Quintus

Fotografare le monete, attrezzatura, tecnica e consigli

Recommended Posts

M.... quasi come il mio! 🙂

Io uso luce mediamente diffusa e laterale, come qui, lascio la moneta staccata dallo sfondo per aver a fuoco solo lei ed avere uno stacco netto che mi aiuta a scontornare (se serve) anche se a volte lascio la sfondo.

Non capisco a cosa server il vetro diagonale tra moneta e fotocamera.

Chi lo vende e quanto costa?

Ave!

Q.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, Quintus dice:

Non capisco a cosa server il vetro diagonale tra moneta e fotocamera

Serve per la polarizzazione della luce, rende la foto più nitida. L'ho provato! A livello artigianale è difficile replicarlo, non si riesce a fissare la lastrina di vetro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quindi si tratta di un filtro di vetro polarizzato?

Per il fissarlo non ho problemi, ho un'intera officina con tanto di ufficio tecnico per il progettino da sfruttare...  🙂

Dovrei però sapere esattamente di quale filtro si tratta.

Faccio fare un "morsetto" di metallo che si attacca alla parte mobile dello stativo... così va su e giù con la fotocamera.

Ave!

Q.

P.S.  ma lo stativo fatto si trova in giro?  Se non costasse una cifra esagerata... magari usato...

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No, è una lastrina di vetro normale. La foto viene fatta attraverso il vetro inclinato che polarizza la luce.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lo stativo è fatto dai Fratelli Lamanna. Non saprei se si riesce a trovarlo usato. So che costa un botto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cercato in giro, usato nulla e loro, sul loro sito, hanno un'immagine ma non dicono da chi è commercializzato.

Ho il sospetto che non lo producano più.

Però se il vetro è un normale vetrino da 2mm di spessore credo di riuscire a produrre il tutto in autonomia.

Domani vedo di approntare un progettino per creare la cornice e il morsetto per attaccarlo al mio stativo.

🙂

Ave!

Q.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

É piuttosto probabile che non lo producano più a meno che non ti metta in comunicazione con loro via email. Per quanto riguarda un progetto analogo...lo schema da eseguire non è difficile, visto che hai la possibilità di poterlo progettare e costruirlo. Unica cosa da tenere a mente e che la lastrina di vetro inserita tra obiettivo e soggetto da fotografare sia basculante.

Carlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una volta fotografavo anch'io, anzi facevo fare le foto da Scopel di Milano. Da una decina d'anni uso solo lo scanner

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 30/3/2019 at 08:20, Riccardo Paolucci dice:

Una volta fotografavo anch'io, anzi facevo fare le foto da Scopel di Milano. Da una decina d'anni uso solo lo scanner

Scanner?  Con le monete?  E funziona?

Pensavo che la luce forte e verticale appiattisse tutti i rilievi nascondendo i particolari della moneta... ma visto che provare mi costa poco, ora mi scannerizzo un paio di sesterzi e vedo come vengono! 🙂

Funzionasse bene sarebbe una panacea!

Ave!

Quintus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bèh in effetti non è il massimo per i rilievi, ma lo scanner è molto pratico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chiedo scusa anticipatamente per la schiettezza, ma dal momento che l'obiettivo è vendere, si dovrebbero presentare le monete al meglio, puntando al massimo risultato, non alla praticità. alcuni post fa ho postato degli esempi, risultato che con lo scanner sarebbe assolutamente impossibile ottenere. 

un ulteriore esempio che vale più di mille parole...

Senza_titolo-1.JPG

Senza titolo-2.JPG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono d'accordo ma dopo 36 anni non credo che la Clientela abbia dubbi su ciò che pongo in vendita, anzi mi dicono che sono troppo severo sulle conservazioni 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
48 minuti fa, Riccardo Paolucci dice:

Sono d'accordo ma dopo 36 anni non credo che la Clientela abbia dubbi su ciò che pongo in vendita, anzi mi dicono che sono troppo severo sulle conservazioni 😉

 beh, la clientela si può sempre espandere... e per prendere nuovi clienti credo che la presentazione con lo scanner sia limitante e qualitativamente insufficiente.

Fermo restando, che per un Collezionista "vedere" una bella moneta rimanga la cosa fondamentale. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
49 minuti fa, Riccardo Paolucci dice:

Sono d'accordo ma dopo 36 anni non credo che la Clientela abbia dubbi su ciò che pongo in vendita, anzi mi dicono che sono troppo severo sulle conservazioni 😉

Si, ma non è questo il punto. Chiunque voglia comprare una moneta anche dal venditore più onesto ed affidabile del mondo deve essere attirato da una bella immagine. E' vero che non compra foto, ma...anche l'occhio vuole la sua parte. Poco importa la conservazione dichiarata.

Carlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispolvero questo vecchio post interessante sulla fotografia e tecniche di riproduzione. In questi giorni, con abbondanza di tempo a disposizione per le note vicende del virus, ma anche da quanto emerso in alcuni topic del forum, alcuni di noi si cimentano con nuovi artifici per rendere migliore il proprio "repertorio fotografico". Almeno per me tante sono le prove, numerosi gli insuccessi, ma la testardaggine a volte viene premiata.

Un esempio di parziale successo, dovuto ad alcune manchevolezze a cui non riesco a porre rimedio almeno al momento, è questo scudo da 5 Lire di Maria Luigia del Ducato di Parma del 1815. Fotografato sempre in verticale con lo stativo, non veniva mai esaltato nei rilievi ben definiti e nella patina. 

Mi piacerebbe conoscere le vostre esperienze ed i vostri successi per colmare le mie lacune.

Carlo

 

010.JPG

008.JPG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 6/4/2019 at 07:29, ilnumismatico dice:

chiedo scusa anticipatamente per la schiettezza, ma dal momento che l'obiettivo è vendere, si dovrebbero presentare le monete al meglio, puntando al massimo risultato, non alla praticità. alcuni post fa ho postato degli esempi, risultato che con lo scanner sarebbe assolutamente impossibile ottenere. 

un ulteriore esempio che vale più di mille parole...

Senza_titolo-1.JPG

Senza titolo-2.JPG

Salve , posso chiederti una "dritta" per fotografare le monete periziate? cioè quelle sigillate in bustina. Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 ore fa, GAUDEN dice:

Salve , posso chiederti una "dritta" per fotografare le monete periziate? cioè quelle sigillate in bustina. Grazie

Se intendi scontornarle è richiesto l'uso di un programma di fotoritocco come photoshop.
Sul mio sito troverai una guida introduttiva alla fotografia monetale, sezione news: www.ilnumismatico.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora