Recommended Posts

Guest

image.png.85404f20220abb1350a5d95d6d79a696.png

Marin Faliero, 1354-1355. Soldino (collezione A.K.), 0,43g. - 12mm
D/ + MARIN' FAL – EDRO DVX Il doge genuflesso a s., regge il vessillo con entrambe le mani.
R/ + S MARCVS VENETI Leone nimbato a s. con vessillo, a s., M gotica (massaro sconosciuto).
Keber 334 

image.png.cd0772bf40c8e2ec434bf13eb7cf4637.pngimage.png.7759ac28c5ab0845a877ce9be9e562a3.png

Ritratto di Marino Falier tratto da una miniata del codice marciano della “Cronaca Veneta” del Caresini, sec. XIV. (Biblioteca Nazionale Marciana, Cod.It. VII, 770 , inv.7795)

Il 17 aprile 1355 Marino Falier, nominato doge l’anno prima, fu decapitato per alto tradimento, avendo cercato di instaurare una Signoria e farsi eleggere “principe di Venezia” eliminando tutta la nobiltà. Il cadavere, come si usava in questi casi, fu esposto al pubblico come ammonimento. Poi sepolto in una tomba senza nome. Il consiglio veneziano decretava anche la Damnatio memoriae e ogni cosa che possa ricordare la sua figura, fisica ed istituzionale, venne cancellata (ad esempio il famoso drappo nero nella sala di Palazzo Ducale).

image.png.a9b7bd51845a0c7c18eb9cec015e7e4f.pngimage.png.c6e5ef34da9e573b356dfefd1f33e2fb.png

Non vi sono ritratti sicuramente attendibili del doge Falier che ci possano aiutare a ricostruirne la sua reale fisionomia. Un'immargine la ritroviamo in una miniatura a mezza figura, contenuta in un codice marciano databile al 1383-1386, in cui si trova la cronaca di Rafaino Caresini, scritta in volgare. Questo ritratto, pur “addolcito” nei lineamenti ci presenta un uomo in là con l'età, infatti Falier era quasi ottantenne al momento dell'elezione.

image.png.8e10e82a21e49efd43c4b7ac5c142304.png

 

Monetazione:

image.png.cf99c8fa0b53c57878d313dd0b88ba28.png

image.png.903efc9368ca6f8a2798f81a8d895a3f.png

image.png.8fd5bf2ce207ae4e9bf07641b0e663ec.png

image.png.586507ea7afa56d240ca808a77621aa5.png

image.png.c64563d8f2cca0f86c7f66b208a9507f.png

image.png.a9167d861ccf885812c36f90b4b7274e.png

image.png.05762633022e7cc6237db22f45f0f1c3.png

image.png.0d140d4a7027acc6fc95b201718889fe.png

 

Edited by Guest

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di grande interesse storico e numismatico...Andrea.

Grande come sempre.

;D

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

E bravo il nostro Doge vegliardo.

Nonostante l'età è riuscito a fasi decapitare dopo poco più di 1 anno! 🙂

Sono notizie che, raccontate con la passione di cui solo i veri appassionati (scusate il gioco di parole) sono in grado sono in grado di esprimere, riescono a trasmettermi l'interesse per l'argomento, nonostante sia per me completamente sconosciuto.

Ti sono grato per aver condiviso questa perla della storia e della monetazione veneziana.

Ave!

Q.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
11 ore fa, Riccardo Paolucci dice:

Che il Soldino di Marin Faliero sia R2 mi fa sorridere...

Perchè? Poco, tanto? Nelle aste compare abbastanza e considerarlo R3 è eccessivo. Anche il numero di conii utilizati dai 2 (?) massari indica un intensa attività di zecca e a noi ne sono pervenuti ... Io non me la sento di attribuire una rarità maggiore ad una moneta che se inserita nel motore di ricerca di un noto sito di storico d'aste mi da 20 risultati! 😜e parliamo di un solo sito.....

Edited by Guest

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, andreakeber dice:

Perchè? Poco, tanto? Nelle aste compare abbastanza e considerarlo R3 è eccessivo. Anche il numero di conii utilizati dai 2 (?) massari indica un intensa attività di zecca e a noi ne sono pervenuti ... Io non me la sento di attribuire una rarità maggiore ad una moneta che se inserita nel motore di ricerca di un noto sito di storico d'aste mi da 20 risultati! 😜e parliamo di un solo sito.....

Infatti non ha una rarità maggiore, ma non è nemmeno rara, diciamo che è una moneta non comune. In 34 anni di attività me ne sono capitati fra le mani una trentina di pezzi e francamente attribuirgli un R2 mi sembra esagerato

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
1 ora fa, Riccardo Paolucci dice:

attribuirgli un R2 mi sembra esagerato

Direi che esageri, se mantieni questo termine di paragone allora la maggior parte delle monete italiane (e non solo veneziane) catalogate R per te dovrebbero diventare C....  Questa moneta viene ancora catalogata R3 dalla maggior parte delle case d'asta e di conseguenza dai collezionisti ...Io le ho dato R2 e mantengo la mia opinione (moneta rara di non facile reperimento sul mercato e con molta richiesta da parte dei collezionisti, il nome del doge comunque tende a calamitare maggiormente l'attenzione)

Edited by Guest

Share this post


Link to post
Share on other sites

Credimi che non esagero. C'è un altro post sul forum dove si parla delle rarità fittizie delle monete. Ti confermo che molte monete che sui cataloghi vengono date per rare sono monete comuni. Possiamo fare eccezioni sulle conservazioni perchè una data moneta in conservazione eccelsa può essere Rara ed in conservazione non eccelsa diventa comune. Di Soldini di Marin Faliero me ne sono passati una trentina fra le mani, poi dimmi chi sono ste Case d'Asta che gli mettono addirittura R3...boh. Se è per questo ci sono anche Case d'Asta che classificano le monete medioevali col Biaggi, ma francamente andrebbero radiate

Share this post


Link to post
Share on other sites
20 ore fa, andreakeber dice:

non sono d'accordo, ma spero amici come prima 😜

Ma quello senz'altro. La Numismatica è discussione, anche se poi come per quasi tutte cose della vita, ognuno rimane ancorato al proprio pensiero

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.