Recommended Posts

16 minuti fa, zeccadibronzo dice:

In verità ci sarebbe anche un R7😁..e non parlo certo della Mazda con motore Wankel.

 

Ripeto ma modifico: poveri voi...

:10_wink::14_relaxed:

Share this post


Link to post
Share on other sites

:6_smile:

6 minuti fa, zeccadibronzo dice:

voi chi?

Voi tutti..io ormai ho fatto quel che dovevo fare.

:14_relaxed: :6_smile:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest zeccadibronzo
3 minuti fa, Piakos dice:

Voi tutti..io ormai ho fatto quel che dovevo fare.

:14_relaxed: :6_smile:

Per un attimo ho pensato questo;

"nel I sec. d.C., si comincia a dare del "voi" agli imperatori che parlano con il "noi" (il cosiddetto noi di maestà)."😎😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, zeccadibronzo dice:

Per un attimo ho pensato questo;

"nel I sec. d.C., si comincia a dare del "voi" agli imperatori che parlano con il "noi" (il cosiddetto noi di maestà)."😎😉

Voi...noi...oggi n'te se fila nessuno!

:14_relaxed:

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 ore fa, zeccadibronzo dice:

In verità ci sarebbe anche un R7😁..e non parlo certo della Mazda con motore Wankel.

 

Assurdo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 20/3/2018 at 17:26, Piakos dice:

Ad esempio: a Napoli, la piastra con la Fecunditas al rovescio e al diritto i busti accollati di Ferdinado di Borbone e M.Carolina d'Austri. Non è comune...ma non è rara...ma è R4 /R5 in grande conservazione.

59fdc3b25476c_fecunditas.jpg.511a2f2a7eb385ab54bbbaaf30159fff.jpg

Che dici Riccardo? E' corretto?

 

Il 21/3/2018 at 08:57, Riccardo Paolucci dice:

Correttissimo

E' tutto qui! La rarità oggettiva fa letteratura; la conservazione assoluta la esalta ..e fa prezzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 15/3/2018 at 14:59, Piakos dice:

Salve e buona Numismatica.

:14_relaxed:

le monete che possono affascinare sono purtroppo molte...non basterebbe una vita per trovarle tutte e ci vorrebbe un tesoro per comprarle tutte.

Segnalo per questa sezione un grosso di sei denari in nome di Federico II per Bergamo:

3805320l.jpg

dove, oltre alla storia (Federico II imperatore in Italia tra comuni ghibellini e guelfi...fino al carroccio...) è di interesse l'immagine delle architetture medievali che dovrebbero rappresentare un monumento cittadino...

@Riccardo Paolucci e @andreakeber potrebbero parlarcene...anche riguardo alla effettiva rarità.

idem per questo Grosso per Como...con lo stesso imperatore...

3805328l.jpg

pezzo che in una prossima asta Varesi viene indicato di grande rarità.

Ci chiediamo:

-  R4 è una rarità sostenibile

-  8.500 è una stima di partenza o una somma che con i diritti è arrivata alla fine? Salvo amatori...

- TRATTASI DI MONETA CON EFFETTIVA VALENZA INTERNAZIONALE (TANTO PER CAPIRE L'INCIDENZA DELLE MONETE ITALIANE NEL MNONDO...) o resta principalmente legata al nostro mercato?

@Riccardo Paolucci caro Riccardo anche con le monete non si finisce mai di imparare...dacci cortesi e dotti lumi.

:14_relaxed:

 

 

Anche se non spetterebbe a me, diretto interessato, dare un apporto alla discussione, vedo che la stessa non procede, quindi....dico la mia

1) A mio avviso il grado di rarità è coerente; a voler essere rigorosi, viste anche alcune recenti apparizioni in asta, potremmo definirla R3, ma non certo di meno

2) La base d'asta è stata ampiamente superata in sede d'asta: il pezzo ha realizzato 15.000 Euro. Ciascuno poi giudicherà con il proprio metro se la moneta sia stata strapagata o se vale ogni cent

3) il personaggio, Federico II, fa sì che le sue monete siano apprezzate in tutto il mondo e difatti, delle 5 persone che si sono litigate il grosso di Como, 2 erano estere

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 16/3/2018 at 06:33, Riccardo Paolucci dice:

Ah carissimo, c'è poco da illuminare. Il Grosso di Como è effettivamente di grande rarità ed ho paura che soprattutto all'estero lo guardino con cupidigia così innamorati di Federico II specie in Germania. Vorrei sbagliarmi ma credo che supererà i 10,000 €. Il Grosso di Bergamo è raro ma molto meno, ogni tanto se ne vede uno. Fosse il Grosso da 8 denari allora si che ci sarebbe da divertirsi, purtroppo è solo da 6 denari.

In data non sospetta dicevo questo ed infatti l'amico Alberto ci conferma che ha realizzato 15,000 €. Fortunato chi l'ha comperato. Mi piacerebbe sapere se è rimasto in Italia o no...

Edited by Riccardo Paolucci

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.