R-R

Regno Sardo Piemontese - Regie Finanze

Recommended Posts

Questo e' uno de pochissimi eseplari di una rara emissione per l'isola di  Sardegna

5 Scuti da 12,5 lire sarde , completo di firme e numerazione, emesso;

fino a pochi anni fa  se ne conoscevano solo 2 esemplari emessi, e un certo numero di esemplari non emessi privi di firme e numerazione; tutti gli esemplari conosciuti (tutti...6 o 7 al massimo!!) sono in basso stato di conservazione, come l'esemplare che qui mostriamo

yf4eo.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Meravigliosa rarità 07/1781, il biglietto appare perfettamente integro senza operazioni di restauro..Un esemplare bellissimo.

Potresti indicarmi meglio lo scopo e la funzione di queste emissioni?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In questo periodo storico, stiamo  parlando di un periodo dove nascono le prime MONETE di CARTA, i Regnanti trovano una nuona idea per sovvenzionarsi (guerre, feste e fasti...ecc..) ritirare della pregiata moneta metallica sostituendola con dei titoli cartacei che ne equivalessero il nominale; a dire il vero la popolazione non prese tanto bene questa idea...e spesso e volentieri queste monete di carta , veniva acettate solo per 1/3 o giu' di li , del loro valore facciale; questo fece si' sche le autorita' obbligassero, pena pesantissime sanzioni e confische , ad accettare questi biglietti per l'ntero importo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

come anche sappiamo, nell'Isola di Sardegna, pur facendo parte del regno  Sardo Piemontese, non circolavano le stesse monete che circolavano in Piemonte....ma delle monete coniate appunto solo per gli isolani...e cosi' anche per le banconote...che pero' nell'isola di Sardegna penso abbiano circolato pochissimo; i due tagli sono un 50 lire del 1780 ( conosciuto solo in FDS , completo di matrice e non circolato, e i 5 scuti del 1781 , conosciuto appunto in pochissimi esemplari);

a me e' noto un solo 50 lire del 1780 circolato REALMENTE, privo della matrice; dico realmente circolato perche' fino alla meta' degli anni 80 si diceva e si scriveva che il biglietto da 50 lire del 1780, appunto reperibile

sempre in FDS e completo di matrice, fosse stato approntato ma mai entrato in circolazione; alla fine degli anni 80 fu rinvenuto , a Cagliari. un documento dove attestava che in una certa data...davanti al palazzo della signoria di Cagliari, venivano "abbruciati un certo numero di banconote da 5 Scutio...e un certo numero di banconote da 50 Lire , poiche' rese assai logore dalla circolazione"; assieme a questo documento , all'interno dei vari fogli, conetenti il numero di serie di ogni biglietto distrutto, vi era appunto un biglietto da 50 lire che qualche santo abbruciatore ha savato dall'abbruciamento..

spero prossimamente di poter fornire immagini del biglietto  e de l Regio decreto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

come anche sappiamo, nell'Isola di Sardegna, pur facendo parte del regno  Sardo Piemontese, non circolavano le stesse monete che circolavano in Piemonte....

Grazie Riccardo mi ha incuriosito che questa emissione era specificatamente per l'isola sarda. Pensavo era mirata a finanziare qualche evento o per esigenze legate all'isola...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

a me e' noto un solo 50 lire del 1780 circolato REALMENTE, privo della matrice; dico realmente circolato perche' fino alla meta' degli anni 80 si diceva e si scriveva che il biglietto da 50 lire del 1780, appunto reperibile

sempre in FDS e completo di matrice, fosse stato approntato ma mai entrato in circolazione; alla fine degli anni 80 fu rinvenuto , a Cagliari. un documento dove attestava che in una certa data...davanti al palazzo della signoria di Cagliari, venivano "abbruciati un certo numero di banconote da 5 Scutio...e un certo numero di banconote da 50 Lire , poiche' rese assai logore dalla circolazione"; assieme a questo documento , all'interno dei vari fogli, conetenti il numero di serie di ogni biglietto distrutto, vi era appunto un biglietto da 50 lire che qualche santo abbruciatore ha savato dall'abbruciamento..

spero prossimamente di poter fornire immagini del biglietto  e de l Regio decreto

attenderemo tutti queste ulteriori e preziose immagini... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

carissimi amici buona sera a tutti....

ogni promessa e' un debito....e come promesso vi invio le immagini del regio decreto , datato 1798...

14468lv.jpg

width=500 height=375http://i45.tinypic.com/nysql0.jpg[/img]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

come si possono vedere, anche solo da questi due fogli ( il decvreto e' composto da altri fogli, contenenti solo i nemeri di serie delle banconote da distruggere) vi sono elencai sia i biglietti da 5 scuti, sia i biglietti da 50 lire...questa e' la prova tangibile che anche il biglietto da 50 lire ha circolato...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ecco il 50 lire...comelo si vede sempre...copleto di firme...numerazione e matrice....non entrato in circolazione....

15mgrhk.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille Riccardo con questo tuo intervento hai reso questa discussione davvero preziosa per tutti gli studiosi del settore...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ed ecco qui invece il biglietto ( l'unico conosciuto fino adesso) circolato, mancante di matrice, con tanti segni inequivocabili di circolazione...firme di girata...rinforzo d'epoca  su piega centrale....macchie e ossidazioni da circolazione

4tof9c.jpg

width=500 height=336http://i46.tinypic.com/10qkyvq.jpg[/img]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Meraviglioso un esemplare unico e di grandissimo valore..le firme sono perfettamente leggibili  :o :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti per questa interessante discussione...ho trovato il link sul profilo Facebook del sito e ho deciso di iscrivermi per leggere questa discussione..ne è valsa veramente la pena!

Pasquale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bellissime queste rarità, volevo anche far vedere questa banconota emessa dalle regie finanze del Regno di Sardegna:

 

post-459-0-19260100-1395786280_thumb.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche questa............., cosa ne dite?

 

Sono due splendidi esemplari anche se non della rarità di quelli caricati da R-R

 

post-459-0-08709500-1395786463_thumb.jpg

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti @@4mori , spero che @@R-R ti potrà dare maggior informazioni a riguardo 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vi posto un 50 Lire FDS mai circolato, firmato.

 

post-244-0-97660200-1396802831_thumb.png

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Molto interessante Roberto...immagino che sarà anche molto rara.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non so se sia rara. Noto che oggi si preferisce collezionare qualcosa di più moderno. Personalmente per la cartamoneta mi affascinano di più questi pezzi antichi.

Questa la comprai molti anni fa quando di collezionare biglietti non se ne parlava proprio. La trovai al mercato delle pulci assieme a un'altra simile a una già postata qui,  e a alcuni pezzi della repubblica romana e a un paio di Banco di Santo Spirito.Oltre naturalmente ad alcuni assignats della rivoluzione francese.

Spesi una miseria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bel colpo cartasmatico.

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bellissimo il 50 lire FDS, sono dei pezzi assolutamente interessanti, a differenza delle monete le banconote sono molto più recenti come introduzione, quindi è possibile conoscere la loro storia al completo, anche se le sorprese anche in questo campo non mancano mai, come l'articolo apparso sulla rivista di Marzo de "Il Giornale della numismatica" su un ritrovamento di un tesoro di banconote del periodo Fascista ed antecedenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora