Lugiannoni

PANORAMA NUMISMATICO - gennaio 2019

Recommended Posts

Panorama Numismatico nr.346 – Gennaio 2019

 

Copertina Panorama Numismatico 346

In copertina, La datazione di una moneta anonima e qualche nota sulla monetazione in rame mantovana, di Lorenzo Bellesia: quasi tutti gli autori datano una monetina mantovana ai primi del Cinquecento ma peso e stile fanno ritenere che sia da spostare oltre un secolo in avanti.

Troverete, all’interno

Per le curiosità numismatiche:

  • Gianni Graziosi parla del papero più ricco del mondo, ideato nel 1947 dall’artista statunitense Carl Banks, e dei suoi rapporti con il denaro e con la numismatica, in Sincera gratitudine a Zio Paperone.

 

Per la monetazione antica:  

  • Corrado Marino illustra una serie di straordinari solidi, tra cui quelli recentemente rinvenuti nel tesoretto di Como, in Il declino inarrestabile dell’Impero Romano d’Occidente e l’affermarsi di quello d’Oriente.

Per la monetazione italiana medievale e moderna:

  • Angelo Sfoglia illustra una rarissima variante di grosso di terzo tipo battuto nella zecca di Aosta da Carlo II duca di Savoia IX, detto il Buono.
  • Pier Maria Fossati torna sul problema della datazione dei quattrini di Castro, traendo alcune conclusioni sulla base degli esemplari ritrovati nel Sarcofago di Catervio e dei dati derivanti dai Capitoli di Zecca, in Alcune note sui quattrini di Castro.
  • I quattrini di rame a nome di papa Innocenzo X si possono dividere facilmente tra quelli battuti a Roma negli anni di pontificato I e II, e quelli battuti a Gubbio dall’anno III in poi. Ne parla Lorenzo Bellesia in Un quattrino inedito di Innocenzo X battuto a Roma.
  • Claudio Cassanelli, Guglielmo Cassanelli e Alberto Muscio parlano delle monete in mistura modenesi, riportando notizie da documenti d’archivio e stilando un catalogo comprensivo dei conii oggi noti, in Zecca di Modena. Ercole III d’Este duca di Modena, Reggio & Mirandola (1780-1796). La muraiola.

Per le notizie varie di numismatica:

  • Dall’epoca Fenicia al Rinascimento, sono molte le specie ittiche che compaiono sulle monete. Alberto Castellotti ne fa una interessante rassegna in Il pesce nella numismatica.

Per la rubrica Notizie dal Mondo Numismatico, si parla della nomina di Giuseppe Ruotolo a nuovo presidente dell’Accademia Italiana di Studi Numismatici.

Per la rubrica Emissioni numismatiche, si parla delle emissioni commemorative e in oro 2018 della Città del Vaticano.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 4/1/2019 at 19:09, Lugiannoni dice:

Per la monetazione antica:  

  • Corrado Marino illustra una serie di straordinari solidi, tra cui quelli recentemente rinvenuti nel tesoretto di Como, in Il declino inarrestabile dell’Impero Romano d’Occidente e l’affermarsi di quello d’Oriente.

Molto interessante!

Ave!

Quintus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 4/1/2019 at 19:09, Lugiannoni dice:

 

  • Gianni Graziosi parla del papero più ricco del mondo, ideato nel 1947 dall’artista statunitense Carl Banks, e dei suoi rapporti con il denaro e con la numismatica, in Sincera gratitudine a Zio Paperone.

Personalmente credo che anch'io debba ringraziare anche solo un minimo il vecchio Zio Paperone che, con le sue avventure, credo abbia influito sul mio interessamento alla numismatica quand'ero ragazzo sia col mito della "numero uno" sia con le avvincenti vicende di ambito numismatico. Ne ricordo una in particolare nella quale andava alla ricerca di monete ultra-rare per vincere una sfida con Rockerduck riguardo chi avesse la raccolta più "importante" [importante in senso economico, tenendo conto del punto di vista].

Credo siano state proprio queste vicende a spingermi nella ricerca delle vecchie monete che avevo in casa, dalle quali è cominciato il mio viaggio nella numismatica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sicuramente...onore al merito per lo zio Paperone. A suo demerito però debbo dire anche che ha dato brutte abitudini ai vari raccoglitori di monete inculcando la pessima usanza di lucidare le monete. Non era raro che per punizione spedisse in deposito con straccio e flacone di Sidol il povero nipote Paperino a ripulire e lustrare le montagne di monete dove il vecchio zio amava tuffarsi. Abitudini a quanto pare dure a morire anche ai giorni nostri nella vita reale.

Carlo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora