Recommended Posts

               Nel biennio 1848-49 a Venezia risorge il leone alato di San Marco, ricomparendo su tutte le monete, quasi a testimonianza della decisione dei veneziani di ricreare la Repubblica. La nuova Repubblica di San Marco richiamava nel nome l'antica Serenissima scomparsa mezzo secolo prima.

Tutte queste monete rappresentano in sostanza l'eroismo della città, assediata dagli Austro-Ungarici, che resistette per ben 16 mesi.

Vengono coniate monete in oro da 20 Lire, due tipi in argento da 5 Lire, ed una in bassa mistura da 15 centesimi che, assieme a quelle di rame da 5-3 ed1 centesimo, serviranno per il commercio al minuto.

 

               15 centesimi

E' una moneta di necessità e/o emergenza, al pari delle altre, coniata nella Venezia sotto assedio.

E' in bassa mistura e presenta molte variabili in peso ed in percentuale di metallo nobile. In teoria sarebbe dovuto essere leggermente meno di 1/3 la sua percentuale ma alcune ne hanno una concentrazione più alta e, si pensa, nell'ultimo periodo di coniazione, una percentuale molto più bassa (probabilmente dovuta a scarsezza di scorte di argento), anche se era stato stabilitito a priori una tolleranza dell' 85%. 

Anche il peso ha delle notevoli variabili, si passa da un minimo di 1,26g  fino a 1,88g, sempre per un diametro di 18mm.

Discreta la sua tiratura che, con circa 155 mila esemplari, ne fa una moneta abbastanza comune anche se in conservazioni elevatissime diventa più difficile reperirla.

Presenta un contorno liscio

Al D GOVERNO PROVVISORIO DI VENEZIA con leone nimbato ed alato a sinistra in basso Z.V. (segno della zecca di Venezia)

Al D CENTESIMI DI LIRA CORRENTE 1848 nel centro 15 racchiuso in cerchio perlinato.

Moneta emessa con Decreto del 2° Governo provvisorio di Venezia 10/12/1848

Il peso della moneta in foto, proveniente da collezione privata, è di di 1,33g

Carlo

 

DSCN0440.JPG

DSCN0441.JPG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 4/10/2018 at 17:39, carledo49 dice:

Discreta la sua tiratura che, con circa 155 mila esemplari, ne fa una moneta abbastanza comune

Altre tipologie monetali con questa tiratura verrebbero considerate leggermente più rare 🙄

Gli austriaci a seguito della riconquista di venezia lasciarono queste monete in circolazione invece di fonderle? In 16 mesi ritengo difficile che le monete si possano usurare molto [e ci dici che in ottimo stato sono difficilotte da trovare]. Inoltre parlare di usura nell'arco di 16 mesi non so se sia realistico dato che una frase simile suppone siano entrate in circolazione già i primissimi giorni della rivoluzione.

Interessante anche la tolleranza dell'85%, alcune dovevano praticamente avere quantità di argento insignificanti. Ho fatto una ricerca veloce: trovarle così belle e con l'argentatura superficiale ben visibile non pare affatto semplice: molte mostrano solo il rame o pochi tratti color argento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Andiamo per ordine:

54 minuti fa, Giuseppe Gugliandolo dice:

Altre tipologie monetali con questa tiratura verrebbero considerate leggermente più rare

                     Certamente si, ma dipende da quante ne sono state ritirate, disperse o sparite dalla circolazione per svariati motivi. A me risultano abbastanza facilmente reperibili, anche se, ripeto, l'altissima conservazione è sempre un discorso a parte.

58 minuti fa, Giuseppe Gugliandolo dice:

Gli austriaci a seguito della riconquista di venezia lasciarono queste monete in circolazione invece di fonderle? In 16 mesi ritengo difficile che le monete si possano usurare molto [e ci dici che in ottimo stato sono difficilotte da trovare]. Inoltre parlare di usura nell'arco di 16 mesi non so se sia realistico dato che una frase simile suppone siano entrate in circolazione già i primissimi giorni della rivoluzione.

                    Dalle scarne notizie che ho continuarono a circolare per qualche tempo in quanto piuttosto care ai Veneziani, utilizzandole nei piccoli commerci. Ma non saprei dirti per quanto tempo dopo la riconquista di Venezia. Non sono in possesso di documenti ufficiali, nè conosco il numero esatto delle monete ritirate.  Ritengo che moltissime siano state tesaurizzate magari prima che venissero ritirate. Sono monete di oltre 150 anni, per moltissime l'usura è pienamente giustificabile e le ultime coniate non saranno certamente quelle in FDC per la scarsa circolazione ufficiale di quell'anno.

Faccio un esempio stupido ma che rende un po' l'idea di come funzioni l'usura su monete che hanno circolato poco o nulla ma che sono datate. Monete quali 5 Lire dell'11 o le 5 Lire del 14 non hanno circolato. Dovrebbero essere tutte in FDC. Molte sono SPL, altre BB o anche meno. Poi ci sono le tesaurizzate (quelle in altissima conservazione o giù di li).

1 ora fa, Giuseppe Gugliandolo dice:

Interessante anche la tolleranza dell'85%, alcune dovevano praticamente avere quantità di argento insignificanti.

                    La quantità di argento è sempre stata scarsa e piuttosto approssimativa. Si era stabilito al momento della coniazione una tolleranza del'85% . In pratica se inizialmente la quantità di Ag era meno di un terzo del totale, una tolleranza del genere ha creato monete da essere quasi praticamente di rame, a fine periodo di coniazione per mancanza di metallo nobile. Lo si evince da numerose monete di color ambrato, piuttosto scure con patine simili al rame. L'oro e l'argento per la coniazione delle monete fu fornito dalla popolazione.

 

1 ora fa, Giuseppe Gugliandolo dice:

Ho fatto una ricerca veloce: trovarle così belle e con l'argentatura superficiale ben visibile non pare affatto semplice: molte mostrano solo il rame o pochi tratti color argento.

                    Ci sono, ci sono, credimi, non sono diffusissime ma si trovano e con prezzi non impossibili (al di sotto dei 100€).

La moneta postata era periziata qFDC. Purtroppo gli ingrandimenti fanno risaltare le pecche.

Carlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bellissima moneta,

Di questa tipologia mi piacerebbe mettere in collezione il 20 lire... la coppiola delle 5 lire l'ho messa (non ho fotografie pronte, ma il 5 lire secondo tipo è proprio forte, l'altro è un umano SPL).

ho pronte le foto dei miei 5 e 15 cent. non belli come quelli della presentazione del post...

0349_15C1848V.thumb.jpg.1983c8953d87869ec659006ca90dfe31.jpg

0366_5C1849V.thumb.jpg.9b4253f45659e4d7e89205ca7b035c14.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche i tre ramini sono bellissimi. Sono tutte monete di gran fascino seppur semplici, tenendo conto che erano pure di necessità.

Carlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora