Recommended Posts

Gran belle monete...e di grande interesse per i monumenti raffigurati nelle prime tre.

Si potrebbe avere ragguagli sugli stessi...di cosa si tratta? Monumenti noti: chiese, palazzi, fortezze...?

Grazie a chi vorrà collaborare...quando l'arte, la storia e l'architettura si fondono nelle monete...è festa grande ragazzi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Opera d’arte di pittura veneziana risalente alla prima metà del Trecento, il trittico di Santa Chiara è composto da:
– Una tavola centrale con 36 riquadri, di cui 34 raffigurano episodi della vita di Gesù e gli ultimi 2 la morte di Santa Chiara e le stimmate di San Francesco;
– Due portelle laterali dove a sinistra appaiono i Santi Giovanni Battista e Giovanni Evangelista, San Giusto e San Sergio, San Lazzaro e Sant’Apollinare; a destra La Pietà e la Madonna della Misericordia, un Vescovo con un ramo d’ulivo, Santa Barbara, Santa Caterina e Santa Margherita.
A trittico chiuso sono raffigurati sull’ala sinistra San Cristoforo e su quella destra San Sergio con l’alabarda di Trieste a conferma che l’opera venne eseguita per la città.
Il grande riquadro centrale è attribuito al maestro di maniera bizantina Marco Veneziano e datato intorno al primo decennio del XIV secolo.
Le portelle laterali sono riconducibili invece a Paolo Veneziano, primo importante esponente della pittura veneziana del Trecento o a un suo strettissimo collaboratore.

Il dipinto apparteneva in origine al Monastero di San Cipriano le cui monache avevano aderito alla regola di Santa Chiara fin dall’epoca della sua fondazione nel 1278 per poi passare nel 1367 a quella di San Benedetto.
Nella seconda metà dell’Ottocento il prezioso trittico fu donato al dottor Lorenzutti, medico e letterato triestino che poi lo lasciò in eredità al Comune di Trieste per essere visibile al pubblico

image.png.4ece3c6b0ed437513e1700110678d871.png

Nel riquadro rappresentante i santi Giusto e Servolo si può osservare il modellino del primo municipio di Trieste (a detta di molti studiosi)

image.png.aa88b41551783318e967b029154297cc.png

image.png.406ce8f15a3dc26f5292f12df07aeb29.pngUn confronto con la moneta di Volrico sembra inevitabile...image.png.27668bb40039c06525e0dba7e94a4a52.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come ben detto dall'amico Andrej Štekar (quindi non mi si può accusare di copiare....😜) la moneta del Vescovo Givardo, come le "sorelle" di Aquileia/Lubiana/Kostanjevica

image.png.bba41b8109a0e72f8ea0405641530870.png

porta impressa quella che potrebbe essere la rappresentazione della chiesa del Santo Sepolcro a Gerusalemme

image.png.27f410ea866adf9c6d906d1d230498e1.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

Molto interessante; ma.. e la prima moneta postata da Riccardo?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grande!!!

Non ci si collega per un po' e si perdono questi splendori.

Devo dire che anche il buon Albertus comes ha il suo perchè (se penso al mio, acciaccato e senza un pezzetto ...). Complimenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sul tema in topic, in verità interessantissimo, posto questo esemplare di prossima licitazione

aquileia.jpg.2b6575a9d56c13ad8433639e855ce92b.jpg

30R(1).jpg.732a8319f2a38b7aa8fae0259a5a4910.jpg

Monete 30 Aquileia. Volchero (1204-1218). Denaro AG gr. 1,22. Bernardi 11. MEC12, –. Rarissimo e in stato di conservazione eccezionale, q.FDC
Base d'asta: € 3'000 
 
Mi chiedo
- se vale questa stima o il momento che privilegia la qualità fa il prezzo...anche se l'epigrafe è decentrata al diritto e ionsussistente parzialmente...il che è un difetto non da poco.
- se veramente trattasi di un R3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo pezzo di Volchero è in effetti un R4 e la base d'asta è congrua per il difetto che possiede nell'epigrafe. Fosse stato tutto a posto sarebbe andata come base a 4000/5000 €

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 5/4/2019 at 09:52, andreakeber dice:

Come ben detto dall'amico Andrej Štekar (quindi non mi si può accusare di copiare....😜) la moneta del Vescovo Givardo, come le "sorelle" di Aquileia/Lubiana/Kostanjevica

image.png.bba41b8109a0e72f8ea0405641530870.png

porta impressa quella che potrebbe essere la rappresentazione della chiesa del Santo Sepolcro a Gerusalemme

image.png.27f410ea866adf9c6d906d1d230498e1.png

Oh finalmente citi le fonti 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, andreakeber dice:

Ma nessuno ha osservato la legenda del rovescio?

+ CIVITAƧ • AQVILEGIA •

😜

Cosa vuoi dire Andrea? Scusami ma non ho competenze specialistiche al riguardo...🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Piakos dice:

Cosa vuoi dire Andrea?

Che è una variante rara, da ignorante (e lo sarò sempre) non l'ho trovata citata in nessun testo da me letto (C.N.I., Bernardi, Puschi....)

image.png.289eb57feba002416f66e71c5b69600a.png

ed ecco un piccolo riasunto:

image.png.a4cb6c7444a02342e0cd1cdba80576ad.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
57 minuti fa, Piakos dice:

Cosa vuoi dire Andrea? Scusami ma non ho competenze specialistiche al riguardo...🙂

Ed in questo caso ha ragione Andrea. Sono andato a controllare tutte le mie schede, fatte rigorosamente a mano dal 1982 ad oggi, e non c'è traccia di questa variante. Forse siamo di fronte ad un UNICUM

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottimo ragazzi...!!

Ma, sommessamente e personalmente, le varianti in letteratura, a meno non  dimostrino qualche implicazione storica importante, non mi hanno mai coinvolto.

Non si può pagare il doppio o il triplo ma nemmeno un premio del 40% oltre la norma ...per una lettera diversa o in  o una posizione diversa o per  un simbolo diverso...o cose analoghe.

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Piakos dice:

Ottimo ragazzi...!!

Ma, sommessamente e personalmente, le varianti in letteratura, a meno non  dimostrino qualche implicazione storica importante, non mi hanno mai coinvolto.

Non si può pagare il doppio o il triplo ma nemmeno un premio del 40% oltre la norma ...per una lettera diversa o in  o una posizione diversa o per  un simbolo diverso...o cose analoghe.

La pensi come me. Tutte le varianti che ho acquistato per le mie medioevali nel tempo le ho cedute tutte

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Riccardo Paolucci, @Piakos,  non voglio sostenere che le varianti siano il top del collezionismo e forse c'è chi può tentare di specularci, tuttavia rappresentano il prodotto di un nuovo conio o di uno vecchio modificato e la loro  conoscenza è utile per calcolare il numero di conii usati e conseguentemente ipotizzare la quantità di monete emesse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Lugiannoni dice:

@Riccardo Paolucci, @Piakos,  non voglio sostenere che le varianti siano il top del collezionismo e forse c'è chi può tentare di specularci, tuttavia rappresentano il prodotto di un nuovo conio o di uno vecchio modificato e la loro  conoscenza è utile per calcolare il numero di conii usati e conseguentemente ipotizzare la quantità di monete emesse.

Nessun dubbio al riguardo...giusto e scientifico! Ma commercialmente...non li trovo all'altezza! Gridano subito all'unicum!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Piakos dice:

Nessun dubbio al riguardo...giusto e scientifico! Ma commercialmente...non li trovo all'altezza! Gridano subito all'unicum!

Sono perfettamente d'accordo😀

Share this post


Link to post
Share on other sites

In trattativa per cedere tutta la mia Collezione delle zecche medioevali delle zecche minori delle Tre Venezie (150 pezzi compresi i due denari di Lubiana). Incasso e non ne voglio più sapere o nicchio ancora?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 8/4/2019 at 00:06, Piakos dice:

Sul tema in topic, in verità interessantissimo, posto questo esemplare di prossima licitazione

aquileia.jpg.2b6575a9d56c13ad8433639e855ce92b.jpg

30R(1).jpg.732a8319f2a38b7aa8fae0259a5a4910.jpg

Monete 30 Aquileia. Volchero (1204-1218). Denaro AG gr. 1,22. Bernardi 11. MEC12, –. Rarissimo e in stato di conservazione eccezionale, q.FDC
Base d'asta: € 3'000 
 
Mi chiedo
- se vale questa stima o il momento che privilegia la qualità fa il prezzo...anche se l'epigrafe è decentrata al diritto e ionsussistente parzialmente...il che è un difetto non da poco.
- se veramente trattasi di un R3

INVENDUTO

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Riccardo Paolucci dice:

In trattativa per cedere tutta la mia Collezione delle zecche medioevali delle zecche minori delle Tre Venezie (150 pezzi compresi i due denari di Lubiana). Incasso e non ne voglio più sapere o nicchio ancora?

Alcune chicche...

AQ10a Pellegrino II.jpg

AQ12 Volchero.jpg

AQ15a Bertoldo.jpg

AQ16b Bertoldo.jpg

AQ33 Pietro.jpg

GORIZIA - Engelberto.jpg

GORIZIA - Alberto II CNI 11.jpg

Tallero 1653.jpg

Lubiana - Bernardo con grifone.jpg

Lubiana - Bernardo.jpg

Pao.1  Wolcango.jpg

Pao.2 Givardo.JPG

Pao.3 Givardo.jpg

Pao.4 Givardo.jpg

Pao.5 Corrado.JPG

Pao.6 Leonardo.jpg

Pao.8 Volrico.jpg

Pao.9 Volrico.jpg

Pao.10 Il Comune.jpg

Pao.16 Arlongo.JPG

Pao.19 Rodolfo.JPG

Latisana.jpg

Edited by Riccardo Paolucci

Share this post


Link to post
Share on other sites

Due superchicche acquistate ad un'Asta Hess Divo tanti anni fa ed un'altra presa da Kunker

GO.jpg

GO 2.jpg

Volchero.jpg

Edited by Riccardo Paolucci

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, Riccardo Paolucci dice:

Due superchicche acquistate ad un'Asta Hess Divo tanti anni fa ed un'altra presa da Kunker

GO.jpg

GO 2.jpg

Volchero.jpg

tua collezione? ...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this