegno, molto da rivedere.....che poi è stato rivisitato dal sottoscritto, ... e moltissime novità; non è solo un catalogo, ma un Manuale vero e proprio dove leggendolo attentamente, chiunque capirà i motivi di determinate coniazioni rimaste irrisolte anche nel passato. Non osserverete solo alcune, oppure determinate monete,.....ma tutte le monete del periodo preso in considerazione...all'incirca più di 1000 monete. Tra queste almeno un centinaio, che fin d'ora, si sono osservate solo in B/N e/o con disegni.

A presto.

L'uscita dalle stampe di questa meritoria opera di Pietro Magliocca sarà un evento. Pietro è uno dei maggiori studiosi del settore, un appassionato certosino e colto delle monete di Napoli. Non si potrà non avere in casa la sua pubblicazione che unirà tre aspetti:

- praticità e pronta catalogazione;

- approfondimento,

- valori.

Unire queste caratteristiche non è facile ed infatti non conosco manuali aggiornati che possano dare tali contributi, anche per monetazioni diverse dalla napoletana.

In poche parole...la numismatica di Napoli sarà più facile e più stimolante da collezionare.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, zeccadibronzo dice:

Porta anche la variante in oggetto allora,quella senza punti...😁😎

 

Si preannuncia un grande lavoro allora...

Sarà in vendita da Giugno ?(post Veronafil,se ho capito bene)

Ci sono ... varianti...e altri tipi di varianti; il concetto che ho messo sotto la lente è: quali sono volontarie....e quali involontarie ? E' difficile affermarlo con certezza documentata, perchè generate in segretezza...... (quindi appare ovvio che di documenti schiaccianti nemmeno l'ombra) ma alcune di esse sono state fabbricate con l'intenzionalità dell'incisore...e sono proprio queste che vanno selezionate ed isolate.....

Un contesto storico, avvicendamenti nei locali della zecca e quant'altro evento .... credo, da modesto studioso di questa monetazione, può accostare la moneta alla volontarietà di generare un segno di riconoscimento su determinate coniazioni. Il discorso è un pò lungo....ma questo è l'antipasto di alcune cose che ho scritto...e di monete che ho isolato.

Il libro, spero bene, inizierà ad essere distribuito al prossimo Veronafil di maggio. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, zeccadibronzo dice:

Porta anche la variante in oggetto allora,quella senza punti...😁😎

Su questo punto stavo scherzando..

 

42 minuti fa, Neapolis dice:

Ci sono ... varianti...e altri tipi di varianti; il concetto che ho messo sotto la lente è: quali sono volontarie....e quali involontarie ? E' difficile affermarlo con certezza documentata, perchè generate in segretezza...... (quindi appare ovvio che di documenti schiaccianti nemmeno l'ombra) ma alcune di esse sono state fabbricate con l'intenzionalità dell'incisore...e sono proprio queste che vanno selezionate ed isolate.....

Mentre questo punto è molto più serio e complesso...Devo ammettere che quello che scrive il De Sopo,sulla classificazione delle varianti,ha rappresentato per me un ottimo punto di partenza per comprendere alcune dinamiche e,spero di completare questo percorso con i tuoi scritti. 

Grazie ancora per i tuoi interventi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Piakos dice:

L'uscita dalle stampe di questa meritoria opera di Pietro Magliocca sarà un evento. Pietro è uno dei maggiori studiosi del settore, un appassionato certosino e colto delle monete di Napoli. Non si potrà non avere in casa la sua pubblicazione che unirà tre aspetti:

- praticità e pronta catalogazione;

- approfondimento,

- valori.

Unire queste caratteristiche non è facile ed infatti non conosco manuali aggiornati che possano dare tali contributi, anche per monetazioni diverse dalla napoletana.

In poche parole...la numismatica di Napoli sarà più facile e più stimolante da collezionare.

 

 

Una precisazione...fuori dall'ipotesi di una pronta e completa consultazione, come offrirà  il prossimo manuale di Pietro, per andare a fondo nella cultuia numismatica anche di napoli, come per tutte le zecche, ovviamente si dovrà completare il quadro con altre adeguate pubblicazioni...che Pietro in futuro estenderà...come anche sta provvedendo il nostro @realino santone, in un articolato studio su napoli, di cui un tomo è stato evidenziato in questa sezione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

.... questo è un esempio di quelle che intendo varianti "volute" ..... se ci sono due punti : ..... è perchè c'è li hanno messi !!

393.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...anche qui > 

384a.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora